Astronomia

Perché i pianeti e le stelle sono sempre di dimensioni rotonde/ovali?

Perché i pianeti e le stelle sono sempre di dimensioni rotonde/ovali?

Che tipo di stabilità fornisce ad ogni corpo celeste che ognuno di loro sia di forma rotonda?


Il gravitazionale è solo radiale. Ciò significa che se provassi una forma diversa, avresti regioni, come le colline, in cui un cambiamento nell'angolo sperimenterebbe un'attrazione molto minore verso il centro. Questa regione sarebbe, nel tempo, attratta da un'angolazione diversa con una maggiore forza di attrazione. O sferico. Ciò si traduce in una forma sferica.


Perché i pianeti e le stelle sono sempre di dimensioni rotonde/ovali? - Astronomia

Perché i pianeti hanno orbite ellittiche? E perché alcuni satelliti, quando lanciati in orbite inferiori, girano intorno alla Terra in orbite ellittiche?

A prima vista può sembrare strano che una forza come la gravità, che spinge i pianeti dritti verso il centro di massa, si traduca in orbite ellittiche! Ma in realtà è abbastanza semplice capire perché dovrebbe essere così.

È certamente possibile impostare un satellite in modo che abbia un'orbita circolare (un cerchio è solo un'ellisse i cui fuochi coincidono). La gravità può solo tirare nella direzione verso il pianeta. L'inerzia del satellite gli fa desiderare di viaggiare in linea retta, ma se lo fa, la sua velocità non è più perfettamente perpendicolare all'attrazione di gravità, quindi la gravità lo attira in questo rimuoverà parte della velocità, ma poiché il anche il satellite sta cadendo verso l'interno, riceve una nuova componente di velocità a causa dell'accelerazione di gravità. In un'orbita circolare sappiamo che la velocità al suolo è costante, quindi questi due effetti devono annullarsi perfettamente per lasciare invariata la velocità del satellite. Ora immagina di attivare i booster del satellite in modo che la sua velocità al suolo aumenti. Ora il desiderio del satellite di andare dritto è più forte, quindi i due effetti non si annullano perfettamente e la velocità al suolo varierà. Puoi vedere come questo corrisponda a un'orbita ellittica e come si comporta allo stesso modo un pianeta in orbita attorno al Sole. (Naturalmente, i pianeti non hanno booster, ma pensa a quale effetto avrebbe la velocità iniziale del pianeta a causa del processo di formazione - cosa succede se un pianeta si forma con solo una piccola velocità iniziale, lontano dal Sole, o se si forma con una grande velocità, molto vicino al Sole? Cosa succede se la velocità iniziale del pianeta è zero?).

Questa pagina è stata aggiornata l'ultima volta il 31 gennaio 2016.

Circa l'autore

Sara Slater

Sara è una ex studentessa della Cornell e ora una studentessa laureata in fisica all'Università di Harvard, dove lavora su cosmologia e fisica delle particelle.


Perché Giove ha la Grande Macchia Rossa?

Giove è il quinto pianeta dal sole ed è un gigante gassoso. Il sole è mille volte più pesante di Giove, ma Giove è due volte e mezzo più pesante di tutti gli altri pianeti del nostro sistema solare messi insieme!

Giove è costituito da idrogeno ed elio e non ha una superficie esterna definita. Potrebbe avere un nucleo interno roccioso composto da elementi metallici, ma gli astronomi non sanno di più sul nucleo di Giove di questo schema di base.

La Grande Macchia Rossa è una grande tempesta che dura da centinaia di anni (e forse molto più a lungo). Fu osservato per la prima volta da Giovanni Cassini, un astronomo italiano, durante il 1600. Quando Cassini osservò per la prima volta la Grande Macchia Rossa, era una forma lunga e ovale.

Questa tempesta è così grande, che è fino a due o tre volte più grande della Terra! La Grande Macchia Rossa ha un diametro di oltre 40.000 km e può essere vista facilmente con un telescopio dal tuo giardino. Anche se ora la Grande Macchia Rossa è grande, si sta lentamente riducendo di dimensioni. La dimensione della Grande Macchia Rossa è la metà di quella di 100 anni fa e gli astronomi ritengono che entro il 2040 avrà una forma rotonda e circolare.

L'atmosfera di Giove è composta da gas caldi in costante movimento. Questi gas salgono e scendono e turbinano in tutta l'atmosfera. Come sulla Terra, mentre il gas più freddo scende attraverso l'atmosfera, il vortice si intensifica, ma su Giove non c'è un terreno solido per rallentarlo. Quando i gas vorticosi si fondono l'uno nell'altro, creano gigantesche tempeste circolari. Gli astronomi credono che diverse tempeste giganti si siano unite e abbiano formato la Macchia Rossa Gigante. La Grande Macchia Rossa continua ad attirare gas caldi dall'alto e gas più freddi dal basso. Questo mantiene la tempesta in movimento. I venti all'interno della tempesta si muovono a una velocità di 270 miglia all'ora (434 km all'ora).

Si pensa che il colore rosso della Grande Macchia Rossa sia causato da molecole organiche, fosforo rosso o altri elementi che provengono dall'interno di Giove. Alcune teorie suggeriscono che il colore sia causato da reazioni tra queste sostanze chimiche nell'atmosfera di Giove o da fulmini che colpiscono le molecole. Anche il colore non è sempre lo stesso: a volte è rosso scuro, altre volte rosa tenue, o addirittura bianco! Forse la Grande Macchia Rossa di Giove non è poi così rossa!

Articoli


In realtà non sono rotondi ma di forma più ovale. Una palla è la forma naturale che assumerà un oggetto quando non sarà influenzato da altre forze diverse dalla gravità. Ciò include le forze interne presenti negli oggetti solidi.

I pianeti tendono a questa forma. Tuttavia, se un pianeta ruota, assume una forma più ovale a causa della velocità di rotazione all'equatore maggiore di quella ai poli. Questo si aggiunge alle forze all'equatore e provoca un rigonfiamento.

Niente di tutto ciò tiene conto delle forze di altri grandi corpi nelle immediate vicinanze. Questi cambiano anche la forma di qualsiasi cosa, ad esempio la luna che causa la marea degli oceani

Non sono circondati dalla gravità. La gravità non è come un'atmosfera che avvolge un oggetto, è una forza di attrazione che agisce sugli oggetti circostanti ed è causata da una massa di oggetti. Quindi la luna è attratta dalla terra, il mare è attratto dalla luna e tutto è attratto dal centro della terra.

Qualcuno sa cosa accadrebbe se, in teoria, si potesse scavare un tunnel fino al centro della terra (supponendo che non si sia influenzati dal calore della roccia fusa, del ferro, del nichel e del cobalto e dalla pressione schiacciante). La gravità comincerebbe ad agire in una direzione diversa mentre ti muovevi attraverso la terra, per corrispondere alla direzione in cui giace la massa maggiore? (Sulla superficie dei pianeti la massa maggiore è sempre direttamente sotto i nostri piedi, quindi le cose cadono, e non di lato). Se potessi raggiungere il centro geometrico della terra, la gravità agirebbe allo stesso modo in tutte le direzioni e ti farebbe a pezzi?

La gravità è causata dalla massa. Ogni oggetto crea una piccola quantità di gravità e questa attrazione è diretta verso il suo centro. Quindi più grande è l'oggetto, maggiore sarà la sua gravità. Tuttavia, questa forza è incredibilmente piccola e quindi solo oggetti molto grandi come lune e pianeti hanno un effetto molto evidente.

Se dovessi sintonizzare un foro da un lato della Terra attraverso il centro e dall'altro lato e lasciarci cadere un oggetto, quell'oggetto accelererebbe fino al centro ma proseguirebbe oltre e decelererebbe verso l'altro lato. Quindi accelererebbe di nuovo al centro e di nuovo al punto di partenza e così via con solo l'attrito dell'aria per rallentarlo. Andrà avanti e indietro in questo modo finché l'attrito non lo farà stabilizzare al centro.

Al centro del pianeta non sperimenti effettivamente alcuna gravità poiché la massa è ora equamente distribuita intorno a te e quindi la gravità si annulla in tutte le direzioni.

Non sono circondati dalla gravità. La gravità non è come un'atmosfera che avvolge un oggetto, è una forza di attrazione che agisce sugli oggetti circostanti ed è causata da una massa di oggetti. Quindi la luna è attratta dalla terra, il mare è attratto dalla luna e tutto è attratto dal centro della terra.

Qualcuno sa cosa accadrebbe se, in teoria, si potesse scavare un tunnel fino al centro della terra (supponendo che non si sia influenzati dal calore della roccia fusa, del ferro, del nichel e del cobalto e dalla pressione schiacciante). La gravità inizierebbe ad agire in una direzione diversa mentre ti muovevi attraverso la terra, per corrispondere alla direzione in cui giace la massa maggiore? (Sulla superficie dei pianeti la massa maggiore è sempre direttamente sotto i nostri piedi, quindi le cose cadono, e non di lato). Se potessi raggiungere il centro geometrico della terra, la gravità agirebbe allo stesso modo in tutte le direzioni e ti farebbe a pezzi?

Non diventeresti necessariamente a forma di sfera. Una forma sferica è il risultato naturale della gravità di un oggetto che agisce in sé, a condizione che l'oggetto sia sufficientemente fluido perché la forza gravitazionale molto debole superi la viscosità dell'oggetto. Quasi certamente una forma di metallo manterrebbe la sua forma. Un corpo umano manterrebbe gran parte della sua forma a causa dello scheletro rigido, ecc.

I pianeti erano formati da enormi volumi di gas condensati, quindi era molto facile per loro assumere forme sferoidi poiché la gravità era relativamente grande e agiva su un materiale fluido.

Se fosse possibile per un umano cadere al centro della terra e sopravvivere, penso che la tua forma rimarrebbe in gran parte inalterata. Ovviamente non sarà mai possibile a causa dell'enorme calore e delle pressioni che esistono al centro della terra, che si crede sia una massa di ferro fuso, nichel e altri metalli.

Un fenomeno interessante della gravità è il modo in cui agisce sul vetro. Il vetro è in realtà un liquido altamente viscoso, tecnicamente non è un solido. Tuttavia è così viscoso che ci vogliono secoli per muoversi sotto l'azione della gravità. Le finestre di vetro molto antiche sono più spesse verso il basso che verso l'alto poiché nei secoli il vetro è defluito verso il basso sotto l'azione della gravità.

Al centro di un pianeta? Ci sarebbe un "orizzonte degli eventi" di qualche tipo tra un'area di estrema attrazione gravitazionale e il nulla. Questo "orizzonte degli eventi" sarebbe la forma dell'esterno di una sfera stessa: tutto al di fuori di esso sarebbe schiacciato dalla gravità (specialmente le ossa) mentre tutto al suo interno sarebbe sereno ma molto piccolo (microscopico).

Quindi in pratica sopravviveresti solo se il tuo corpo fosse in grado di adattarsi a questo ambiente microscopico.

NB: Sto solo parlando di come potrebbe essere al centro di un pianeta (e non altrove).

Non sono sicuro di dove ti venga questa idea di "attrazione gravitazionale estrema" all'interno di un pianeta.

Dalla superficie di un pianeta/stella - la gravità cade in funzione del quadrato della distanza.

Sotto la superficie di un pianeta/stella - la gravità cade di nuovo, ma questa volta la caduta è direttamente proporzionale - (non proprio perché la Terra non è uniforme ma è abbastanza buona per i nostri scopi).

Il valore più grande della gravità è in superficie - se entri o direzione, (su/giù,) cade.

(fastidioso non sono riuscito a trovare un grafico per illustrare questo punto, ma questa pagina ha una semplice dimostrazione matematica: http://www.absoluteastronomy.com/encyclopedia/F/Fi/Field_strength.htm)

Al centro di un pianeta? Ci sarebbe un "orizzonte degli eventi" di qualche tipo tra un'area di estrema attrazione gravitazionale e niente affatto. Questo "orizzonte degli eventi" sarebbe la forma dell'esterno di una sfera stessa: tutto al di fuori di esso sarebbe schiacciato dalla gravità (specialmente le ossa) mentre tutto al suo interno sarebbe sereno ma molto piccolo (microscopico).

Quindi in pratica sopravviveresti solo se il tuo corpo fosse in grado di adattarsi a questo ambiente microscopico.

Un "orizzonte degli eventi" si forma sempre e solo intorno a un buco nero: questa è un'area in cui la materia è così densamente compatta che nemmeno la luce può viaggiare abbastanza velocemente da sfuggire all'attrazione gravitazionale.
La quantità di materia necessaria per creare un buco nero è circa 3 volte la massa del Sole, milioni di volte più della massa della Terra.
E le ENORMI forze schiaccianti create dal buco nero sono ALL'INTERNO dell'orizzonte degli eventi, non all'esterno.

In realtà, senti la massima attrazione gravitazionale quando sei sulla superficie di un pianeta, ecc. Questo perché tutta la massa del pianeta è sotto di te.

Mentre scendi, sperimenti MENO effetto gravitazionale, perché parte della massa del pianeta è ora sopra di te e si sposta dall'altra parte, annullandola un po'.

Quando raggiungi il centro, la massa del pianeta è equamente distribuita intorno a te, e quindi tira ugualmente in tutte le direzioni - Questo non significa che saresti diviso però, le forze agirebbero allo stesso modo su ogni singolo atomo del tuo corpo, quindi in realtà non sentiresti alcuna gravità.


modificare:-
LOL mi ha battuto Hardeep

Al centro di un pianeta? Ci sarebbe un "orizzonte degli eventi" di qualche tipo tra un'area di estrema attrazione gravitazionale e il nulla. Questo "orizzonte degli eventi" sarebbe la forma dell'esterno di una sfera stessa: tutto al di fuori di esso sarebbe schiacciato dalla gravità (specialmente le ossa) mentre tutto al suo interno sarebbe sereno ma molto piccolo (microscopico).

Quindi in pratica sopravviveresti solo se il tuo corpo fosse in grado di adattarsi a questo ambiente microscopico.

NB: Sto solo parlando di come potrebbe essere al centro di un pianeta (e non altrove).

A meno che tu non abbia trovato la risposta alla gravità negativa :eek: la gravità tira sempre dal centro di un corpo (centro di gravità ) quindi, a meno che il tuo corpo non esercitasse un'enorme quantità di attrazione gavitazionale, il tuo corpo non potrebbe mai essere schiacciato. Semmai, il tuo corpo potrebbe essere solo separato - tuttavia, questo può accadere solo dove hai un'elevata attrazione gravitazionale in un'unica direzione - diciamo all'orizzonte dell'evento di un buco nero.

Mentre cadi in questo ipotetico buco al centro della terra, la gravità non supererà mai 1 g a meno che l'arcata non cambi improvvisamente massa che non lo farò, lo prometto. Durante la tua caduta, sentirai sempre un'attrazione gravitazionale verso il centro di gravità della terra, quindi abbiamo un'attrazione gravitazionale di 1 g o meno verso il basso. Non peggio di quello che ti senti stando dove sei ora.

Modifica - Idem


Sfida n.3 Costruisci il tuo sistema solare

Suggerimenti per l'utilizzo di questa guida: Questa guida è pensata per essere autoguidata per gli studenti sopra la classe 8. Gli studenti tra la classe 3-7 potrebbero aver bisogno di una guida (scarica il foglio di lavoro dell'attività) e gli studenti sotto la classe 3 avranno bisogno dell'assistenza dell'insegnante/genitore (scarica la scheda dell'attività). Per le sfide future, visita la pagina della serie di attività o iscriviti alla newsletter di sensibilizzazione per ricevere promemoria via e-mail.

Il nostro sistema solare è enorme, ha un diametro di 287,46 miliardi di km!

Sai tutto del nostro sistema solare? Cosa succede se si cambia qualcosa all'interno del sistema solare? Abbiamo messo insieme alcune risorse e strumenti che puoi utilizzare per conoscere il nostro sistema solare. Quindi, avrai la possibilità di costruire il tuo sistema solare usando Scratch, un linguaggio di programmazione per tutti. Costruendo il tuo, puoi esplorare come funziona il nostro sistema solare e le connessioni tra gli oggetti astronomici nel sistema.

Da oggi al 10 giugno 2020, gli astronomi dell'UBC saranno a disposizione per rispondere alle tue domande. Mostreremo anche il tuo progetto Scratch su questa pagina e tramite i social media – puoi condividerlo inviandoci un link al tuo progetto, oppure realizzando un video o un disegno del tuo sistema solare.


Dove si inserisce la rotazione planetaria nell'immagine?

Ha a che fare con il momento in cui si formano stelle e pianeti. Si formano a causa del crollo di enormi nubi di gas e polvere. I materiali presenti nelle nuvole, e le nuvole stesse, erano in movimento a causa della gravità aggregata della galassia. Quindi, se vista dal centro delle nuvole, sembrerebbe che la nuvola sia in movimento rotatorio.

Quando una nuvola collassa, tuttavia, anche tutti i suoi componenti collassano indipendentemente e si scompongono in piccoli pezzi (quando diciamo &lsquopiccoli pezzi&rsquo, considerali in termini di centinaia di miglia di dimensioni, avanti, stiamo parlando dell'universo qui!). Ciascuno di questi frammenti contiene una parte del momento angolare della nuvola madre. Alla fine, queste nuvole rotanti si appiattiscono per diventare dischi protostellari (i dischi protostellari sono nubi di gas attorno a una stella in formazione che vengono appiattite dalla rotazione). È da questi dischi che nascono i pianeti e le stelle.

Attraverso un processo ancora non del tutto compreso, le particelle del disco di accrescimento (un disco rotante di materia formatosi per accrescimento attorno a un corpo massiccio sotto l'influenza della gravitazione), ciascuna delle quali ha il proprio momento angolare, si combinano insieme e un pianeta è formato!

Questo è il motivo per cui ogni pianeta dell'universo, che conosciamo, ruota. È anche interessante notare che, ad eccezione di Venere e Urano, tutti i pianeti del nostro sistema solare ruotano da ovest a est.

Dovresti essere fiero di te stesso! Ora conosci il motivo dietro uno dei comportamenti più comuni, ma più intriganti, dei pianeti e la loro caratteristica comune di rotazione!


Perché tutte le stelle sono fisse nello spazio?

Le stelle non sono fisse, ma sono in continuo movimento. Se si scompone il movimento d'arco quotidiano delle stelle nel cielo a causa della rotazione terrestre, si finisce con uno schema di stelle che sembra non cambiare mai. Le stelle sembrano così fisse che gli antichi osservatori del cielo collegavano mentalmente le stelle in figure (costellazioni) che possiamo ancora distinguere oggi. Ma in realtà le stelle sono in continuo movimento. Sono così lontani che l'occhio nudo non può rilevare il loro movimento. Ma gli strumenti sensibili possono rilevare il loro movimento. Considera di guidare lungo l'autostrada in montagna a 60 mph. I pali del telefono a lato della strada sembrano sfrecciare davanti a te, ma le montagne lontane sembrano quasi non muoversi. In effetti, viaggiano entrambi alla stessa velocità (60 mph) rispetto a te. Le montagne solo sembrare muoversi più lentamente dei pali del telefono a causa di un effetto prospettico noto come parallasse. In generale, più un oggetto è distante, meno si sposta nel tuo campo visivo per una certa velocità effettiva fissa. Le stelle (anche le più vicine) sono molto più lontane delle montagne, quindi il loro movimento nel nostro campo visivo è minuscolo. Ma sono ancora in movimento.

La maggior parte delle stelle che vedi nel cielo notturno ad occhio nudo sono singole stelle all'interno della nostra galassia. Ci vogliono i telescopi per vedere le stelle al di fuori della nostra galassia o anche per vedere altre galassie. Le stelle della nostra galassia orbitano tutte in un percorso quasi circolare attorno al centro della galassia. Lo fanno perché l'immensa massa combinata della galassia, la maggior parte se vicina al centro, crea un'immensa gravità che trascina tutte le stelle della nostra galassia in orbite circolari. Inoltre, ogni stella nella galassia ha un piccolo movimento casuale relativo alla rotazione galattica complessiva. Gli stessi concetti si applicano alle stelle di altre galassie. Ogni stella orbita attorno al centro della sua galassia e ha un leggero movimento casuale su di essa. Ogni stella non si muove a caso come un ubriacone. Piuttosto, ogni stella viaggia su una traiettoria liscia e quasi diritta, come dettato dal proprio momento e dal campo gravitazionale locale. Ma quando si confronta il moto di molte stelle in una galassia e si sottrae la loro rotazione galattica, si ottiene una distribuzione casuale. La ragione di ciò è semplicemente la casualità dei materiali da cui si sono formate le stelle e la tendenza degli oggetti a spostarsi sotto la propria inerzia in quasi lo stesso percorso per eoni nel quasi vuoto dello spazio.

Il libro di testo "Exploring the Cosmos" di Louis Berman afferma: "C'è, come vedremo, un movimento casuale individualizzato, sebbene lieve, sovrapposto a un grande movimento sistematico comune condiviso da tutte le stelle mentre ruotano attorno al centro della Galassia. Il movimento principale delle stelle all'interno della porzione discoidale della Galassia è il moto kepleriano: più la stella è vicina al centro gravitazionale (il nucleo della Galassia), più velocemente si muove.Questo comportamento è simile ai moti planetari intorno il sole poiché la legge di gravitazione è il comune "operatore" nel sistema solare e nel sistema galattico. All'interno del rigonfiamento nucleare dove la densità stellare è maggiore, l'azione si avvicina a quella di una struttura solida: più lontana è la stella dal centro, più velocemente si muove.Le singole stelle ben al di sopra o al di sotto del piano galattico, costituendo la popolazione di alone, e gli ammassi globulari distribuiti sfericamente si muovono attorno al centro galattico a tutti gli angoli di inclinazione in ellissi altamente eccentriche. I loro movimenti sono analoghi a quelli delle comete di vasta portata che orbitano attorno al sole".


Osservatorio Nazionale di Astronomia Ottica

Hai mai guardato il cielo notturno in una notte limpida e ti sei meravigliato della bellezza delle stelle, o hai visto immagini di galassie, nebulose o pianeti e ti sei chiesto cosa siano e come li abbiamo conosciuti?? O sei stato fuori e hai sentito il calore del Sole e ti sei fermato, sapendo che è il Sole che sostiene la vita sulla terra?

Astronomia – la più antica delle scienze naturali. L'astronomia è l'unica scienza in cui non è possibile eseguire esperimenti direttamente, non è possibile pesare, toccare o annusare il soggetto. È possibile solo osservare la radiazione (luce visibile, radio, infrarossi) che arriva sulla terra.

Cosa fanno gli astronomi?

La maggior parte degli astronomi si concentra su una particolare questione o area dell'astronomia: per esempio, la scienza planetaria, l'astronomia solare, l'origine o l'evoluzione delle stelle o la formazione delle galassie. Gli astronomi osservativi progettano e realizzano programmi di osservazione con un telescopio o un veicolo spaziale per rispondere a una domanda o testare le previsioni delle teorie. I teorici lavorano con complessi modelli computerizzati dell'interno di una stella, ad esempio, per comprendere i processi fisici responsabili dell'aspetto della stella.

Gli astronomi non guardano più attraverso un oculare sui telescopi, ma usano invece sofisticate fotocamere digitali collegate a un telescopio, computer per raccogliere e analizzare i dati di ricerca. Il tempo effettivamente trascorso al telescopio a raccogliere dati per l'analisi è solo l'inizio. La maggior parte del loro tempo viene speso in un ufficio analizzando i dati, creando programmi per computer che consentono loro di cercare in modo più efficiente tra i dati, scrivere documenti di ricerca e completare altre attività amministrative come partecipare alle riunioni. Ci sono molte variabili che modellano il tempo di un astronomo, così tante ore di lavoro flessibili che soddisfano i loro ambienti di lavoro unici.

Vuoi diventare un astronomo?

Quali classi prendere – High School

Matematica, scienze, informatica – Ottenere un ampio background scientifico e matematico, indipendentemente dal fatto che tu stia entrando in scienze o meno, ti fornirà competenze utili che trascendono qualsiasi disciplina. Prendere lezioni che forniscono una solida base su come ricercare, scrivere e presentare documenti è inestimabile. Diventare un abile comunicatore sulla carta e di persona ti servirà sempre bene. Scegli elettivi e organizzazioni esterne che completeranno la tua formazione. Se sei certo che l'astronomia sia il campo che fa per te, preparati a dedicare tempo al raggiungimento del tuo obiettivo finale.

Quali classi prendere – College

La maggior parte degli astronomi ha il proprio dottorato di ricerca. in astronomia o fisica. Ci sono circa 100 college e università statunitensi che offrono un dottorato di ricerca. in astronomia e molti altri che offrono altri corsi di laurea in fisica, astronomia, astrofisica o matematica.

Poiché l'università non è solo un enorme investimento di tempo e risorse finanziarie, è importante considerare più della semplice posizione quando si seleziona una scuola. Oggi gli studenti dovrebbero indagare su quanto segue: dimensioni della scuola e dell'aula, cultura scolastica e dipartimentale, disponibilità di aiuti finanziari, numero del personale che pubblica articoli su riviste professionali e tipi di varie esperienze di ricerca a disposizione degli studenti? Gestisci il tuo futuro con saggezza.

Le scuole di specializzazione sono competitive, quindi è importante mantenere i voti migliori come studente universitario. Gli studenti devono sostenere il Graduate Record Exam prima di poter essere ammessi a qualsiasi scuola di specializzazione degli Stati Uniti e molti programmi di astronomia richiederanno il GRE in fisica. Una volta alla scuola di specializzazione, gli studenti trascorrono del tempo completando il lavoro del corso avanzato di astronomia e concentrandosi sulla loro ricerca. La successiva definizione di un argomento di tesi e l'inizio della tesi. Completare con successo la ricerca, la scrittura e la difesa di una tesi sono i passaggi finali per completare il dottorato. L'intero percorso educativo — universitario, laureato, attraverso la tesi può facilmente richiedere 9 anni e' necessario essere dedicato, paziente e appassionato della scienza dell'astronomia.

Lavori per astronomi

Poiché l'astronomia è un campo relativamente piccolo ma attraente per molti studenti, c'è una grande competizione per i lavori. Dopo aver conseguito un dottorato di ricerca, è comune prendere una posizione post-dottorato, un incarico temporaneo che consente a un astronomo di concentrarsi sulla ricerca, pubblicare articoli e costruire la propria reputazione sul campo. Gli astronomi possono accettare più di una posizione post-dottorato oggi prima di fare domanda per le posizioni disponibili nel mondo accademico, negli osservatori nazionali, nei laboratori nazionali o nell'industria privata.

Lavori per non astronomi

Per le persone a cui piace il campo dell'astronomia, ma non vogliono essere un astronomo, che tipo di lavori sono disponibili? OGNI TIPO – ci sono tecnici operatori di telescopi, ci sono mestieri (carpentieri, elettricisti, macchinisti ecc.), ci sono amministratori, ci sono ingegneri (idraulici, elettrici, strutturali, informatici, ecc.), ci sono educatori, e ci sono sono custodi del terreno e custodi. L'elenco continua. La maggior parte degli osservatori, dei laboratori, dei college e delle università ha pagine di lavoro in cui cercare lavori che potrebbero adattarsi alle tue competenze.

Siti web

NOAO è il centro nazionale per l'astronomia notturna da terra negli Stati Uniti ed è gestito dall'Associazione delle università per la ricerca in astronomia (AURA). in accordo di cooperazione con la National Science Foundation. Se desideri informazioni sull'astronomia solare, visita l'Osservatorio solare nazionale. Se desideri informazioni sulla radioastronomia, visita il National Radio Astronomy Observatory.


Perché le noci grandi salgono sempre in alto?

Un nuovo esperimento aiuta a spiegare come quelle grandi noci del Brasile finiscano in cima a contenitori di noci miste.

Condividi questo:

Un nuovo esperimento rivela, in poche parole, perché le particelle più grandi in alcune miscele si raccolgono nella parte superiore.

Le grandi noci del Brasile sono note per finire in cima alle confezioni di noci miste. Ecco perché gli scienziati chiamano questo fenomeno l'effetto noce del Brasile. Ma si verifica anche nelle scatole di cereali, dove i pezzi più grandi tendono a raccogliersi sopra. L'effetto noce del Brasile può anche causare l'accumulo di rocce più grandi all'esterno degli asteroidi.

Spiegatore: cosa sono gli asteroidi?

Sapere come funziona questo effetto potrebbe essere utile per la produzione. Se gli ingegneri sapessero perché le particelle si separano per dimensione, potrebbero costruire macchine migliori per evitare il problema. Ciò potrebbe portare a miscele più uniformi di ingredienti per la lavorazione degli alimenti. O più anche spruzzi di medicina in polvere in pillole o inalatori per l'asma.

Questo effetto noce del Brasile è stato difficile da decifrare, afferma Parmesh Gajjar. È uno scienziato di imaging. Lavora presso l'Università di Manchester in Inghilterra. Il problema è che è difficile tenere traccia di come i singoli oggetti si muovono nel mezzo di una miscela. Il team di Gajjar ha superato questa sfida con le scansioni TC utilizzando i raggi X. Quelle immagini hanno tracciato il movimento delle singole arachidi e noci del Brasile in una scatola mentre veniva agitata. Ciò ha aiutato i ricercatori a creare i primi video 3D dell'effetto noce del Brasile in azione.

Il team ha riportato i suoi risultati il ​​19 aprile in Rapporti scientifici.

All'inizio, le grandi noci del Brasile di forma ovale nella scatola erano per lo più disposte lateralmente. Ma mentre la scatola si scuoteva avanti e indietro, le noci si scontravano l'una con l'altra. Quelle collisioni hanno spinto alcune noci del Brasile a puntare verticalmente. Quell'orientamento su e giù è stata la chiave per far salire le noci del Brasile attraverso il mucchio. Ha aperto spazio intorno alle noci del Brasile per far cadere le noccioline più piccole sopra. Man mano che più arachidi si raccoglievano sul fondo, spingevano le noci del Brasile verso l'alto. Questo aiuta a risolvere uno dei piccoli misteri della vita per gli amanti delle noci miste. Ma sono noccioline rispetto al bene che potrebbe fare per l'industria alimentare o farmaceutica.

Educatori e genitori, iscrivetevi al cheat sheet

Aggiornamenti settimanali per aiutarti a usare Notizie scientifiche per studenti nell'ambiente di apprendimento

Parole Potenti

3-D: Abbreviazione di tridimensionale. Questo termine è un aggettivo per qualcosa che ha caratteristiche che possono essere descritte in tre dimensioni: altezza, larghezza e lunghezza.

asteroide: Un oggetto roccioso in orbita intorno al sole. La maggior parte degli asteroidi orbitano in una regione compresa tra le orbite di Marte e Giove. Gli astronomi chiamano questa regione la cintura degli asteroidi.

asma: Una malattia che colpisce le vie aeree del corpo, che sono i tubi attraverso i quali gli animali respirano. L'asma ostruisce queste vie aeree attraverso il gonfiore, la produzione di troppo muco o un restringimento dei tubi. Di conseguenza, il corpo può espandersi per respirare aria, ma perde la capacità di espirare in modo appropriato. La causa più comune di asma è un'allergia. L'asma è una delle principali cause di ospedalizzazione e la principale malattia cronica responsabile dei bambini che mancano di scuola.

Scansione TC: (noto anche come TAC). Il termine è l'abbreviazione di tomografia assiale computerizzata. È un tipo speciale di tecnologia di scansione a raggi X che produce viste in sezione trasversale dell'interno di un osso o di qualche altra struttura.

ingegnere: Una persona che usa la scienza per risolvere i problemi. Come verbo, ingegnerizzare significa progettare un dispositivo, un materiale o un processo che risolverà qualche problema o bisogno insoddisfatto. (v.) Per eseguire questi compiti, o il nome di una persona che esegue tali compiti.

produzione: Il fare le cose, di solito su larga scala.

Noce: (in biologia) Il seme commestibile di una pianta, che di solito è racchiuso in un guscio protettivo duro.

particella: Una piccola quantità di qualcosa.

arachidi: Non una vera noce (che cresce sugli alberi), questi semi ricchi di proteine ​​sono in realtà legumi. Sono nella famiglia delle piante di piselli e fagioli e crescono in baccelli sottoterra.

fenomeno: Qualcosa di sorprendente o insolito.

verticale: Un termine per la direzione di una linea o di un piano che va su e giù, come fa il palo verticale per un lampione. È l'opposto dell'orizzontale, che correrebbe parallelo al suolo.

raggi X: Un tipo di radiazione analogo ai raggi gamma, ma con un'energia leggermente inferiore.

Citazioni

Rivista: P.Gajjar et al. Segregazione dimensionale di materiali granulari irregolari acquisiti da immagini 3D risolte nel tempo. Rapporti scientifici. Pubblicato il 19 aprile 2021. doi: 10.1038/s41598-021-87280-1.

A proposito di Maria Temming

Maria Temming è la giornalista dello staff per le scienze fisiche, che copre tutto, dalla chimica all'informatica e alla cosmologia. Ha una laurea in fisica e inglese e un master in scrittura scientifica.

Risorse in classe per questo articolo Ulteriori informazioni

Per questo articolo sono disponibili risorse gratuite per gli educatori. Registrati per accedere:


Costellazioni di astronomia azteca

Ad esempio, la cerimonia del Nuovo Fuoco era una cerimonia che si teneva per celebrare l'inizio del nuovo round di calendario di 52 anni, ed era segnalata dal passaggio della costellazione delle Pleiadi attraverso lo zenit del cielo di mezzanotte.

Le osservazioni astronomiche fatte dagli Aztechi includevano anche la previsione di eclissi solari e lunari e l'osservazione di comete e stelle cadenti. These observations and the attention the Aztec people paid to astronomy were mostly done for divination and ritual as the celestial heavenly bodies were thought to have religious significance.


Guarda il video: Ho costruito il Sistema Solare in scala (Gennaio 2022).