Astronomia

Quale lente di Barlow dovrei scegliere, 2x o 3x?

Quale lente di Barlow dovrei scegliere, 2x o 3x?

Di recente ho acquistato un riflettore da 6 pollici, lunghezza focale 750 mm e voglio prendere una lente di Barlow per ottenere osservazioni migliori. Ho 2 oculari, uno da 9 mm e uno da 25 mm.

La mia domanda è:

Dovrei scegliere un Barlow 2x con l'oculare da 9 mm (ingrandimento 167x) o 3x con l'oculare da 9 mm (ingrandimento 250x)?

So che un 6 pollici può gestire circa 300x. Il 3x Barlow è troppo o è adatto a quello che ho attualmente?


1,5x vs 2x vs 3x Barlow per osservazioni visive

Mi chiedo con quale frequenza usi i Barlow elencati nel titolo del thread per le osservazioni visive? Per planetari o DSO? Che ne dici di 3x, troppo? E che tipo di Barlow con quali oculari preferisci, diciamo, telecentrico vs negativo? E perché?

Apprezzerei il tuo contributo.

#2 SteveG

Sto usando 3 barlow combinati con Brandon per la visualizzazione planetaria nei miei rifrattori (su un supporto guidato). Trovo che la maggior parte funzioni molto bene, con le maggiori differenze nell'aumento effettivo dell'ingrandimento e nel fattore di forma.
Non li uso per i dso, poiché gli altri miei oculari sono più adatti a questo.

Sto testando 4 barlow 3x e l'ingrandimento varia parecchio. Per questo motivo, sono difficili da confrontare. Ad esempio, il mio shorty Meade 3x sembra produrre viste più luminose e nitide rispetto alle altre barlow, ma stimo che funzioni a circa 2,7 ingrandimenti, quindi l'immagine più luminosa e nitida.

Se hai intenzione di usare una Barlow con un oculare più lungo e ad ampio campo, dovresti optare per una Barlow più lunga con un obiettivo grande, poiché il cortometraggio probabilmente vignetterà il fov.

#3 precauzione

#4 CeleNoptic

Stefano,
Grazie per la risposta. Buono a sapersi che 3x Barlow è utile anche per le osservazioni planetarie. Lo chiedo perché alcuni osservatori esperti affermano di non aver mai avuto bisogno di 3x. Sto cercando di ricostruire la mia collezione Barlow per usarla sui cannocchiali nella mia firma, ma principalmente su Dob 8" f/6 per planetari. Non posso permettermi Delos o Vixen LVW in questo momento, quindi voglio barlow FL più lungo Invece Orthos o Plossl.Se 3x Barlow funziona bene per questo scopo, potrei voler usare Barlow, ad esempio, l'Ortho da 18 mm o il TV Plossl da 20 mm. Se è preferibile un ingrandimento Barlow inferiore rispetto a quello che ho intenzione di utilizzare Barlow 2,5x con oculari FL più corti.

Per quanto riguarda i DSO, potrei voler usare, ad esempio, il Meade UWA da 14 mm con il Barlow 2,5x su alcuni ammassi più piccoli e nebulose planetarie. Ho ottenuto 2x barlow telecentrico Meade nel caso in cui oculari come questo vignettassero. Ma, naturalmente, per una migliore trasmissione della luce preferirei usarli con il Baader Q Barlow.

Non preoccuparti, non c'era abbastanza spazio nell'intestazione per elencare qualunque cosa volevo chiedere

Volevo vendere la mia Ultima Barlow e 1.5x/2x GSO per finanziare 2x Barlow telecentrici, 2.5x (2.25x) Q e potrebbe essere qualsiasi 3x, probabilmente anche telecentrico, non ne sono sicuro. Sto solo cercando di capire il tempo mi mancherà davvero 1,5 volte e avrò bisogno di 3 volte. Ho usato 1,5x GSO Barlow solo 2 o 3 volte. E se alcune persone dicono che non hanno mai avuto bisogno di 3x, forse mi manca qualcosa e 2,5x sarebbero sufficienti? .

#5 Justa Boy

Mantieni il GSO 1.5x/2x. - È abbastanza economico che non otterrai molto comunque, e se lo vendi è più che probabile che ne vorrai un altro presto. - È abbastanza economico da tenerlo e dimenticarlo fino a quando non si presenta la necessità.


Quale tipo di Barlow sarebbe giusto per me?

Ciao! Possiedo un Apertura AD8 ed è stato un grande telescopio. Mi chiedevo se ottenere più ingrandimento sui pianeti con l'oculare da 9 mm da 1,25 pollici e una Barlow mi sembra la soluzione perfetta! Stavo pensando di prendere una Barlow 2x o 3x. Qual è la misura migliore? C'è un'altra Barlow o un pezzo di equipaggiamento più adatto? O semplicemente non ne vale la pena una Barlow? L'aiuto sarebbe molto apprezzato. Grazie!

Soprattutto i barlow economici riducono il contrasto. Le barlow acromatiche introducono visibilmente l'aberrazione cromatica (frangia di colore).

L'oculare budget "gold-line"

Per $ 29, a volte meno, puoi ottenere l'oculare da 6 mm 66°. Funzionerà meglio del mediocre oculare in kit da 9 mm e del barlow.

Inoltre, 9mm + 3xBarlow => 400x - che sta spingendo le cose. I pianeti appaiono più grandi ma molto deboli, deboli. Anche se alcuni siti affermano che 400x è realizzabile in un telescopio da 8 pollici. Semplicemente non ottieni nulla in realtà.

Anche 9mm+2xBarlow richiederanno eccellenti condizioni di seeing atmosferico. E spesso no. Non riesci a mettere a fuoco, l'immagine traballa. https://images.app.goo.gl/79KV7gnDP8MsjYkS6

Essendo i pianeti molto bassi rispetto all'orizzonte, il seeing, la trasparenza, la dispersione cromatica limitano l'osservazione.

I 6mm sarebbero già alti ma funzionano in molte notti, soprattutto quando i pianeti sono più alti nel cielo :-)

SE il seeing atmosferico è buono e i pianeti sono alti nel cielo, un clone planetario da 4 mm 58° HR, $ 39, a volte anche più economico, è bello avere.

Ho persino usato un 3,2 mm nel mio dobson da 8 pollici in un evento di sensibilizzazione, quando il seeing era insolitamente eccellente. Ma a quel punto le cose si fanno davvero sbiadite. È affascinante, ma non ottieni dettagli nella gamma di 4/5-6 mm.

$ 20 da altri venditori, specialmente tramite eBay, Aliexpress, se non ti dispiace aspettare)

Il tipo 66° e 68° sono sostanzialmente come la linea Orion Expanse, ma più economici. Sono spesso indicati come linea d'oro e linea rossa. Ma di recente, sono apparsi modelli di oculari più economici con lo stesso anello dorato che non sono buoni. I principali difetti del 9mm e del 6mm in particolare sono i "fagioli di rene". Se non posizioni l'occhio correttamente, vedrai un'ombra nera. Tuttavia, non ho mai avuto problemi nell'utilizzo dell'oculare del 6mm 66°.

I cloni planetari a 58° TMB HR sono ottimi oculari economici. Almeno quelli più corti. La formazione di fagioli renali non è davvero un problema e funzionano bene sui telescopi con rapporto di apertura "veloce". Il loro campo visivo apparente è però un po' più piccolo. (http://blog.pixelgiraffe.com/wp-content/uploads/2015/12/AFOV_.png). Hanno anche un rilievo oculare relativamente lungo e persino una parte dell'oculare regolabile.

I nuovi Starguider, dual-ed, 60° sono migliori. Ma a questo punto puoi anche prendere in considerazione gli oculari ultra grandangolari Explore Scientific da 82°, ad esempio - a seconda del tuo budget :-) Ma anche se prendi il 6mm 66° e lo aggiorni in seguito, l'oculare economico è l'ideale se hai ospiti bambini, famiglia guardando attraverso il telescopio. Qualcuno. Volere. Toccare. Il. Lente. Sempre.


Conclusione

Quando una lente di Barlow può aiutarti?

  • Se non hai l'oculare specifico, ti serve.
  • Vuoi mantenere la lunga estrazione pupillare di un oculare a bassa potenza.
  • Le tue finanze non sopperiranno al costo di oculari extra. La Barlow raddoppierà efficacemente l'ingrandimento dei tuoi oculari attuali.

Sebbene gli oculari di alta qualità siano la strada da percorrere con una migliore astronomia, non è sempre economicamente sostenibile, soprattutto se sei un principiante. La lente di Barlow offrirà una maggiore flessibilità fino a quando non potrai aggiungere gli oculari di cui hai bisogno. Diversi oculari possono essere acquistati e inseriti nella tua collezione in qualsiasi momento in futuro.

Si spera che questa migliore guida all'acquisto delle lenti di Barlow ti abbia dato un assaggio di ciò che è in offerta.


Impara l'astronomia HQ

Questo video di Orion descrive come scegliere una lente di Barlow e descrive la gamma disponibile.

Una lente di Barlow ti consente di raddoppiare efficacemente la portata dell'oculare. Metti semplicemente il tuo oculare nel Barlow e lo ingrandirà a seconda del Barlow. Un Barlow con ingrandimento 2x va bene per un telescopio a lunga focale come la maggior parte dei Makutov Cassegrain. Un 3x è più adatto a telescopi a focale corta.

Le lenti di Barlow sono disponibili in modelli corti e lunghi. Se usi una diagonale a stella o un rifrattore, stai meglio con le lenti di Barlow dal design più corto.

Le lenti di Barlow premium sono dotate di 5 elementi per migliorare la qualità ottica.

Un altro buon uso di una Barlow è in astrofotografia quando si desidera scattare immagini di pianeti o della luna. La Barlow ingrandirà l'immagine sulla webcam o sul video DSLR e aiuterà a far risaltare più dettagli nell'immagine finale.


Raddoppia la tua collezione di oculari a buon mercato.

Una lente di Barlow (dal nome del matematico e ottico britannico del XIX secolo Peter Barlow) è uno degli accessori più utili che puoi avere nella custodia dell'oculare. Una Barlow si inserisce tra il focheggiatore del telescopio e l'oculare, dove aumenta l'ingrandimento fornito dall'oculare [Hack #47] . Una lente di Barlow ha una lunghezza focale negativa, il che significa che riduce la convergenza del cono di luce proveniente dallo specchio primario o dalla lente dell'obiettivo, aumentando di fatto la lunghezza focale del cannocchiale. Poiché l'ingrandimento fornito da un oculare è direttamente proporzionale alla lunghezza focale del cannocchiale in cui viene utilizzato, l'uso di un Barlow ha l'effetto di aumentare l'ingrandimento.

Sebbene sia possibile descrivere un Barlow dalla sua lunghezza focale negativa, proprio come un oculare è descritto dalla sua lunghezza focale positiva, è più conveniente descriverlo semplicemente per la sua forza o fattore di amplificazione. I fattori di amplificazione di Barlow vanno da 1,5X a 5X o più. Un Barlow 2X, ad esempio, raddoppia efficacemente l'ingrandimento di qualsiasi oculare con cui viene utilizzato. (Esistono le cosiddette “Barlow zoom” con fattori di amplificazione variabili, ma la maggior parte di queste sono di bassa qualità.) La Figura 4-4 mostra una selezione di Barlow di alta qualità. Da sinistra a destra ci sono un Tele Vue 3X, un Orion Ultrascopic 2X e un Tele Vue Powermate 2.5X.

Figura 4-4. Tele Vue 3X, Orion Ultrascopic 2X e Tele Vue Powermate 2.5X Barlow

Le Barlow sono disponibili nei modelli da 1,25", che accettano oculari da 1,25" e montano focheggiatori da 1,25", e nei modelli da 2", che accettano oculari da 1,25" e 2" e montano focheggiatori da 2". I modelli da 1,25" sono molto più popolari dei modelli da 2". Questo è vero perché la maggior parte degli astronomi usa Barlow con oculari di media e alta potenza, che sono quasi tutti modelli da 1,25 pollici, per raggiungere gli alti ingrandimenti necessari per l'osservazione lunare e planetaria, così come per l'osservazione di piccoli DSO.

È possibile utilizzare un Barlow con oculari da 2", ad esempio un Tele Vue Panoptic da 27 mm utilizzato con un Powermate 4X da 2" produce l'equivalente di un Panoptic da 6,75 mm, ma pochi astronomi scelgono di farlo. Per vari motivi, è generalmente preferibile utilizzare una Barlow da 1,25 pollici con un oculare più corto da 1,25 pollici, anche perché gli oculari da 1,25 pollici e le Barlow possono essere utilizzate anche con ottiche secondarie che hanno solo focheggiatori da 1,25 pollici.

Sebbene l'amplificazione dell'immagine sia la caratteristica più ovvia di una Barlow, non è l'unico effetto, né necessariamente il più importante. Ecco altri buoni motivi per usare una Barlow:

Il motivo più convincente per acquistare una Barlow è che raddoppia efficacemente il numero di oculari che hai a disposizione. Ad esempio, se disponi di oculari da 32 mm, 20 mm e 12 mm, l'utilizzo di un Barlow 2X aggiunge l'equivalente di oculari da 16 mm, 10 mm e 6 mm alla tua collezione. Poiché un buon Barlow non costa più di un oculare di fascia media, questo è un modo estremamente efficiente per arricchire la tua collezione di oculari.

Raggiungi ingrandimenti elevati con telescopi a lunghezza focale ridotta

I cannocchiali a corta focale, come i rifrattori a tubo corto e molti Dob, richiedono oculari a lunghezza focale molto corta per raggiungere alti ingrandimenti. Ad esempio, è necessario un oculare da 2,5 mm per raggiungere 160X con un 80 mm f/5 [Hack #9] rifrattore a tubo corto o un oculare da 3mm per raggiungere 400X con un 8” f/6 Dob. Gli oculari economici in queste lunghezze focali sono quasi inutilizzabili a causa delle loro minuscole lenti oculari e dell'estrazione pupillare inesistente. L'utilizzo di una Barlow con un oculare a lunghezza focale maggiore consente di raggiungere ingrandimenti elevati in modo più conveniente.

Aumenta il rapporto focale del cannocchiale

Aumentando la lunghezza focale di un telescopio, un Barlow aumenta anche il suo rapporto focale. Ad esempio, l'utilizzo di un Barlow 2X con un telescopio da 250 mm f/5 (lunghezza focale 1.250 mm) converte efficacemente quel cannocchiale in un cannocchiale da 250 mm f/10 (lunghezza focale 2.500 mm). Se si esegue l'imaging, questo aumento del rapporto focale aumenta i tempi di esposizione di un fattore quattro, anche se su una scala dell'immagine più ampia.

Più importante per gli osservatori visivi è l'effetto del rapporto focale sugli oculari. L'ottuso cono di luce convergente di un cannocchiale veloce (come un modello f/5) è molto difficile da maneggiare per gli oculari senza mostrare evidenti aberrazioni, in particolare vicino al bordo del campo con oculari ad ampio campo. Il cono di luce convergente acuto da un cannocchiale più lento è molto più facile sugli oculari. Solo i costosi oculari premium gestiscono bene il cono di luce da f/6 o più veloci, ma anche gli oculari economici gestiscono bene un cono di luce f/8 o più lento.

Quindi, ad esempio, per visualizzare a 125X con il cannocchiale da 250 mm f/5, è necessario un oculare da 10 mm o il suo equivalente di Barlowed. Se desideri un oculare a campo ampio da 10 mm che puoi utilizzare in modo nativo con buone prestazioni sui bordi in un cannocchiale f/5, sei nel territorio degli oculari premium: un Tele Vue Radian da $ 240 o un Pentax XW da $ 310. Se, invece, utilizzi un Barlow 2X, puoi accoppiarlo a un oculare grandangolare da 20 mm meno costoso e ottenere comunque un'eccellente qualità dell'immagine.

Oltre agli oculari premium, molti dei quali dispongono di un'estrazione pupillare fissa di 20 mm indipendentemente dalle loro lunghezze focali [Hack #49] , la maggior parte dei modelli di oculari ha un'estrazione pupillare che è una frazione della lunghezza focale. I Plössl, ad esempio, hanno tipicamente un'estrazione pupillare di al massimo dal 60% al 70% delle loro lunghezze focali, e anche questo può essere ridotto dal design fisico dell'oculare. Un Plössl da 32 mm potrebbe avere un'estrazione pupillare di 20 mm, un Plössl da 20 mm di 12 mm e un Plössl da 11 mm di soli 6 mm.

La maggior parte degli osservatori trova scomodo da usare un oculare con estrazione pupillare inferiore a 12 mm. (Coloro che portano gli occhiali richiedono circa 20 mm.) Ma un oculare Barlowed mantiene la sua estrazione pupillare originale nonostante la sua lunghezza focale effettivamente più corta e la maggiore potenza. Quindi, ad esempio, invece di utilizzare un Plössl da 11 mm in modo nativo con la sua distanza pupillare corta di 6 mm, puoi utilizzare un Barlow 3X per convertire efficacemente un Plössl da 32 mm in un Plössl da 11 mm mantenendo l'estrazione pupillare di 20 mm del Plössl da 32 mm.

Usando una Barlow in realtà si estende l'estrazione pupillare della maggior parte dei modelli di oculari, incluso Plössl. La quantità di estensione varia con il design dell'oculare e il tipo e la potenza del Barlow. Sfortunatamente, la quantità di estensione varia proporzionalmente alla lunghezza focale, che è l'esatto opposto di ciò che preferiremmo.

Gli oculari a focale corta, che necessitano di maggiore estrazione pupillare, mostrano un piccolo aumento. Gli oculari a lunga focale, che hanno già molta estrazione pupillare, ottengono molta estrazione pupillare se usati con una Barlow. In effetti, il Barlowing di un oculare a lunghezza focale lunga può rendere l'estrazione pupillare eccessivamente lunga. Diventa difficile trovare e trattenere la pupilla di uscita dell'oculare, il che provoca dei blackout.

Filtri di interferenza, come i filtri a banda stretta e di linea [Hack #59] funzionano meglio con rapporti focali più lunghi, dove il cono di luce acuto dallo specchio primario o dall'obiettivo colpisce il filtro quasi perpendicolarmente. Il cono di luce ottuso di un cannocchiale veloce, come un modello f/5, colpisce gli strati di interferenza del filtro con un angolo più obliquo, il che aumenta efficacemente lo spessore degli strati, degradando le prestazioni del filtro e spostando leggermente la sua curva di trasmissione. I filtri di linea, in particolare, funzionano meglio con rapporti focali più lenti e il modo più semplice per soddisfare le loro esigenze in un cannocchiale veloce è usare un Barlow tra il cannocchiale e il filtro.

In linea di massima, ci sono due tipi di Barlow:

Le Barlow standard, come i modelli Orion Ultrascopic 2X e Tele Vue 3X mostrati nella Figura 4-4, sono lunghe da 5" a 6" e sono utilizzate principalmente nei riflettori Newton, inclusi i Dob. Puoi usare un Barlow standard in un rifrattore, SCT o altro cannocchiale che utilizza una diagonale, inserendolo tra il telescopio e il diagonale o inserendolo (con attenzione) tra il diagonale e l'oculare. (Il pericolo è che la Barlow lunga possa sporgere troppo nella diagonale, danneggiando lo specchio.)

Le Barlow corte sono circa la metà della lunghezza delle Barlow standard e possono essere utilizzate in qualsiasi tipo di cannocchiale, inclusi riflettori Newton con focheggiatori a profilo molto basso, in cui una Barlow standard può sporgere nel percorso della luce.

Tele Vue realizza una serie di dispositivi simili a Barlow chiamati Power-mates. In effetti, un Powermate è un Barlow standard a 2 elementi con un secondo doppietto aggiunto per ridurre al minimo la vignettatura (oscurando il bordo dell'immagine) e l'eccessiva estensione dell'estrazione pupillare quando viene utilizzato con oculari a lunghezza focale lunga. I Power-mates sono disponibili nei modelli da 1,25" 2,5X e 5X ($ 190) e nei modelli da 2" 2X e 4X ($ 295). Non dubitiamo che i Power-mate siano prodotti eccellenti, ma non siamo mai stati in grado di distinguere la qualità dell'immagine tra un Powermate e una Barlow standard di alta qualità.

Le Barlow standard e corte di qualità comparabile si vendono a prezzi simili, ma ci sono differenze ottiche significative. Il tubo più corto di una Barlow corta significa che deve usare una lente negativa più forte per ottenere lo stesso livello di amplificazione di una Barlow più lunga. Questo ha tre svantaggi:

Qualità dell'immagine inferiore. Sebbene le migliori Barlow corte siano davvero molto buone, le leggi della fisica impongono che debbano essere otticamente inferiori a una Barlow a lunghezza intera che usa lenti di qualità simile. Questa inferiorità si manifesta più comunemente come colore laterale (frange), in particolare vicino al bordo del campo.

vignettatura. Poiché una Barlow corta deve piegare la luce molto più nettamente di una Barlow a lunghezza intera, le Barlow corte sono soggette a vignettatura, in particolare se utilizzate con oculari a lunghezza focale maggiore.

Eccessivo sollievo per gli occhi. Sebbene qualsiasi Barlow estenda l'estrazione pupillare della maggior parte dei modelli di oculari, la lente negativa più forte di un Barlow corto esagera questo effetto. Ad esempio, non abbiamo problemi a utilizzare il nostro oculare Orion Ultrascopic da 30 mm con il nostro Orion Ultrascopic 2X Barlow o con il nostro Tele Vue 3X Barlow. Ma l'Ultrascopic 30mm usato con una Barlow corta ha la sua estrazione pupillare così estesa che abbiamo difficoltà a tenere la pupilla di uscita.

Come avrai intuito, non siamo fan delle Barlow corte. In effetti, non ne possediamo uno. Usiamo solo Barlow a tutta lunghezza nei nostri cannocchiali, incluso il nostro rifrattore. Confessiamo liberamente, tuttavia, che molti osservatori molto esperti usano e raccomandano Barlow corte come l'Orion Shorty Plus Barlow e il Celestron Ultima Barlow (che sono identici tranne che per il marchio).

Ci sono molte Barlow economiche disponibili, ma ti consigliamo di evitarle. Una Barlow è un investimento a vita, e la differenza di prezzo tra un modello mediocre e uno eccellente non è grande. Per una Barlow a figura intera, consigliamo il modello Orion Ultrascopic 2X da $ 85, spesso in vendita a $ 75, e il modello Tele Vue 3X da $ 105. (Tele Vue produce anche una superba Barlow 2X, ma vende per $ 20 o $ 30 in più rispetto all'Orion Ultrascopic, e non possiamo distinguere alcuna differenza nella qualità dell'immagine tra di loro.) Se devi avere una Barlow corta, prendi la Celestron Ultima da $ 80 o l'identico $ 70 Orion Shorty Plus, che è spesso in vendita per $ 60.

Ignora il clamore del marketing. Non importa se una Barlow ha due o tre elementi o è descritta come "apocromatica" (che è il linguaggio del marketing per una Barlow a 3 elementi). Ciò che conta è la forma e il livello di lucidatura delle lenti e dei loro rivestimenti e la qualità meccanica della Barlow. Ci sono superbe Barlow a 2 elementi, inclusi entrambi i modelli Tele Vue, e Barlow a 3 elementi molto scadenti.

Scegli il fattore di amplificazione del tuo Barlow tenendo presente la tua attuale collezione di oculari e qualsiasi progetto tu abbia per espanderla. Evita la duplicazione tra le lunghezze focali di Barlowed e le lunghezze focali native. Ad esempio, se si dispone di oculari da 32 mm e 16 mm, l'utilizzo di un Barlow 2X con l'oculare da 32 mm duplica efficacemente l'oculare da 16 mm. L'utilizzo di un Barlow 3X fornisce invece l'equivalente di oculari da 10,7 mm e 5,3 mm, entrambi utili estensioni del tuo arsenale. Al contrario, se hai gli oculari da 25 mm e 10 mm comunemente in bundle con cannocchiali economici, un Barlow 2X aggiunge l'equivalente di oculari da 12,5 mm e 5 mm, ancora una volta un'utile espansione della tua selezione.

Non esitare ad acquistare più di una Barlow. Proprio come avere un Barlow può effettivamente raddoppiare la tua collezione di oculari, avere due Barlow può effettivamente triplicarla, se scegli attentamente le lunghezze focali del tuo oculare nativo per evitare la sovrapposizione. Portiamo Barlow 2X e 3X nella nostra custodia per oculari, quindi siamo sempre pronti per ogni evenienza.

Se possiedi due Barlow, puoi impilarli per ottenere "stupidi poteri elevati" in quelle notti straordinarie in cui l'atmosfera è abbastanza stabile da sostenerli. Non succede spesso, ma quando succede, impilare due Barlow ci ha permesso di vedere Giove a 800X e Luna a 1.200X.

Ottenere Hack di astronomia ora con l'apprendimento online di O'Reilly.

I membri di O'Reilly sperimentano la formazione online dal vivo, oltre a libri, video e contenuti digitali di oltre 200 editori.


Hai già un account? Accedi qui.

Ultimamente in navigazione 0 membri

Nessun utente registrato che visualizza questa pagina.

Contenuti simili

Saluti a tutti!
Spiegazione molto breve: sono disabile (43) e sto cercando disperatamente di trovare modi per legare/trascorrere ancora del tempo con mio figlio più giovane (13).

Mio figlio ha espresso interesse, circa due mesi fa, per l'astronomia dopo aver visto alcuni video su YouTube sull'argomento (in particolare, la luna e i pianeti vicini). Ha chiesto se un giorno avremmo potuto prendere un telescopio. Sono rimasto un po' sorpreso quando, nel corso dei giorni/settimane seguenti, non ha dimenticato la sua richiesta né ha spostato la sua attenzione su altre questioni "più urgenti da 13 anni". In effetti, è diventato sempre più entusiasta, nonostante la nostra mancanza di progressi sull'argomento (tranne molte ore di domande e ricerche su tutte le cose spaziali).
Così, ho deciso che in qualche modo, in qualche modo, avrei scoperto i mezzi per realizzare questo suo sogno. Tuttavia, a causa della nostra situazione finanziaria, non ero sicuro che sarebbe mai successo. Bene, ecco, mi sono imbattuto in un telescopio riflettente Vivitar 76700, mentre ammazzavo il tempo prima di un drs appt, presso il locale Goodwill, per soli $ 14,99. Ho subito ritirato i miei "20$ di Emergenza" dal mio portafoglio, e l'ho acquistata!
Quando finalmente sono arrivato a casa, ho iniziato il processo di montaggio. Sfortunatamente, ho scoperto presto che mancava tutto ciò che è posizionato nel "foro/slot dell'obiettivo" nella parte superiore, sul retro del telescopio (solo un foro, nessuna lente, barilotto o qualsiasi cosa originariamente inclusa per riempire detto buco.
. MODIFICA/CORREZIONE. Ha il pezzo che si avvita sul lato del telescopio che ha "manopole di regolazione" sotto di esso per, presumo, estendere/ritrarre l'obiettivo (?). Non c'è proprio niente ALL'INTERNO di questo pezzo tranne un buco/spazio. Scusate!
Questo è il nostro figlio più giovane (13), che è un "solitario". È molto tranquillo/timido/manca di fiducia in se stesso e soffre di difficoltà mentali/di apprendimento, ma è veramente "tagliente come una virata" in molti, molti modi. Quindi, quando scopriamo qualcosa, qualsiasi cosa, dal punto di vista educativo, che suscita il suo interesse, facciamo del nostro meglio per incoraggiarlo!
Ora, non ho davvero nessun/molto denaro da spendere per ottenere questo telescopio completamente funzionante (NON sto chiedendo o sollecitando NIENTE!!), ma mi rifiuto di perdere questa occasione per legare con lui, incoraggialo nascente passione per l'astronomia, e aiutalo a SCARICARE più frequentemente quel dannato PlayBoxCube ea farlo diventare qualcosa di più vantaggioso per la sua giovane mente in via di sviluppo!
Ora alla mia domanda (s).
Quale ulteriore attrezzatura (poco costosa) sarebbe sufficiente per completare il suo nuovo telescopio e aumentare il suo fascino per le meraviglie che aspettano la sua scoperta nei cieli sopra? Qualità vs prezzo? Compromessi? Consigli in tema/leggermente fuori tema?
Link, articoli, gruppi, periodici, video. QUALSIASI suggerimento accolto con gratitudine!
Grazie, in anticipo, per esserti accontentato del mio tentativo di essere un breve background/informazioni personali rilevanti, e per aver dedicato del tempo ad aiutare questo ragazzo a essere di nuovo un (migliore) papà. Mi sento fortunato ad aver trovato questo particolare sito/gruppo.
Vivi a lungo e prospera,
-Larry

Di recente ho acquistato il mio primo telescopio e fotocamera e ora voglio assicurarmi di avere il Barlow o il riduttore corretto per accoppiarli insieme per ottenere il campionamento Nyquist sulla fotocamera (o un leggero sovracampionamento). Nel caso sia importante, sono interessato all'imaging planetario, in teoria non dovrebbe avere importanza per questa domanda di campionamento, ma forse ci sono altre considerazioni da tenere in considerazione.

Ho usato questa calcolatrice (https://astronomy.tools/calculators/ccd_suitability) e ho inserito le mie informazioni:
Telescopio: Celestron 8 SE
Fotocamera: ZWO ASI462MC
Vedendo: sperimentato con questo, ma vorrei ottenere un'ottica che permetta a poveri o molto poveri
Binning: preferire 1x1 per preservare la risoluzione spaziale, ma potrebbe considerare un valore maggiore se SNR è un problema

Ho visto in diversi post del forum che le persone usano spesso un Barlow 2x per accoppiare i due. Tuttavia, secondo questo calcolatore, ciò porterà sempre a un sovracampionamento. Semmai dice che non dovrei usare ottiche intermedie e nemmeno un riduttore.

Binning: sarò in grado di vedere qualsiasi cosa con il binning 1x1 o devo aspettarmi di dover raccogliere abbastanza luce nel cestino?

C'è qualche altra considerazione che è più importante qui che ottenere un campionamento corretto? Sembra che la maggior parte degli altri stia sovracampionando, e forse c'è una buona ragione per questo. In tal caso, esiste un'altra formula che mi permetta di determinare l'ottica appropriata da acquistare?


La Società Astronomica della Contea del Lago

Qual è il modo migliore per aumentare l'ingrandimento in un telescopio: un oculare a focale corta o un oculare a focale maggiore accoppiato a una lente di Barlow? Ci sono punti validi su entrambi i lati.

Il diagramma seguente mostra come una Barlow aumenta l'ingrandimento. In termini più semplici, induce l'oculare a comportarsi come se stesse lavorando con un telescopio a lunghezza focale maggiore. Questa "lunghezza focale apparente" è dettata dal fattore di ingrandimento dichiarato della Barlow, solitamente 2x o 3x. Se la lunghezza focale del tuo oculare è di 16 mm, se usato con una Barlow 2x fornirebbe l'ingrandimento di un 8 mm. Un vantaggio di un Barlow è che ti permette di espandere la gamma dei tuoi ingrandimenti disponibili senza investire pesantemente in molti oculari diversi. E dal punto di vista dell'ergonomia è più comodo osservare a una potenza maggiore con un oculare a focale lunga che ha una maggiore distanza pupillare e lenti più grandi.

Le Barlow di solito hanno qualche effetto sulle caratteristiche dell'oculare con cui vengono utilizzate. Ad esempio, l'estrazione pupillare dell'oculare può essere alterata. E in rari casi, gli utenti hanno riferito di non essere in grado di raggiungere la messa a fuoco utilizzando un Barlow con determinati oculari (il design Plossl sembra essere il più problematico). Gli effetti variano a seconda della qualità e/o del design della Barlow e dell'oculare. Un altro effetto è un cambiamento nella qualità dell'immagine, in particolare nella nitidezza dell'immagine. Barlow di qualità inferiore possono anche causare vignettatura, che è una diminuzione della luminosità ai margini del campo visivo. Sfortunatamente, le Barlow di qualità inferiore sono comunemente incluse con i cannocchiali venduti nei grandi magazzini per aumentare l'ingrandimento a livelli impossibili.

La prima lente di Barlow è entrata in uso generale circa cinquant'anni fa e le prime versioni erano proprio come suggerisce il nome: una singola lente piano-concava. Sebbene questi semplici obiettivi funzionassero, presentavano tutti i problemi sopra menzionati, oltre a indurre quantità variabili di aberrazione cromatica nell'immagine. Alla fine, il design è stato modificato per incorporare un elemento ottico aggiuntivo per renderli acromatici. Oggi lo chiamiamo ancora Barlow lente, sebbene ora siano tutti realizzati con almeno due elementi ottici e alcuni con un massimo di quattro. Le migliori Barlow hanno notevolmente ridotto al minimo qualsiasi problema utilizzando lenti e rivestimenti ottici di altissima qualità. Alcuni vantano tre elementi ottici per renderli "apocromatici". Sono migliori delle Barlow acromatiche a due elementi? Da quello che ho sentito e sperimentato personalmente, qualsiasi differenza non è immediatamente evidente. Ma succede che due unità che hanno costantemente raccolto recensioni favorevoli da parte degli utenti - Celestron Ultima e Orion Ultrascopic - sono entrambe del design a tre elementi. Tuttavia, un'altra considerazione è che quando si inseriscono più elementi nel sistema ottico con una Barlow, si aumenta in una certa misura la probabilità di influire negativamente sia sulla resa luminosa che sulla nitidezza dell'immagine.

Per questi motivi, gli osservatori esigenti spesso evitano l'uso di Barlow, preferendo oculari dritti. Nel frattempo altri osservatori non sono in grado di rilevare alcun deterioramento della qualità dell'immagine causato da un Barlow. Ovviamente, dopo aver aggiunto un Barlow, l'immagine viene influenzata molto come se fossi passato a un oculare a lunghezza focale più corta: non è più nitida come prima e il campo visivo effettivo è più piccolo. Tra i lati positivi, hai mantenuto il vantaggio ergonomico dell'oculare a lunghezza focale più lunga, incluso il suo campo visivo apparente.

Le Barlow sono disponibili nei formati .965", 11/4" e 2" e ci sono due tipi di lenti Barlow in formato standard da 11/4": il tipo a lunghezza intera (lungo) e quelle comunemente chiamate Barlow "corte". La maggior parte delle Barlow a lunghezza intera (come l'Orion Ultrascopic) può essere utilizzata solo in un telescopio newtoniano perché si estendono in profondità nel tubo del focheggiatore. In un rifrattore o SCT potrebbero colpire lo specchio o il prisma nella diagonale della stella. A causa delle loro lunghezze focali più corte, le versioni corte (ad esempio: Orion Shorty Plus) sono più sensibili al posizionamento dell'oculare e forniranno una varietà di ingrandimenti con oculari diversi. Una versione a figura intera tende a dare il fattore di ingrandimento dichiarato in modo più coerente.

Il fattore di ingrandimento di una Barlow (2x, 3x, ecc.) è determinato dal design dell'obiettivo e dalla sua distanza dall'oculare. Ma è più un'approssimazione. Alcuni anni fa, Sky e telescopio magazine ha testato un certo numero di Barlow e ha scoperto che pochi di loro fornivano l'esatto fattore di ingrandimento dichiarato. Quasi tutti erano un po' sopra o sotto, e alcuni erano fuori con un margine abbastanza ampio. Ho un 2x Meade (#126) Shorty Barlow che in realtà dà 1,76x. I fattori di ingrandimento effettivi possono anche variare a seconda del design dell'oculare con cui vengono utilizzate le Barlow.

Il posizionamento del Barlow a varie distanze dall'oculare può produrre una notevole gamma di ingrandimenti. Se si dispone di un rifrattore o SCT e si posiziona la Barlow davanti alla diagonale della stella anziché davanti all'oculare, si è aumentata la distanza critica quindi invece di ottenere un fattore di ingrandimento nominale di diciamo 2x, si otterrebbe effettivamente qualcosa intorno a 3x. Ho usato una Barlow in entrambe le posizioni su uno dei miei rifrattori e questo ne amplia davvero le capacità. Le barlow vengono utilizzate anche con i visori binoculari per portare il punto focale abbastanza lontano da poter raggiungere la messa a fuoco. In questa applicazione, a volte vengono definiti "lenti di trasferimento". A causa del lungo treno ottico in un visore binoculare, il fattore di ingrandimento effettivo di un Barlow sarà molto maggiore del suo fattore dichiarato.

Un altro uso di una Barlow è nell'astrofotografia con proiezione negativa. In questa configurazione si usa una Barlow nel telescopio, ma senza oculare e senza obiettivo nella camera. This magnifies the image beyond what you would get in prime focus mode, but not as much as with eyepiece projection photography.

The Tele Vue Powermate is another type of Barlow - its design is unique in that it causes no change to the characteristics of the eyepiece with which it's used. Except for increasing magnification, the Powermate is virtually transparent. But it does share one drawback common to all Barlows: since it uses a complex lens system consisting of four elements, it may very slightly reduce light throughput. But the effect is so slight that most users probably wouldn't notice. I find that my 2.5x Powermate gives sharp, bright images with a 12.5mm orthoscopic eyepiece, at an effective focal length of about 4.8mm. An orthoscopic ocular of 4.8mm focal length would have uncomfortably short eye relief and a peephole-sized eye lens.

Here are some suggestions when shopping for a Barlow: Do get one with as large a clear aperture as possible. The greater the clear aperture, the less chance there will be of vignetting due to the light being cut off by the edges of the Barlow lens cell. For example, the Klee Barlow sold by University Optics has one of the smallest clear apertures among standard Barlows, so its performance suffers in comparison to others.
Look for a Barlow with lenses that are fully multi-coated this will enhance light throughput and prevent scattered light. A Barlow that is simply "multi-coated" has coatings usually on the two outside lens surfaces. One that is listed as "fully multi-coated" has tutti the lenses coated on tutti air-to-glass surfaces. The Orion, Celestron Ultima, and Tele Vue models are fully multi-coated
Make sure there is a setscrew to hold the eyepiece securely in the barrel of the Barlow.
It's not generally a good idea to use a Barlow with a wide-field eyepiece of complex design (e.g.: Nagler, Radian, Pentax XW, etc.). Some of those eyepieces already incorporate a Barlow system as part of their design. Plus they contain from six to eight lens elements add a Barlow, and you have a lot of glass to possibly compromise image quality.
Don't spend more money than necessary. While the Powermate works great, I personally don't think it's worth over $100 more than a good standard Barlow such as the highly regarded Celestron Ultima.

Finally, consider whether you veramente need a Barlow. If your current eyepiece collection gives a pretty good range of magnifications, what will a Barlow do for you? I seldom use one because I have a wide range of eyepiece focal lengths and most are of a complex design. On the other hand, if you have one or two good eyepieces and several mediocre ones, you might want to use a Barlow as a less expensive way to expand the capabilities

Published in the January 2006 issue of the NightTimes


Powermate or Barlow Lens?

I own a Televue 3x barlow lens but i'm looking into getting a powermate in the near future. This one to be exact. Anyone care to share what they think of this one or just powermates in general? How exactly do they work? Are they better than barlow lenses? Can you use them both at the same time? (I own a Celestron 8SE, just for reference) Thanks in advance

A barlow will magnify the image, usually 2x or 3x although there's lots of other sizes available. A Powermate does the same thing, but it has additional lenses which make it not have any of the "side-effects" of barlows.

A barlow's magnification depends on the spacing between the barlow lens and the eyepiece. If you put it before a diagonal the magnfiication will be a lot higher than the stated magnification, a 2x might be 3x or even 4x due to the additional spacing. A powermate doesn't do this, it's always the same mag. A Barlow will affect the eye relief of your eyepiece, a powermate doesn't.

Powermates are a lot more expensive and have, I believe, 4 lenses instead of 2. If you don't know that you need a powermate you are probably better off just getting a barlow. Some people have negative feelings about barlows, caused by using poor quality ones or by trying to magnify an image beyond what the seeing will support in my opinion.

I use them all the time. With binoviewers, the usual setup is to get one pair of good eyepieces and then use one or two barlows to get the magnification you want, rather than swapping eyepieces around, and it works great. Get a decent quality barlow and it will do a good job for you unless there's some reason you need a powermate (usually imaging).


Learn Astronomy HQ

You have a telescope, tripod and a selection of eyepieces, so which accessories can make your observing time more fun or productive. Here is a list of 10 useful accessories to take your star gazing to the next step. Here you can find some links for more information.

Celestron x2 Barlow

A Barlow lens usually comes in 2x and 3x magnification. You put the Barlow lens into the usual place for your eyepieces on your telescope and then put your eyepiece into the Barlow lens. The reason why they are so useful is because you instantly double the range of eyepiece magnification you own, as each eyepiece can now give you two different magnifications. Also, lower power eyepieces tend to be easier to look through because the lens is larger and so the distance your eye has to be from the lens is more comfortable (termed eye relief) so a Barlow lens lets you see higher magnification more comfortably also.

Televue 24mm Panoptic

Just like a Barlow lens helps in magnification a good wide-field eyepiece allows you to see more of the night sky through the eyepiece. This lets you find objects more easily and enjoy some constellations in their entirety. The 24mm Panoptic by Tele vue is a good choice but pricey.

3. Red Light Torch

You have just spent 30 minutes getting your eyes adapted to the dark, you think you can see a faint nebula and consult your star chart to see if you are right. You switch on your torch to read the chart and in an instant you lose your dark vision. You now have to wait to adapt your eyes again. Suona familiare? The simple answer is to get a red light torch. The easiest way to do this is to put red finger nail polish on an old torch you don’t want anymore or you can purchase them inexpensively.

Celestron Power Tank

Many of the beginner telescopes run on batteries. It can be very frustrating to have your Goto telescope suddenly go haywire and start pointing at random areas of the sky because the batteries have run low, which usually ends the night of observing. A good power tank can last you a whole evening of observing. In addition, they can come with a red light to stop you ruining your dark vision that you have just spent 30 minutes adapting your eyes too and some even have a radio.

5. Dew Cap / Shield

Condensation in the spring and summer months can upset a good night out with the telescope. The simple way to get around this problem is to dry it off with a hairdryer. The problem with this is that you need to take a hairdryer with you outside and the warm air from it causes your telescope to warm up which will affect the views you have of the stars. A dew cap attaches to the front of your telescope and stops the condensation from collecting. Some dew caps can even use the power tank to dry the condensation on particularly bad nights. Remember to make sure you get the right size dew cap for your telescope.

Moon Filter

Filters attach to your eyepiece and change the light entering your view. The most useful one is a lunar filter that takes the glare out of observing the moon and adds contrast to the view. Colour filters can improve the view of the planets and a light pollution filter is designed to reduce the orange light from streetlights. These can improve the contrast between a faint deep space object and the night sky but the difference doesn’t appear to be that great.

7. Thermos Flask

On a cold night there is nothing better than a nice hot drink kept warm by a good quality thermos flask.

8. Hooded Top or Towel

Putting a hood over your head, or a towel, cuts out the local light pollution from nearby streetlights or people’s homes. This simple measure can make a big difference when observing.

9. Star Chart Smartphone apps

There are many star chart apps out there for smartphones. The Distant Suns app on the iphone comes highly recommended. It’ll tell you what is up in the night sky for you at the current time, zoom in on any star, constellation or deep space object. You can even point it at the night sky and it’ll tell you what you are looking at.

TS Optics 3 Megapixel CCD

This is bit of a long shot for a useful list. Webcams are one of the best ways to photograph planets. You can adapt webcams relatively inexpensively to photograph the planets. You can find videos on Youtube explaining how to do this This is a great way to start out in Astrophotography when you are ready to take that step in your hobby. The link is for a more expensive CCD camera, but it doesn't require any modifications.