Astronomia

Primo volo dello Shuttle

Primo volo dello Shuttle

Il programma di navetta spaziale dello Shuttle prevedeva che i primi quattro voli della Columbia nello spazio sarebbero serviti esclusivamente per testare la navetta e verificarne l'efficienza e la funzionalità. E così è stato.

Dopo il battesimo nello spazio di Columbia 1, dal 1 al 12 aprile 1981, fu la volta di Columbia 2 (Joe Engle e Richard Truly; dal 12 al 14 novembre 1981), poi a Columbia 3 (tra il 22 e il 30 marzo 1982, con Jack Lousma e Gordon Fullerton) e infine alla Columbia 4, (Thomas Mattingly e Sherry Harsfield) con cui, nel giugno 1982, furono conclusi i voli di prova.

Ora lo Shuttle era pronto per la prima missione operativa: la Columbia 5. Alle 7.19 ora locale, la mattina dell'11 novembre 1982, lo Shuttle stava partendo per il suo quinto viaggio nello spazio, il primo in cui sarebbe diventato quel tipo di bus spaziale che i progettisti avevano concepito fin dall'inizio.

La nave trasportava un carico importante nel suo ampio magazzino: due satelliti di società di telecomunicazioni private, Satellite Business and System Inc. e Telesat Canada, che la navetta avrebbe messo in orbita con un semplice sistema di attracco.

Il quinto volo ha portato a bordo quattro persone di cui due erano piloti, Vance Brand, un veterano dello spazio che ha partecipato nel 1975 al Rendez-Vous Apollo-Soyuz e al quale è stato affidato il comando, e Robert Overmyer e due specialisti, William Lenoir e Joseph Allen, due astronauti specializzati in satelliti per telecomunicazioni, in grado di riparare eventuali danni causati dai satelliti dopo il decollo.

Lenoir e Allen avevano tra le loro funzioni anche un'uscita nello spazio di circa due ore, durante le quali sarebbero stati fuori dalla navetta spaziale, si sarebbero esercitati nell'uso di vari vari utensili e avrebbero testato un nuovo tipo molto costoso di tuta spaziale.

Il lancio dei due satelliti veniva normalmente effettuato: l'SBS 3 orbitò otto ore dopo il lancio e, poche ore dopo, il canadese Anik 3 fu sparato dal magazzino della Columbia. Tuttavia, lo stesso non si può dire per l'attività extraveicolare dei due specialisti, che fino ad allora sono rimasti inattivi perché i due satelliti, fortunatamente, non hanno richiesto il loro intervento.

In primo luogo l'uscita dello spazio è stata rinviata perché Lenoir soffriva del cosiddetto "male dello spazio" e c'era il rischio di compromettere la corsa. Il giorno successivo, quando l'astronauta fu restaurato, furono i costosi costumi di United Technologies a causare problemi. Nella tuta di Allen, un ventilatore per la circolazione dell'aria non funzionava, mentre in quello di Lenoir c'era un difetto nel dispositivo di pressurizzazione. La missione di uscita deve quindi essere definitivamente sospesa e tutto era pronto per il ritorno, che è stato effettuato con un atterraggio perfetto sulla pista 22 della base di Edwards alle 6.34 ora locale del 16 novembre del 1982.

Il Columbia 5 ha effettuato un volo di 5 giorni, 2 ore e 17 minuti. Il primo volo commerciale della Columbia, nonostante le difficoltà, fu considerato un grande successo. Il trasporto dei satelliti e la loro messa in orbita si sono dimostrati fattibili e ad un prezzo abbastanza ragionevole.

◄ PrecedenteAvanti ►
Primo viaggio della ColumbiaNasce l'Agenzia spaziale europea


Video: SPACE SHUTTLE COLUMBIA: IL PRIMO VOLO. (Gennaio 2022).