Astronomia

Cosa significa mezza luce?

Cosa significa mezza luce?

Aristarco ha stimato la distanza relativa del Sole e della Luna osservando l'angolo tra il Sole e la Luna (α nel diagramma) quando la Luna è esattamente a metà illuminata. L'angolo deve essere di 90° perché la Luna sia illuminata a metà. Osservando l'angolo α, potrebbe quindi impostare la scala del triangolo e quindi le lunghezze relative dei lati. (Le dimensioni e le distanze non sono in scala.)

Mezzo illuminato significa esattamente 45 gradi?


Accesa a metà significa che la Luna è a un quarto di fase, primo o terzo quarto.

La domanda originale chiede "Mezza luce significa esattamente 45 gradi?". Presumo che questo stia chiedendo se l'angolo $alpha$ è di 45 gradi. La risposta è no. L'angolo $alpha$ si trova dalla trigonometria per essere $cos(alpha)=EM/ES$ dove EM è la distanza dalla Terra alla Luna ed ES è la distanza dalla Terra al Sole. EM/ES è circa 1/390 (=238000 miglia/93 milioni di miglia), quindi $alpha$ risulta essere 89,85 gradi.

Aristarco stava cercando di fare il calcolo inverso per trovare le distanze. Se l'angolo $alpha$ potrebbero essere misurate con precisione, le distanze relative EM/ES potrebbero essere calcolate utilizzando la stessa formula. Il problema è che la differenza tra 89,85 gradi (il Sole è 390 volte più lontano della Luna) e 90 gradi (il Sole è infinitamente più lontano della Luna) è un angolo molto piccolo e difficile da misurare esattamente. Se il Sole fosse molto più vicino, allora $alpha$ sarebbe un valore più piccolo e l'errore nell'angolo misurato di $alpha$ sarebbe limitare il valore di EM/ES a un intervallo più significativo di "infinito".


Gibboso

La Luna non emette luce propria, brilla invece riflettendo la luce del sole. A seconda delle posizioni relative della Terra, del Sole e della Luna, quantità variabili della superficie lunare appaiono illuminate. UN Gibboso La luna si verifica pochi giorni su entrambi i lati di una luna piena.

gibboso fase
Inserisci i termini di ricerca:
gibboso fase gĭb'əs [chiave]: vedi fase, in astronomia.

Gibboso
UN gibboso la luna è quando è visibile più della metà della luna. Molti agricoltori piantano e potano in base alle fasi lunari. la ceretta gibboso luna è considerato il momento migliore per piantare colture che producono frutta o verdura fuori terra, come fagioli, meloni, zucca, piselli, peperoni e pomodori.

Luna - quando possiamo vedere circa tre quarti del disco lunare
Half Moon - (chiamato anche quarto di luna) quando possiamo vedere una metà del disco della luna (questo è un quarto dell'intera superficie della luna).

luna - Una luna che si trova tra una luna piena e una mezza luna.
Ammasso globulare - Densi ammassi di stelle legati dalla gravità. Molti ammassi globulari circondano le galassie, inclusa la nostra galassia, la Via Lattea.
Grande Macchia Rossa - Una grande tempesta rossastra nell'atmosfera di Giove che ha la forma di un ovale.

fasi della luna, con la prima che rappresenta la luna crescente tra il primo quarto e la luna piena e la seconda quando descrive la luna che diventa più piccola mentre si restringe dalla luna piena all'ultimo quarto.

la fase della luna tra il primo quarto e l'ultimo quarto, quando la luna appare illuminata per più della metà.
ammasso globulare una congregazione approssimativamente sferica di centinaia di migliaia di stelle la maggior parte degli ammassi globulari è costituita da vecchie stelle ed esiste nell'alone di una galassia.

una fase della Luna in cui è illuminata più della metà del lato che vediamo.
mezza luna .

: Usato per descrivere un pianeta o una luna illuminati per oltre il 50 percento.
Asterismo: uno schema di stelle degno di nota o sorprendente all'interno di una costellazione più ampia.

Una fase della Luna, Mercurio, Venere, ecc. tra metà e piena.
GRUPPO GLOBALE.

: Quando la Luna o altro corpo appare più della metà, ma non completamente, illuminata (da gibbus, latino per "gobba").

la fase si verifica appena prima e dopo la luna piena
Ammasso globulare - Un gruppo compatto e di forma sferica di migliaia o milioni di vecchie stelle.

. La fase della Luna o di un pianeta quando è tra metà e completamente illuminata.

) con il bordo orientale ombreggiato. La quantità di area illuminata visibile aumenta da un giorno all'altro che è ciò che si intende per "ceretta".

La fase della Luna tra il primo quarto e il pieno.
Solstizio d'inverno
Il momento in cui il Sole raggiunge la sua massima distanza a sud dell'equatore celeste, intorno al 22 dicembre.

tra il primo e l'ultimo trimestre.
★ Ammasso globulare Un raggruppamento sferico fitto di fino a un milione di stelle più vecchie.

La luna appare più alta a metà inverno - 4 febbraio nell'emisfero settentrionale / 7 agosto nell'emisfero australe, rispetto a metà estate - 7 agosto nell'emisfero settentrionale / 4 febbraio nell'emisfero australe.

le fasi sono fasi comprese tra le fasi trimestrali e complete. Il massimo allungamento si riferisce alla più grande separazione del pianeta dal Sole nel nostro cielo, sia a est che a ovest.

L'occulto della luna Antares in Giappone e Hawaii
13 aprile
Nettuno si trova 1.2 a nord-ovest di Marte.

Venere, ripresa nel vicino infrarosso da Damian Peach il 5 dicembre utilizzando il Chilescope da 1 metro. Qui è visibile una debole banda di nuvole, ma non aspettarti che venga visualizzata visivamente nel tuo ambito. Il sud è alto.

significa 'delimitato da curve convesse' e descrive l'aspetto di un corpo quando è visibile più della metà ma meno di tutto il suo lato illuminato.

La luna brilla sopra la Stazione Spaziale Internazionale in questa vista dalla navetta spaziale Atlantis. Un membro dell'equipaggio ha scattato la foto mentre Atlantis lasciava la stazione il 19 luglio. [NASA]
- Precedente
Il prossimo -
.

: più della metà della Luna appare illuminata, con sempre meno luce nei giorni successivi.

: subito dopo la luna piena
Mezzaluna calante: poco prima della luna nuova
Sorgere della luna, tramonto della luna.
Non vedi tutte le fasi lunari in ogni momento.

fase diminuisce, la Luna raggiungerà la posizione 270°, direttamente a destra. Questo è "terzo" o "ultimo trimestre". È seguito da una mezzaluna che si assottiglia e un ritorno alla luna nuova. Dal pieno al nuovo la Luna è stata "calante" e ha guidato il Sole. Il ciclo di fase dura 29,53 giorni.

Luna osservata dalla Terra
La Luna è il più grande satellite naturale della Terra e il principale oggetto celeste più vicino. L'osservazione della Luna può essere ottenuta utilizzando una varietà di strumenti che vanno dall'occhio nudo ai grandi telescopi.

Luna sopra la Sydney Tower (l'edificio più alto di Sydney).
Sotto: immagini di e all'interno del Queen Victoria Building a Sydney durante il nostro ultimo giorno intero in Australia. "Il centro commerciale più bello del mondo." .

La fase continua ad aumentare, con la Luna che sorge sempre più tardi nel corso della giornata e visibile dopo la mezzanotte locale. La Luna Piena è di nuovo in linea con il Sole e la Terra, ma questa volta il nostro pianeta è tra la nostra stella e il nostro satellite. La luna piena sorge al tramonto e tramonta all'alba.

Pochi giorni dopo la Luna diventa a

La luna è solo una luna più di un quarto ma non piena.

Tra il pieno e il quarto di luna, si dice che la fase sia

. Se meno della metà della Luna è illuminata dalla luce solare, la fase è crescente. Quando la Luna è nella direzione del Sole e il lato verso la Terra è la sua metà oscura o in ombra, si dice che la Luna sia nuova.

luna - le fasi tra la mezza luna e la luna piena.
Great Red Spot - La grande tempesta rossa che gira come un tornado su Giove.
Altopiani - Luoghi sulla luna che sono al di sopra del livello che potrebbe essere stato levigato dalla lava che scorre.
Anno luce: la distanza percorsa dalla luce in un anno.

Un aggettivo applicato alla Luna o a Venere quando è piena per più della metà (ma non piena). [H76]
Giga-.

Delimitato da curve convesse. Il termine è usato in particolare in riferimento alla luna quando è tra il primo quarto e il pieno o tra il pieno e l'ultimo quarto, o ad altri corpi celesti quando presentano un aspetto simile. Guarda le fasi lunari. Energia libera di Gibbs = funzione di Gibbs.

Tra il primo quarto e l'ultimo quarto, quando più della metà del lato della Luna rivolto verso di noi alla luce del sole, si dice che la Luna sia "

." Dall'ultimo quarto al primo quarto, quando più della metà del lato della Luna rivolto verso di noi è in ombra, si dice che la Luna sia una "Mezzaluna".

Terra con Sud America visibile 127k gif
Terra dal satellite Meteosat 4 (filtro IR) 688k jpg
Immagine satellitare del Nord America (B&N) 396k gif
sezione della Terra da Clementine 82k gif
Stazione spaziale Mir sulla Terra 111k gif
Immagine Galileo dell'Antartide presa al suo primo passaggio 140k gif .

moon è sicuro di ostacolare la produzione di quest'anno. Queste deboli meteore sembrano irradiarsi vicino alla stella Skat o Delta nella costellazione dell'Acquario il Portatore d'Acqua. La velocità oraria massima può raggiungere da 15 a 20 meteore in un cielo scuro.

Ecco l'ordine delle fasi - Nuova (quando non puoi vedere la Luna - è tutto buio), Mezzaluna crescente, Primo quarto (quando vedi la metà destra illuminata), Crescente

, Terzo trimestre - chiamato anche Ultimo quarto (quando vedi il lato sinistro illuminato), .

Il pianeta inanellato sarà visibile poco dopo il tramonto del 28 giugno, vicino alla ceretta

Luna. La Luna sarà illuminata per l'88%, con una separazione da Saturno di circa 10, quando entrambi tramonteranno alle 01:30 GMT circa del mattino successivo.

parte ("vecchia luna").
Luna, fasi lunari, luna nuova.

Durante la prossima settimana, la Luna continua a crescere, passando attraverso il

fase (pannello 3) fino a quando, 2 settimane dopo la luna nuova, è visibile la luna piena (pannello 4).

Le "fasi" della luna sono: Luna Nuova, Mezzaluna, Primo Quarto, Crescente

, Ultimo quarto, Mezzaluna, Luna nuova..
Un'eclissi lunare si verifica quando la Terra si trova tra il sole e la luna.

Pamela: Giusto, così come la Luna orbita oltre la posizione della vera luna piena, ci vuole un po' per capire che questa è ora chiamata la

Quando il fisico italiano Galileo Galilei osservò per la prima volta il pianeta all'inizio del XVII secolo, scoprì che mostrava fasi come la Luna, che variavano da mezzaluna a

è lo stadio tra la luna piena e il terzo quarto. La fase del terzo quarto è quando metà della Luna illuminata è visibile dalla Terra. L'importo se il disco illuminato diminuisce ancora in una fase nota come mezzaluna calante finché nessuno dei dischi è illuminato.

Durante la settimana dopo la fase del primo quarto, vediamo sempre più l'emisfero lunare illuminato (posizione D), una fase che viene chiamata crescente (o crescente)

(dal latino gibbus, che significa gobba).

Sfortunatamente per gli osservatori desiderosi di un cielo scuro quest'anno, il Calante

la luna creerà un'esperienza visiva difficile a causa della sua brillante luce lunare che spazza via tutti tranne le Liridi più luminose.

Le prime stelle cadenti del 2015 appartengono alle Quadrantidi, una pioggia che culmina nella notte del 3/4 gennaio. Nonostante l'interferenza di a

Luna, aspettati alcune meteore luminose, a volte blu e gialle che potrebbero lasciare scie luminose.
notizia
Dawn inizia l'approccio finale al pianeta nano Cerere.

Il ciclo mensile della luna (non mettiamo in maiuscolo la parola qui) deve aver sconcertato i primi esseri umani--"il passaggio dalla sottile falce di luna ("luna nuova") alla mezzaluna, quindi a un "

" luna e una piena, e poi "decrescente" di nuovo in una mezzaluna. Quel ciclo, della durata di circa 29.

È indipendente da qualsiasi fase che può essere presente se Marte presenta a

fase, quindi il CM apparirà fuori centro. Il CM è la longitudine areografica in gradi, vista dalla Terra in un dato Tempo Universale (U.T.). Può essere calcolato aggiungendo 0,24 /min., o 14,6 /ora, al valore CM giornaliero per 0h U.T.

Quando la Luna appare più piccola di un quarto, la chiamiamo mezzaluna. Quando la Luna appare più grande di un quarto, la chiamiamo

. Quando la luna diventa più grande (fasi da nuova a piena) sta crescendo. Di più
La Luna della Terra.

"Crescente" significa crescere e "calante" significa rimpicciolirsi. Una definizione appropriata di "

La pioggia di solito raggiunge il picco il 21 e 22 aprile, anche se alcune meteore possono essere visibili dal 16 al 25 aprile

la luna potrebbe essere un problema quest'anno, nascondendo molte delle meteore più deboli nel suo bagliore. Tramonterà prima dell'alba, fornendo una breve finestra di cieli bui.

Secondo il modello geocentrico dell'universo, ciò avrebbe dovuto essere impossibile, poiché l'orbita di Venere lo collocava più vicino alla Terra rispetto al Sole, dove poteva mostrare solo fasi crescenti e nuove. Tuttavia, le osservazioni di Galileo di esso che attraversano la mezzaluna,

Se dovesse andarsene ora, illuminerebbe la terra con il potere radiante di a

Luna. Che meraviglia sarebbe se potessimo uscire dal tempo e guardare il futuro di Orione accelerare, mentre una dopo l'altra di queste enormi stelle si staccano, lasciando dietro di sé devastazione e nuova vita stellare.

La luna illumina troppo il cielo quando lo è

, quarto o pieno, impedendoci di vedere oggetti stellari più deboli.
Se stare comodamente in casa sembra un'opzione migliore, visita il sito Internet dell'Agenzia spaziale canadese per ammirare l'aurora boreale online.


Metà vita

Metà vita:
UN metà vita è l'intervallo di tempo richiesto per il decadimento di metà dei nuclei atomici di un campione radioattivo (cambia spontaneamente in altre specie nucleari emettendo particelle ed energia), o, equivalentemente, .

protostellare metà vita: nuova metodologia e stime
L.E. Kristensen1 e M.M. Dunham2,3.

Metà vita: La quantità di tempo necessaria per il decadimento di metà della massa di un isotopo radioattivo.
Distanza eliocentrica: La distanza dal Sole.
Elio: Un elemento con numero atomico 2: simbolo: He. È il secondo elemento più comune nel Sole e nei pianeti esterni, ma raro sui pianeti rocciosi.

Il tempo richiesto per il decadimento della metà degli atomi in un campione radioattivo.
Aureola.

:
Una misura della velocità di decadimento radioattivo di atomi instabili e radioattivi. È il tempo impiegato dalla metà dei nuclei in un campione radioattivo per disintegrarsi o decadere. L'emivita può variare da una frazione di secondo a miliardi di anni a seconda della sostanza.
Radiazione di Hawking: .

è il tempo impiegato dalla metà degli atomi del radionuclide per decadere. Per il caso di reazioni nucleari a un decadimento: .

di un radioisotopo è la quantità di tempo che impiega metà del radioisotopo a decadere.

di una grandezza il cui valore decresce nel tempo è l'intervallo necessario affinché la grandezza decada alla metà del suo valore iniziale. Il concetto è nato descrivendo quanto tempo impiegano gli atomi a subire il decadimento radioattivo, ma si applica anche in un'ampia varietà di altre situazioni.
sono quasi 300 giorni.

(simbolo ti) Tempo impiegato durante un processo di decadimento esponenziale, come la radioattività, affinché si sia verificata la metà delle reazioni disponibili. Le emivite possono variare da minuscole frazioni di secondo a miliardi di anni.

7.3 Datazione delle superfici planetarie
Halley3.2 La grande sintesi di Newton, 13.3 Le comete "a pelo lungo", 13.3 Le comete "a pelo lungo"
halo25.1 L'architettura della galassia, 25.1 L'architettura della galassia .

In ogni fenomeno, il tempo durante il quale la variabile principale cambia della metà del suo valore originale è spesso usato in modo approssimativo per indicare la scala temporale caratteristica di un fenomeno. Nel decadimento radioattivo, il tempo impiegato dalla metà degli atomi in un sistema per disintegrarsi.
La cometa di Halley.

del nucleo -instabile, e f sta per un integrale che dipende dall'energia -decay e dal tipo di transizione. [H76]
Relazione Faber-Jackson.

di 2,62 milioni di anni, relativamente breve rispetto all'età del nostro Sistema Solare, qualsiasi ferro-60 radioattivo originato dal momento della nascita del Sistema Solare dovrebbe essere decaduto da tempo in elementi stabili e quindi non dovrebbe più essere trovato sulla Terra." .

il tempo necessario affinché metà di un materiale radioattivo decada in un materiale più stabile (NON è metà dell'età della roccia!). eliocentrico (universo): modello dell'universo con il Sole al centro e tutti gli altri oggetti che si muovono intorno ad esso.

) in cui avviene la disintegrazione, l'età della roccia segue direttamente.

Usiamo il materiale radioattivo

è il tempo impiegato da 1/2 del materiale radioattivo per decadere, spesso in una forma non radioattiva. Ad esempio, lo Iodio 129 decade in Xenon 129 con un'emivita di 17 milioni di anni.

Pamela: Esatto, quindi anche qui usiamo ancora l'uranio, in questo caso stiamo guardando l'uranio-238, che ha un

L'altro è che il trizio è esso stesso radioattivo, con a

di 12,32 anni. Oltre a rappresentare un rischio radiologico in caso di perdita, ciò significa che il trizio non può essere immagazzinato per lunghi periodi di tempo poiché alla fine decadrà.

Per ogni periodo di tempo pari a a

, il lancio di una moneta determina se un dato atomo decade (il cerchio diventa blu) o rimane in uno stato instabile (il cerchio rimane giallo). Nel diagramma sottostante, abbiamo misurato lo stato di 64 atomi, oltre dieci emivite.

È radioattivo e decade con a

di 2,6 milioni di anni. Poiché il nostro pianeta ha 4,5 miliardi di anni, nessun ferro-60 originale dovrebbe essere lasciato sulla Terra, a meno che non provenga dallo spazio.

Ma Rb-87 decade in Sr-87 con a

di 47 miliardi di anni. E c'è un altro isotopo dello stronzio, Sr-86, che non è prodotto da alcun decadimento del rubidio. L'isotopo Sr-87 è chiamato radiogeno, perché può essere prodotto dal decadimento radioattivo, mentre Sr-86 non è radiogenico.

"Il decadimento di questo nichel ha un

di circa 20 giorni e i suoi prodotti è ciò che alimenta la brillante supernova che vediamo da lontano. Ciò che è importante è anche la velocità con cui si muove questo materiale espulso, che influenza anche la luminosità e il tempo di declino della supernova.

di 2,6 milioni di anni, il che significa che decade completamente dopo 15 milioni di anni - quindi qualsiasi campione trovato qui sulla Terra deve essere stato depositato da qualche altra parte, poiché non c'è modo che il ferro-60 sia sopravvissuto alla formazione del pianeta 4,6 miliardi di anni fa . E sono stati trovati depositi.

di 2,19 microsecondi. (Un microsecondo è un milionesimo di secondo.) È stato scoperto anche che un pione è una particella messaggera. Come vedrete presto, le quattro forze di cui abbiamo discusso in precedenza dipendono tutte da quelle che vengono chiamate particelle messaggere che ?portano? la forza tra le interazioni.

Radiazione di particelle
Radioattivo, decadimento radioattivo,

Cos'è una molecola?
Strumenti per la matematica e la scienza.

di 87,7 anni, che insieme al degrado delle termocoppie che conducono il calore, significa che entro il 2025 i generatori non saranno in grado di fornire energia a tutti gli strumenti di bordo.

Decadimento del protone: Il decadimento del protone è un ipotetico decadimento in cui un protone decade in particelle più leggere come positrone e muone. Ma non ci sono prove sperimentali dello stesso. Il teorico

Un isotopo radioattivo del carbonio prodotto nell'alta atmosfera e presente nelle piante e negli animali viventi che può essere utilizzato nella datazione al carbonio-14 perché decade in azoto (14N) e un raggio beta con un

forza debole La forza nucleare coinvolta nel decadimento radioattivo. La forza debole è caratterizzata dalla lenta velocità di alcune reazioni nucleari come il decadimento del neutrone, che si verificano con a

Dopo questo tempo, l'universo non era più abbastanza caldo né denso da creare protoni o neutroni, quindi il rapporto è congelato. Tuttavia, i neutroni liberi subiscono un decadimento beta, che converte i neutroni in protoni con a

Questa forma radioattiva e instabile di berillio si decompone in 1,6 milioni di anni, un periodo di tempo chiamato il suo

. Ciò significa che qualsiasi berillio-10 trovato nel suolo lunare deve essere stato depositato lì molto tempo dopo la creazione della luna, e gran parte di esso è venuto dai venti solari, ha detto Caffee.

Datazione radioattiva - Il processo mediante il quale i campioni possono essere datati utilizzando il radioattivo

dei diversi elementi che contengono.
Datazione al radiocarbonio - Una tecnica che utilizza il rapporto degli isotopi presenti in un campione per determinarne l'età.


Astronomia

La vera minaccia che queste mega-costellazioni rappresentano per la comunità degli astronomi sta appena cominciando a essere compresa.

I nuovi satelliti LEO non influenzano tutti i programmi di astronomia allo stesso modo.

Non esiste alcun ostacolo tecnico o normativo al lancio di una costellazione di satelliti ultraluminosi che potrebbero rendere impossibili molti o la maggior parte dei programmi di astronomia.

Il team ha utilizzato lo strumento per confermare 50 nuovi potenziali pianeti, una novità assoluta per l'intelligenza artificiale applicata all'astronomia.

La tecnologia ha reso il nostro lavoro più semplice ed efficiente, segnando un cambiamento fondamentale nel modo in cui si faceva l'astronomia.

Gli autori si sono preoccupati di eliminare la possibilità di altre fonti di polarizzazione, che è sempre una preoccupazione in astronomia.

I musulmani hanno fatto molte scoperte in matematica, chimica, fisica, medicina, astronomia e psicologia.

Quasi tutto ciò che sappiamo finora sulla materia oscura proviene dall'astronomia.

Una delle grandi sfide in astronomia consiste nel determinare quando si sono formate le prime galassie e che aspetto avevano.

Le osservazioni dei raggi cosmici sono più impegnative di molte altre forme di astronomia.

Un dotto professore dichiarò che nessuna persona che non avesse familiarità con l'astronomia poteva correlare "Luna" a "Omnibus".

Prima di tutto viene l'astronomia, compresi i fenomeni esibiti nei cieli, oltre i limiti dell'atmosfera terrestre.

La scienza iniziò con l'astronomia e i primi strumenti che gli uomini escogitarono a scopo di indagine furono astronomici.

Come affermato nel capitolo sull'astronomia, qualche traccia della forma triangolare appare nelle masse terrestri del pianeta Marte.

Ha parlato fino a tarda notte di astronomia e delle sue ultime scoperte.


Fasi della luna

In questo episodio di Crash Course Astronomy, Phil ti guida attraverso la causa e i nomi delle fasi lunari.

PHIL PLAIT: Oltre al sole, la luna è l'oggetto più evidente nel cielo. Luminoso, argenteo, con tratti allettanti sulla sua faccia, è stato il bersaglio dell'immaginazione, della poesia, della scienza e persino del razzo occasionale.

PHIL: Se ci presti anche la più superficiale attenzione, vedrai che cambia ogni giorno. A volte è di giorno, a volte di notte, e la sua forma cambia sempre. Cosa causa questo comportamento?

La luna è fondamentalmente una gigantesca palla di roccia larga 3.500 chilometri sospesa nello spazio. La sua superficie è in realtà piuttosto scura, con circa la stessa riflettività di una lavagna o dell'asfalto. Tuttavia, ci sembra luminoso, perché è seduto in pieno sole. Il sole lo illumina e riflette quella luce fino a noi qui sulla Terra. E poiché è una sfera e orbita intorno alla Terra, il modo in cui la vediamo illuminata dal sole cambia con il tempo. Ecco cosa causa le sue fasi: la geometria.

La cosa importante da ricordare in tutto questo è: poiché la luna è una palla e nello spazio metà di essa è sempre illuminata dal sole. Questo vale anche per la Terra e per ogni oggetto sferico nello spazio. Metà è rivolta verso il sole, metà è rivolta lontano. Chiamiamo la parte rivolta verso il sole la luce del giorno, o il lato luminoso e la metà rivolta verso la notte, o il lato oscuro.

La fase della luna si riferisce a quale forma ci appare la luna quanta ne vediamo illuminata dalla Terra. La chiave di tutto questo è questa linea, che divide il lato giorno illuminato dal lato notte non illuminato. Chiamiamo quella linea il terminatore. Se stai affrontando la luna con il sole dietro di te, stai vedendo la metà della luna che è completamente illuminata dalla luce del sole e sembra piena. Se sei di lato, vedi metà del lato illuminato e metà del lato oscuro, e diciamo che la luna è mezza piena. Se il sole è dall'altra parte della luna, stai guardando la metà non illuminata e sembra scura.

Ora, badate bene, non ho spostato nulla tranne il nostro punto di vista qui. Quindi, in ogni momento, la luna è sempre metà illuminata e metà oscura. Ricordati che. La fase della luna che vediamo dipende dalla direzione in cui la luce solare la colpisce e dall'angolo che la vediamo dalla Terra.

La luna orbita intorno alla Terra circa una volta al mese. In effetti, è da qui che deriva la parola "mese": "mese" e "luna" sono affini, parole che hanno storie etimologiche simili. E nella maggior parte delle lingue, incluso l'inglese, le due parole sono molto simili. Il periodo di tempo che chiamiamo mese deriva dal tempo impiegato dalla luna per attraversare tutte le sue fasi: 29 giorni e mezzo.

Quindi, per descrivere le fasi, partiamo dall'inizio: luna nuova. La luna nuova si verifica quando il sole, la luna e la Terra sono tutti più o meno allineati. L'orbita della luna è in realtà leggermente inclinata rispetto a quella della Terra, quindi a volte la luna nuova si verifica quando la luna è "sotto" il sole o "sopra" di esso. Ma ad un certo punto della sua orbita, a un certo punto del mese, sembra essere il più vicino possibile al sole. Che aspetto ha questo dalla Terra? La luna è tra la Terra e il sole, quindi dalla nostra prospettiva vediamo solo la metà oscura, la metà non illuminata, della luna. L'altro lato, il lato opposto, della luna è illuminato, ma non possiamo vederlo. Ha senso, quindi, chiamare questo l'inizio del ciclo della luna, da cui il termine luna nuova.

Ora, pensa a questo per un secondo. Poiché la luna è vicina al sole nel cielo, viaggia attraverso il cielo con il sole. È lassù durante il giorno! Puoi vederlo solo dalla parte della Terra illuminata, che è quando è giorno. È un malinteso molto comune che la luna sia sveglia solo di notte. Ma si alza durante il giorno letteralmente altrettanto spesso. Alla luna nuova, la luna rimane vicino al sole, quindi sorge all'alba e tramonta al tramonto. Questo lo rende estremamente difficile da vedere. Dopotutto, è seduto accanto all'oggetto più luminoso nel cielo, e solo una piccola parte di esso è illuminato dalla nostra prospettiva. Ma non per molto. Poiché la luna è in orbita attorno alla Terra, dopo un paio di giorni si è spostata un po' verso est. Ora lo stiamo vedendo con una leggera angolazione, e possiamo vedere un po' della metà illuminata della luna dal lato verso il sole.

Il terminatore, la linea giorno/notte, appare curvo intorno alla luna, quindi ciò che vediamo è una sottile falce di luna illuminata. A questo punto la mezzaluna è ancora molto sottile, con le corna della mezzaluna rivolte lontano dal sole. Nota che la luna è ancora abbastanza vicina al sole nel cielo, appena un po' a est, sorgendo forse un'ora o due dopo l'alba. Ma questo significa che sta in piedi tutto il giorno, e poi tramonta dopo il sole. Questo è il momento migliore per vedere la falce di luna, quando il sole è già tramontato e il cielo inizia a scurirsi. La luna sarà bassa sull'orizzonte occidentale e tramonterà subito dopo il sole.

Aspettiamo un paio di giorni. Ok. Ora la luna si è spostata un po' di più nella sua orbita attorno alla Terra ed è più lontana dal sole nel cielo. Vediamo un po' di più della parte illuminata e la mezzaluna è più ampia. Dal momento che sta diventando più spesso, diciamo che questa è una "mezzaluna crescente" la ceretta significa crescere o diventare più grande. Ora è anche ben lontano dal sole, quindi è più facile da individuare, anche durante il giorno prima del tramonto.

Sette giorni dopo la luna nuova, arriviamo alla nostra prima pietra miliare: la luna è ora a un quarto della sua orbita. È a 90 gradi di distanza dal sole nel cielo, il che significa che stiamo guardando verso il basso sul terminatore, la linea giorno/notte della luna. Taglia proprio al centro della faccia visibile della luna, quindi è illuminata a metà, con il lato verso il sole della luna visibile e l'altro lato scuro.

Confusamente, questa fase è propriamente chiamata "primo quarto" perché la luna è a un quarto del suo ciclo. Un quarto della sua orbita intorno alla Terra, anche se sembra mezzo pieno. Quindi non è proprio la luna mezza piena: gli astronomi preferiscono il "primo quarto", quindi se vuoi sembrare tutto astronomico, allora dovresti chiamarlo così.

Ma il tempo scorre. La luna continua la sua danza gravitazionale con la Terra, oscillando attorno alla sua orbita. Ora, pieno più della metà, diciamo che la sua forma è "gibbosa", che significa rigonfia o convessa. Poiché si sta allargando, questa è in realtà la fase gibbosa crescente della Luna. Sorge nel tardo pomeriggio ed è sveglio quasi tutta la notte.

Il nostro prossimo grande passo arriva due settimane dopo la luna nuova, quando si è spostata a metà della sua orbita. Ora è di fronte al sole nel cielo, a 180 gradi intorno. La Terra è tra la luna e il sole, quindi stiamo guardando la metà completamente illuminata della luna. Questa è la luna piena. Perché è di fronte al sole, sorge al tramonto e tramonta all'alba è sveglio tutta la notte, splendendo sulla Terra. Ma, ancora, aspetta un paio di giorni e le cose cambiano. Quando la luna è piena si trova a 180 gradi intorno al cielo dal sole, quindi mentre continua a muoversi intorno alla Terra in un cerchio, la distanza tra essa e il sole inizia a diminuire, anche se continua nella stessa direzione. Come prima, continua a sorgere e tramontare più tardi, ma ora sorge dopo il tramonto e tramonta dopo l'alba. Se ti alzi presto la mattina mentre il sole sta sorgendo a est, vedrai la luna quasi, ma non del tutto, tramontare a ovest.

Non solo, ma stiamo per ripercorrere tutte le fasi di nuovo, ma in ordine inverso.

Pochi giorni dopo la luna piena, il lato illuminato si sta restringendo. È nella fase calante, o rimpicciolita, gibbosa. Quindi, circa tre settimane dopo la luna nuova, e una settimana dopo il pieno, la luna è di nuovo mezza illuminata, il terminatore divide la faccia della luna in due metà pari. Questa è la luna del "terzo quarto", perché la luna è a tre quarti del suo ciclo. È molto simile al primo quarto, ma il lato che era illuminato ora è scuro e viceversa. Ci sono 270 gradi intorno al cielo dal sole. Sorge a mezzanotte e tramonta a mezzogiorno.

Pochi giorni dopo e la luna è di nuovo una mezzaluna, sempre più sottile. Ora è una "mezzaluna calante". Sorge solo un paio d'ore prima dell'alba e tramonta un paio d'ore prima del tramonto.

Poi, finalmente, siamo tornati al punto di partenza. Un mese dopo la luna nuova, la luna ha viaggiato a 360 gradi intorno al cielo ed è ancora una volta il più vicino possibile al sole. È luna nuova, e il ciclo ricomincia, come da tempo immemorabile.

Una cosa interessante accade se sposti la tua prospettiva dalla Terra alla luna. Le fasi della luna che vediamo dalla Terra dipendono dall'angolo della luna e del sole nel cielo. Ma sulla luna, gli angoli sono esattamente invertiti di 180 gradi. Alla luna nuova, quando la luna si trova tra la Terra e il sole, la Terra è opposta al sole vista dalla luna. È piena Terra! Anche tutte le altre fasi sono opposte, quindi quando vediamo una luna piena, un abitante della luna vedrebbe una nuova Terra, e così via.

Hai mai guardato la sottile falce di luna e visto la faccia spettrale del resto del lato spento? Questo perché non è davvero spento. La Terra quasi piena sta riflettendo la luce del sole sulla luna, illuminando la parte altrimenti buia. La Terra è più grande e più riflettente della luna, quindi in realtà è 50 volte più luminosa di una luna piena! Questo bagliore si chiama Earthshine, un termine che mi piace molto. Ancora più poeticamente, è stata chiamata "la luna vecchia tra le braccia della luna nuova", riferendosi alla parte non illuminata circondata dalle corna della luna nuova crescente. È adorabile, vero?

La luna è uno degli oggetti più belli e più gratificanti del cielo da osservare. È diverso ogni giorno! Eppure è anche lo stesso, perché ne vediamo, più o meno, la stessa metà, la stessa faccia, sempre. È grande e luminoso, e le caratteristiche sulla sua superficie sono distinguibili a occhio (e ancora meglio con un binocolo o un piccolo telescopio). Mentre le fasi cambiano, inesorabilmente, giorno dopo giorno, l'angolo della luce solare che colpisce la superficie cambia, portando cose nuove alla nostra vista. I movimenti diventano confortanti, perfino familiari. È un promemoria che all'inizio l'universo può sembrare strano, complicato e ostile, ma nel tempo, quando esci e lo vivi, diventa il tuo quartiere.

Today you learned why the moon has phases: it's a sphere, and it orbits the Earth, so the angle at which we see its lit side changes. It goes from new, to waxing crescent, to half full, waxing gibbous, full, waning gibbous, half full, waning crescent, and then the cycle starts all over again. This also affects when it rises and sets, and what we see on the surface.


What is the impression under a Bortle 1 sky?

I have never seen a Bortle 1 sky in my life. I have seen several Bortle 3 skies, and Bortle 2 skies a few times (sadly, before I was into astronomy).

What is the impression under a perfect, pristine sky? What does the Milky Way look like? What does the zodiacal light look like? What do stars look like? How much color do you see in the sky? Can you see your surroundings? I have seen reports about people getting lost in the constellations, and not being able to discern even well-known asterism such as the Big Dipper. Note: we talk great skies here, with little atmospheric extinction, perfect seeing, little humidity etc (of course, no moonlight! And preferably, no Venus up. ). I know a a few of you have been fortunate enough to experience such skies. Please share your experiences!

#2 Cali

What does the Milky Way look like?

It looks like a carpet of stars. There are so many stars that it is hard to make out familiar constellations.

#3 sg6

You can see the dipper, it sits outside the band of the Milky Way. It is one of the few that remains "easy".

Cassiopeia, Perseus, Cygnus all get mixed in and are difficult. If I recall half of Lyra is lost but Vega just sits out of the main band.

Cannot see the ground and stumble around cursing.

Useful to learn how to use the Dipper to get to Auriga, Bootes, Leo and Ursa Minor before getting to one.

Biggest problem is cricking your neck, and keeping mouth closed.

As it is dark people don't see you drooling.

Hopefully breathing kicks in automatically after 30-60 seconds.

Just when you start breathing slowly bring the head and neck back to their usual operating position.

Neck is the biggest problem.

#4 InkDark

What does the Milky Way look like?

It looks like a carpet of stars. There are so many stars that it is hard to make out familiar constellations.

(I kid you not.)

- Cal

So true. and M31 just sits there!

. and you can see your shadow on the ground.

#5 Gary Z

I highly recommend that you have a chair to sit down in before you look up. the view is breathtaking for the first time.

#6 Bob4BVM

There are a few places where I go in certain mountain areas of far eastern Oregon to get to Bortle 1.

One is a site at over 9500 feet on a mountain surrounded by desert with the nearest town streetlights over 100 miles away.

I will never forget the first time we were camped there. The stars were so bright & clear that the experience was like you were standing IN the dome of the heavens, not below it, the 3-D feeling was unmistakable. Yes the stars colors were very distinct, adding to the 3-D effect.

I did however find it initially disturbing that there was a huge band of smoky haze that ran from horizon to horizon roughly following the plane of the Milky Way. I was at first offended that smoke would be messing up the great view of our galaxy.

It took a while for it to sink in, but I finally realized. what looked like 'smoke' was the huge outer halo of the galaxy, extending far above and below the bright band of the galaxy, easily tripling its overall width. I did not have a telescope along on that first camping trip to that mountain. None was necessary, it would have diluted the immersive experience of just laying on my back and taking in that enormous river of stars which to its outer limits covered fully half of the visible sky from horizon to horizon.

#7 Migwan

If you have transparency to go with such dark skies, the stars are amazing. Jupiter shows a bit of color and should the moon come up, it'll hurt. So whatever you do, don't stare at it.

#8 vsteblina

There is Bortle 1. and there is Bortle 1 under great observing conditions.

It was August, 1996 and we were camped on the Beaverhead National Forest in Montana. It was around the time of Perseids shower.

I got out my LaFuma recliner, crawled into a sleeping bag and set the alarm for after midnight.

When I awoke, perfectly dark adapted, I might add. I looked towards the northeast and noticed a dim disk that was rather large.

Didn't need a flashlight. It was that bright I could walk over to the star atlas I left on the picnic table.

Never, ever came close to seeing M33 as a disk after that observation. I even did a internet search, astronomical history books, and cultural history for comments about a "dark moon". Nada.

I think the important part was being asleep for several hours and waking up with any artificial light.

I have a observing site in a somewhat dark site that is off-grid. One evening, we were observing while the kids were playing in the house a couple hundred feet away. They put a candle in the window so they could play.

I had to ask the kids to move the candle out of the window and block its light. It was too bright and definitely affected our viewing.

If your at a Bortle 1 site. sleep outside and view the sky before turning on the RED light.

#9 Tannhäuser Gate

Cannot see the ground and stumble around cursing.

#10 Rocklobster

So true. and M31 just sits there!


. and you can see your shadow on the ground.

My mind boggles at the thought of the MW being bright enough to cast shadows. Amazing.

I lived in Saudi Arabia till the age of 13 and and spent many nights camping in the desert. I so wish I had paid attention to what the night sky looked like there, but it was sadly before I was heavily into astronomy.

Sent from my N10 using Tapatalk

#11 esd726

#12 Allan Wade

What is impressive is how many objects are visible naked eye. I should do a Messier tour sometime and see how many I can bag. I know that’s something many people have done.

I went around the globular clusters to see how many naked eye ones I could see, and managed 16 over an observing year.

The biggest impression a Bortle 1 sky makes on me is that let down feeling the next time I observe from my bright suburban home.

#13 LDW47

I have never seen a Bortle 1 sky in my life. I have seen several Bortle 3 skies, and Bortle 2 skies a few times (sadly, before I was into astronomy).

What is the impression under a perfect, pristine sky? What does the Milky Way look like? What does the zodiacal light look like? What do stars look like? How much color do you see in the sky? Can you see your surroundings? I have seen reports about people getting lost in the constellations, and not being able to discern even well-known asterism such as the Big Dipper. Note: we talk great skies here, with little atmospheric extinction, perfect seeing, little humidity etc (of course, no moonlight! And preferably, no Venus up. ). I know a a few of you have been fortunate enough to experience such skies. Please share your experiences!

At my remote camp on the Ottawa River up here in northern Canada under Bortle 1, SQM-L 22.05 skies, on the great nites, it is everything you mention except for the color ! When you look at the tops of the 200+ year old pine they shine from the glow of the Milky Way as if there was a / the moon shining ! And to think I and my wife have had 50 years of that, we are truly blessed ! Clear Skies !

#14 Ladyhawke


I have never seen a Bortle 1 sky in my life. I have seen several Bortle 3 skies, and Bortle 2 skies a few times (sadly, before I was into astronomy).

What is the impression under a perfect, pristine sky? What does the Milky Way look like? What does the zodiacal light look like? What do stars look like? How much color do you see in the sky? Can you see your surroundings? I have seen reports about people getting lost in the constellations, and not being able to discern even well-known asterism such as the Big Dipper. Note: we talk great skies here, with little atmospheric extinction, perfect seeing, little humidity etc (of course, no moonlight! And preferably, no Venus up. ). I know a a few of you have been fortunate enough to experience such skies. Please share your experiences!

It looks like this. The most beautiful thing I have ever seen in my life. Cerro Tololo observatory - Chile

#15 LDW47

The most impressive is the Big Dipper hanging over the high pine covered hills to the north with M81-82 waiting to be seen ! The first is at early twilight ! PS: When I post these pics in a reduced size I lose the mass of stars under my Bortle 1 skies, its a shame !

Edited by LDW47, 01 February 2020 - 11:15 AM.

#16 Traveler

At an altitude of 5000m, -15 degrees Celsius and Bortle 1 skies in Nepal, M33 for instance is a big and bright object. When i first saw this, i can not believe it. After this ( i was several times at that area with my wife but without any telescopes) one gets very spoilled. if one can stand the hike, the food, the cold, the bad smells, no shower, the lack of oxygene etc. etc. to get to those places.

#17 MikeBOKC

Looks like this: Okie Tex star party.

Miniature allegate

#18 MEE

Some posts from Cloudynights members describing experiences under Bortle Class 1 skies:


From CN member Wyatt Davis, Texas, May 2019

“You could see the structure across the entire expanse of the Milky Way, and it was lit light blue from within and seemed almost translucent.”

Christopher Beere, Namibia, July 2011

Part of this original thread:

“The main factor that distinguishes these perfect class 1 skies from excellent class 2 skies is the natural sky phenomena. They are very prominent features of the sky. In fact the zodiacal light dominates the sky in the hours before sunrise and the band is visible all the way into the star clouds of Sagittarius setting on the western horizon. I couldnt believe it when i saw it on the first night - it arcs across the entire sky.

Airglow is very bright throughout the night and really prominent on the eastern and southern horizon. Again you cant quite believe your eyes at first its so bright.

You often hear people talk about The Galaxy stretching from horizon to horizon. But ive never seen it anything like this before. The lack of extinction because of the incredible transparency means you can actually see the starclouds glowing on the horizon.”

The zodiacal light and band extend across the entire sky, from one horizon to the other

There is a color difference between the zodiacal light (yellowish) and the band of the Milky Way (blue)


Noodling Google’s Doodle

I like Google. I know, I know, there have been some issues with them, and I understand all that. But the company really does seem to try to make the world a better place as well as it can, and while there have been some stumbles, a lot of what Google does is really wonderful.

I’m also a big fan of small wonders just little things that make life a wee bit more fun. That’s why I like the Google Doodles—drawings or animations they put at the top of their search page, usually related to the day it’s up. For example, today is Earth Day, so they have a terrific little animated cartoon showing the sun and moon moving across the sky over the Earth:

The Doodle is adorable, showing fish swimming, water and air circulating, and even prairie dogs running around (at least, I assume they’re prairie dogs those cute varmints are all over Boulder, so maybe I’m biased). And since it’s a celebration of Earth Day and all the bounty our planet has to offer, it would take an abominably curmudgeonly anal-retentive jerk to notice that perhaps, just maybe, there might be a few scientific errors in the Doodle.

OK, mea culpa. I can’t help it. I do like this Doodle, but it’s like an itch I have to scratch: There are a few mistakes in it. They aren’t a big deal, but neither is that tiny little itch located just perfectly in the small of your back where you can’t reach it and you have to scramble all over the house looking for something sticking out you can rub up against to scratch it.

So here are some of the scientific boo-boos in the Doodle. And before you send me hate mail, please read the last section of this article—I may be a little curmudgeonly, but my heart’s in the right place.

The phase of the moon is shown the wrong way.

As the Doodle cycles, you see the moon rising on the left and setting on the right (which is correct for someone in the Northern Hemisphere facing south east is to the left and west to the right). The first time we see the moon, it’s a crescent rising in the east at sunset, oriented with the wide part to the left, and the horns of the crescent pointing to the right.

But that’s not possible. When the moon is opposite the sun in the sky, it has to be full. Here’s why.

The reason we see phases of the moon is due to the geometry among the Earth, moon, and sun, which changes as the moon orbits the Earth. When the sun and moon are in the same part of the sky, the moon is new. A few days later, as the moon circles the Earth, it pulls away from the sun in the sky, and we see a crescent, with only part of it lit. A few days more (a week after new moon), and the moon is half-lit (what we call, weirdly, first quarter, because it’s a quarter of the way through its monthly cycle). A few more days, and the moon gets fatter, and has what’s called a gibbous shape. Then, two weeks after new moon, it’s opposite the sun in the sky and we see it as full, a completely lit disk.

After that, the cycle reverse. The moon becomes gibbous, then half-lit, then a crescent again. Since it’s at the end of its cycle, we call that the old moon.

You can see all this in an animation put together by the folks at NASA’s Goddard Space Flight Center:

For some reason, the Google Doodle starts with the old moon. That’s fine, but the way it’s depicted is incorrect: The crescent moon has to be near the Sun in the sky. That’s why it’s a crescent. It’s shown as di fronte the Sun, rising in the east as the Sun sets in the west, which only happens when the moon is full.

The phases are out of order.

So the moon’s phases go through a cycle once per month, which is how long it takes the moon to orbit the Earth (and is where the word month comes from think moonth).

So it starts new, is then a thin crescent, a fatter crescent, half-full, gibbous, then full. After that the lit portion shrinks, going through gibbous, half-lit, then a crescent again (the old moon). Lather, rinse, repeat.

As I pointed out, the Doodle starts with the old moon (the horns point to the right). * But the next phase we see is the gibbous moon. That’s not correct the next phase should be the new moon.

The old moon is nearly aligned with the sun (on the right of the sun from the Northern Hemisphere). As the moon orbits the Earth a bit more, it gets nearer the sun, then starts to pull away to the left. So the next phase after the old moon is actually the new moon, a thin crescent with the horns pointing to the left.

I’ll note that this gets a bit more complicated, because the Earth is a ball, too. Travel south, to the Southern Hemisphere, and things get reversed because you’re upside-down compared with the Northern Hemisphere. The new moon will have the horns pointing to the right, not left, as you face the setting sun. So in that sense, some of the Doodle might be saved, because now the animation starts with the new moon, not the old one, and the next phase would be half-lit, then gibbous. But even then, the crescent moon is still in the wrong part of the sky. Worse, the motion of the sun, moon, and stars would be right to left, not left to right. So in either hemisphere the Doodle won’t work.

Did I mention you have to be anal-retentive to spot all this? Si.

The stars don’t move.

We see the moon move in the Doodle as it rises and sets, but the stars are stationary. In reality they all rise and set, which is really just a reflection of the Earth spinning on its axis.

As it happens, because the moon is orbiting the Earth, it doesn’t move at the same speed as the stars in the sky. On top of the motion due to the Earth’s spin (called diurnal motion), which makes the moon, sun, and stars move east to west, the moon is moving slowly to the east. That means it moves a little bit slower than the stars. Over the course of the night, it’s barely noticeable, but it’s enough to cause the moon to rise about an hour later every day.

So in the Doodle, the stars and moon should be moving almost exactly together.

The dark part of the moon is transparent.

This one always cracks me up. We see a crescent moon because it’s a sphere, and only part of it to the side is lit by the sun. You can see this for yourself pretty easily: Go outside on a sunny day with a ping-pong ball (or some other sphere). Hold it up near the sun (don’t look directly at the sun, please!), and you’ll see the ball is lit just like a crescent moon. Rotate yourself so the sphere moves farther away from the sun, and more of it will be lit, mimicking the moon’s phases.

But the dark part of the moon is just unlit landscape it’s still part of the solid moon. So when the moon passes in front of stars, it blocks those stars, and it doesn’t matter if the part blocking it is lit or not. You can’t see the stars through the solid (and very, very opaque) moon.

In the Doodle, you can see stars right through the unlit part of the moon, which is pretty common in cartoons and drawings. This could only happen if the moon were transparent, like made of glass or crystal.

Which, to be fair, would be totally cool.

The rising and setting sun (and moon) speed up.

This is just a nitpick—well, all of this is, but it’s fun—but in the Doodle, as the sun rises it’s moving faster than when it’s high in the sky, and then speeds up as it sets, too. Same with the moon. In reality, the motion of the sun, moon, and stars is constant throughout the night. Remember, the motion of the objects in the sky is actually just due to the Earth spinning, which it does at a constant rate. So the motion of those objects is constant, too.

Though, to get really super-anal (a superpower to use very, very sparingly), the Earth’s atmosphere screws that up a bit. It acts like a lens, bending light. This bending (called refraction) is greatest when an object is near the horizon. But it goes the opposite way than shown in the Doodle: It actually slows down the apparent motion of the rising and setting sun (and moon).

I’ll note this is the same effect that causes the sun and moon to sometimes look flattened, squished, when they’re on the horizon, and plays a part in why they look red on the horizon, too. It’s a very cool and lovely effect, and one of my favorite things to see!

And one more that I know I’ll get mail about …

In the Doodle, the Earth is shown as being flat. It isn’t. But then, it’s not a perfect sphere, either …

I know, I know. I only mention this out of completeness. If you think I’m being anal, you can’t even imagine the comments I’d get if I left that part out. So there you go.

Dandy Doodle

Just to be clear, let me say again I really like this Doodle. It’s adorable, and quirky, and fun. And, like I also said, all my points are nitpicky. Still, it’s fun to point them out, and maybe show you the way things really work.

And it’s more than just me seeing something wrong on the Internet. You have to remember: All of the things shown in the Doodle are actually happening above your head in the sky right now. The moon is ceaselessly circling the Earth, and the Earth is moving around the sun once per year as it has for eons. The motion of the celestial orbs is an amazing, graceful, and predictable dance. The laws of gravity and of motion are so well understood that we can launch probes from Earth to other worlds, and have them travel for many years and hundreds of millions of kilometers, and still thread an incredibly narrow needle to reach their targets. We can land a one-ton nuclear-powered laser-eyed rover on another freaking planet, and it’s because of science.

And all that knowledge gained, all that wonderful math and physics and engineering and exploration, it all starts because someone had the curiosity to look up, and the audacity to suppose that all that intricate motion must be due to some underlying rules.

That’s what looking up does. It shows you the whole universe. And honestly, if today’s Google Doodle (and even my silly analysis) sparks someone to go outside and just look up, then mission accomplished.

So stop reading the Internet, go outside, and look up. Go.

Correction, April 22, 2013: This post originally misstated that the horns of the crescent moon as drawn in a Google Doodle were pointing left. They were pointing right.


If you’re looking at a galaxy from the edge, it appears flat, more or less. If you’re looking down on it…well, you see the whole thing spread out in front of you.

You notice that when you see the Milky Way from earth, it’s just a relatively narrow band of stars across the sky, and that’s because you’re looking at it edge-on. If you were looking down on it, you’d see the middle of it and the spiral arms flinging around it.

I BETTER not have just answered a homework question.

Val123 ( 12709 />) “Great Answer” ( 2 />) Flag as… />¶

@Val123: @Haroot asked for the case of a binary system, not a galaxy. However, the same basic idea applies.

An edge-on binary system is where our observing angle corresponds with the orbital orientation of the stars. In such a system, we see the stars eclipsing one-another at regular intervals. You can record a “light curve” that might look something like this. The valleys are where one star is in front of the other, and then again when they “reverse” position. The high plateaus are where both stars are visible. You would also observe a periodic doppler-shift of the light as the stars move towards and away from us while they circle eachother.

A face-on binary system is where we are looking directly “down” on the plane of the orbit. If our resolution is good enough, we can physically see the stars circling one another.

In reality, most systems are neither perfectly face-on or edge-on, but are inclined at some angle (usually called i). Additionally, you can’t easily tell from direct observation what the inclination angle is, unless the system is perfectly edge-on. This wikipedia article might help. An edge-on system has an inclination angle of 90 degrees, while a face-on system has an inclination of zero degrees.

hannahsugs ( 3238 />) “Great Answer” ( 3 />) Flag as… />¶

Alright. I think I got it. Grazie.

@Val123 And no, it wasn’t. Just something I was confused about.

Haroot ( 2118 />) “Great Answer” ( 0 />) Flag as… />¶

Put a lemon and a lime on a table top.

Look down on them: face-on. You’ll see the tops of the two fruits. ˚ ˚

Put your face on the edge of table and look at the fruit edge-on. You’ll see the silhouette of the outline of the two fruits. 0 0

gailcalled ( 54584 />) “Great Answer” ( 0 />) Flag as… />¶

Fine. I’m posting something I’ve been holding off on, waiting for @hannahsugs to report to me on. Here goes….

Val123 ( 12709 />) “Great Answer” ( 0 />) Flag as… />¶

OK. My next thought was, take a plate, hold it edge on to your face. What you see then, just the edge of the plate, is very different than if you flipped it up and looked at the plate face on….but then @hannahsugs came in with how it applied to a binary star system (noted in your question…)
I read his/her post (thought about it…) and I came up with this simplistic explanation (and this is what I sent to hannahsugs, and waited to see if it was accurate…no answer so I don’t know….) So, here’s how I perceive it. Take two balls that are trailing tracers of light behind them, revolving around each other, more or less evenly. If you look down on them from above, or directly above their equal trajectories, the tracers form a circle. If you look at them from other angles, (since their trajectories aren’t Esattamente the same) they form other, varying patterns, such as @hannahsugs‘s graph showed, because they probably aren’t going exact circle around circle around each other. One is going faster, one is going slower, one is going up and down, the other isn’t….it’ll create different “light” patterns, depending on the angle you’re viewing them from.

Val123 ( 12709 />) “Great Answer” ( 0 />) Flag as… />¶

D’oh! I wrote that post right before signing off my computer for a few hours. oops!

@Val123 has sorta the right idea, as far as if the stars were emitting “tracers” and seeing different patterns over time. However, I’m afraid I might have confused things with the link to the graph. In a binary star system, if the stars were emitting “tracers” of light as they moved, if you looked at them “face-on”, their paths would form too overlapping circles or ellipses. Try this website, changing the mass of the purple planet to

150, and you have an idea of what that would look like.

If you looked at the system edge-on, you’d just see a line, with two bright “dots” moving back and forth along the line as they looked at eachother. As @Val123 and @gailcalled suggested, this is similar to taking a dinner plate or a CD and holding it flat, even with the plane of your eyes.

For a system that is somewhere between edge-on and face-on, we would simply see similar overlapping ellipses as in the face-on case, they would just be “squished” or flattened. Play with the simulation i linked to above, and try these initial inputs:
Body 1: 200 -90 0 -90 0
Body 2: 150 150 0 -80 40
Try to imagine, those could be more circular orbits, but because of an inclination angle, the appear to us to be elliptical.

The graph i showed is something different. That is a “light curve” for an edge-on binary system. It shows the totale brightness of the whole system, as perceived by us, as the stars orbit eachother. It assumes that the stars are not of equal brightness. On the plateaus, from our perspective the stars are “next to” one another, so we see the full brightness from both of them. When the brighter star passes behind the dimmer star, we get the first dip in the graph, because we ONLY see the light from the dimmer star. The bright star emerges again, and we see the same brightness level as before, until the dim star passes behind the brighter star. Now we ONLY see the light from the brighter star, so there’s a dip again. Does that make more sense? The graph does NOT show position, it shows overall brightness over time.

Edge-on binary stars are very useful to astronomers. They are the only system where the inclination angle can be truly and surely known, because we can SEE the stars passing in front of one another. With systems that are inclined, we can only make an educated guess as to what the inclination angle is, or if the system is 100% face-on. When a system is edge-on, we can get true orbital velocities of the stars, which means we can get their masses, the radius of the orbit, etc. Unfortunately, as you can probably guess, edge-on or perfectly face-on binaries are rare. Random-inclination binaries are much more common. Luckily, more than ½ the stars in our galaxy seem to be in binary systems. Our sun is one of the odd-ball lonely stars. With 300 billion stars in the galaxy, at least half of them binaries, there’s some edge-on systems for us to study!

hannahsugs ( 3238 />) “Great Answer” ( 0 />) Flag as… />¶

@hannahsugs THAT is VERY cool! I could spend hours playing! (Be right back)

Oh dear. I set the mass of the purple star to 1000….oops! I hope they didn’t have populated solar systems.

Neat! I made a hydrogen atom!

Oh! I created a four star system and created a traffic jam!

Oh crap! Don’t give purple a mass of 150 and a position of 142, and the yellow a mass of 50 and DON’T make both of their velocities a 10. DON’T DO IT!

@Haroot give it 4 stars. You can see a better example of the wave thing he had going on above.

Shoot…I can’t get them to stop getting into head on collisions. I wanted to check something, but I am God and I’ve screwed up my binary star system. I have the power to keep recreating them, but I can’t figure out how to reset them so they orbit, instead of crash….what would a good default be?

Also, IS there such a thing as a 4 star system.

Val123 ( 12709 />) “Great Answer” ( 0 />) Flag as… />¶

@hannahsugs I found the original settings, so I could check what I wanted to see.

@Haroot take the link with it’s original settings of:

Yellow: Mass=200 / All three positions at 0/ velocity at -1.

Purple: Mass=10 / Position X=142, next two positions at zero / Velocity=140

Now set the velocity of Purple at 80…you can see how it makes the yellow star wobble, which creates the waves whch the instruments will read as going up and down, or side to side, or towards us and away from us (all which create the dopple shifts)

(Or, set it at 50, tell your girlfriend this is for her, go away for 4 minutes, look again and viola!) It gets better

Val123 ( 12709 />) “Great Answer” ( 0 />) Flag as… />¶

What Does an Orange Moon Mean?

The Moon can appear orange or red when it is near the horizon because of the longer path that its light must take through the air before reaching the observer. Oxygen in the Earth's atmosphere scatters optical light with short wavelengths, and the effect, known as Rayleigh scattering, is more pronounced as light travels through more air. Particles in the air from smoke or dust accentuate the scattering of light.

The Moon emits no light of its own, and it simply reflects the sunlight striking its highly reflective surface. This light must then pass through Earth's atmosphere before it can be seen on the ground. Earth's atmosphere tends to scatter light from the blue end of the visible spectrum. This scattering effectively strips moonlight of its bluer wavelengths and makes it appear artificially reddened. The effect is difficult to notice when the Moon is high overhead, because its light travels through comparatively little air before reaching the observer and therefore scatters less than it does on the horizon.

If the Moon appears unusually red or orange or the effect persists while the Moon is overhead, it is possible that fine-grained particles of dust or smoke have saturated the atmosphere and are scattering the light more than normal.


Happy Vernal Equinox 2016! But What Does That Mean?

Saturday is the vernal equinox! Well, Saturday night is, depending on where on Earth you are. The moment happens at 04:30 UTC on March 20 this year, which is, for example, March 19 at 10:30 p.m. Mountain (U.S.) time, where I live.

But what does that mean, exactly? Why, let my friend Joe Hanson explain it to you in an episode of “It’s Okay to Be Smart”

Il equilux point he makes is a good one. It’s even worse than he describes our atmosphere scatters sunlight, spreading it out. That’s why we have twilight the air is lit up even when the Sun is well below the horizon. There are different definitions for twilight depending on what you mean by it, but a fair one is when the center of the Sun is about 12° below the horizon. The Sun moves across the sky at about a degree every four minutes * , so twilight is bright for very roughly a half hour before sunrise and after sunset.

So equilux can be hard to define if you dive into the details about it.

One thing I always notice this time of year, too, is that the Sun seems to set noticeably farther north every day. At the December solstice it’s as far south as it can be on the horizon for Northern Hemisphere observers. At the June solstice it’s as far north as it gets. At the equinoxes it sets due west.

Ma il rate at which the sunset point moves north from winter to summer changes. It’s very slow at first, then speeds up to a maximum at the equinox, then slows again. So right now, not only is it setting farther north every day, the amount it moves north every day is largest. Starting after the equinox it begins to slow, and stops at the solstice (which literally means “the Sun stands still”).

If you’re mathematically inclined, the point on the horizon where the Sun sets is like a sine wave, moving south to north and back again with a period of one year. The speed at which that point moves along the horizon is the derivative of that, which is a cosine curve. Call due west on the horizon 0°, north +90°, and so on. When the Sun sets due west, on the equinox, the sine value is 0, but the cosine is maximized. That means the change in the position where the Sun sets is moving at its fastest speed. At the solstices the sine is maximized (the actual value depends on the Earth’s tilt and your latitude) but the absolute value of the cosine is minimized at 0, and then the cosine switches sign. In other words, the sunset point slows to a stop and then reverses direction the next day.

This gets worse because the Earth’s orbit is an ellipse, which messes with things, as Joe pointed out in his video. But it’s close enough. People make analemma photos all the time, showing the Sun’s position in the sky over the course of a year. I’d love to see the same thing, but instead showing the Sun just at sunset every day of the year. Then this speeding up and slowing of the Sun’s sunset point would be obvious. That’d be quite an effort, though, and I’ve never seen one made. Any takers?

* Correction, March 19, 2016, at 17:15 UTC: I originally wrote the Sun moves a degree every two minutes. I meant to write it moves through its own diameter, 1/2 a degree, every two minutes. Anyway, the correction should be more clear.


What About Cosmology and Astrophysics?

Cosmology and Astrophysics are two other fields that are often confused with astronomy and astrology. Here is what these two terms mean:

  • Cosmology entails the study of the origin and development of the universe. Right now, the Big Bang Theory is the prevailing model.
  • Astrophysics applies the principles and laws of physics to explain how the stars, planets, galaxies, and the universe in general works.

To Wrap Up

Even though the two areas started as one, they are now two distinct fields.

Astronomy is a scientific and academic field, while astrology is now considered a form of divination and superstition.

Still, both of them remain popular practices even in the modern world.

If you’re interested in celestial objects such as stars, planets, comets, asteroids, nebulas, and galaxies, all these fall under astronomy and so do space travel and alien life.

But if you’d like to know your personality traits and how you’re likely to behave as dictated by your star sign, you will be operating in the realm of astrology.