Astronomia

Strategia nazionale Take A Knee Moment

Strategia nazionale Take A Knee Moment

Come si può programmare un momento (periodo) di partecipazione nazionale? Poco pratico, ma come idea utile per immaginare una logica per questa domanda:

Partendo da New York e spostandosi attraverso il paese fino a San Francisco, al tramonto di New York oggi, 02 giugno 2020, qualcuno a New York "Bends a Knee" a sostegno di un'idea in cui la nazione è impegnata. Mentre i tramonti in tutta la nazione, persona ( s) lungo un immaginario corridoio stretto che si estende da New York a San Francisco, anche lui si inginocchia, e questo si riversa in tutta la nazione come i tramonti. Quando la gente di SF ha passato 3 minuti su quel ginocchio, l'intero paese, da New York a SF, si sposta sull'altro ginocchio e rimane per 1 minuto, poi tutti si alzano e tornano dentro, oa casa.

Forse ci sono alcune persone estremamente dedicate lungo quella linea retta a New York che potrebbero riuscire a stare su un ginocchio per tutta la durata, alzandosi solo quando lo fanno anche le persone di San Francisco.

Immaginalo. Vorrei provare a farcela, molto presto, ma non ho idea di come creare una linea temporale sui social media, essenzialmente su Twitter.

Se questo interessa a qualcuno con una maggiore reputazione su questo sito, un tag #SunsetTake1Knee potrebbe aiutare questa idea da solo se dovesse nascere. Mi sono appena iscritto e non ho alcun diritto di taggare.


Le migliori foto di paesaggi notturni al mondo: 15 immagini selezionate per il fotografo di astronomia dell'anno 2020

Il Lago Rosso delle Stelle: Anni fa, prima della pesca eccessiva, il lago Little Redfish era chiamato così a causa di . [+] il gran numero di salmoni che colorano il lago di rosso. La colorazione rossa non si vede più a causa del salmone, ma il colore dei tramonti e del bagliore dell'aria durante la notte trasforma ancora le acque di un rosso vibrante. Sono questi bellissimi echi caldi di rosso, combinati con i riflessi speculari delle montagne del dente di sega in lontananza e l'allineamento della Via Lattea con le montagne che rendono Little Redfish Lake uno dei luoghi più spettacolari in cui il fotografo abbia mai scattato notte. Il fotografo ricorda che “siamo stati abbastanza fortunati quella notte da avere la riva del lago tutta per noi, solo noi tre, e un cane piuttosto eccitato che ha fatto del suo meglio per non imbattersi nei nostri treppiedi! Abbiamo trascorso il tramonto qui, aspettando che uscissero le stelle e che sorgesse il nucleo della Via Lattea, ammirando il colore rosso dell'acqua.'

All'inizio di questa settimana ho pubblicato una selezione dei miei preferiti da una lunga lista di immagini finaliste del nuovo annuncio Insight Investment Astronomy Photographer of the Year 2020 dal Royal Observatory Greenwich, Londra.

Ti ho cambiato in breve. Anche se ho fatto del mio meglio per selezionare le immagini più intriganti e impressionanti da ciascuna delle nove categorie, c'erano così tante belle immagini che mostrano i miei panorami notturni preferiti di tutti - la Via Lattea e l'aurora - che merita un seconda visita.

Inoltre, sebbene l'"astrofotografia" stia crescendo come hobby man mano che le fotocamere migliorano, questa è una categoria molto ampia e include molti primi piani tecnici del profondo cielo che utilizzano i telescopi. Per me, si tratta di "paesaggi notturni" e foto di fotografia astro-paesaggistica che mostrano il cielo notturno.

Dato che ora è la stagione degli avvistamenti della Via Lattea in tutto il mondo (guarda a sud dopo la mezzanotte da una destinazione con cielo scuro e vedrai la nostra galassia inarcarsi nel cielo), ecco tutte le immagini selezionate dall'accattivante Skyscapes categoria. insieme a una spolverata di altre immagini della Via Lattea e delle aurore di altre categorie.

La verità non filtrata dietro il magnetismo umano, i vaccini e il COVID-19

Spiegazione: perché la "Luna delle fragole" di questa settimana sarà così bassa, così tardiva e così luminosa

Marte, Venere e una "luna fragola del super solstizio" brillano al crepuscolo: cosa puoi vedere nel cielo notturno questa settimana


Colin Kaepernick spiega perché si è seduto durante l'inno nazionale

SANTA CLARA, California -- Il quarterback dei San Francisco 49ers Colin Kaepernick si è volontariamente immerso nelle polemiche rifiutandosi di sostenere l'esecuzione dell'inno nazionale per protestare contro ciò che ritiene siano azioni illecite contro gli afroamericani e le minoranze negli Stati Uniti.

Il suo ultimo rifiuto di schierarsi per l'inno - lo ha fatto in almeno un'altra partita di preseason - è arrivato prima della sconfitta preseason dei 49ers contro Green Bay al Levi's Stadium venerdì sera.

"Non mi alzerò per mostrare orgoglio in una bandiera per un paese che opprime i neri e le persone di colore", ha detto Kaepernick a NFL Media in un'intervista esclusiva dopo la partita. "Per me, questo è più grande del calcio e sarebbe egoistico da parte mia guardare dall'altra parte. Ci sono corpi per strada e persone che vengono pagate per ferie e se la cavano con un omicidio".

I 49ers hanno rilasciato una dichiarazione sulla decisione di Kaepernick: "L'inno nazionale è e sarà sempre una parte speciale della cerimonia pre-partita. È un'opportunità per onorare il nostro Paese e riflettere sulle grandi libertà che ci sono concessi come suoi cittadini. In rispettando tali principi americani come la libertà di religione e la libertà di espressione, riconosciamo il diritto di un individuo di scegliere e partecipare, o meno, alla nostra celebrazione dell'inno nazionale".

L'allenatore dei Niners Chip Kelly ha detto ai giornalisti sabato che la decisione di Kaepernick di non presentarsi durante l'inno nazionale è "un suo diritto come cittadino" e ha detto "non è mio diritto dirgli di non fare qualcosa".

La NFL ha anche rilasciato una dichiarazione, ottenuta da NFL Media Insider Ian Rapoport: "I giocatori sono incoraggiati ma non obbligati a stare in piedi durante la riproduzione dell'inno nazionale".

Prendendo posizione per i diritti civili, Kaepernick, 28 anni, si unisce ad altri atleti, come Dwyane Wade, Chris Paul, LeBron James e Carmelo Anthony della NBA e diversi giocatori della WNBA, nell'usare la loro piattaforma e il loro status per sensibilizzare sulle questioni che riguardano le minoranze negli Stati Uniti.

Tuttavia, il rifiuto di sostenere la bandiera americana come mezzo per prendere posizione ha portato un contraccolpo incredibile prima e probabilmente lo farà in questo caso. Mahmoud Abdul-Rauf dei Denver Nuggets della NBA, ex Chris Jackson prima di convertirsi all'Islam, ha rifiutato di riconoscere la bandiera per protesta, adducendo ragioni simili a quelle di Kaepernick e dicendo che era in conflitto con alcune delle sue convinzioni islamiche.

Abdul-Rauf ha attirato l'ira dei fan ed è stato brevemente sospeso dalla NBA prima che venisse raggiunto un compromesso tra la lega e il giocatore, che alla fine si è presentato con i suoi compagni di squadra e gli allenatori alla riproduzione dell'inno nazionale.

Kaepernick ha detto che è consapevole di quello che sta facendo e che sa che non andrà bene con molte persone, compresi i 49ers. Ha detto di non aver informato il club o chiunque affiliato alla squadra delle sue intenzioni di protestare contro l'inno nazionale.

"Questo non è qualcosa che ho intenzione di eseguire da nessuno", ha detto. "Non cerco l'approvazione. Devo difendere le persone che sono oppresse. Se mi tolgono il calcio, le mie adesioni, so che ho difeso ciò che è giusto".

Kaepernick ha detto che ha pensato di rendere pubblici i suoi sentimenti per un po', ma che "ho sentito che avevo bisogno di capire meglio la situazione".

Ha detto di aver discusso dei suoi sentimenti con la sua famiglia e, dopo aver assistito per mesi ad alcuni disordini civili negli Stati Uniti, ha deciso di essere più attivo e coinvolto nei diritti dei neri. Kaepernick, che è birazziale, è stato adottato e cresciuto da genitori e fratelli bianchi.

Il feed Twitter di Kaepernick è pieno di messaggi sui diritti civili.

La decisione dell'ex quarterback titolare del Super Bowl di diventare pubblico arriva mentre sta combattendo per la sua vita calcistica con i 49ers, che lo hanno scelto al secondo turno nel 2011. Ha perso il lavoro da titolare la scorsa stagione dopo essere stato uno dei giocatori più promettenti del NFL durante la sua corsa sotto l'ex allenatore Jim Harbaugh.

Negli ultimi mesi, il suo rapporto con la dirigenza è peggiorato. Ha richiesto uno scambio la scorsa primavera, che non è mai arrivato. Ha anche trascorso la maggior parte dell'offseason riabilitandosi dalle operazioni alla spalla sinistra (non lanciante), alla mano e al ginocchio. La sua guarigione lo ha lasciato incapace di competere pienamente con Blaine Gabbert per mesi e lo ha apparentemente in difficoltà a riconquistare il suo lavoro iniziale.

Fece il suo debutto precampionato contro i Packers e giocò nel secondo quarto, completando due passaggi su sei per 14 yard. Sembrava arrugginito come ti aspetteresti da uno che non gioca dallo scorso novembre.

Dopo la partita, e senza alcuna conoscenza del comportamento non calcistico di Kaepernick, l'allenatore Chip Kelly ha affermato che non c'è mai stata alcuna discussione sul taglio di Kaepernick. Rapoport ha aggiunto sabato che Kelly prenderà "decisioni sul calcio" su Kaepernick, nonostante i commenti del quarterback.


I falchi appollaiati non sentono il volo silenzioso di un grande gufo che prende un falco e se ne va prima che l'altro se ne accorga.

Il suono può sembrare un fenomeno indipendente, ma la nostra percezione delle onde sonore è influenzata dalla velocità. Il fisico austriaco Christian Doppler ha scoperto che quando un oggetto in movimento come una sirena produce onde sonore, le onde si raggruppano davanti all'oggetto e si disperdono dietro di esso. Questo disturbo dell'onda indotto, noto come effetto Doppler, fa sì che il suono di un oggetto in avvicinamento aumenti di tono a causa dell'accorciamento della lunghezza d'onda. Quando l'oggetto passa, le onde finali si estendono e vengono percepite più basse in altezza. L'effetto Doppler si vede anche nell'ammassarsi di onde davanti a una nave e nella scia dispersa.


Strategia nazionale Take A Knee Moment - Astronomia

Stai usando un obsoleto browser. Aggiorna il tuo browser o attiva Google Chrome Frame per migliorare la tua esperienza.

Nella primavera del 1963, attivisti a Birmingham, in Alabama, lanciarono una delle campagne più influenti del Movimento per i diritti civili: il Progetto C, meglio conosciuto come The Birmingham Campaign. Sarebbe l'inizio di una serie di sit-in al banco del pranzo, marce sul municipio e boicottaggi dei commercianti del centro per protestare contro le leggi sulla segregazione in città.

Nel corso dei prossimi due mesi, le manifestazioni pacifiche sarebbero state accolte con attacchi violenti usando manichette antincendio ad alta pressione e cani poliziotto su uomini, donne e bambini, producendo alcune delle immagini più iconiche e preoccupanti del movimento per i diritti civili. Il presidente John F. Kennedy avrebbe poi detto, "Gli eventi di Birmingham hanno talmente accresciuto le richieste di uguaglianza che nessuna città, stato o organo legislativo può scegliere prudentemente di ignorarli". È considerato uno dei principali punti di svolta nel movimento per i diritti civili e l'"inizio della fine" di una secolare lotta per la libertà.

Progetto “C” per confronto

Rivisita la campagna di Birmingham attraverso foto, musica e clip di Eyes on the Prize.


Le 'Fake' news hanno il loro momento di gloria

Le notizie scurrili e “false” sono in circolazione dai giornali scandalistici di un'era precedente, quando i politici sovvenzionavano i giornali e pagavano i giornalisti per diffondere bugie sui loro avversari a quello che speravano fosse un pubblico credulone. Thomas Jefferson ha notoriamente impiegato James Callendar per diffondere notizie false su John Adams mentre i due combattevano per la Casa Bianca nel 1800, descrivendolo essenzialmente come un agente degli inglesi intenti a fomentare la guerra con la Francia. Le forze di Adams si vendicarono, sostenendo che Jefferson sosteneva il terrore francese e ingannava regolarmente i suoi creditori.

Questo tipo di notizie “false”, spesso diffuse dai partigiani, ha afflitto la politica americana da allora. Nel 1928, i ministri protestanti erano inorriditi all'idea stessa che il cattolico Al Smith potesse diventare presidente, diffondendo la voce che se fosse stato eletto, c'era un piano in atto per convincere il papa a trasferire la Santa Sede a Washington e assumere il controllo del governo. Allo stesso modo, durante le primarie democratiche del 1960 nel Wisconsin, in cui John F. Kennedy si contrapponeva a Hubert Humphrey del Minnesota, i cattolici dello stato ricevettero una lettera presumibilmente mal indirizzata con un timbro di Minneapolis in cui si affermava che Kennedy era "un agente del Papa". I cattolici indignati prevedibilmente si sono radunati dietro Kennedy che, si è scoperto in seguito, ha pagato per la spedizione.

Quattro anni dopo, i media hanno raccolto e diffuso la “fake” notizia che il candidato presidenziale repubblicano Barry Goldwater si era segretamente recato in Germania per incontrare i proto-nazisti in quel paese. I rapporti hanno rafforzato l'accusa democratica che Goldwater fosse un estremista pericoloso, ma non aveva alcun fondamento di fatto.

Più di recente, è difficile dimenticare il senatore del Nevada Harry Reid in piedi sul pavimento del Senato proclamando che il candidato presidenziale repubblicano del 2012 Mitt Romney era un imbroglione fiscale e lo sfidava a confutarlo, o le accuse di Internet secondo cui Barack Obama non è nato negli Stati Uniti Uniti, ma in Kenya.

Con Internet, i fantasisti, gli appassionati di cospirazione e gli sporchi imbroglioni stanno avendo una giornata campale e forse rimescolando il cervello di coloro che non si preoccupano di distinguere tra il reale e il fantasioso. Gran parte di ciò che è stato trasmesso su Internet nel più recente ciclo presidenziale proveniva dalle paludi febbrili della sinistra e della destra e non aveva alcun senso. Parte di essa è stata apparentemente generata dai partigiani dei due candidati per infangare l'altro o convincere gli ignari che l'altro era la fonte di menzogne ​​e dovrebbe quindi essere condannato per le sue attività. Il problema, ovviamente, è che il manifesto anonimo delle fake news è tanto difficile da smascherare quanto gli anonimi pamphlet dei secoli passati.

Quest'anno è stato diverso per grado, tuttavia, e forse per natura. Entrambi i candidati tendevano a esagerare. Quando le forze di Trump hanno affermato che milioni di voti illegali potevano essere stati espressi, i suoi oppositori hanno risposto dicendo che nessuno era stato espresso e che il voto illegale non era ora né era mai stato un problema in questo paese. Quando qualcuno ha hackerato e-mail che si sono rivelate imbarazzanti per la signora Clinton, la sua campagna ha incolpato i russi, sostenendo che il suo avversario era un agente del presidente russo Vladimir Putin o, come ha affermato l'ex segretario di Stato Madeleine Albright, "un utile idiota” al servizio degli scopi di Putin.

Le accuse erano bizzarre in quanto la stampa le ha riprese e ripetute, dimenticando il modo in cui le voci secondo cui i Democratici di sinistra in un giorno precedente erano “soft” sul comunismo o in realtà in combutta con l'allora Russia sovietica sono state respinte come calunniose ricorrere al maccartismo. Quest'anno accuse simili sono state accettate e promosse da gran parte dei media e da molti al Congresso senza alzare un sopracciglio. Il Washington Post ha anche riferito ed è ora citato in giudizio per aver pubblicizzato come fatto un rapporto anonimo “investigativo” da qualcosa chiamato PropOrNot, sostenendo che più di 200 siti Internet che vanno dal Drudge Report a destra a Counterpunch e Truthdig a sinistra servono come canali di propaganda per l'intelligence russa.

Sebbene sia vero che alcuni dei siti di preoccupazione per le “false notizie” si trovano in Russia o nell'Europa orientale, non è chiaro se alcuni siano stati gestiti o diretti dal regime di Putin, alcuni alla CIA e altrove dicono che lo erano mentre altri , compresi molti dell'FBI, sono tutt'altro che certi che sia così.

Il risultato è che anche mentre Trump si prepara a entrare alla Casa Bianca, molti a sinistra - insieme ad alcuni repubblicani che credono che il suo probabile tentativo di disinnescare l'attuale stallo tra Stati Uniti e Russia sarebbe un errore - chiedono un'indagine per vedere cosa è successo. È improbabile che un'indagine del genere fornisca una prova definitiva che Mosca abbia tentato di interferire nelle elezioni, ancor meno che qualunque cosa sia successa ha avuto un impatto reale sul risultato. E non scoprirà affatto che il signor Trump faceva parte di ciò che il Clintonista James Carville durante la campagna ha descritto come una partnership cospirativa del KGB, o come si chiama in questi giorni, l'FBI e i repubblicani della Camera per abbattere la signora Clinton .

Alla fine della giornata, è probabile che scopriremo che questo è solo un altro tentativo di minare la legittimità delle elezioni e insultare gli elettori dell'intelligence americana che sono molto più capaci di Mr. Carville di discriminare tra notizie reali e false.

David A. Keene è redattore di opinione del Washington Times.


Come posso prevenire la neuropatia?

Il miglior trattamento è la prevenzione e le strategie per ridurre gli infortuni sono altamente efficaci e ben testate. Poiché le procedure mediche che vanno dalle fratture da fusione alle lesioni da aghi e interventi chirurgici sono un'altra causa, le procedure non necessarie dovrebbero essere evitate. Il nuovo vaccino adiuvato contro l'herpes zoster previene oltre il 95% dei casi ed è ampiamente raccomandato per le persone con più di 50 anni, comprese quelle che hanno avuto precedenti herpes zoster o la vaccinazione con il vaccino più vecchio e meno efficace. Il diabete e alcune altre malattie sono comuni cause prevenibili di neuropatia. Le persone con neuropatia dovrebbero chiedere ai loro medici di ridurre al minimo l'uso di farmaci noti per causare o peggiorare la neuropatia laddove esistono alternative. Alcune famiglie con neuropatie genetiche molto gravi utilizzano la fecondazione in vitro per prevenire la trasmissione alle generazioni future.


La fisica di Star Trek: teletrasporto quantistico contro trasportatori

Probabilmente nessuna tecnologia dal Star Trek l'universo è più ardentemente desiderato del trasportatore. Dopotutto, chi non vorrebbe essere in grado di andare dal punto a al punto B senza tutte le noiose attese in fila, seduti nel traffico e spingendosi tra la folla che derivano dal viaggio attraverso il mondo fisico? Sarebbe molto più comodo salire semplicemente su una piattaforma, vedere alcune luci piuttosto scintillanti e rimaterializzarsi esattamente a destinazione.

Ovviamente, per quanto ci piacerebbe avere la possibilità di teletrasportarci da un posto all'altro, probabilmente non è possibile. Le leggi della fisica non possono essere superate nemmeno dai più talentuosi ingegneri della Flotta Stellare, purtroppo, e le leggi della fisica significano che è probabilmente impossibile teletrasportare oggetti reali come fanno su Star Trek.

Esiste, tuttavia, un processo molto reale noto come "teletrasporto quantistico" (digitalo su Google e troverai diverse centinaia di migliaia di risultati). Il nome è un po' forzato, ma è un'affascinante applicazione delle proprietà non locali della fisica quantistica, quindi vale la pena parlare di come assomiglia e non assomiglia alla sua controparte immaginaria.

Le basi del teletrasporto quantistico

Il nome "teletrasporto" ovviamente solleva alcune aspettative, vale a dire che si costruisce un dispositivo che prenda una cosa nel punto A e la ricrea nel punto B. Un analogo di vecchia scuola e low-tech è un fax: si prende un documento, scansionarlo per determinare le informazioni necessarie per riprodurlo, inviarle tramite le linee di telecomunicazione e stamparne una copia all'estremità opposta. (Al giorno d'oggi, probabilmente useresti uno scanner e invii il documento per e-mail, o semplicemente scatteresti una foto con un telefono e inviarlo via e-mail.). Puoi immaginare di estenderlo a oggetti tridimensionali usando uno scanner MRI o qualcosa per determinare la struttura interna e una stampante 3D all'estremità. In tutti questi casi, il principio di funzionamento è lo stesso: si determinano le informazioni necessarie per riprodurre l'oggetto desiderato a destinazione, si inviano tali informazioni e si effettua una copia.

Funziona bene per un sistema classico, ma la casualità quantistica che protegge dalla comunicazione più veloce della luce complica la situazione quando si parla di provare a inviare stati quantistici. Se hai un singolo oggetto quantistico di cui devi trasmettere lo stato in una posizione lontana, la ricetta classica non funzionerà: un oggetto quantistico può trovarsi in una sovrapposizione arbitraria di più stati, ma quando lo misuri, troverai un solo risultato. Non è possibile determinare la probabilità dei diversi risultati da una singola misurazione e il teorema di non clonazione mostra che non è possibile creare e misurare un gruppo di copie per determinare la probabilità in questo modo.

L'entanglement quantistico, tuttavia, fornisce un modo per spostare lo stato di un oggetto quantistico in un altro in una posizione lontana senza trasportare l'oggetto originale. Lo schema originale è stato proposto nel 1993 da un team che includeva uno dei miei professori universitari, Bill Wootters. È stato dimostrato molte volte da allora, principalmente con fotoni, ma è stato utilizzato anche per teletrasportare uno stato tra due atomi in diverse camere a vuoto.

Illustrazione schematica del teletrasporto quantistico tra Truman il Boston terrier e RD il . [+] Labrador retriever. Inizialmente, Truman ha un fotone polarizzato di cui vuole condividere lo stato (freccia nera) con RD, ei due cani condividono una coppia intrecciata (nuvole blu). Alla fine del processo, la metà di RD della coppia entangled ha preso la polarizzazione dello stato iniziale di Truman ei due fotoni di Truman sono finiti in un nuovo stato indeterminato (nuvole grigie). Figura di Chad Orzel, adottata da How to Teach Physics to Your Dog.

L'ho spiegato a lungo qualche anno fa, usando gli animali di peluche di SteelyKid, e ne ho anche scritto in Come Insegnare Fisica al Tuo Cane, quindi darò solo un breve schema qui. Lo schema più elementare coinvolge tre sistemi quantistici identici, di solito tre fotoni, due dei quali in uno stato entangled. I due individui che vogliono comunicare - Truman il Boston terrier e RD il Labrador retriever nella figura sopra - condividono la coppia entangled tra loro (fotoni 2 e 3 nella figura), e Truman ha un terzo fotone il cui stato (qualche sovrapposizione di polarizzazioni verticali e orizzontali allo stesso tempo) che vorrebbe trasmettere a RD.

Il protocollo di teletrasporto quantistico è sorprendentemente semplice. Tutto quello che Truman deve fare è fare un giunto misurazione sui fotoni 1 e 2, chiedendo essenzialmente "Hai la stessa polarizzazione o polarizzazioni diverse?" Questo viene fatto in un modo che non rivela l'effettiva polarizzazione - non sa se sono entrambi verticali o entrambi orizzontali, solo che sono uguali - il che mette i fotoni 1 e 2 in uno dei quattro possibili stati entangled.

Dopo la misurazione di Truman, i suoi due fotoni sono entangled, il che lascia il fotone 3 di RD in uno dei quattro stati di polarizzazione definiti. Nessuno di questi è l'esatta sovrapposizione di polarizzazione verticale e orizzontale con cui Truman ha iniziato, ma sono tutti semplicemente collegati ad esso. Truman quindi dice a RD quale dei quattro risultati di misurazione ha ottenuto, il che consente a RD di conoscere le operazioni che deve eseguire per convertire il fotone 3 in una copia esatta dello stato iniziale di Truman.

Come notato sopra, questo non è limitato ai fotoni: puoi usare i fotoni entangled per trasferire lo stato di oggetti materiali come gli atomi, aggiunge solo un passaggio al processo alle due estremità. Se Truman vuole inviare lo stato di un atomo a RD, fa solo un'operazione per codificare la sovrapposizione di due stati atomici nella polarizzazione del suo fotone 1, quindi procede come sopra. RD utilizza il risultato della misurazione di Truman per mettere il fotone 3 nello stato corretto, quindi inverte l'operazione di Truman per trasferire la sovrapposizione di polarizzazione sul suo atomo.

Teletrasporto quantistico contro i trasportatori di Star Trek

La differenza più importante tra questo schema e il teletrasporto immaginario di Star Trek e altre storie di fantascienza è che nulla di materiale si sposta da un luogo all'altro. L'unica cosa trasferita da Truman a RD è il stato di un fotone-- RD deve avere un fotone 3 per assumere quello stato, e alla fine del processo Truman ha ancora il fotone con cui ha iniziato. Non c'è modo di usare questo per "trasmettere" informazioni su un pianeta che non ha alcuna infrastruttura in atto per riceverle.

Un'altra differenza fondamentale è che mentre ci sono alcune attività quantistiche non locali coinvolte nel trasferire lo stato da un cane all'altro, il processo non è completo fino a quando RD non riceve il risultato della misurazione di Truman e intraprende l'azione appropriata. Il che non sarebbe un grosso problema quando si teletrasporta da un'astronave orbitante a terra, ma è un po' meno utile quando, come accade nei film recenti, i personaggi usano i teletrasporti per spostarsi tra i sistemi stellari. Anche supponendo che ci fosse qualcosa lì per riceverlo, il teletrasporto avrebbe richiesto anni per essere completato, poiché la luce che trasportava i risultati della misurazione si faceva strada lentamente attraverso lo spazio intermedio.

Ma la più grande differenza tra gli schemi è che il teletrasporto quantistico del mondo reale funziona solo su singole particelle, non sul vasto numero di particelle necessarie per spostare oggetti reali. Questo è l'aspetto che fa Star Trek stile di teletrasporto impraticabile nel mondo reale. Non solo il teletrasporto dovrebbe spostare lo stato individuale di ciascun atomo da Truman a RD, ma dovrebbe trasferire qualsiasi entanglement fra i diversi atomi, il che aumenta enormemente la portata del problema.

Per avere un'idea della scala, pensiamo a un caso relativamente ottimistico in cui limitiamo artificialmente il numero di stati coinvolti. Diciamo che ci interessano solo le informazioni quantistiche nel cervello della persona da teletrasportare (poiché ci sono alcune affermazioni che i processi quantistici svolgono un ruolo nel cervello, anche se personalmente non li ho mai trovati così convincenti) e vogliamo mappare che sul cervello di un corpo copiato in attesa dall'altra parte. Ci sono qualcosa come un centinaio di miliardi di neuroni in un cervello umano e circa cento trilioni di connessioni tra di loro. Si tratta di circa 2 100.000.000.000.000 di possibili stati di cui preoccuparsi, o circa 10 30.000.000.000.000. Sono considerevolmente più stati di quante siano le particelle nell'universo conosciuto, e se hai bisogno di una coppia entangled per teletrasportare ciascuno di questi (come una stima approssimativa), beh, diciamo solo che le probabilità non sono molto buone.

Quindi a che serve il teletrasporto quantistico, se non ci avvicina a Star Trek? Bene, anche se non può spostare gli oggetti istantaneamente, potrebbe rivelarsi utile per l'informatica quantistica. Se si desidera realizzare un computer che sfrutta gli effetti quantistici per eseguire calcoli specializzati più velocemente di quanto potrebbe essere gestito con un computer classico, tali calcoli richiedono la conservazione degli stati di sovrapposizione e dell'entanglement tra i "qubit" coinvolti nel calcolo. Il teletrasporto quantistico potrebbe essere un componente essenziale di un bus di dati per spostare le informazioni tra le parti di un computer di questo tipo o per connettere computer quantistici distanti per creare una "Internet quantistica".

Per il momento, tuttavia, è principalmente interessante come una finestra sulla struttura profonda della meccanica quantistica, consentendo ai fisici di esplorare i modi in cui l'universo limita il flusso di informazioni. Che non farà nulla per abbreviare il tuo tragitto mattutino, ma almeno fornisce alcune cose divertenti a cui pensare durante un noioso viaggio attraverso lo spazio fisico.

Vuoi più scienza di Star Trek? Dai un'occhiata a questo sguardo sulla geologia in Star Trek.


Perché ci inginocchiamo come ci alziamo (rilegato)

Il commentatore giamaicano ed ex giocatore di cricket espande il distillato rivoluzionario del movimento Black Lives Matter che ha trasmesso in diretta in onda, in questo lavoro potente ed eloquente che combina la testimonianza di Holding sugli abusi razziali con interviste ponderate da tutto il mondo dello sport.

'Dire che sono rimasto sorpreso dal volume di feedback positivi che ho ricevuto da tutto il mondo dopo i miei commenti su Sky Sport è un eufemismo. Mi sono reso conto che non potevo fermarmi lì, dovevo andare avanti - da qui il libro, poiché credo che l'istruzione sia la via da seguire.' - Michael Holding

Raramente un ritardo dovuto alla pioggia in una partita di cricket può aver portato a qualcosa di simile al momento in cui Holding ha parlato sulla scia delle proteste #BlackLivesMatter sul razzismo che ha subito e che ha visto intorno a sé per tutta la vita. Ma mentre parlava, cercava non solo di educare, ma di proporre una via che ispirava tanti. In pochi minuti ricevette chiamate da famose star dello sport di tutto il mondo che si offrivano di aiutarlo a diffondere ulteriormente il messaggio.

Ora in Perché ci inginocchiamo, come ci alziamo, Holding condivide la sua storia insieme a quella di alcuni degli atleti più iconici del mondo, tra cui Usain Bolt, Adam Goodes, Thierry Henry, Michael Johnson, Ibtihaj Muhammad, Makhaya Ntini, Naomi Osaka e Hope Powell. Offre un messaggio potente e stimolante di speranza per il futuro e una visione per il cambiamento, fornendo allo stesso tempo lo sfondo e la storia di un problema che ha perseguitato il mondo per molti secoli.

Attraverso il prisma dello sport e le conversazioni con le sue leggende, il libro spiega come il razzismo disumanizza le persone come funziona per raggiungere quel fine come è stato ignorato dalla storia e dagli storici e com'è essere trattato in modo diverso solo a causa del colore del tuo pelle.

Editore: Simon & Schuster Ltd
ISBN: 9781398503236
Numero di pagine: 320
Dimensioni: 234 x 153 x 24 mm


Luoghi internazionali del cielo scuro

Il pluripremiato programma International Dark Sky Places (IDSP) è stato fondato nel 2001 per incoraggiare le comunità, i parchi e le aree protette di tutto il mondo a preservare e proteggere i siti oscuri attraverso politiche di illuminazione responsabili e istruzione pubblica.

Il programma International Dark Sky Places offre cinque tipi di designazioni:

    1. Comunità internazionali di Dark Sky
      Le comunità sono città e paesi legalmente organizzati che adottano ordinanze di illuminazione esterna di qualità e si impegnano a educare i residenti sull'importanza dei cieli bui.
    2. Parchi internazionali del cielo scuro
      I parchi sono spazi di proprietà pubblica o privata protetti per la conservazione naturale che implementano una buona illuminazione esterna e forniscono programmi di cielo scuro per i visitatori.
    3. Riserve Internazionali Dark Sky
      Le riserve sono costituite da una zona "nucleo" oscura circondata da una periferia popolata in cui vengono attuati controlli politici per proteggere l'oscurità del nucleo.
    4. Santuari internazionali del cielo scuro
      I santuari sono i luoghi più remoti (e spesso più oscuri) del mondo il cui stato di conservazione è più fragile.
    5. Luoghi del cielo notturno urbano
      Gli UNSP sono siti vicini o circondati da ampi dintorni urbani la cui pianificazione e progettazione promuovono attivamente un'autentica esperienza notturna in mezzo a una significativa luce artificiale di notte e che altrimenti non si qualificano per la designazione all'interno di qualsiasi altra categoria International Dark Sky Places.

    Inoltre, il programma includeva in precedenza una categoria di designazione aggiuntiva:

    Dark Sky Friendly Developments of Distinction (ritirato nel 2020)
    Dark Sky Friendly Developments of Distinction ha riconosciuto suddivisioni, comunità pianificate e quartieri non incorporati e comuni la cui pianificazione promuove attivamente un cielo notturno più naturale, ma non li ha qualificati per la designazione di International Dark Sky Community.

    Dove si trovano gli International Dark Sky Places?

    A febbraio 2020, ci sono oltre 130 IDSP certificati nel mondo. Guarda dove si trovano sulla nostra mappa interattiva.

    Come vengono designati gli International Dark Sky Places?

    IDA designa gli IDSP seguendo un rigoroso processo di domanda che richiede ai richiedenti di dimostrare un solido supporto della comunità per la protezione dal cielo scuro e requisiti del programma specifici per la designazione dei documenti.

    Le domande vengono esaminate trimestralmente da un comitato permanente IDA composto da esperti del cielo oscuro e candidati al programma precedentemente selezionati. Aggiornamenti di stato regolari dopo la designazione assicurano che gli IDSP continuino il loro impegno per la conservazione del cielo scuro.

    Dopo la certificazione, IDA collabora con luoghi certificati per promuovere il loro lavoro attraverso le relazioni con i media, le comunicazioni dei membri e i social media. An International Dark Sky Place designation helps enhance the visibility of designated locations and foster increased tourism and local economic activity.


    Guarda il video: England Fans BOO Virtue Signalling Take the Knee Gesture (Gennaio 2022).