Astronomia

Cosa fa brillare la Luna e Venere?

Cosa fa brillare la Luna e Venere?

C'è qualche sostanza su Venere o qualche tipo di materiale, perché nessuno dei due corpi ha una fonte di luce.


Il sole è un'eccellente fonte di luce per tutti i pianeti e le lune, anche se vicino a Plutone si allontana un po'. La luna riflette circa il 10% della luce solare che la colpisce, ecco perché la vediamo. L'albedo di Venere è di circa 0,75, con le sue nuvole e tutto il resto. Ciò significa che il 75% della luce solare che lo colpisce viene riflessa nello spazio affinché possiamo vederla.


Ovviamente Wayfaring Stranger ha ragione, ma in realtà non risponde al motivo per cui la luna splende. Voglio dire, è molto lontano e molto buio. Il 10% è un albedo basso, e se metti una roccia con il 10% di albedo a 239.000 miglia di distanza, non saremmo in grado di vederlo.

O dovremmo? Il punto è che la luna è a grande roccia. Così grande che il suo diametro angolare apparente è $1/2$ una laurea. Ciò significa che occupa un'area $1/2$ una laurea da $1/2$ un grado (dare o prendere un fattore di $pi/4$). Ora non importa quanto sia lontana la luna, ciò che conta è il diametro angolare, perché è quanta luce raggiunge il tuo occhio. Per dirla in un altro modo, la luminosità apparente di una particolare zona quadrata di 1 metro diminuisce come $1/g^2$, dove $d$ è la distanza dalla luna, ma il raggio della luna aumenta come $d$ se il diametro angolare rimane costante, quindi il numero di tali patch aumenta come $d^2$, che annulla.

Quindi la luna ha la stessa luminosità di un quarto americano a distanza di un braccio se (a) il quarto fosse fatto di roccia con albedo 10% e (b) il quarto fosse in qualche modo alla luce del giorno, nonostante tu non lo sia. Anche se foste entrambi alla luce del giorno, potreste vedere quel quarto, ma il fatto che sia alla luce del giorno e voi non lo siate è molto visibile, perché i vostri occhi si sono adattati a tutto il resto che è scuro, e sembra brillare.

Venere ha un diametro angolare minore (varia, ma fino a $1/60$ di un grado) ma il suo albedo è 7-8 volte maggiore. Di nuovo, è il fatto che Venere è grande che lo fa brillare, anche se a occhio nudo sembra un puntino.


Guarda Venere brillare con la luna crescente martedì mattina!

La luna incontra la "stella del mattino" prima dell'alba.

Venere si incontrerà con una sottile luna crescente martedì (2 aprile), e potrete catturare la coppia celeste insieme nel cielo prima dell'alba.

La luna di 27 giorni passerà a circa 2,5 gradi a sud di il luminoso pianeta Venere quando fa il suo avvicinamento più vicino al pianeta alle 2:11 am EDT (0611 GMT), secondo il sito web di skywatching In-The-Sky.org. Circa 2 ore prima, i due oggetti saranno in congiunzione, il che significa che condivideranno la stessa ascensione retta, o longitudine celeste.

Durante questa congiunzione e questo avvicinamento ravvicinato, sia Venere che la luna saranno sotto l'orizzonte per gli osservatori del cielo negli Stati Uniti. Tuttavia, appariranno ancora ravvicinati quando si alzeranno nel cielo prima dell'alba poche ore dopo.

Per ottenere la vista migliore, ti consigliamo di trovare un orizzonte piatto e chiaro a est che non sia ostruito da edifici, alberi o montagne. Questo perché Venere e la luna saranno ancora abbastanza vicine all'orizzonte quando il sole sorgerà e li laverà con la luce del giorno.

A New York City, ad esempio, Venere sorgerà alle 5:24, seguita da un sorgere della luna alle 5:43 ora locale. La coppia sarà visibile per circa un'ora prima che il sole sorga alle 6:38, quando saranno solo 9 gradi sopra l'orizzonte. Per riferimento, il tuo pugno tenuto a distanza di un braccio è di circa 10 gradi largo. Puoi capire esattamente a che ora sorgono e tramontano il sole, la luna e i pianeti dalla tua posizione con questo calcolatrice astronomica su timeanddate.com.

Gli Skywatcher nell'emisfero australe avranno una visione migliore di Venere e della luna questa settimana, perché il pianeta sorgerà anche prima in quella parte del globo. D'altra parte, gli osservatori del cielo nell'estremo nord potrebbero non vedere affatto la coppia, perché si alzeranno troppo vicino al sole, secondo EarthSky.org.

Nei prossimi giorni, la falce di luna diventerà sempre più sottile fino a scomparire sostanzialmente dalla vista il 5 aprile, quando raggiungerà un nuova fase. Mentre la luna è temporaneamente assente dal cielo notturno, puoi cogliere l'occasione per controllare alcuni altri pianeti visibili. Giove e Saturno saranno già alti nel cielo quando Venere si alzerà ogni mattina e Marte sarà visibile per alcune ore dopo il tramonto. E se stai osservando il cielo di prima mattina, tieni d'occhio il piccolo pianeta Mercurio, che sarà debolmente visibile vicino all'orizzonte poco prima dell'alba.


Guarda Venere e la luna brillare stanotte

Giovedì sera (21 maggio) al calare dell'oscurità, i due oggetti più luminosi della notte richiameranno l'attenzione su di sé nel cielo occidentale. La luna crescente sarà accompagnata dal pianeta più luminoso, l'abbagliante cosiddetta "stella della sera": il pianeta Venere.

Venere e la luna non saranno particolarmente vicine l'una all'altra, ma tempo permettendo, la coppia celeste dovrebbe creare una splendida scena del cielo notturno. Venere sembrerà librarsi a circa 8 gradi in alto a destra della luna (il tuo pugno chiuso tenuto a distanza di un braccio misura circa 10 gradi). La luna, nel frattempo, sarà illuminata solo per il 16% come una sottile mezzaluna. Eppure, anche se non sono troppo vicini, la loro luminosità costringe anche chi normalmente non presta molta attenzione al cielo a guardare in alto.

Quello che stiamo vedendo è una sorta di illusione ottica. La luna e Venere non sono affatto vicine l'una all'altra. La luna, il nostro vicino più prossimo nello spazio è a 242.500 miglia (390.200 chilometri) di distanza, mentre Venere, il pianeta che può avvicinarsi a noi più vicino di qualsiasi altro pianeta è attualmente circa 320 volte più lontano a 77,7 milioni di miglia (125 milioni di km). Si dà il caso che giovedì sera appariranno vicini l'uno all'altro nel nostro cielo. [Gli eventi imperdibili del cielo notturno del 2015]

Quale oggetto brilla di più? Potrebbe sembrare che Venere brilli più intensamente della sottile scheggia lunare, ma in realtà è davvero la luna. Brilla con una magnitudine 8.3, che è quasi 44 volte più luminosa di Venere (brillante con magnitudine -4,2). Ciò che rende Venere più brillante è probabilmente dovuto al fatto che la sua luminosità è concentrata in un punto luminoso per l'occhio, mentre la luna è notevolmente più grande in dimensioni angolari e la sua luminosità è quindi distribuita su un'area più ampia.

Cerca anche la luce solare Earthshine che viene riflessa dalla Terra e diretta verso la luna. Quella luce riflessa dalla Terra è ciò che illumina debolmente la parte oscura della luna con una luce grigio-blu, quasi impartendo un effetto tridimensionale alla luna particolare in un binocolo o in un piccolo telescopio.

Attualmente, Venere è vicina all'apice della sua visibilità serale. Entro la fine di maggio, comincerà a scivolare di nuovo verso il sole. In questo momento sta tramontando circa tre ore e mezza dopo il tramonto. A metà giugno, tale differenza sarà ridotta a tre ore, ed entro la fine di giugno a due ore e mezza. Entro la seconda settimana di luglio Venere tramonterà prima della fine del crepuscolo serale ed entro la fine di luglio tramonterà meno di un'ora dopo il tramonto.

Notizie di tendenza

Venere se ne andrà dal nostro cielo serale all'inizio di agosto. Quindi goditelo ora, e specialmente giovedì quando sarà uno spettacolo incantevole con la nostra luna.


Luna crescente e Venere risplenderanno stanotte

Martedì sera (24 aprile), gli osservatori del cielo potranno assistere a un altro spettacolo celeste accattivante mentre una bella falce di luna scivola oltre il più luminoso di tutti i pianeti: l'abbagliante Venere.

Venere continua ad attirare tutti gli occhi verso il cielo occidentale dopo il tramonto. Gli osservatori hanno osservato il pianeta luminoso per molte settimane, anche se sembra che una percentuale abbastanza ampia non sia del tutto sicura di cosa stessero osservando. Ricevo richieste telefoniche dal pubblico in generale per conto dell'Hayden Planetarium di New York e le domande su Venere sono aumentate notevolmente negli ultimi giorni.

L'indagine tipica è più o meno così:

"Ho visto questa 'enorme stella bianca' brillare a ovest dopo che il sole è tramontato per un certo numero di notti. Sospetto che potrebbe essere un pianeta, ma alcuni mi hanno detto che potrebbe essere un satellite... forse anche una stazione spaziale. Ti sarei davvero grato se potessi dirmi cosa sto guardando."

Venere è così luminosa che puoi vederla anche in pieno giorno, ma devi cercare il punto giusto in un cielo blu intenso. Dopo il tramonto in un luogo davvero buio, il pianeta può persino proiettare ombre. In effetti, Venere è così brillante che nel gennaio 2011, un pilota di Air Canada ha scambiato il pianeta per un altro aereo e ha inviato il suo aereo passeggeri in picchiata di emergenza per evitare una potenziale collisione! [Incredibili foto Skywatching di Venere e Giove]

Come vedere Venere

Venere è il primo oggetto simile a una stella ad apparire al tramonto e circa 45 minuti dopo il tramonto è davvero abbagliante. Il pianeta sta attualmente brillando al suo massimo splendore, una magnitudine di -4,5 sulla scala utilizzata dall'astronomo per misurare la luminosità degli oggetti del cielo.

Su questa scala di magnitudo, più piccolo è il numero, più luminoso è l'oggetto, quindi il numero negativo di -4,5 di Venere lo rende eccezionalmente abbagliante.

Venere rimarrà altrettanto brillante per tutti gli scopi pratici (entro un decimo di magnitudine) fino al 17 maggio. Sembra appropriato solo che un pianeta chiamato per la dea dell'amore sia il più appariscente nella primavera settentrionale e il più luminoso di tutti intorno al antica festa della fertilità del Primo Maggio.

La luna crescente incontra Venere

L'incontro luna-Venere di martedì non sarà eccezionalmente vicino. In effetti ci sarà uno spazio piuttosto ampio che separa i due oggetti più luminosi del cielo notturno che appariranno a circa 6-7 gradi di distanza, Venere che sembrerà incombere in alto sopra e alla destra della luna magra. (Il tuo pugno chiuso tenuto a distanza di un braccio misura circa 10 gradi, quindi la luna e Venere saranno separate da circa due terzi di un pugno.)

Ma mentre la luna e Venere saranno distanti, probabilmente attireranno l'attenzione anche di osservatori del cielo occasionali che normalmente non presteranno molta attenzione alle cose che accadono nel cielo ovunque sia ragionevolmente chiaro.

La luna sarà illuminata al 12% e sarà piuttosto lontana dalla Terra, avendo appena superato l'apogeo, il punto più lontano della sua orbita, domenica. Quando appariranno insieme martedì, la luna sarà a circa 251.000 miglia (404.000 chilometri) di distanza. Tuttavia, questo è ancora molto più vicino di Venere, che allo stesso tempo sarà quasi 181 volte più distante.

Venere fa un tuffo

Per quanto brillante possa essere Venere, ha anche iniziato il suo tuffo nel cielo verso il sole.

In questo momento, il pianeta rimane in piedi per due ore dopo che è diventato completamente buio. Ma entro il 21 maggio Venere tramonterà prima della fine del crepuscolo serale e solo dieci giorni dopo tramonterà meno di 45 minuti dopo il tramonto.

Quello che sta succedendo nello spazio è che Venere sta "arrotondando la curva" sul lato vicino della sua orbita a noi. Questo lo avvicina sempre di più alla linea Sole-Terra e fa sì che il contorno del pianeta si ingrandisca mentre la parte illuminata dal sole di fronte alla nostra direzione diventa sempre più sottile.

Tieni presente che questa stella della sera straordinariamente luminosa continuerà a "cadere" fino a quando non passerà direttamente tra il sole e la Terra il 5 giugno nel Transito di Venere del 2012, l'ultimo di questi transiti di Venere fino all'anno 2117.

Se scatti una foto straordinaria di Venere e della luna, o di qualsiasi altro obiettivo di skywatching, e desideri condividerla per una possibile storia o galleria, contatta il caporedattore Tariq Malik all'indirizzo [email protected]

Joe Rao è istruttore e docente ospite all'Hayden Planetarium di New York. Scrive di astronomia per il New York Times e altre pubblicazioni, ed è anche meteorologo per News 12 Westchester, New York.


Venere brillante e luna per brillare nel cielo del venerdì mattina

Con l'ora legale ancora in vigore nella maggior parte degli Stati Uniti e del Canada, il sole sta sorgendo in molte località dopo le 7:00 ora locale. Ciò significa che l'alba sta arrivando tardi, quindi molte persone potrebbero andare al lavoro o a scuola in questi giorni sotto un cielo abbastanza scuro.

Venerdì mattina (12 ottobre), i mattinieri avranno una sorpresa mentre i due oggetti più luminosi nel cielo notturno si avvicinano l'uno all'altro per creare una bella scena celeste, qualcosa da ammirare mentre forse stai aspettando l'autobus o treno.

Guardando in basso verso est-nord-est a partire dalle 4:00 ora locale, vedrai una stretta falce di luna calante, illuminata solo al 12 percento. Situato a circa 7 gradi sopra e alla sua sinistra sarà il brillante pianeta Venere. (Il tuo pugno chiuso esteso alla lunghezza del braccio misura circa 10 gradi di diametro).

Quando l'alba arriva circa tre ore dopo, questa coppia accattivante apparirà a circa un terzo della salita dall'orizzonte sud-est al punto direttamente sopra la testa (lo zenit). [Incredibili foto di Venere, la Luna e altro]

Tieni presente che quando guardi la luna, si trova a circa 232.000 miglia (374.000 chilometri) dalla Terra. Nel frattempo, Venere è più di 450 volte più lontana da noi, a una distanza di 105 milioni di miglia (169 milioni di km).

Ecco una domanda su cui potresti riflettere venerdì presto mentre guardi il duo celeste: qual è il più luminoso dei due?

A prima vista potresti pensare che sia Venere, che risplende di una luce argentea nitida e costante. In effetti, in luoghi molto bui, questo faro della notte può proiettare un'ombra debole ma distinta. Con magnitudine -4,1, Venere attualmente brilla 11 volte più brillantemente di Sirio, la stella più brillante. (In astronomia, magnitudini inferiori significano oggetti relativamente più luminosi.)

Ma il pianeta non supera ancora la sottile scheggia di luna, che sarà a soli tre giorni dalla sua nuova fase.

In effetti, la luna è più di 27 volte più luminosa di Venere. La ragione per cui questo può essere difficile da credere è che, mentre tutta la luce di Venere è condensata in un punto nel cielo, la luce della luna è diffusa su un'area molto più ampia.

Tieni gli occhi sulla luna e su Venere mentre il cielo si illumina. Dopo l'alba di venerdì, sarai ancora in grado di vedere facilmente la luna. E usando il vicino più prossimo della Terra come punto di riferimento, dovresti anche avere pochi problemi a individuare Venere, che apparirà come un minuscolo puntino bianco contro il cielo blu diurno. Guarda per quanto tempo riesci a seguirli nel corso della giornata.

Nota dell'editore: se scatti una foto straordinaria di Venere e della luna che desideri condividere per una possibile storia o galleria di immagini, contatta il caporedattore Tariq Malik all'indirizzo [email protected]

Joe Rao è istruttore e docente ospite all'Hayden Planetarium di New York. Scrive di astronomia per il New York Times e altre pubblicazioni, ed è anche meteorologo per News 12 Westchester, New York.


Guarda Venere e la Luna brillare stanotte

Giovedì sera (21 maggio) al calare dell'oscurità, i due oggetti più luminosi della notte richiameranno l'attenzione su di sé nel cielo occidentale. La luna crescente sarà accompagnata dal pianeta più luminoso, l'abbagliante cosiddetta "stella della sera": il pianeta Venere.

Venere e la luna non saranno particolarmente vicine l'una all'altra, ma tempo permettendo, la coppia celeste dovrebbe creare una splendida scena del cielo notturno. Venere sembrerà librarsi a circa 8 gradi in alto a destra della luna (il tuo pugno chiuso tenuto a distanza di un braccio misura circa 10 gradi). La luna, nel frattempo, sarà illuminata solo per il 16% come una sottile mezzaluna. Eppure, anche se non sono troppo vicini, la loro luminosità costringe anche chi normalmente non presta molta attenzione al cielo a guardare in alto.

Quello che stiamo vedendo è una sorta di illusione ottica. La luna e Venere non sono affatto vicine l'una all'altra. La luna, il nostro vicino più prossimo nello spazio è a 242.500 miglia (390.200 chilometri) di distanza, mentre Venere, il pianeta che può avvicinarsi a noi più vicino di qualsiasi altro pianeta è attualmente circa 320 volte più lontano a 77,7 milioni di miglia (125 milioni di km). Si dà il caso che giovedì sera appariranno vicini l'uno all'altro nel nostro cielo. [Gli eventi imperdibili del cielo notturno del 2015]

Quale oggetto brilla di più? Potrebbe sembrare che Venere brilli più intensamente della sottile scheggia lunare, ma in realtà è davvero la luna. Brilla con una magnitudine 8.3, che è quasi 44 volte più luminosa di Venere (brillante con magnitudine -4,2). Ciò che rende Venere più brillante è probabilmente dovuto al fatto che la sua luminosità è concentrata in un punto di luce per l'occhio, mentre la luna è notevolmente più grande come dimensione angolare e la sua luminosità è quindi distribuita su un'area più ampia.

Cerca anche la luce solare Earthshine che viene riflessa dalla Terra e diretta verso la luna. Quella luce riflessa dalla Terra è ciò che illumina debolmente la parte oscura della luna con una luce grigio-blu, quasi impartendo un effetto tridimensionale alla luna particolare in un binocolo o in un piccolo telescopio.

Attualmente, Venere è vicina all'apice della sua visibilità serale. Entro la fine di maggio, comincerà a scivolare di nuovo verso il sole. In questo momento sta tramontando circa tre ore e mezza dopo il tramonto. A metà giugno, tale differenza sarà ridotta a tre ore, ed entro la fine di giugno a due ore e mezza. Entro la seconda settimana di luglio Venere tramonterà prima della fine del crepuscolo serale ed entro la fine di luglio tramonterà meno di un'ora dopo il tramonto.

Venere se ne andrà dal nostro cielo serale all'inizio di agosto. Quindi goditelo ora, e specialmente giovedì, quando sarà uno spettacolo incantevole con la nostra luna.


Venere e la luna brillano insieme all'alba questa settimana: dove guardare

Se i tuoi cieli sono sereni prima dell'alba di venerdì e sabato (25 e 26 aprile), controlla il cielo in basso all'orizzonte est-sudest circa 60-90 minuti prima dell'alba per vedere i due oggetti più luminosi nel cielo notturno: il luna e l'abbagliante pianeta Venere.

Questo "duo dinamico" creerà una schiera accattivante nel crepuscolo luminoso dell'alba. Venerdì mattina presto vedrai una bella falce di luna, illuminata per circa il 17%, situata ben al di sopra e alla destra di Venere. Saranno ampiamente separati (da circa 6 a 7 gradi), ma la loro grande luminosità li renderà comunque piuttosto attraenti.

Tieni presente che il tuo pugno chiuso tenuto a distanza di un braccio misura circa 10 gradi in larghezza. Quindi la luna e Venere saranno separate da poco più di mezzo pugno.

Naturalmente, la luna è circa 380 volte più vicina alla Terra di Venere, e come tale sembra muoversi sullo sfondo delle stelle molto più rapidamente di Venere. La luna passerà più vicina a Venere alle 17:00. ET domani pomeriggio a una distanza di poco più di 4 gradi &mdash ma ovviamente a quell'ora è giorno. [Incredibili foto del cielo notturno di Stargazers (aprile 2014)]

Quando la luna e Venere sorgeranno di nuovo sull'orizzonte est-sudest sabato mattina, la mezzaluna sarà più sottile (circa il 10 percento illuminata) e si sarà spostata in una posizione di circa 8 gradi a sinistra di Venere. Ancora uno spettacolo molto attraente.

In questi giorni Venere si è alzata nell'est-sudest poco prima del primo bagliore dell'alba. Sebbene sia attualmente situato a circa 43 gradi (più di quattro pugni) dal sole, il pianeta non è molto lontano all'alba per gli spettatori del nord, a causa dell'angolo poco profondo dell'eclittica (il percorso apparente del sole, della luna e dei pianeti in il cielo notturno) fa con l'orizzonte mattutino. Infatti, all'alba, Venere è a meno di 20 gradi sopra l'orizzonte.

L'abbagliante "stella" mattutina continuerà ad abbracciare il bordo dell'alba in basso a est fino ad agosto, quindi affonderà lentamente nell'alba. Per quanto riguarda la luna, continuerà a diradarsi progressivamente man mano che si avvicina al sole, arrivando alla nuova fase lunedì (28 aprile), quando sembrerà eclissare il sole per parti dell'Antartide e gran parte dell'Australia.


Venere brillante e luna per brillare nel cielo del venerdì mattina

Con l'ora legale ancora in vigore nella maggior parte degli Stati Uniti e del Canada, il sole sta sorgendo in molte località dopo le 7:00 ora locale. Ciò significa che l'alba sta arrivando tardi, quindi molte persone potrebbero andare al lavoro o a scuola in questi giorni sotto un cielo abbastanza scuro.

Venerdì mattina (12 ottobre), i mattinieri avranno una sorpresa mentre i due oggetti più luminosi nel cielo notturno si avvicinano l'uno all'altro per creare una bella scena celeste - qualcosa da ammirare mentre forse stai aspettando l'autobus o treno.

Guardando in basso verso est-nord-est a partire dalle 4 del mattino ora locale, vedrai una stretta falce di luna calante, illuminata solo al 12 percento. Situato a circa 7 gradi sopra e alla sua sinistra sarà il brillante pianeta Venere. (Il tuo pugno chiuso esteso alla lunghezza del braccio misura circa 10 gradi di diametro).

Quando l'alba arriva circa tre ore dopo, questa coppia accattivante apparirà a circa un terzo della salita dall'orizzonte sud-est al punto direttamente sopra la testa (lo zenit). [Fantastiche foto di Venere, la Luna e altro]

Tieni presente che quando guardi la luna, si trova a circa 232.000 miglia (374.000 chilometri) dalla Terra. Nel frattempo, Venere è più di 450 volte più lontana da noi, a una distanza di 105 milioni di miglia (169 milioni di km).

Ecco una domanda su cui potresti riflettere venerdì presto mentre guardi il duo celeste: qual è il più luminoso dei due?

A prima vista potresti pensare che sia Venere, che risplende di una luce argentea nitida e costante. In effetti, in luoghi molto bui, questo faro della notte può proiettare un'ombra debole ma distinta. Con magnitudine -4,1, Venere attualmente brilla 11 volte più brillantemente di Sirio, la stella più brillante. (In astronomia, magnitudini inferiori significano oggetti relativamente più luminosi.)

Ma il pianeta non supera ancora la sottile scheggia di luna, che sarà a soli tre giorni dalla sua nuova fase.

In effetti, la luna è più di 27 volte più luminosa di Venere. La ragione per cui questo può essere difficile da credere è che, mentre tutta la luce di Venere è condensata in un punto nel cielo, la luce della luna è diffusa su un'area molto più ampia.

Tieni gli occhi sulla luna e su Venere mentre il cielo si illumina. Dopo l'alba di venerdì, sarai ancora in grado di vedere facilmente la luna. E usando il vicino più prossimo della Terra come punto di riferimento, dovresti anche avere pochi problemi a individuare Venere, che apparirà come un minuscolo puntino bianco contro il cielo blu diurno. Guarda per quanto tempo riesci a seguirli nel corso della giornata.

Nota dell'editore: se scatti una foto straordinaria di Venere e della luna che vorresti condividere per una possibile storia o galleria di immagini, contatta il caporedattore Tariq Malik all'indirizzo [email protected]

Joe Rao è istruttore e docente ospite all'Hayden Planetarium di New York. Scrive di astronomia per il New York Times e altre pubblicazioni, ed è anche meteorologo per News 12 Westchester, New York.


Osservare le fasi di Venere durante i mesi

Le fasi di Venere sono abbastanza pronunciate e, come la Luna, questo pianeta sembra un gibboso o una mezzaluna. È tuttavia difficile vedere una "Venere piena", poiché il disco di questo pianeta è completamente illuminato solo quando è opposto al Sole. L'osservazione a questo punto è quindi impossibile. È divertente osservare l'evoluzione delle fasi di Venere nel corso dei mesi, in particolare quando la mezzaluna inizia ad assottigliarsi. I cambiamenti visibili nelle dimensioni di Venere possono anche essere osservati di settimana in settimana, poiché la mezzaluna diventa più grande mentre si assottiglia. Ciò è dovuto ai cambiamenti di distanza tra Venere e la Terra.

Astronomo dilettante Stéphane Gonzales ha compilato diverse foto scattate a Venere nel 2015 per presentare un modello della sua evoluzione nel corso di molti mesi. Le foto sono state disposte a semicerchio, il che ci permette di comprendere i cambiamenti di dimensioni e aspetto del pianeta. Immagina il Sole al centro dell'anello che illumina Venere da diverse angolazioni visto dalla Terra. Quando Venere si avvicina a noi, il suo diametro diventa più grande man mano che la sua mezzaluna si assottiglia.


Cos'è l'ammasso dell'alveare?

Conosciuto anche come "Praesepe" e M44, l'ammasso Beehive è un ammasso aperto di stelle distante circa 520 anni luce nella costellazione del Cancro. È uno degli ammassi aperti più vicini a noi e sembra sbalorditivo al binocolo: è uno dei più bei ammassi aperti in circolazione.

È sull'eclittica, quel percorso del Sole attraverso il cielo, quindi i pianeti passano nelle vicinanze, così come la Luna, la cui orbita è inclinata di soli 5º rispetto all'eclittica.

L'ammasso dell'alveare sembra essere composto da circa 60 stelle in un binocolo, anche se una dozzina circa sono brillanti.

Ti auguro cieli sereni e occhi spalancati.

Sono un giornalista esperto di scienza, tecnologia e viaggi e osservatore di stelle che scrivo di esplorazione del cielo notturno, eclissi solari e lunari, osservazione della luna, viaggi astronomici,