Astronomia

Cosa può usare una persona normale per vedere le stelle?

Cosa può usare una persona normale per vedere le stelle?

La cosa che preferisco in questo mondo è guardare le stelle, ma vivo a New York, quindi non riesco mai a vedere le stelle. Mi chiedevo se qualcuno conoscesse un dispositivo che posso collegare a uno smartphone che mi permetterebbe di guardare le stelle e vederne effettivamente alcune? Non posso permettermi di comprare un telescopio costoso. Sono uno studente e voglio solo vedere delle stelle. Grazie a chiunque possa aiutare.


Binocolo.

Questo non si collegherà a uno smartphone, non tutto nella vita si vede meglio attraverso uno schermo. La fotocamera di uno smartphone è notevole, ma i tuoi occhi sono molto più sensibili in condizioni di scarsa illuminazione. Il binocolo renderà visibili molte più stelle, anche in luoghi fortemente inquinati dalla luce.

Un binocolo è abbastanza economico per gli studenti. Sono classificati come, ad esempio, 10x50, che significa ingrandimento 10x, e obiettivi da 50 mm. Vuoi che il secondo numero sia grande, il che significa che il binocolo raccoglie più luce. Spesso si pensa che il 10x50 sia un buon compromesso tra raccolta leggera e peso. Non vorrai "zoom" o "visione notturna" o altre funzionalità simili.


Se vivi in ​​una città, prenderei un binocolo come hanno detto gli altri. Ma organizzerei anche un viaggio in campagna. Vivo a 2 ore da una grande città e il cielo è ancora abbastanza scuro da vedere migliaia di stelle, la Via Lattea e persino la galassia di Andromeda (debolmente).

Se prendi un binocolo, la prima cosa che guarderei sono le Pleiadi. Possiamo vedere sei delle stelle ad occhio nudo, con il binocolo, puoi vedere molto di più nell'ammasso. La prossima cosa che avrei trovato era la nebulosa nella cintura di Orione.


Sono una persona troppo normale. Mi trovo in una situazione simile mentre rimango a Mumbai. Anch'io non voglio comprare niente di costoso. Ecco come lo affronto.

  1. Sessioni di osservazione delle stelle lontano dalla città. Vado alle sessioni di osservazione delle stelle organizzate dai gruppi di astronomia locali ogni mese. Preferisco visitare due volte l'anno. Uno è aprile e l'altro da ottobre a dicembre. In questo modo copro sia Sky d'estate che d'inverno.

Ci vogliono 3 ore per viaggiare in un modo lontano dall'inquinamento luminoso. Frequento queste sessioni da 4 anni. Hanno telescopi riflettori Dobson da 8 pollici e 10 pollici. Attraverso di essa si possono facilmente vedere macchie di galassie, nebulose e ammassi. Ho fatto partecipare mia madre a queste sessioni, era felice e sorpresa di vedere Giove e le sue lune attraverso il telescopio. Ti suggerisco di partecipare a queste sessioni una volta ogni tanto.

  1. Mappe Stellari o App Prima di andare a dormire, uso l'app Star per trovare costellazioni, asterismi e pianeti. Le app di Thesr utilizzano la mappa stellare in tempo reale nell'app per la notte. È utile sapere quando salgono e tramontano.

Ho acquistato l'app Sky Safari e la uso da 2 anni. Ci sono anche incredibili versioni gratuite come Stellarium.

Il binocolo però può aiutarti a guardare le stelle invisibili ad occhio nudo. È un ottimo inizio, ma trovo che usare i telescopi partecipando alle sessioni di osservazione delle stelle sia un modo più efficace per guardare le stelle.


Cosa può usare una persona normale per vedere le stelle? - Astronomia

I contendenti: il cannocchiale da osservazione 20X-60X 80mm di Orion e lo Short Tube 80

Puoi usare un cannocchiale per l'astronomia?

Ricevo sempre questa domanda dagli osservatori terrestri. La mia risposta di solito esegue qualcosa del tipo:

1) Per le osservazioni terrestri, hai bisogno di qualcosa chiamato a cannocchiale.

2) Non ne so molto di cannocchiali (a parte alcune rapide sbirciate attraverso alcune unità incredibilmente costose di Leica e Swarovski)

3) Vedi se c'è qualcuno sul web che fa quello che faccio io, tranne che con i cannocchiali.

Ma col tempo mi sono chiesto: puoi usare un cannocchiale per l'astronomia? Durante l'inverno nevoso da record 2014-2105, ho avuto molto tempo per riflettere su domande come questa. Durante la navigazione nel sito Web di Orion durante le vacanze, in qualche modo ho trovato il loro cannocchiale da $ 299, n. 52421, nel mio carrello. È arrivato due giorni dopo in un lungo contenitore di cartone. L'ambito è spesso scontato controlla il sito di Orion se sei interessato ad acquistarne uno. Il cannocchiale ha un corpo rotante, una piccola manopola di messa a fuoco "all'indietro" sul lato destro, un oculare zoom 20X-60X non rimovibile, un sottile copriobiettivo in plastica avvitato e un blocco di montaggio da 1/4" X 20. Ho attaccato a quest'ultimo una piastra di montaggio compatibile con Vixen e l'ho posizionata sul mio CG-5.

Orion's Short Tube 80 ($ 199, controlla il sito web di Orion per i prezzi attuali e le possibili offerte speciali di liquidazione) è stato recensito parecchie volte su questo sito e altrove. Il cannocchiale è una quantità nota nel nostro hobby come un cannocchiale rapido di qualità decente ea basso costo. Al momento della stesura di questo articolo, viene fornito molto ben arredato per il suo prezzo: anelli, piastra, cercatore 8X40, oculari Expanse da 20 mm e 9 mm e una bella custodia con cerniera.

Con la vendita di Orion sul cannocchiale, i due cannocchiali hanno lo stesso prezzo. Tuttavia, il cannocchiale manca di un cercatore. Ho un Rigel Quik Finder ($ 45) che ho attrezzato per piccoli cannocchiali. Ho praticato alcuni fori nella base del cercatore e ho infilato un pezzo di elastico che ho preso da Wal-Mart ($ .97) come soluzione rapida. Se pensi che deturpi il mirino, dovresti sapere che lo uso anche sul mio Questar (quel forte rumore che hai appena sentito è l'orda di Questarphiles che mi spara e-mail sgradevoli). Anche la piastra Vixen costa circa $ 20, quindi tienilo in considerazione se intendi usare il mirino come ho fatto io.

Mike T e John R si sono uniti a me quella notte. Abbiamo montato entrambi i cannocchiali su supporti CG-5 e siamo andati ad osservare con tempo a una cifra. Ho interrogato i ragazzi sui loro pregiudizi in anticipo. Siamo tutti di parte, ovviamente, ma in questo caso nessuno di noi aveva idea di come sarebbe andata a finire. Abbiamo posizionato i telescopi a circa 20 piedi di distanza e abbiamo camminato tra di loro. Per abbinare i poteri, abbiamo usato l'oculare Expanse da 20 mm in dotazione per 20X e un Radian da 6 mm per corrispondere quasi al 60X nel cannocchiale.

Abbiamo testato entrambi i cannocchiali su Procyon. Lo Short Tube 80 è andato abbastanza bene, considerando il suo prezzo. C'era pochissima aberrazione sferica, con l'atteso alone di falsi colori. Il cannocchiale ci ha dato un po' di più di cui parlare. Ha una traccia di astigmatismo. Aveva all'incirca la stessa quantità di falsi colori, ma l'aberrazione era più rosa di quanto ci aspettassimo. Classificherei il cannocchiale come acromatico e, dato il suo prezzo, sono rimasto sorpreso che lo star test non fosse molto peggio, con tutti quei prismi in mezzo.

Su Giove a 60X in entrambi i telescopi, le viste erano di nuovo troppo vicine per essere chiamate. Questa notte si potevano vedere tutte e quattro le lune, insieme a due fasce di nuvole sulla superficie del pianeta. Ogni volta che uno di noi pensava di preferire l'uno all'altro, si vedeva che le condizioni si mettevano in mezzo. È una buona cosa che il cannocchiale sia arrivato a 60X, perché l'immagine stava già iniziando a degradarsi a quella potenza. Abbiamo notato la stessa cosa nello Short Tube 80. Nessuno dei due cannocchiali trascorrerà molto tempo ad alta potenza. Un altro pareggio.

Il cielo profondo ha prodotto lo stesso risultato. Sulla Nebulosa di Orione, entrambi i telescopi sembravano uguali, sia a 20X che a 60X.

Qualunque cosa facessimo, gli oscilloscopi erano quasi identici dal punto di vista ottico. Sono rimasto sorpreso: mi aspettavo che uno fosse chiaramente migliore dell'altro, ma non è andata così.

Meccanicamente, era una storia diversa. Costruito per l'uso terrestre, il cannocchiale non ha le comodità astro-specifiche dello Short Tube 80. Abbiamo continuato a cercare in giro per trovare il piccolo focheggiatore, ad esempio, un compito reso più difficile da mani guantate. E non so perché, ma un angolo di visione di 45 gradi mai sembra che vada bene per l'astronomia. Il cannocchiale ha vinto punti di convenienza minori per il suo corpo rotante e l'obiettivo zoom, ma nel complesso, abbiamo tutti ritenuto che lo Short Tube 80 fosse più facile da usare.

Quindi è una chiamata ravvicinata, ma se dovessimo scegliere, tutti noi prenderemmo lo Short Tube 80 se avessimo bisogno di andare ad osservare.

Per un riferimento oggettivo, ho portato con me il mio TeleVue 85 ($ 2300, solo OTA). Come si è confrontato? Mettiamola così. Ricorda in Star Trek quando si sono teletrasportati per trovare due primitive fazioni in guerra?

Aspettare. che descrive molto Star Trek Episodi.

Il TeleVue 85 ha camminato su tutto il cannocchiale e l'Orion Short Tube 80. I neri erano più neri, le stelle focalizzate su punti incredibilmente piccoli e il contrasto era profondo e soddisfacente. Falso colore a sinistra Procione e Giove. Sul pianeta, siamo stati in grado di spingere la potenza a 200X e sembrava ancora buono. La Nebulosa di Orione era sospesa a mezz'aria e aveva quella qualità di allungare la mano e toccarla. Nessuno dei due telescopi economici appartiene alla stessa categoria del TeleVue 85. A quasi dodici volte il prezzo, farebbe meglio a consegnare la merce. Ma c'è una vera differenza, e se non hai mai guardato attraverso un buon apo, visita una festa di star locale qualche volta e concediti i suoi panorami.

Quindi - per rispondere alla domanda. Puoi usare un cannocchiale per l'astronomia? La risposta è si. Se sei principalmente un osservatore terrestre che vuole guardare il cielo notturno di tanto in tanto, farà il doppio lavoro per sbirciare velocemente. Se sei un lettore abituale di questo sito web, tuttavia, penso che sia ancora meglio spendere i soldi per un telescopio specifico per l'astro.


Le 5 migliori tende per osservare le stelle

Questa tenda, che è di Moutainsmith, ha un uso di tre stagioni, il che significa che puoi usarla nella maggior parte delle condizioni meteorologiche avverse. In effetti, la tenda ha un pavimento in stile vasca da bagno in modo che sia molto difficile che l'umidità si accumuli sul pavimento della tenda.

Per osservare le stelle, questa tenda è abbastanza impressionante. Quando la notte è limpida, tutto ciò che devi fare è rimuovere il telo antipioggia, questo fornisce una vista abbastanza libera del cielo notturno per le persone che soggiornano in questa tenda per due persone.

  • Il montaggio della tenda è molto semplice, infatti, Mountainsmith utilizza la codifica a colori e i ganci a J per rendere molto facile il montaggio di questa tenda.
  • È progettato per ospitare comodamente due persone.
  • La tenda ha una disposizione a due vestiboli. Ciò significa che puoi riporre cose come scarpe e zaini proprio fuori dalla tenda senza che si bagnino.
  • Nonostante il fatto che questo abbia due vestiboli, sono piuttosto piccoli.
  • Il materiale potrebbe essere più resistente e può sicuramente abradere se non stai attento.
  • I pali Yunan in lega di alluminio della serie 7000 possono rompersi abbastanza facilmente.

Stelle? O qualcos'altro?

Con ciò che viene presentato, è difficile dire cosa siano. A me l'immagine a sinistra sembra una scia di condensa e l'immagine a destra sembra una stella luminosa vista attraverso le nuvole, ma l'assenza di ulteriore contesto rende impossibile saperlo con certezza.

Tuttavia, c'è un difetto nel modo in cui questi dati sono stati raccolti che all'inizio potrebbe non essere intuitivo. Quando scatti un'immagine, raccogli una griglia di pixel. Quella griglia di pixel sono tutti i dati che hai e nessun algoritmo di ridimensionamento, non importa quanto sia buono, è in grado di "aggiungere" dettagli ai dati originali. Quando ridimensioni, screencap e ridimensiona, il tuo telefono sta riempiendo i nuovi pixel con la sua migliore ipotesi su quali dati dovrebbero essere lì, ma il modo in cui genera l'immagine finale si basa sul suo algoritmo di ridimensionamento e non su ciò che era effettivamente visibile nel cielo. Queste immagini potrebbero essere stelle parzialmente coperte da nuvolette o potrebbero essere il risultato di artefatti generati nei ripetuti ridimensionamenti. Il modo migliore per dirlo con certezza sarebbe dare un'occhiata alle immagini originali. Anche condizioni di visibilità scarse possono provocare stelle dall'aspetto traballante che vengono allungate e artefatte quando vengono ingrandite digitalmente.

Se hai le immagini originali non ritagliate potremmo darti un'idea migliore di cosa stavi guardando

#4 havasman

Ciao Zoey e benvenuta nel forum!

Congratulazioni per il tuo approccio innovativo. Potrei essere solo io, ma penso che sia difficile riconoscere una stella familiare nell'immagine. È possibile che ci fosse qualche copertura nuvolosa? È stato nuvoloso qui per gran parte delle ultime settimane o almeno così è sembrato. La luce delle stelle potrebbe essere stata dispersa in strani schemi che hai catturato e fatto esplodere.

Le stelle sono conosciute come fonti puntiformi. Rimangono piccoli punti quasi completamente rotondi anche se ingranditi.

La prossima volta che provi questo esercizio, vedi se riesci a determinare quale stella stai catturando. Guarda la direzione, misurata in senso orario in gradi dal dovuto N. E guarda l'elevazione, gradi sopra l'orizzonte. Vedi se hai scelto la stella più luminosa in quella zona. Annota l'ora e la data della tua osservazione. Tutti questi fattori determinano la definizione della stella.

In attesa di dove questo va.

#5 Qwert

A prima vista, le immagini sembrano DSO, ma.

Devo dire che le immagini che hai scattato hanno un dettaglio abbastanza buono dopo essere state schermate e ingrandite ancora e ancora. Il fatto che la tua immagine sia così dettagliata e non ingrandita pixel dopo essere stata ingrandita con lo screenshot è in realtà strano. (Supponendo che quello che fai sia esattamente quello che ci hai detto sopra).

Penso che sia quasi impossibile scattare una foto di un DSO con il 30% di zoom della fotocamera del telefono, e poi essere ingranditi ancora e ancora e sembra così. Tieni presente che i DSO sono piccoli e lontani. (Si chiamano DSO per alcuni motivi.)

La mia ipotesi migliore è che sia una nuvola che hai lì.

Perché anche se si tratta di un DSO grande e luminoso, se ripreso con il 30% di zoom sulla fotocamera del telefono, sarebbe molto piccolo e, indipendentemente da quanto lo si ingrandisce, non diventerà più grande o più dettagliato, perché cosa hai solo che diversi pixel.

Per vedere che le immagini diventano così dettagliate, penso che siano solo alcune nuvole, e una stella o una luna molto luminose potrebbero spiegare perché stanno brillando.

Anche un'altra cosa, vivo in una zona bortle 9, quando ho scattato una foto delle nuvole di notte con il mio telefono, il risultato è stato questo. La fotocamera del mio telefono è pessima, fa sembrare le cose più contrastate, quindi la nuvola grigiastra diventa più bianca e il cielo grigio-arancione inquinato dalla luce diventa nero, sembra abbastanza simile alla tua prima immagine.

Modificato da Qwert, 03 maggio 2021 - 00:18.

#6 Qwert

Questo è un buon esempio del perché lo zoom dello screenshot è inutile

Dai un'occhiata alle mie immagini di Giove che ho scattato due notti fa dal mio telefono e in che modo lo zoom dello screenshot influisce sulle immagini.

È solo degli stessi pixel ma più grande, ingrandendolo, l'immagine non diventerà più dettagliata come aveva detto prima revenhawk82.

È solo un inutile ingrandimento, diciamo, lo zoom dello screenshot non è una buona cosa da fare.

Inoltre è un buon esempio della cosa che ho detto prima, la fotocamera del telefono ha spesso un filtro di contrasto automatico (non ne conosco altri ma alcuni dei miei telefoni sono così e fa schifo!), Il cielo qui è in realtà leggermente inquinato di un giallo brillante- grigiastro ma diventa nero. Quindi una nuvola in un'area leggermente inquinata presa da una cattiva fotocamera del telefono potrebbe sembrare la tua prima immagine anche senza stelle o luna dietro, sembra splendente.

Modificato da Qwert, 02 maggio 2021 - 23:29.

#7

Che succede con tutto il codice di formattazione. l'intero post era un taglia e incolla?

Qual è il significato dello zoom del 30%, curioso perché è stato scelto?

Non sono sicuro che quello che stai cercando di fare ingrandendo continuamente dagli screenshot sia la migliore pratica anche senza telescopio. Ciò non produrrà un ingrandimento significativo, soprattutto dopo diverse iterazioni. Se il tuo dispositivo sta eseguendo l'upscaling o in qualche modo applicando un processo per ingrandire oltre il 100%, potresti ottenere artefatti e questi si moltiplicheranno ad ogni iterazione. Meglio ingrandire otticamente il più possibile, quindi guardare i pixel 1:1. La modifica o l'applicazione di un processo di upscaling dovrebbe essere eseguita con un software progettato per farlo, con l'immagine astronomica spesso applichiamo una pioggerella per aumentare la scala dell'immagine. Ingrandire il telefono e fare screenshot, temo non valga la pena di discutere, non è solo una buona pratica. Ma solo una cosa che mi sembra strana, se queste immagini non vengono effettivamente modificate a parte lo zoom più volte, dovrebbero essere estremamente pixelate e rumorose ma non lo sono, sono abbastanza lisce, il che non corrisponde a quello che hai descrivere, piuttosto strano.

Stufato, 02 maggio 2021 - 23:27.

#8 t_image

Mi sembra che tu abbia catturato delle nuvole illuminate un po' dalla Luna o che riflettono l'inquinamento luminoso.

Vedo cosa potrebbe essere considerato un volto spaventoso (è il demone?) a sinistra di quello in alto,

un po' come il modo in cui le persone possono fissare le nuvole che passano e vederci delle forme (non sono mai stato bravo in quella cosa R.inkblot) o persino vedere una faccia nella Luna.

Potrei sbagliarmi. Forse un po' di sfocatura da piccoli movimenti nel tentativo di fare uno scatto a mano libera sarebbe amplificata più la fotocamera "ingrandisce" con quello che descrivi come un metodo di zoom digitale.

Continua a guardare in alto! Tante cose da vedere e conoscere!

Un sacco di persone fantastiche qui per aiutarti a divertirti e a capire cosa c'è lassù, specialmente con attrezzi che rendono le cose più facili.

Dai una rapida occhiata ai canali youtube dei membri cn di seguito che utilizzano la visione notturna per vedere in video alcune cose interessanti utilizzando dispositivi per la visione notturna con intensificatore di immagini che rendono visibili le cose molto deboli, il che rende facile dire cosa sono spesso.

#9 Zoey100

Ho cancellato molti degli originali ma ne ho ancora alcuni. le pubblicherò. Stavo guardando le stelle più luminose, non pretendo di conoscere tutti i nomi delle stelle, ma la stella del demone è quella a cui presto più attenzione.

Ho cercato su Google perché la stella ha il soprannome di Demon Star e dice perché descrive il Demon Madusa, divertente lo dicono. Come fa una palla di fuoco a rovinare qualcosa? Grazie mille per la risposta, non sai quanto significhi. Ho iniziato a mettere in discussione tutto per questo e non poteva nessuno che non mi avesse visto fare le foto per credere che non stessi mentendo ho delle immagini molto cattive, ne posterò anche alcune..

Miniature allegate

#10 Zoey100

Sicuramente da ora in poi salverò il mio originale. Grazie.

#11 Zoey100

Credo che i cieli siano la gloria di Dio, sono fermo nella mia fede e non spingerò la mia religione su nessuno qui.

Sono molto grato a tutti voi che mi state rispondendo. accetterò tutti i tuoi consigli. Sto pensando di acquistare un telescopio. Potrebbe essere necessario il tuo consiglio su come farlo funzionare quando sarà il momento. Grazie ancora. Zoey

#12 EJN

#13 Qwert

Ciao potresti chiarire cosa intendi per demon star? forse intendi algol (beta persei)?

Grazie anche per aver condiviso l'immagine originale, ora penso di essere positivo che le immagini che stai inviando siano solo il piccolo punto nelle tue immagini originali che è costretto a ingrandirsi.

Dalle immagini originali che hai inviato sopra, le immagini strane che hai ottenuto sono solo l'effetto dello zoom, come aveva affermato ravenhawk82,

Quando ridimensioni, screencap e ridimensiona, il tuo telefono sta riempiendo i nuovi pixel con la sua migliore ipotesi su quali dati dovrebbero essere lì, ma il modo in cui genera l'immagine finale si basa sul suo algoritmo di ridimensionamento e non su ciò che era effettivamente visibile nel cielo.

L'oggetto strano di cui mi stai chiedendo è inesistente, è solo il risultato dell'inutile processo di zoom in cui i puntini molto piccoli nelle immagini originali sono costretti a diventare più grandi.

Non è una cosa reale lol, non puoi semplicemente ingrandire la piccola stella nella foto originale e boom potresti vedere la stella chiaramente, come non importa quanto ingrandisco la foto di Giove che invio sopra non sarò mai in grado di vederla bande lol. non esiste una cosa come la cosa che chiami "immagini malvagie" nel cielo, è solo l'algoritmo del tuo telefono che cerca di trovare l'immagine ingrandita più adatta in base al puntino molto piccolo che hai lol.

Inoltre per chiarire una cosa, medusa non è un demone, nella mitologia greca medusa è una gorgone.

E per la tua domanda su come Algol rappresenta la medusa.prima di tutto non sono un esperto di storia quindi potrei sbagliarmi, ma nei tempi antichi, gli antichi greci studiavano le stelle luminose visibili e collegavano alcune stelle vicine in una linea, che le linee formavano una sorta di figura chiamata costellazione. Quindi gli antichi greci usano il loro potere di "immaginazione", dove chiamano queste costellazioni dai nomi di eroi, dei, oggetti e altro. La costellazione in cui si trova algol, si chiama perseus, è la forma di un uomo che tiene la testa di medusa come nella mitologia. Algol qui rappresenta la testa (o più precisamente l'occhio) di medusa perseus che tiene in mano, faresti meglio a cercarlo su google per te, non so se ricordo bene.

E un'ultima cosa, senza offesa, ma sembra che tu stia solo trollando lol.


"100 cose da vedere nel cielo notturno": una guida per osservare le stelle per principianti

Aggiornamento per il 14 dicembre: Amazon ha temporaneamente esaurito "100 cose da vedere nel cielo notturno", ma puoi ancora ordinare il libro da Barnes & Noble qui. Tornerà in stock su Amazon il 17 dicembre.

Hai mai alzato gli occhi al cielo notturno, grattandoti la testa e chiedendoti quali pianeti e stelle stai vedendo? O hai mai desiderato desiderare una stella cadente, ma non sai dove trovarne una?

Per chi ama guardare in alto, ma si sente perso nel mare di stelle, pianeti e altri oggetti sopra la testa, un nuovo libro intitolato "100 cose da vedere nel cielo notturno" spiega tutto ciò che serve sapere per osservare le stelle come un professionista.

Scritto da Dean Regas, un astronomo ed educatore pubblico presso l'Osservatorio di Cincinnati in Ohio, questo libro è perfetto per potenziali osservatori di stelle o astrofili di tutte le età e non sono necessarie competenze o telescopi precedenti!

"100 cose da vedere nel cielo notturno" fornisce una guida sul campo semplice e accessibile per riconoscere stelle, costellazioni e asterismi (schemi di stelle che creano forme) nel cielo. Include anche alcuni suggerimenti per vedere cose che non sono così costanti o prevedibili, come piogge di meteoriti, aurore, eclissi, satelliti che passano sopra la testa e altri eventi astronomici. Ogni vista celeste è elencata con una breve storia della storia dell'oggetto, una descrizione, istruzioni per localizzarlo e una misura di quanto sia difficile da vedere.

"Quasi tutto può essere visto in città e quasi tutto può essere visto ad occhio nudo", ha detto Regas a Space.com. Il libro inizia con le viste più luminose e ovvie, incluso il sole, con la maggior parte del resto del libro dedicata alle stelle e alle costellazioni visibili nell'emisfero settentrionale ogni stagione. (Un'edizione dell'emisfero australe del libro è prevista per giugno 2018.)

Le viste astronomiche probabilmente più emozionanti verso la fine del libro, come comete, meteore, passaggi satellitari, aurore ed eclissi, sono "un po' come la ciliegina sulla torta", ha detto Regas. "Impari le cose che sono lì su base regolare e prevedibile e trattino le stelle, i pianeti e le costellazioni e questa è la parte che mi piace di più. Le altre cose sono il tipo di 'wow!' momenti" che possono cogliere alla sprovvista le persone se non ne sono consapevoli in anticipo, ha detto.

Sebbene non siano necessari telescopi o binocoli per vedere la maggior parte delle cose in questo libro, entrambi saranno utili per distinguere i dettagli di alcune viste celesti. "Il binocolo aiuterà sicuramente con alcuni oggetti, come un paio di ammassi stellari", ha detto Regas. "Per i pianeti, è qui che un telescopio è davvero utile, perché è possibile identificare i cinque pianeti ad occhio nudo" (Mercurio, Venere, Marte, Giove e Saturno), ha detto. "Vedendo Saturno in un telescopio, è semplicemente incredibile vedere quegli anelli. Sembra totalmente falso, come se qualcuno avesse messo un adesivo lassù, ed è così perfetto."

Detto questo, la maggior parte del libro è dedicata all'astronomia ad occhio nudo e aiuta i principianti a familiarizzare con ciò che possono vedere guardando in alto. "È l'idea di cercare di ottenere una sorta di punto d'appoggio nel cielo e alcuni punti di riferimento a cui tornare e da cui poi espandersi", ha detto Regas.

"Penso che le persone possano essere intimidite cercando di identificare le cose, ma se riescono a ottenere cinque o dieci che sanno davvero dove sono, allora si sentiranno come se potessero andare ad altre cose".

"100 cose da vedere nel cielo notturno" è ufficialmente destinato ai lettori che hanno compiuto la scuola superiore, ma Regas ha affermato di aver ricevuto ottime recensioni da studenti di quinta elementare. Il libro è semplice e diretto e non contiene alcun gergo scientifico indefinito, inoltre è pieno di utili illustrazioni e mappe del cielo notturno, quindi "ci sono molte cose che anche i bambini più piccoli possono trarne", non solo gli adulti principianti, disse Regas.


Come l'astronomia può cambiare la tua comprensione della vita

L'astronomia può aprire i nostri occhi sulle meraviglie dell'universo, ma può anche fornire una profonda intuizione spirituale e cambiare la nostra prospettiva sul ruolo che svolgiamo nel collettivo. Scopri come puoi avere più incontri celesti nella tua vita e ottenere il massimo dalle tue esperienze. (Tempo di lettura stimato: 6-7 minuti)

“Per le piccole creature come noi, la vastità dell'Universo è sopportabile solo attraverso l'amore.”

— Carl Sagan

Fino all'inizio del 1500, la nostra comprensione della nostra esistenza nell'Universo era fortemente influenzata dal dogma religioso.

Praticamente tutti allora credevano che la Terra fosse il centro dell'Universo e che noi umani giocassimo un ruolo superiore nel regno cosmico, come decretato dalle autorità ecclesiastiche.

Questa teoria fu infine contestata nel 1543 da uno scienziato polacco di nome Nicolaus Copernicus, che propose che la Terra, insieme ad altri pianeti, ruotasse attorno al sole. Sebbene il suo modello non fosse completamente accurato, fornì una svolta nel mondo scientifico e fu ulteriormente sviluppato da Galileo Galilei nel 1632.

La maggior parte delle persone, in particolare quelle a capo di istituzioni religiose, non erano pronte ad accettare questa verità. Copernico pubblicò abilmente le sue scoperte due mesi prima della sua morte per evitare di essere penalizzato per aver messo in discussione la santità delle credenze delle chiese cattoliche.

Galileo non ha aspettato i suoi ultimi giorni per dichiarare le sue scoperte e ha dovuto affrontare le accuse per aver commesso eresia, e si è trovato agli arresti domiciliari.

Fortunatamente, abbiamo fatto molta strada da quei giorni. Al giorno d'oggi, siamo guidati dalla nostra curiosità e siamo aperti a esaminare qualsiasi nuova teoria e ipotesi che abbiamo sull'Universo.

La nostra evoluzione collettiva, insieme al fiorente progresso tecnologico, ci ha permesso di raggiungere letteralmente le stelle e conoscere meglio le meraviglie dello spazio.

La maggior parte di noi impara a conoscere il sistema solare e lo spazio a scuola, ma una volta che entriamo nell'età adulta, ci ritraiamo nella nostra bolla personale e perdiamo quella "coscienza cosmica" e quella curiosità con cui nasciamo naturalmente.

Da bambino avevo un profondo fascino per l'astronomia. Ho messo stelle fosforescenti nella mia stanza, ho guardato Star Trek ogni settimana e sognava di diventare un giorno astronauta.

Il mio interesse è svanito una volta che mi sono preoccupato della vita e delle complessità della crescita. Non è stato fino al secondo anno di college che sono stato in grado di riaccendere la mia passione. Mio padre mi ha regalato un cofanetto di DVD di Carl Sagan Cosmo serie di documentari. Quello che mi è piaciuto di più della narrativa di Sagan (oltre ai fatti sbalorditivi) è stata la sua capacità di intrecciare lo studio del cosmo con la spiritualità.

Secondo Sagan, la scienza non è solo compatibile con la spiritualità, ma è una profonda fonte di spiritualità. E non è stato l'unico a suggerirlo. Diversi astronauti che hanno visto la Terra dallo spazio hanno avuto esperienze spirituali di profondo risveglio. Alcuni di loro hanno sperimentato significativi cambiamenti cognitivi e spirituali, invocati da sentimenti di unità e unità con un Potere Superiore.

Il Dr. Edgar Mitchell, che è stata la sesta persona a camminare sulla luna, ha documentato nella sua biografia scientifica il suo momento di trascendenza e illuminazione, che ha avuto sulla via del ritorno dalla luna.

Mentre guardava la Terra e il cosmo dalla finestra della sua navicella spaziale, ha acquisito una profonda conoscenza della nostra interconnessione e di come noi umani veniamo consumati dall'avidità e dall'ego quando perdiamo il quadro generale.

Al ritorno sulla Terra, ha cercato di dare un senso alla sensazione ultraterrena che ha provato nello spazio, facendo riferimento alle antiche scritture religiose indiane. Ha scoperto che la descrizione di samadhi, ovvero quando la coscienza di qualcuno si dissolve temporaneamente in Brahman (il più alto stato di coscienza), corrispondeva a ciò che sentiva durante il suo risveglio spirituale. Lo descrisse come "vedere le cose nella loro separatezza, ma sperimentarle visceralmente come unità, come unità, accompagnate dall'estasi".

La maggior parte di noi non avrà l'opportunità di visitare lo spazio esterno nelle nostre vite, ma ciò non significa che non possiamo provare un simile senso di stupore e meraviglia dagli incontri celesti. Possiamo trovare grande bellezza, saggezza e prospettiva nell'esplorare quest'arena, cercando scorci allettanti del nostro pianeta, sistema solare e universo, che si sono evoluti nel corso di miliardi di anni.

Possiamo fare una serie di cose per connetterci con la nostra antica casa, come visitare planetari, osservare le stelle (con o senza un telescopio) nel nostro cortile, osservare fenomeni astronomici come eclissi e piogge di meteoriti, o viaggiare in luoghi che hanno eccezionalmente cieli notturni limpidi e seguendo la NASA e altre organizzazioni orientate allo spazio sui social media.

Sono convinto che se usciamo dalle minuzie della nostra esistenza quotidiana e ci permettiamo di immergerci nella magia cosmica, eleveremo istantaneamente il nostro stato d'animo e il nostro essere. Svilupperemo una coscienza cosmica che ci darà un'umile prospettiva del nostro posto nel grande schema delle cose.

Ecco alcuni altri modi in cui l'astronomia può cambiare la nostra comprensione della vita:

1. Allarga i tuoi orizzonti: Imparare di più sulla natura infinita del cosmo ci aiuterà a sperimentare una realtà espansa che va oltre il nostro normale programma dalle 9 alle 5. Quando vediamo noi stessi vivere in un Universo incomprensibilmente vasto, invece degli orizzonti limitati di un piccolo pianeta, il nostro intero paradigma di esistenza cambia.

La nostra immaginazione si allungherà mentre riflettiamo su come potrebbe essere sul misterioso terreno rosso di Marte o sui milioni di stelle che esistono all'interno della nostra galassia, la Via Lattea. L'enormità del nostro Universo ci farà capire che c'è molto di più di quello che sembra.

2. Sarai influenzato a porre le grandi domande: In quanto umani, siamo creature curiose con una mente instancabilmente curiosa. Siamo sconcertati dalle domande più grandi come: come è stato creato l'universo? Perché siamo qui? Da dove veniamo? Ci sono altre forme di vita intelligenti là fuori? Se ci sono, come saranno? L'astronomia potrebbe non essere ancora in grado di darci risposte certe (alcuni preferiscono ottenere le loro risposte da teorie religiose o fantascientifiche), ma guardare le stelle placa la nostra sete di viaggio e ci tiene sulle spine quando si tratta di fare domande profonde.

3. Vedrai la Terra come una grande famiglia: Le maggiori cause di conflitti e tensioni tra le nazioni sono state il risultato di una mentalità "noi contro loro". Un'identificazione guidata dall'ego con il proprio paese o razza provoca sfiducia, paura e odio. Imparare l'astronomia sradicherà l'estremo etnocentrismo e ci ispirerà ad abbracciare le nostre differenze.

Svilupperemo un'identità che non sia eccessivamente legata al nostro background culturale o alla nostra nazionalità. Invece, ci vedremo come cittadini del mondo, aperti e amorevoli verso tutti quelli che incontriamo, indipendentemente dal loro background razziale, religioso, sociale o economico. Ci renderemo conto che siamo tutti abitanti di questo piccolo, prezioso pianeta.

4. Sentirai un più profondo senso di responsabilità nei confronti del pianeta: Quando sapremo di più su altri sistemi planetari, ci renderemo conto che il nostro pianeta è l'unico in grado di sostenere e nutrire la vita nel nostro sistema solare. È l'unica casa alla nostra portata perché gli altri pianeti sono inospitali e non possono sostenere alcuna forma di vita. Sapere questo, si spera, ci farà apprezzare e amare di più il nostro pianeta. Una casa bella, rigogliosa e generosa come la nostra ha bisogno di noi per prenderci cura e preservare i suoi tesori.

Purtroppo, la realtà del riscaldamento globale e della crescente estinzione di animali e piante mostra che le agende aziendali e politiche hanno avuto la precedenza e ci hanno spinto nella direzione dell'avidità e della corruzione. Tuttavia, possiamo ancora far girare la nave facendo la nostra parte nella cura del nostro pianeta.

5. Non ti sentirai così solo: Man mano che sviluppi una comprensione più profonda delle leggi e dei modelli universali che governano il pianeta e il cosmo, inizierai a sentire una connessione con qualcosa di più grande di te. Sperimenterai l'Universo come intelligente, amorevole e armonioso e ti sentirai supportato dalle sue alte vibrazioni. Avere conoscenza delle leggi fondamentali della vita e dell'energia ti darà la capacità di attingere al supporto cosmico mentre manifesti i tuoi sogni. Quando sei connesso a questo flusso universale di energia, ti sentirai rinvigorito da un senso di appartenenza alla famiglia cosmica.

Quindi la prossima volta che hai una giornata difficile, fai un respiro profondo e inclina la testa verso il cielo. Mentre osservi le sfumature rilassanti che colorano il cielo, lascia andare le tue preoccupazioni e lascia che la tua mente vada alla deriva in dolci fantasticherie di terre lontane che galleggiano nel nostro oceano cosmico.

Tutto il mio meglio nel tuo viaggio,

Domanda per te: ti piace imparare l'astronomia? Se lo fai, come ha cambiato la tua comprensione della vita?

Ti è piaciuto questo post? Iscriviti qui sotto e ti invierò altri post fantastici come questo ogni settimana.


Ep. 66: Come i dilettanti possono contribuire all'astronomia

L'astronomia è una delle poche scienze in cui i dilettanti danno contributi significativi alle scoperte. Molti ricercatori professionisti lavorano fianco a fianco con squadre di dilettanti per fare scoperte che non sarebbero possibili senza questo tipo di collaborazione. In effetti, Pamela si affida regolarmente ad appassionati appassionati per i suoi dati sulle stelle variabili.

Shownote

Organizzazioni da verificare

    – fare vera scienza con stelle variabili di tutti i tipi – aiutare a trovare esopianeti in transito – Gli esseri umani possono classificare le galassie molto meglio di quanto i computer potrebbero mai fare : quando, dove, come – dove riportare le osservazioni della pioggia di meteoriti e trasformarle in dati utilizzabili – assicurati che la tua meteora non sia effettivamente un satellite – aiuta a scoprire la forma degli asteroidi o delle montagne sulla luna & #8211 traccia e combatti l'inquinamento luminoso – monitora l'inquinamento luminoso guardando Orion

Vuoi maggiori informazioni su alcune delle scienze di cui abbiamo parlato questa settimana? Dai un'occhiata a questi vecchi episodi (e alle loro note sullo spettacolo) dal nostro archivio.

  • Episodio 2: Alla ricerca di altri mondi
  • Episodio 14: Siamo tutti fatti di supernovae
  • Episodio 22: Stelle variabili
  • Episodio 30: Il sole, le macchie e tutto
  • Episodio 36: Lampi di raggi gamma
  • Episodio 37: Lente gravitazionale

Sistema di osservazione delle stelle variabile preferito da Pamela

Trascrizione: come i dilettanti possono contribuire all'astronomia

Fraser: Questo è uno degli spettacoli di cui molte persone ci hanno chiesto, quindi sono davvero felice di poterlo fare.

L'astronomia è una delle poche scienze in cui i dilettanti possono dare un contributo significativo al progresso della scienza. Molti ricercatori professionisti lavorano fianco a fianco con squadre di dilettanti per fare scoperte che non sarebbero possibili senza questo tipo di collaborazione.

Abbiamo un ospite speciale qui oggi: Pamela, fai questo tipo di collaborazione. Perché non intrattieni l'uso con un racconto della tua ricerca?

Pamela: Sono un ricercatore a stelle variabili. Studio queste piccole stelle chiamate stelle RR Lyrae che sono forse le più famose perché hanno praticamente la stessa identica luminosità. Ciò significa che queste luci sono tutte il loro piccolo equivalente morale di lampadine da 100 W. Quando li osserviamo, misuriamo quanto appaiono luminosi e possiamo capire dove si trovano nell'universo conoscendo la luminosità. Ho usato questo esempio un milione di volte, ma è lo stesso modo in cui siamo in grado di capire quanto sono lontane le auto di notte osservando l'intensità dei fari.

Fraser: Come entrano i dilettanti nel tuo lavoro?

Pamela: Bene, le RR Lyraes sono più famose come candele standard. Non è per questo che sono più interessanti. Queste piccole stelle variabili pulsanti, nel corso della vita umana, possono effettivamente essere viste evolversi e cambiare. Se li guardi notte dopo notte, anno dopo anno, puoi vedere il loro ciclo cambiare, puoi vederli occasionalmente riprendere, puoi vederli passare attraverso questi strani effetti multi-periodo in cui sono come 2 spazzole del tergicristallo che non sono del tutto sincronizzati. A volte si muovono entrambi a sinistra, a volte uno va a sinistra e l'altro a destra.

Quando questi periodi si scontrano l'uno con l'altro, ottieni lo stesso tipo di battiti e aumenti e diminuzioni nel modo in cui si comporta la star. Queste stelle davvero strane sono quelle che mi interessano.

Ma ci vogliono un sacco di notti di tempo al telescopio per capire cosa sta succedendo. Il tempo del telescopio negli osservatori nazionali e nelle strutture universitarie è estremamente difficile da ottenere. Lavorando con i dilettanti, che sono generalmente felici di guardare la stessa stella notte dopo notte, mese dopo mese, sono in grado di ottenere dati sufficienti per disaccoppiare tutte queste diverse stranezze che stanno accadendo.

Fraser: Che tipo di configurazione avrebbe uno dei tuoi collaboratori?

Pamela: Molte delle persone con cui lavoro hanno il tuo normale telescopio Meade o Celestron. Qualcosa di otto pollici di diametro o più grande è buono per entrare nella scienza più difficile - 12 pollici è quasi perfetto.

In allegato a questo c'è un tipo speciale di fotocamera digitale chiamata CCD. Sono generalmente realizzati per uso amatoriale da SBIG Corporation (Santa-Barbara Instruments Group) e da una società chiamata Apogy. Queste speciali fotocamere digitali vengono utilizzate con filtri che consentono solo a determinati colori di luce di raggiungere il rilevatore. Ciò consente alle persone di acquisire dati in tutto il mondo e quindi combinarli insieme per ottenere un eccezionale set di dati combinato.

Fraser: Ok, allora diciamo che sei interessato all'astronomia e vuoi contribuire. Che tipo di budget vorresti stabilire per questo?

Pamela: Probabilmente stai cercando di spendere circa 5 mila dollari, come buy-in iniziale, per iniziare a fare una buona e dura scienza.

Fraser: Ma sarai in grado di usare questo telescopio per...

Fraser: â€Belle foto astronomiche e che mostrano Saturno ai tuoi amici, oltre a fare scienza.

Pamela: Questo è un telescopio che puoi usare per tutto.

Pamela: Quindi stai facendo l'imaging digitale. Stai facendo immagini scientifiche filtrate. Stai guardando oggetti graziosi con i tuoi occhi estraendo il CCD e inserendo l'oculare fornito con il telescopio. È un sistema molto versatile e flessibile.

Fraser: Forse nelle note dello spettacolo, descriveremo quello che pensiamo sia il setup perfetto per questo.Questo non è uscire con il binocolo e gli occhi e imparare le costellazioni. Questo è il livello successivo delle cose, ma allo stesso tempo quali sono le ricompense? Voglio dire, oltre a contribuire alla conoscenza dell'umanità... puoi scrivere il tuo nome sui giornali, persino parlare. Ho visto accadere cose piuttosto carine in questo tipo di collaborazioni.

Pamela: In realtà sto mettendo insieme due diversi articoli di ricerca in cui, oltre a me, tutti gli autori saranno astronomi dilettanti con cui ho collaborato a due diversi progetti. In un caso, il primo autore dell'articolo è una delle persone con cui ho lavorato tramite Swinburn Astronomy Online, un astronomo dilettante che ha seguito alcune lezioni online per lavorare per ottenere un diploma avanzato in questa cosa fa per hobby.

Puoi vedere il tuo nome nella letteratura peer-reviewed, ma penso che la cosa più interessante che viene fuori dallo studio particolare delle stelle variabili è che puoi, nel corso di una sola notte, vedere un cambiamento di stella. Puoi vederlo diventare più luminoso, più debole e il suo comportamento da una notte all'altra non è sempre identico alle stelle RR Lyrae che studio in particolare.

Ci sono anche altri tipi di stelle che si comportano male. Puoi semplicemente guardare le loro strane variazioni e farti coinvolgere nel perché lo è. Non tutti sono sicuri. Non abbiamo davvero solide ragioni per alcuni di questi comportamenti scorretti che stanno avvenendo. I dati che le persone normali stanno prendendo sono i dati che un giorno ci aiuteranno a risolvere questi misteri.

Fraser: Penso anche che ci sia una certa quantità di innovazione in corso con alcune delle persone con i telescopi più piccoli. Devono imparare alcuni trucchi, devono imparare alcune tecniche di elaborazione delle immagini. C'è davvero qualcosa che devono insegnare di nuovo ai professionisti. È davvero una vera collaborazione.

Sembrerà una lista completa della lavanderia, e mi scuso in anticipo. Abbiamo fatto un brainstorming su tutte le aree a cui potevamo pensare e non riesco davvero a pensare a un modo per legare tutto in una sorta di narrativa logica.

Abbiamo parlato un po' delle stelle variabili. Perché non iniziamo con quello? Quali sono i tipi di stelle variabili con cui i dilettanti possono dare una mano?

Pamela: Il modo migliore per partecipare è controllare il sito web dell'American Association of Variable Star Observers (AAVSO). Hanno molti modi diversi in cui tu, come persona normale con un telescopio, puoi uscire e essere coinvolto nella vera scienza.

Ci sono stelle variabili che variano intrinsecamente – RR Lyraes, stelle Cefeidi…. Queste sono singole stelle che cambiano di luminosità. Potresti anche studiare le stelle binarie. Queste sono stelle che sembrano variare, ma in realtà sono due stelle con una che passa davanti all'altra. Possiamo usare i dati per capire le masse di queste stelle, la distanza dalle stelle, come le loro orbite si stanno evolvendo nel tempo.

C'è un tipo di stelle variabili chiamate variabili cataclismiche in cui una delle due stelle succhia materiale dall'altra stella. Occasionalmente questi divampano come eventi nova.

Recentemente c'è stata una serie di immagini del telescopio spaziale Hubble che sono state scattate per Paula Scodi, una ricercatrice a Washington. Ha ottenuto dati a terra da astronomi dilettanti per supportare questi dati. Se questa particolare variabile cataclismica che stava osservando fosse entrata in un evento nova mentre Hubble la stava guardando, sarebbe stata troppo brillante per gli strumenti di Hubble. Aveva bisogno di lavorare con i dilettanti per assicurarsi che la sua stella rimanesse bella e non nova per tutta la durata delle osservazioni di Hubble.

Ci sono anche i ragazzi più grandi di tutti, la supernova. Ci sono ancora astronomi dilettanti là fuori che scrutano il cielo con gli occhi e con la fotocamera digitale notte dopo notte, fotografando in alcuni casi centinaia di galassie alla ricerca di quella sfuggente supernova che potrebbe emergere da tutte queste galassie.

Fraser: Con le supernove, questo è davvero importante. Molti astronomi hanno bisogno di studiarli, giusto?

Pamela: Le supernovae si abituano per una serie di motivi. C'è tutta la faccenda delle candele standard di cui tutti abbiamo sentito tanto parlare. Ma tu ed io siamo fatti di materiale da supernova. Quindi, comprendendo la supernova vicina che è abbastanza vicina, possiamo ottenere buone immagini, possiamo ottenere buoni spettri e possiamo misurare quanto di tutti i diversi elementi viene prodotto in questo evento di supernova. Osservando questi eventi di supernova nelle vicinanze che vengono scoperti dagli astronomi dilettanti in molti casi, possiamo capire meglio da dove hanno avuto origine le cose che hanno creato te e me.

Fraser: Da quello che ho capito, le tecniche per trovare la supernova sono leggermente diverse. Con una stella variabile, devi semplicemente puntare il tuo telescopio sull'oggetto e riferire su un lungo periodo di tempo e inviare le tue osservazioni. Con la supernova, non sai dove stai guardando. Stai solo scrutando i cieli in base alla tua conoscenza di quanto dovrebbe essere luminosa una galassia, cercando una strana stella in una di esse.

Pamela: Gli scopritori di supernova sono alcuni degli osservatori più sorprendenti sotto alcuni aspetti. Ho avuto la possibilità di conoscerne uno all'Osservatorio McDonald, Bill Ren. Tirava fuori il suo telescopio e ogni notte scrutava oltre cento galassie con gli occhi, saltando da una galassia all'altra, all'altra. Aveva memorizzato l'aspetto di tutte queste galassie. Mentre saltava da loro, stava cercando cambiamenti in cui ogni cambiamento che vedeva potrebbe essere la prossima grande, fantastica supernova a cui tutti si voltano a guardare.

Fraser: Quindi è lì che si allenano e dove i dilettanti hanno qualcosa da mettere a punto per i professionisti.

Pamela: Sì, non riusciamo a trovare niente da soli.

Fraser: Che ne dici di trovare pianeti? So che la ricerca dei pianeti a volte implica l'oscuramento della luce della stella, rendendola una variabile. I dilettanti sono coinvolti in questo?

Pamela: Questo è un altro posto dove i dilettanti sono là fuori a tenere il passo con i grandi con i grandi telescopi. C'è un'organizzazione chiamata transitsearch.org, e vanno a studiare le stelle che hanno pianeti che le transitano. Hanno messo insieme gruppi di astronomi dilettanti per dare una mano in questo.

Conosciamo un certo numero di pianeti che si incrociano direttamente tra noi e la vicina stella luminosa su cui orbitano. Possiamo vedere a volte solo al livello dell'1% (o anche meno di quello - il livello dello 0,1%), la luce della stella che si attenua quando il pianeta le passa davanti.

Anche se questo è un cambiamento così piccolo nella luminosità della stella, se hai un telescopio da quattro pollici, solo un piccolo, e lo calibri molto bene, è possibile uscire e osservare i pianeti nel tuo giardino da un luogo sufficientemente buio. È davvero fantastico.

Di nuovo, queste sono cose che i dilettanti hanno già fatto.

Fraser: Immagino che il problema nell'osservare i pianeti extrasolari sia che non sai dove guardare. Se trovi la stella giusta, con il pianeta che si muove di fronte ad essa regolarmente, potresti avere quell'oscuramento della luce dell'1% su base periodica, ma il problema è che ci sono milioni e milioni di stelle da guardare .

Questa è una di quelle situazioni in cui molti occhi fanno lavorare la luce. Molti astronomi diversi possono osservare molte stelle diverse e registrare. Devi anche registrare per un lungo periodo di tempo. Non puoi guardare solo una notte e dire â€nessun pianetaâ€?. Devi guardare una stella per notte dopo notte dopo notte dopo notte, cercando quell'oscuramento, giusto?

Pamela: La ricerca di transito per i dilettanti può cadere in un paio di modi diversi. Può essere semplice come qualcuno con un grande telescopio che fa la spettroscopia e osserva lo spostamento Doppler, trova che la stella ha un pianeta e vede se possiamo uscire e vederlo come un transitorio.

Oppure può essere quello che hai appena detto. Esci e osservi un pezzo di cielo, diciamo un ammasso aperto di stelle - una grande sezione occupata piena di molte stelle. Guardi questo campo notte dopo notte dopo notte. Ci trovi le RR Lyraes, ci trovi le Cefeidi, ci trovi le stelle binarie. Trovi anche quelle stelle occasionali con quei decimi di percento di variazioni di magnitudine che variano perché hanno pianeti.

Fraser: Mi chiedo quanto tempo fa le persone avrebbero potuto trovare pianeti. Immagino che una grande parte di questo sia la tecnologia. Hai questi CCD in grado di misurare la luce proveniente da un oggetto con una tale precisione che puoi sapere che la luce sta diminuendo dell'1%. Sarebbe difficile guardare attraverso le lastre fotografiche e dire â€quell'oggetto ha l'1% di pi scuro staseraâ€?

Pamela: Solo 10 anni fa, le persone hanno lottato per essere in grado di farlo. Una volta che abbiamo iniziato a trovare i pianeti, è stata una lotta cercare i transiti. Ora le persone lo fanno con telescopi da quattro pollici. La tecnologia, le fotocamere digitali sono diventate molto più precise, con un rumore molto più basso e inizia a rendere possibili questi tipi di rilevamenti.

Fraser: C'è anche il microlente, giusto?

Pamela: Un altro modo in cui possiamo trovare pianeti intorno ad altre stelle è quando una stella vicina passa direttamente in linea con una stella sullo sfondo. La gravità della stella può far sembrare la luce della stella sullo sfondo più brillante perché alcuni fasci di luce extra che erano originariamente diretti verso una parte diversa dell'universo, si piegano a causa della lente gravitazionale per puntare direttamente verso di noi.

Fraser: Abbiamo fatto un intero spettacolo su questo, quindi se vuoi fare riferimento a come funziona la lente gravitazionale, puoi ascoltare il nostro spettacolo su di esso. Ma ricapitolando...

Pamela: In alcuni casi ottieni: la stella in primo piano lenti la stella di sfondo, fa sembrare la stella di sfondo molto più grande, e poi quando questo allineamento inizia a cambiare, vedi la stella di sfondo diventare sempre più debole e più debole. Occasionalmente otterrai questo secondo picco. Questo secondo picco è causato da un pianeta che gira intorno a quella stella in primo piano passando anche davanti alla stella sullo sfondo e aggiungendo il suo piccolo obiettivo al gioco.

Abbiamo trovato alcuni dei pianeti più piccoli che conosciamo a causa della loro gravità, non perché transitano o causano spostamenti Doppler. Questi sono pianeti che in alcuni casi si trovano ai margini della Via Lattea e non abbiamo altro modo per trovarli.

Fraser: Questa è una di quelle situazioni in cui gli astronomi rilevano il transito e poi fanno un annuncio a un intero gruppo di astrofili per indicarlo. I dilettanti possono guardare il transito e confermare se c'è o meno un pianeta, ei dettagli del transito. Quindi, ancora una volta, questo è un ottimo esempio perché in molti casi è difficile ottenere il tempo di un grande telescopio in un batter d'occhio. In molti casi è possibile informare una vasta rete di persone che possono uscire entro un'ora e vedere se possono confermare il transito o il microlente.

Pamela: Una delle cose che puoi fare con i dilettanti molto più facilmente che con i professionisti in alcuni casi, è mettere insieme un intero gruppo di loro che sono sparsi in tutto il mondo e ottenere una copertura 24 ore su 24 di un oggetto. Se riesci a trovare qualcosa vicino all'equatore celeste, devi solo rimbalzare da nazione a nazione (e in alcuni casi da emisfero a emisfero), riunendo osservatori canadesi, osservatori neozelandesi, osservatori giapponesi, osservatori turchi, portando persone da tutto il mondo per guardare un evento di microlenti, una supernova.

I lampi di raggi gamma sono un altro posto in cui i dilettanti vengono coinvolti guardando i bagliori del lampo di raggi gamma. Ci sono così tanti modi diversi in cui i professionisti non potrebbero fare la scienza che vogliono senza che i dilettanti siano là fuori disposti a dare una mano e disposti a investire i soldi per divertirsi contribuendo alla scienza.

Fraser: Bene. Abbiamo parlato di un sacco di cose che sono al di fuori del sistema solare. Parliamo di cose con cui i dilettanti possono aiutare all'interno del sistema solare.

Pamela: Già, non siamo scappati dal sistema solare, vero?

Cominciamo dal Sole. Una delle cose di cui teniamo traccia è quante macchie solari ha il Sole in un dato momento, dove si trovano sul Sole. ecco come diciamo che stiamo uscendo dal minimo solare: quando cominciamo ad avere macchie su nuove parti del Sole, quando le macchie saltano dall'equatore ai poli. Quindi abbiamo reti di astronomi dilettanti in tutto il mondo che contano le macchie solari.

Abbiamo anche astronomi dilettanti che usano spesso apparecchiature radio costruite in casa, per ascoltare le esplosioni di energia solare che colpiscono la nostra atmosfera e creano interruzioni ionosferiche solari (SIDS). Questi vengono registrati. Anche questo è qualcosa che puoi fare con l'AAVSO. Il nostro Sole è un obiettivo.

Un altro obiettivo, e in effetti qualcosa che ti permette di rendere potenzialmente permanente il tuo nome parte del record astronomico, è la ricerca di comete.

Al giorno d'oggi, ci sono così tanti diversi telescopi automatizzati che la maggior parte delle comete stanno iniziando a essere rilevate da questi sistemi automatizzati, come LINEAR - tutti abbiamo sentito parlare di diverse comete LINEAR-questa o della cometa LINEAR-quella. Non sono tutte la stessa cometa, ma persone come David Levy sono ancora là fuori a cercare a occhio le comete che sono la loro stessa cometa. Puoi uscire e cercare le comete. Se ne trovi uno, ci sarà sopra il tuo nome. Le persone continuano a trovare nuovi asteroidi praticamente tutti i giorni della settimana.

C'è un sacco di spazzatura nel nostro sistema solare, che aspetta solo di essere trovata da qualcuno abbastanza paziente da cercarla e poi segnalarla correttamente. L'università di Harvard ha un'intera associazione di pianeti minori lì dove puoi essere controllato e contribuire in tre modi diversi. Puoi seguire oggetti che sono ben noti e aiutare a perfezionare le orbite.

Fraser: Aspetta un secondo, possiamo parlarne un secondo? È piuttosto importante. Lo stereotipo quando gli astronomi scoprono un asteroide è che un astronomo guarda attraverso il telescopio, individua l'asteroide e dice: "Oh mio Dio!"

Pamela: Questo non è vero.

Fraser: â€Che colpirà la Terra!â€?

Ma non è affatto quello che succede. È un processo meticoloso in cui le persone lo guardano, lo guardano e lo guardano, e affinano la loro orbita nel tempo. Quindi ancora una volta c'è solo così tanto tempo al telescopio che i grandi osservatori possono dedicare a guardare quel miscuglio casuale di lettere, 2007GR 906. Ma se un dilettante ha il tempo e l'attrezzatura, può guardarlo e determinarne la posizione e riferire una settimana dopo fornisci un'altra lettura e aiuta davvero gli astronomi a perfezionare la posizione di queste rocce.

Pamela: Questa è una delle cose più importanti in cui puoi essere coinvolto. Di tanto in tanto perdiamo le cose perché non conosciamo molto bene le loro orbite. Li vediamo in un passaggio intorno al Sole, e nel passaggio successivo non abbiamo idea di dove siano andati. Gli individui dicono: "Ehi, questo oggetto ha bisogno di più dati", sono in grado di aiutarci a capire meglio come si muovono le cose nel nostro sistema solare.

Poi c'è anche solo il seguito delle scoperte. Ci sono gli oggetti che in qualche modo conosciamo, ma abbiamo bisogno di più dati per capirli molto bene. Poi ci sono gli oggetti nuovi di zecca che nessuno ha mai visto prima. Dobbiamo confermarli. Puoi essere coinvolto dicendo: â€Ho appena ricevuto un avviso che potrebbe esserci un nuovo oggetto. Darò seguito a questo e aiuterò a confermare se si tratta di un nuovo oggetto o meno.â€? È solo che qualcuno ha avuto un folle bug di fulmini che interferiva con i suoi dati? (non che penso che accada mai, ma sto cercando di trovare qualcosa che potrebbe interferire con i dati)

Pamela: Ma a volte scopri cose nuove. Sei là fuori a scattare immagini di Saturno e lo fai per tre notti di fila e noti che una delle stelle nella tua immagine sta lentamente scappando. Quella stella che fugge lentamente potrebbe essere un asteroide che si trova allineato con Saturno quando scatti delle foto.

Fraser: Che dire di alcuni dei pianeti reali nel sistema solare. C'è roba che i dilettanti possono individuare?

Pamela: Tempeste. Proprio come ci sono cacciatori di tempeste qui sul pianeta Terra, ci sono anche cacciatori di tempeste che sono i primi a gridare: "Ehi, su Marte sta arrivando un'enorme tempesta di polvere!" Marte ha ora una propria rete di satelliti meteorologici, ma allo stesso tempo i dilettanti giocano ancora un ruolo nell'aiutarli a capirli.

La macchia rossa minore di Giove, quando ha cambiato colore è stato un dilettante a notarla. Tracciare le macchie su Giove è qualcosa che i dilettanti partecipano.

Fraser: Detesto insistere su questo punto, ma penso che la maggior parte delle persone sottovaluti davvero la quantità di cielo che viene osservata in qualsiasi momento. Penso che le persone abbiano questa idea che ci siano telescopi che osservano tutto nello spazio in ogni momento e vedono tutto ciò che accade. In effetti, i telescopi possono vedere solo una piccolissima fetta di cielo e possono guardare solo un paio di obiettivi a notte. In alcuni casi Hubble scatterà foto dello stesso oggetto per dozzine o addirittura centinaia di ore. Non possono guardare altro che un piccolo bersaglio.

Avere tutti questi occhi là fuori, tutto il tempo, guardando quante più cose possibili, permette agli astronomi di catturare cose a cui non hanno mai pensato.Come potrebbero le persone non notare che c'è una nuova tempesta su Giove? La realtà è che le persone non guardano Giove tutti i giorni. Semplicemente non lo sanno - e non stanno tenendo misurazioni molto, molto attente su ciò che stanno vedendo.

Pamela: Non è solo guardare il cielo per osservare parti del cielo che non vengono osservate (e ci sono un sacco di parti del cielo che non vengono osservate). Solo per la prospettiva, la luna ha una dimensione di circa 30 minuti d'arco per 30 minuti d'arco. I telescopi che ho usato per gran parte della mia ricerca di tesi avevano un campo visivo di 7 minuti d'arco per 7 minuti d'arco. Non riuscivano nemmeno a vedere un nono della luna.

Se il tuo tipico telescopio professionale ha la fortuna di poter vedere un nono della luna, che non occupa molto cielo... la maggior parte del cielo in un dato momento non viene osservata da nessuno.

Oltre a cercare di tenere traccia di ciò che sta accadendo nel cielo, ci sono un sacco di dati che vengono presi da missioni automatizzate, diversi satelliti, telescopi automatizzati che hanno anche bisogno che le persone ci diano un'occhiata . Uno degli esempi più famosi è la ricerca di comete radenti al sole nelle immagini SOHO. È da qualche parte dove ci sono molti astronomi dilettanti di data mining che sono seduti nei loro salotti a esaminare i dati e tirare fuori e scoprire tutte queste comete nel processo di zoomata verso il loro destino.

Fraser: Non hai nemmeno bisogno di attrezzature per questo. Questa è una di quelle situazioni in cui puoi sederti a casa con una connessione Internet, i dati giusti ed essere in grado di fare scoperte.

Un altro ottimo esempio di ciò è lo Sloan Digital Sky Survey, che è una di queste reti automatizzate di telescopi che osservano vaste aree del cielo (una percentuale del cielo, non ricordo che il numero finale sarà, 20 -30%) ad una risoluzione piuttosto alta. Tutti questi dati sono disponibili su Internet. Quando scrivo articoli su Universe Today, molti di loro dicono: "questo team stava esaminando la Sloan Digital Sky Survey per misurare la luminosità dei quasar"? o â€questa squadra ha scoperto 10mila asteroidi sconosciutiâ€?. In molti casi si tratta più di essere un buon programmatore e sapere come macinare quei dati - essere un buon analista di database. Quindi, in molti casi, se sei un programmatore o un ricercatore di database... ci sono molte idee che le persone hanno, semplicemente non hanno il tempo o il software per macinare questi dati automatici.

Penso che un altro buon esempio sia il Galaxy Zoo che è piuttosto interessante. Ci hai già giocato?

Pamela: È una cosa davvero carina. I dati che ottengono con Galaxy Zoo... semplicemente facendo in modo che le persone guardino le galassie a occhio (perché gli esseri umani possono classificare visivamente le cose meglio di qualsiasi computer), semplicemente esaminandole, guardando queste cose e dicendo: "sì, le braccia sono avvolte in senso orario/antiorario, lo stiamo guardando di taglio. Questa è una galassia ellittica. Questo è qualcosa di così irregolare che sembra la lettera Qâ€?.

Fraser: Un computer fa un lavoro davvero terribile nel macinare i dati di Sloan, ma un umano può davvero individuarli e dire che quella galassia è sinistra/destra/spirale/ellittica.

Pamela: Questi sono dati che gli astronomi non vedono l'ora di ottenere. Il cielo è così grande, c'è così tanto da fare e ci vogliono occhi umani per farlo. Per fare campioni statisticamente validi - per guardare 10 mila oggetti, stai guardando torturando un intero branco di studenti laureati per 3 o 4 anni, o inviando all'intera popolazione del mondo e dicendo: " hey mondo – aiutami a fare scienzaâ€?. Stiamo scoprendo che le persone sono più che disposte a dare una mano se gli dai gli strumenti.

Stanno facendo cose davvero incredibili con Galaxy Zoo e si stanno anche divertendo. Un progetto in corso sta cercando di trovare galassie che assomiglino a tutte le lettere dell'alfabeto. Anche se questo è completamente sciocco e non porta davvero a una grande scienza, è il tipo di cosa che attirerà le persone interessate a guardare la scienza. Mentre stanno cercando la sfuggente lettera Z, stanno anche classificando le galassie e le loro classificazioni consentiranno agli scienziati di effettuare studi statisticamente validi e significativi.

Fraser: So che ci sono alcune ricerche davvero interessanti su cui si sta già lavorando in questo momento, e ci sono anche un paio di indizi di cui ho sentito parlare di scoperte quasi rivoluzionarie che potrebbero essere fatte. Sembra che ci sia uno strano squilibrio delle galassie.

Pamela: Una volta che avranno finito con le informazioni, mi è stato promesso che ci sarà detto in modo che possiamo...

Pamela: †Portatelo dritto a tutti voi.

Fraser: Poi c'è [email protected] Ancora una volta non devi nemmeno essere lì: accendi il computer, lascia che scriva i dati e trova gli alieni!

Pamela: E occasionalmente trovi cose come pulsar e altre cose che fanno rumore sistematico nel cielo.

Fraser: Poi, ci sono comunque alcune cose che puoi fare all'esterno, che non richiedono necessariamente il tuo computer. Non richiede necessariamente un telescopio. Sto pensando di cercare meteore.

Pamela: Ogni anno riceviamo un sacco di piogge di meteoriti: le Leonidi, le Perseidi, le Geminidi arriveranno la prossima settimana.

Pamela: Per aiutarci a capire meglio la distribuzione della spazzatura nel sistema solare, lasciata dalle comete e dagli asteroidi che hanno formato queste piogge di meteoriti, le persone possono uscire e disegnare su una mappa celeste dove sembrano passare le meteore che stanno vedendo attraverso le stelle, e annota i tempi.

Annotando le posizioni e i tempi di tutte le diverse stelle cadenti che vedi, noi astronomi possiamo mappare meglio dove si trova la coda della cometa Enke, o la coda di tutti questi altri oggetti che hanno portato a questi sciami di meteoriti.

Fraser: C'è un posto dove le persone possono andare per consegnare i propri dati?

Pamela: Sky and Telescope Magazine, ogni volta che si avvicina uno di questi, elenca il corpo appropriato per la particolare tempesta che sta arrivando. Sono un'ottima risorsa per trovare dove riportare i risultati della pioggia di meteoriti.

Fraser: Di solito invio le persone ad amsmeteors.org, che è l'American Meteor Society. Ricevo anche e-mail abbastanza spesso da persone che dicono: â€Ho visto qualcosa di molto luminoso balenare nel cielo. Che cos'era?â€? Dico loro di segnalarlo pure. Se sei fuori di notte e vedi una palla di fuoco molto luminosa, è molto importante. Puoi segnalarlo a una di queste agenzie meteoriche. Metteremo anche un elenco di luoghi nelle note dello spettacolo.

Pamela: Un'altra risorsa utile è il sito web heavens-above.com. Ti dirà se hai appena visto un satellite. Ci sono alcuni satelliti lassù che fanno apparizioni abbastanza luminose nel cielo. Puoi ordinare le meteore dai satelliti andando su heavens-above.com

Fraser: Sto esaminando la nostra lista di cose a cui abbiamo pensato. C'è una coppia che penso ci sia sfuggita o che non siamo stati in grado di classificare. Uno sono le occultazioni.

Pamela: Occasionalmente, vedremo asteroidi o persino pianeti o la luna andare davanti alle stelle sullo sfondo. Portando un gruppo di persone in tutto il pianeta, possono osservare queste occultazioni. Possiamo effettivamente iniziare a determinare le forme degli asteroidi o le forme delle montagne sulla luna in modo molto più accurato. Questa è un'altra cosa in cui le persone possono essere coinvolte. C'è un'organizzazione internazionale: IOA, International Occultation Association. Lasciati coinvolgere ed esci e guarda una stella che fa l'occhiolino e calcola l'ora in cui si verifica.

Fraser: E se trovassi un meteorite per terra?

Pamela: Questo è uno dei grandi misteri: ho trovato una roccia. Potrebbe essere una meteora: cosa ci faccio? Portalo al tuo dipartimento di geologia locale. Se è vero, potrebbero essere scientificamente interessati. Qui negli Stati Uniti puoi davvero tenerlo. Probabilmente puoi rendere la giornata di qualche scienziato dicendo: â€Ecco, vuoi giocare?â€? e lasciare che ne prendano delle fette per vedere di cosa è fatto il nostro sistema solare.

Fraser: Ne abbiamo un altro paio qui: aurore?

Pamela: Puoi guardare e vedere come le particelle del Sole che emette sulla nostra strada interagiscono con il campo magnetico terrestre guardando in alto, osservando quali colori vedi. Molte volte il tuo meteorologo locale segnalerà quando sta succedendo e ti dirà chi sta monitorando quale particolare evento.

La prossima cosa che penso tu possa ottenere è che ci sono anche galassie là fuori che variano in modo simile a come variano le stelle: i blazer. Occasionalmente puoi entrare in contatto con ricercatori della tua università locale interessati alle galassie attive. Se hai telescopi più grandi (qui stiamo parlando di 12 pollici e oltre, e apparecchiature CCD), puoi anche osservare l'alimentazione attiva dei buchi neri nei centri delle galassie.

Fraser: Ce n'è un'ultima, che credo mi stia molto a cuore e che mi stia a cuore: combattere la diffusione dell'inquinamento luminoso. Molte città stanno diventando sempre più luminose e so che i dilettanti hanno lavorato per cercare di catalogare quanto siano inquinati dalla luce i cieli sopra varie regioni del mondo. In molti casi ci sono associazioni di cieli scuri che puoi segnalare quanto è luminoso il cielo di notte e possono tenere traccia di dove le cose stanno iniziando ad andare piuttosto male. Hai solo bisogno dei tuoi occhi – nessun telescopio costoso.

Pamela: Sia l'International Dark Sky Association che il Globe at Night realizzano programmi per misurare l'inquinamento luminoso. Se ti piace giocare con i giocattoli tecnologici c'è un piccolo dispositivo canadese che è un misuratore del cielo scuro. Puoi uscire, usarlo per misurare quanto è scuro il tuo cielo e quindi segnalare ciò che misuri attraverso Internet.

Fraser: Penso che, se tutto va bene, abbiamo fornito agli ascoltatori un elenco sufficiente di posti in cui andare, in modo che tu possa passare tutta la vita a partecipare a questa ricerca scientifica.

Penso davvero che quest'intera area si sia aperta negli ultimi 10 anni, con il vero progresso della tecnologia CCD e molti strumenti automatizzati che ti consentono di guidare i telescopi. Si tratta di telescopi guidati in grado di rilevare questo tipo di debolissime fluttuazioni di luminosità alla portata della maggior parte degli astrofili. Ottieni un telescopio davvero carino che puoi usare per la scienza allo stesso tempo. Ha solo aperto le porte e ha davvero incoraggiato questo tipo di collaborazione.

Penso che l'astronomia potrebbe davvero servire da modello per altri campi di ricerca. Penso che in molti altri posti ci siano gli scienziati e poi ci siano i dilettanti o gli appassionati. In molti casi la differenza tra qualcuno che è un dilettante/appassionato e qualcuno che è un professionista in molti casi è solo qualche istruzione aggiuntiva, ma in molti casi una persona è un po' più saggia e l'altra persona è più libro -inteligente. Penso che più questo tipo di collaborazione possiamo aiutare a riunire, la scienza nel suo insieme decollerà.

L'ho già detto, lo ripeto. Siamo nell'età dell'oro dell'astronomia, e questa è una delle pietre angolari di quell'età dell'oro.

Pamela: Non c'è motivo di usare il telescopio solo per guardare gli oggetti di Messier. Fallo per ispirare le persone, per ispirare te stesso di tanto in tanto: tutti noi abbiamo bisogno di scattare la nostra bella foto preferita di tanto in tanto. Puoi fare scienza: tutti quelli che ascolti in questo momento possono uscire e fare scienza. Partecipa, trova un modo per aumentare la nostra comprensione dell'universo.

Fraser: Riceviamo anche le email della persona che da bambino voleva fare l'astronomo e... non lo so, diventare un banchiere. Ascoltare Astronomy Cast ha riacceso il loro interesse per la scienza. Ecco la parte in cui la gomma colpisce la strada: se sei veramente interessato alla scienza, se sei interessato all'astronomia e vuoi riaccendere le aspirazioni dell'infanzia, c'è un modo in cui puoi farlo (soprattutto se tu... sei un banchiere!).

Ci sono molti modi in cui puoi essere coinvolto e gli scienziati hanno davvero bisogno del tuo aiuto. Hai scelto l'hobby giusto.

Facci sapere! Ci piacerebbe sapere se sei già un dilettante che partecipa con un osservatore professionale o se vuoi fare quella transizione. Inviaci un'e-mail e ti daremo suggerimenti personalizzati e cercheremo di abbinare il make. Se sei un astronomo professionista e hai bisogno di più astrofili, faccelo sapere. Cercheremo di fare qualche legame d'amore.

Questa trascrizione non corrisponde esattamente al file audio. È stato modificato per chiarezza.


Cratere di Amboy

Parte del Mojave Trails National Monument, il cratere Amboy si erge a 250 piedi sopra la città quasi fantasma di Amboy ed è "il punto più oscuro in assoluto nel deserto del Mojave in cui puoi andare che ha un parcheggio sicuro, bagni e sei a meno di 2 miglia di distanza dal gas , cibo e acqua", afferma Brandon Finnigan, un "astronomo dilettante" che è stato in visita negli ultimi cinque anni. Adiacente allo storico distributore di benzina di Roy sulla Route 66, il cono di cenere spento vanta parcheggi e aree picnic coperte. Finnigan dice che non c'è quasi nessun inquinamento luminoso da Las Vegas o Los Angeles, anche se c'è un po' da Twentynine Palms.

Cratere di Amboy
(Foto: Lance Gerber/rivista DESERT)

"Se hai anche un piccolo telescopio, un telescopio da giardino, mettilo in macchina e portalo fuori con te", dice. &ldquoSpingerai davvero i limiti di ciò che può vedere in un posto come Amboy.&rdquo

Finnigan installa una piccola tenda accanto al suo riflettore dobson da 8 pollici e dice che il punto è perfetto per presentare il suo giovane figlio alle stelle. "È così luminoso là fuori nelle notti serene ad Amboy, non uso nemmeno una torcia per leggere le mie carte stellari", dice. "È abbastanza luminoso da poter leggere alla luce della Via Lattea". Nei prossimi mesi, Finnigan nota che sarai anche in grado di vedere la Galassia di Andromeda. "Sai che stai trascorrendo una serata perfetta ad Amboy se, quando guardi in alto e guardi verso sud, è una caratteristica che chiamo il Dark Horse", aggiunge. "In realtà è una nuvola di gas scuro, immagino, molecolare nella Via Lattea che oscura la luce di fondo di tutte le stelle dietro di essa e ha letteralmente la forma di un cavallo che trotterella".

(Foto: Lance Gerber/rivista DESERT)


Sebbene lo stesso Kitt Peak non consenta alcun campeggio, il campeggio Gilbert Bay è un'ottima opzione nelle vicinanze che ha il vantaggio di un buon ambiente per osservare le stelle. Per mantenere l'ambiente buio, non sono ammessi fuochi a legna. Tuttavia, ci sono allacciamenti elettrici e acqua disponibili in loco.

I campeggi di Joshua Tree ospiteranno solo camper di 25 piedi o meno, e non ci sono collegamenti elettrici qui, ma questo campeggio ha servizi igienici con sciacquone e acqua potabile. L'altitudine di oltre 4.000 piedi è un buon punto per osservare le stelle e, con la città più vicina a più di 300 miglia di distanza, c'è pochissimo inquinamento luminoso a compromettere la vista.


Nell'autunno 2021 le Star Party saranno virtuale fino a nuovo avviso e il venerdì sera di settembre e ottobre.

Settembre: 10, 17 e 24

Ottobre: ​​1, 8, 15, 22, 29

Le feste Virtual Star sono dalle 20:00 alle 21:00. il venerdì. Sono gratuiti e aperti a tutti. Vieni come sei in qualsiasi momento tra le 20:00 e le 21:00.

Per gli Star Party virtuali l'avvertenza “tempo permettendo” viene revocata. Ti ospiteremo su zoom tra le 20:00 e le 21:00. ogni venerdì di settembre e ottobre dell'autunno 2021.

Che cos'è una festa delle stelle?

Dal 1980, migliaia di persone di tutte le età sono venute all'osservatorio UIS per i Friday Night Star Party, nonché per eventi astronomici speciali come eclissi lunari e solari e comete.

Ad un tipico Star Party, visitatori imparano a conoscere le galassie, il sole, le stelle,
ed evoluzione stellare, così come l'identificazione di stelle e costellazioni
prima di usare i telescopi. Queste discussioni si svolgono nelle scale
galleria di immagini astronomiche sulla strada per l'osservazione sul tetto
ponte in cima alla Brookens Library. Poi, il direttore dell'osservatorio e qualificato and
i volontari aiutano i visitatori a utilizzare ciascuno dei telescopi.

Nel corso degli anni, gli astronomi hanno visto molti oggetti celesti, tra cui la luna e i pianeti, oggetti del cielo profondo come la Nebulosa di Orione e altri affascinanti sistemi stellari, la bellissima stella doppia giallo-blu Albireo e l'ammasso stellare aperto chiamato Pleiadi.

Il programma di astronomia offre anche feste stellari della domenica sera per le persone che sono sfidate da scale e scale e dai loro amici e famiglie.

Come ottengo maggiori informazioni?

Per domande generali sui Friday Night Star Party chiama il 217-206-8342.

Cosa fare se è nuvoloso?

Questa NON è una cosa per gli Star Party virtuali nell'autunno 2020. Per gli Star Party virtuali li faremo indipendentemente dalle nuvole nel cielo.

Quando torniamo agli Star Party di persona, per sapere se il tempo è adatto per la visione, chiama il 217-206-8342 dopo le 19:00 la notte dello Star Party.

C'è l'accesso all'ascensore per l'Osservatorio del Campus per i Friday Night Star Party?

Ancora una volta, non è un problema per gli Star Party virtuali nell'autunno 2021.

Per Star Party di persona all'osservatorio del campus: No. Non durante un Friday Night Star Party. I visitatori di un Friday Night Star Party devono essere in grado di salire e scendere quattro rampe di scale E salire una breve scala di 5 piedi fino alla cupola del telescopio principale. Se tu o una persona cara che desidera partecipare a una festa delle stelle ha problemi con scale o scale a pioli, dovresti chiamare il 217-206-8342 e chiedere delle nostre feste stellari della domenica sera per persone con disabilità. Questi Star Party sono completamente accessibili e non richiedono scale o scale.

I normali Friday Star Party sono accessibili nel 2021?

Siamo spiacenti ma gli Star Party accessibili sono annullati fino a quando l'Università non rimuoverà le restrizioni in vigore per il COVID.

Ma se sei interessato e vuoi partecipare a uno Star Party accessibile in futuro, sei incoraggiato a esprimere il tuo interesse. Si prega di contattare John Martin (217-206-83442) per le Star Party accessibili della domenica sera.

Dov'è l'Osservatorio Campus UIS?

L'osservatorio del Campus resterà chiuso fino a quando l'Ateneo non rimuoverà le restrizioni in vigore per il COVID.

L'osservatorio del Campus si trova sul tetto della Brookens Library. La porta per l'osservatorio si trova nell'angolo sud-est della biblioteca (lato opposto alla fontana dell'UIS) e la porta è contrassegnata con “Osservatorio.” Devi girare l'angolo per vedere la porta dell'osservatorio. L'osservatorio passa attraverso quella porta e sale cinque rampe di scale fino al tetto. Ci scusiamo per la deplorevole mancanza di segnaletica. Ci stiamo lavorando. Su quella mappa sotto la biblioteca è l'edificio n. 7 e la porta per l'osservatorio si trova nell'angolo in basso a destra della sagoma dell'edificio.