Universo

Nebulosa del granchio Nebulose della nostra galassia

Nebulosa del granchio Nebulose della nostra galassia

La Nebulosa del Granchio è un residuo di supernova. Questi sono i resti dell'esplosione di un'enorme stella che fu testimoniata da astronomi cinesi e arabi nel 1054. La Nebulosa del Granchio è anche conosciuta come M1, NGC 1952, Taurus A e Taurus X-1.

La Nebulosa del Granchio copre un'area di circa 12 anni luce e dista solo 6.500 anni luce dalla Terra, nella costellazione del Toro.

Secondo i resoconti cinesi, l'esplosione della supernova che ha dato origine alla Nebulosa del Granchio ha prodotto uno spettacolo spettacolare nel cielo. Non esiste alcun file in Europa che registri tale evento, ma gli scienziati stimano che l'evento abbia avuto luogo la mattina del 5 luglio 1054. A quel tempo la Luna era a soli 2 gradi a nord dell'attuale posizione della Nebulosa del Granchio .

Per oltre 600 anni non si è parlato degli eventi che hanno portato alla nascita della Nebulosa del Granchio. Dopo l'invenzione dei telescopi, sono stati rivelati dettagli che l'occhio umano non poteva apprezzare, come i filamenti di gas e polvere che formano la nebulosa.

Al centro della nebulosa del granchio si trova una pulsar, chiamata PSR0531 + 121, che ruota su se stessa a 30 giri al secondo. Emette impulsi di radiazione che vanno dai raggi gamma alle onde radio. La scoperta di questa nebulosa ha rappresentato la prima prova che le esplosioni di supernova producono pulsar.

◄ PrecedenteAvanti ►
Collana NebulosaNebulosa Aquila
Album: Foto della Galleria dell'Universo: Nebulose della nostra galassia


Video: CRAB NEBULA La Nebulosa Granchio M1 (Gennaio 2022).