Universo

Esplosione di raggi gamma. Universo attivo

Esplosione di raggi gamma. Universo attivo

I lampi di raggi gamma sono uno dei fenomeni più energici che si verificano nell'Universo. Consiste nella produzione di improvvise emissioni di raggi gamma che possono durare da meno di un secondo a diversi minuti. Si svolgono a grandi distanze dalla Terra, quasi ai limiti dell'Universo osservabile.

Dopo un'emissione improvvisa di raggi gamma, di solito si verifica un bagliore di luce visibile e, grazie al VLT, il Very Large Telescope Project di Cerro Paranal (Cile), è stato rilevato l'esempio più lontano noto di questo processo. La luce di questa fonte astronomica finora ha impiegato più di 13.000 milioni di anni per raggiungere la Terra. Ciò significa che lo vediamo com'era quando l'Universo aveva meno di 600 milioni di anni.

È stato calcolato che l'esplosione dei raggi gamma catturati dal VLT avrebbe potuto rilasciare in pochi secondi circa 300 volte la quantità di energia che il nostro Sole rilascerà per tutta la sua vita, che avrà più di 10.000 milioni di anni. È chiaro che i lampi di raggi gamma sono il fenomeno energetico più potente nell'Universo dopo il Big Bang.

Oggi continuiamo a studiare qual è l'origine di questo tipo di esplosioni. Nel 2005 i telescopi ESO (Organizzazione europea per l'astronomia) hanno rilevato per la prima volta la luce visibile che si verifica dopo un'emissione di raggi gamma di breve durata. Hanno seguito questa luce per tre settimane, concludendo che fonti esplosive di raggi gamma di breve durata potrebbero essere generate da fusioni violente di stelle di neutroni o buchi neri.

◄ PrecedenteAvanti ►
Sistemi di eclissiRadiazione corpuscolare
Album: Foto della Galleria dell'Universo: Universo attivo


Video: L'universo invisibile: Roberto Battiston at TEDxBergamo (Gennaio 2022).