Astronomia

La faccia visibile della luna

La faccia visibile della luna

Perché la Luna ci mostra sempre la stessa faccia visibile?

L'attrazione gravitazionale della Luna sulla Terra fa salire il livello dell'oceano su entrambi i lati del nostro pianeta e crea quindi due rigonfiamenti. Mentre la Terra ruota da ovest a est, questi due pacchetti (di cui uno guarda sempre verso la Luna e l'altro nella direzione opposta) viaggiano da est a ovest attorno alla superficie terrestre.

Quando effettuano questo spostamento, i due pacchetti sfregano sul fondo dei mari poco profondi come Bering o Irlanda. Tale attrito converte l'energia di rotazione in calore e questo consumo di energia di rotazione terrestre fa diminuire gradualmente il movimento di rotazione terrestre attorno al suo asse. I segni fungono da freno alla rotazione della Terra e, di conseguenza, i giorni terrestri si allungano di un secondo ogni mille anni.

Ma non è solo l'acqua dell'oceano che aumenta in risposta alla gravità lunare. La solida crosta terrestre accusa anche l'effetto, anche se in modo meno evidente. Il risultato sono due piccoli rigonfiamenti rocciosi che ruotano attorno alla Terra, uno rivolto verso la Luna e l'altro sul lato opposto del nostro pianeta.

Durante questo spostamento, l'attrito di uno strato di roccia contro un altro mina anche l'energia di rotazione della terra. I pacchetti, ovviamente, non si muovono fisicamente attorno al pianeta, ma, mentre ruota, si spostano in un posto e si formano in un altro, a seconda di quali parti della superficie passano sotto la Luna.

La Luna non ha mari o maree nel senso ordinario. Tuttavia, la solida crosta della Luna accusa la forza gravitazionale della Terra e non dobbiamo dimenticare che è ottanta volte più grande di quella della Luna. Il rigonfiamento causato sulla superficie lunare è molto più grande di quello della superficie terrestre. Pertanto, se la Luna ruotasse in un periodo di ventiquattro ore, sarebbe soggetta a un attrito molto maggiore rispetto alla Terra. Inoltre, poiché il nostro satellite ha una massa molto più piccola della Terra, la sua energia di rotazione totale sarebbe già stata immessa, per uguali periodi di rotazione, molto più piccola.

Pertanto, la Luna, con una piccolissima riserva iniziale di energia, indebolita rapidamente dai grandi dossi causati dalla Terra, ha dovuto subire una riduzione relativamente rapida nel suo periodo di rotazione. Sicuramente molti milioni di anni fa deve aver rallentato al punto che il giorno lunare corrispondeva al mese lunare. Da quel momento in poi, la Luna avrebbe sempre mostrato la stessa faccia verso la Terra.

Questo, a sua volta, congela i rigonfiamenti in una posizione fissa. Uno di essi guarda verso la Terra dal centro stesso della faccia lunare che vediamo, mentre l'altro punta nella direzione opposta rispetto al centro stesso della faccia che non vediamo.

Poiché le due facce non cambiano posizione mentre la Luna gira intorno alla Terra, i pacchetti non subiscono alcun nuovo cambiamento né si verificano attriti che alterano il periodo di rotazione del satellite. La Luna continuerà a mostrarci la stessa faccia indefinitamente; che, come vedi, non è una coincidenza, ma un'inevitabile conseguenza di gravitazione e attrito.

La Luna è un caso relativamente semplice. In determinate condizioni, l'attrito dovuto alle maree può portare a condizioni di stabilità più complicate. Per circa ottant'anni, ad esempio, si pensava che Mercurio (il pianeta più vicino al Sole e il più colpito dalla gravità solare) offrisse sempre la stessa faccia al Sole, per lo stesso motivo per cui la Luna offre sempre la stessa faccia al terra. Ma è stato dimostrato che, nel caso di Mercurio, gli effetti dell'attrito producono un periodo di rotazione stabile di 58 giorni, che è solo due terzi degli 88 giorni che costituiscono il periodo di rivoluzione di Mercurio attorno al Sole.

◄ PrecedenteAvanti ►
Pangaea, tutta la terraEclissi di sole e luna


Video: LA FACCIA NASCOSTA DELLA LUNA (Gennaio 2022).