Astronomia

Diversa vita extraterrestre

Diversa vita extraterrestre

Fino ad oggi, la Terra è l'unico posto conosciuto in cui la vita si è evoluta. È molto probabile che ci sia vita in molti altri angoli del Cosmo. Ma sapremmo riconoscerlo? Sarà simile al nostro?

Forse ci sono modi di vivere molto diversi da ciò che immaginiamo. Anche sulla Terra, la biodiversità è molto ampia. Dal microrganismo più semplice alla complessità dell'essere umano, attraverso piante, pesci, insetti, rettili, uccelli, mammiferi ... Tutto è vita. Prende forme molto diverse, ma hanno sempre qualcosa in comune: tutta la vita sulla Terra si basa sulla chimica del carbonio e ha bisogno di acqua liquida.

Partiamo dal presupposto che questi requisiti sono necessari per qualsiasi tipo di vita nell'universo. Ma potrebbe non essere così. La scienza che studia come può essere la vita sulla Terra si chiama esobiologia o astrobiologia.

In Natura ci sono 92 elementi chimici, che formano tutta la materia conosciuta, compresi gli esseri viventi. Quindi qualsiasi tipo di vita sarà una combinazione di questi elementi. Ma può esserci vita senza il supporto di una chimica organica? Cioè, può esserci vita senza materia? Ad esempio, la vita formata da correnti elettriche o magnetiche, flussi di plasma, ecc.

Il romanzo di Fred Hoyle "La nuvola nera" solleva l'ipotesi di una nuvola interstellare che prende vita. Le molecole organiche nella nuvola rimangono legate dalla gravità e iniziano a interagire come un singolo organismo. È solo fantascienza, ma forza la domanda: che cosa capiamo dalla vita?

Il limite non è chiaro. Non c'è nemmeno accordo sul fatto che i virus siano o meno esseri viventi. Al momento, l'esempio di Hoyle non sembra possibile. La vita ha bisogno della materia, formata dalla chimica organica. E il requisito minimo è che tu abbia informazioni genetiche che possono essere trasmesse quando riprodotte.

Una volta che la vita appare, si evolve. Si adatta alle condizioni dell'ambiente per sopravvivere. L'evoluzione biologica non segue le stesse leggi in tutto l'universo, ma dipende dall'ambiente. Pertanto, in ambienti diversi, l'evoluzione sarà diversa.

Carl Sagan fornisce un esempio dell'evoluzione della vita su un pianeta gassoso. La vita è nata sulla Terra e adattata al suo ambiente roccioso. Non potremmo vivere in un altro ambiente. Ma se la vita apparisse su un pianeta gassoso, si evolverebbe diversamente. Le leggi fisiche e chimiche sarebbero le stesse per noi. Ma la sua evoluzione produrrebbe modi di vita molto diversi. Ad esempio, potrebbero esserci creature fluttuanti, che sono guidate da gas. Ci sarebbero diversi tipi di vita, specializzati nella sopravvivenza nei diversi strati dell'atmosfera.

Gli estremofili sono la prova che la vita può esistere in condizioni molto diverse. Le leggi della natura sono universali, ma l'evoluzione può assumere forme inimmaginabili. Se trovassimo la vita molto diversa dalla nostra, la riconosceremmo?

◄ PrecedenteAvanti ►
C'è vita in altri universi?Principio antropico


Video: Un Fisico ha Spiegato il Motivo per cui non Abbiamo mai Incontrato gli Alieni (Gennaio 2022).