Astronomia

Figli delle stelle

Figli delle stelle

L'origine della vita è nelle esplosioni delle grandi supernovae, avvenute miliardi di anni prima che esistessimo. Tutti gli atomi che oggi compongono il nostro corpo, come pezzi di un puzzle, formavano una giornata dentro le stelle.

Siamo letteralmente figli delle stelle. Il ferro che ora scorre nel nostro sangue, il calcio nelle ossa che ci tiene in piedi, il carbonio nel nostro DNA, l'ossigeno che respiriamo ... tutto è nato dalla fusione dei protoni all'interno di una stella.

Gli atomi sono costituiti da protoni, elettroni e neutroni. Esistono 92 tipi di atomi allo stato naturale. Ciò che distingue l'un l'altro è il numero di protoni che contengono. Il più semplice è l'atomo di idrogeno, con un solo protone. È seguito da elio con due protoni, litio con tre, berillio con quattro ... e così via fino a raggiungere l'uranio, con 92 protoni.

Le stelle sono formate principalmente da idrogeno che, essendo l'elemento più semplice, è il più abbondante nel Cosmo. Nel nucleo delle stelle, la pressione e la temperatura sono così alte che gli atomi si imprigionano e si scontrano in modo così violento da finire per fondersi. Due atomi di idrogeno si fondono e formano un atomo di elio. Due di elio si fondono e formano uno di berillio.

Ogni volta che un nuovo protone si fonde, forma un nuovo tipo di atomo, più pesante di quello precedente. Pertanto, con sei protoni fusi avremo carbonio, con sette azoto, con otto ossigeno, ecc. Un'enorme quantità di energia viene rilasciata in ogni processo di fusione. Parte di questa energia è la luce stessa e il calore che le stelle emanano.

Nelle piccole stelle, il processo di fusione raggiunge solo il carbonio. Non hanno la forza di continuare. Ecco perché il carbonio abbonda così tanto nel Cosmo. Tuttavia, nelle grandi massicce stelle la catena della fusione continua. Si formano gli elementi base per la vita: oltre all'idrogeno e al carbonio che già avevamo, si formano azoto e ossigeno. L'acqua, così importante per la vita, è la combinazione di idrogeno e ossigeno. Si forma anche all'interno delle supernovae, che poi lo rilasciano sotto forma di vapore quando esplodono.

La fusione dei protoni continua, sempre più rapidamente, fino a raggiungere il ferro, sotto forma di gas. Quando il nucleo della stella diventa ferro, l'esplosione è imminente. Quando una supernova esplode, tutti i gas e i materiali pesanti nel suo nucleo vengono lanciati nello spazio con violenza inimmaginabile. Gli elementi della vita sono dispersi in tutto il Cosmo.

I nostri antenati guardavano le stelle con riverenza e paura. Fecero offerte e sollevarono monumenti. In qualche modo, hanno sentito la loro vita legata a loro. Siamo la prima generazione nella storia dell'umanità che ha perso le stelle. Con l'inquinamento luminoso e ambientale smettiamo di vederli. E guardali. Abbiamo perso la memoria che siamo materia stellare, figli delle stelle.

◄ PrecedenteAvanti ►
Il sole e la vitaTeoria della panspermia


Video: Alan Sorrenti - Figli Delle Stelle - 1977 versione originale restaurata (Gennaio 2022).