Astronomia

Perché il tramonto del 21 giugno non è l'ultimo?

Perché il tramonto del 21 giugno non è l'ultimo?

Perché il tramonto non è l'ultimo del 21 giugno, ma solo del 27 giugno. Puramente geometricamente per quanto riguarda l'orbita dei due astri non dovrebbe essere così?

C'è da qualche parte una buona fonte che spieghi questa situazione?


È spiegato in questo articolo di Wikipedia. Fondamentalmente, la lunghezza di un giorno è definita sia dalla rotazione della Terra stessa che dalla Terra che orbita intorno al sole. Poiché l'orbita della Terra attorno al Sole non è un cerchio ma un'ellisse (che la fa muovere più velocemente quando è più vicina al Sole) e la Terra ruota su un piano diverso da quello in cui orbita attorno al Sole, un giorno solare apparente non è sempre 24 ore; a giugno è leggermente più lungo. Ciò significa che ogni giorno, "mezzogiorno" (l'ora del giorno in cui il Sole è nel suo punto più alto) accade "più tardi" (rispetto all'ora sul tuo orologio), quindi tramonto (e l'alba) sono anche più tardi. Nei primi giorni dopo il 21 giugno, questo effetto è più significativo dell'effetto del Sole che si sposta a sud (facendo sì che il giorno* si accorcia e l'alba cada prima). Lo stesso effetto fa sì che la prima alba (nella tua posizione) sia il 15 giugno, quindi prima del solstizio.

*: giorno come giorno vs notte, il periodo tra alba e tramonto, quindi non 24 ore


Perché il tramonto non è l'ultimo del 21 giugno, ma solo del 27 giugno?

Quando si verifica l'ultimo tramonto dipende molto dalla latitudine. Per le persone che vivono nell'estremo nord (ad es. Anchorage, Alaska o Reykjavik, Islanda), l'ultimo tramonto si verifica il giorno o pochi giorni dopo il solstizio. Per le persone che vivono appena a nord dell'equatore, l'ultimo tramonto si verifica a fine luglio.

Il motivo per cui l'ultimo tramonto si verifica alla fine di luglio appena a nord dell'equatore non ha nulla a che fare con il cambiamento dell'ora dall'alba al tramonto; c'è pochissima variazione nella parte di un giorno che è illuminata dal sole vicino all'equatore. Il motivo per cui l'ultimo tramonto è a fine luglio è invece perché è quando il mezzogiorno solare è al massimo. Il mezzogiorno solare si verifica sempre più tardi nelle settimane che precedono la fine di luglio, ma poi inverte la direzione. Ci sono quattro estremi dell'orario del mezzogiorno solare nel corso di un anno. La fine di luglio rappresenta uno di quei quattro estremi.

L'ora in cui si verifica il mezzogiorno solare varia nel corso dell'anno. Questa variazione è una conseguenza dell'inclinazione assiale della Terra e dell'eccentricità della sua orbita. Matematicamente, questo è descritto dall'equazione del tempo, rappresentata nei due grafici seguenti. Il primo mostra l'effetto cumulativo; questa è l'"equazione del tempo". Il secondo grafico mostra quanto mezzogiorno locale cambia su base giornaliera. Valori negativi come da metà maggio a fine luglio indicano quando il mezzogiorno solare si verifica più tardi rispetto al giorno precedente.

Il tempo in cui un dato luogo sulla Terra a nord dell'equatore è illuminato dal sole diminuisce nei giorni successivi al solstizio, con quanto dipende dalla latitudine. Il mezzogiorno solare si verifica sempre più tardi nei giorni successivi al solstizio, e questo cambiamento è lo stesso per ogni luogo in cui il Sole è visibile. Questo crea una tensione latitudinale riguardo a quando si verifica l'ultimo tramonto. Alle latitudini più settentrionali, la lunghezza rapidamente decrescente delle ore di luce solare dopo il solstizio supera rapidamente l'ora che cambia lentamente in cui si verifica il mezzogiorno solare. Più vicino all'equatore, i piccoli cambiamenti stagionali della luce del giorno fanno sì che l'ultimo mezzogiorno solare scandisca il giorno con l'ultimo tramonto. Quando si verifica l'ultimo tramonto è da qualche parte tra questi due estremi per le latitudini settentrionali intermedie. Per il tuo locale, l'ultimo tramonto è stato il 27 giugno. Dove vivo, è successo qualche giorno dopo.


Il tramonto più a nord del solstizio di giugno

Il percorso del sole attraverso il nostro cielo – da mezzogiorno al tramonto – in 3 diversi giorni dell'anno, un equinozio e i solstizi d'estate e d'inverno. Il solstizio di giugno è il solstizio d'estate dell'emisfero settentrionale. Nota il tramonto più a nord in questo giorno. Marcella Giulia Pace ha fatto queste osservazioni dal villaggio di Gatto Corvino, Sicilia, Italia.

Estate nell'emisfero settentrionale

Per noi dell'emisfero settentrionale, il solstizio di giugno segna l'inizio dell'estate. Per l'emisfero meridionale, l'inverno inizia a questo solstizio. Il solstizio è un evento di tutta la Terra. Succede nello stesso istante per tutti noi, ovunque sulla Terra, ma i nostri orologi differiscono in base al fuso orario.

Questo solstizio di giugno 2021 cade lunedì 21 giugno alle 03:32 UTC. Traduci UTC nel tuo tempo. Nei fusi orari del Nord America e degli Stati Uniti, sono le 8217 del 21 giugno alle 00:32, ora legale dell'Atlantico. Ma è il 20 giugno alle 23:32. EDT, 22:32 CDT e così via, fino alle 17:32 Ora solare hawaiano-aleutina.

Il solstizio di giugno segna il tramonto e l'alba più a nord dell'anno. Porta il periodo di luce del giorno più lungo dell'anno nell'emisfero settentrionale (meno luce diurna nell'emisfero australe). A nord del Circolo Polare Artico, il sole non sorge né tramonta, ma rimane sopra l'orizzonte continuamente, 24 ore su 24.

Nell'emisfero settentrionale, le ombre di mezzogiorno sono più brevi in ​​questo solstizio. È il sole più alto dell'anno, visto dal Tropico del Cancro e da tutti i posti a nord.

Lati giorno e notte della Terra nell'istante del solstizio di giugno (21 giugno alle 03:32 UTC). Mappa tramite Fourmilab.

Inverno nell'emisfero australe

L'orbita della Terra intorno al sole – e si inclina sul suo asse – ci ha portato in un luogo nello spazio in cui l'emisfero settentrionale del nostro mondo ha il suo momento di massima luce diurna: il suo giorno più lungo e la notte più corta. Nel frattempo, il solstizio di giugno e il sole più settentrionale portano il giorno più corto e la notte più lunga a sud dell'equatore.

Il presente marchio di solstizio l'inizio dell'inverno nell'emisfero australe.

Segna il sole più basso e l'ombra più lunga di mezzogiorno per quelli nella parte meridionale del globo terrestre.

A sud del circolo antartico, il sole non sorge né tramonta ma rimane sotto l'orizzonte per 24 ore.

Visualizza le foto della community di EarthSky. | Alba tra un solstizio di giugno e dicembre. Se ti trovi di fronte a est, il sole – di giorno in giorno e di settimana in settimana – si sposta progressivamente verso destra (sud) tra questi 2 solstizi. Rupesh Sangoi ha catturato immagini separate dell'alba, mostrando il movimento del sole lungo l'orizzonte tra un solstizio di giugno e dicembre. Ha scritto: “L'ho fatto per oltre un anno, all'alba.” Composito glorioso, Rupesh! Grazie.

Tramonto più a nord, ma non l'ultimo tramonto

Il sole tramonta più a nord nel giorno del solstizio, portando il giorno più lungo per l'emisfero settentrionale. Ma questo solstizio d'estate non porta l'ultimo tramonto. E non porta la prima alba. Le date esatte variano con la latitudine, ma la sequenza è sempre la stessa: prima alba prima del solstizio d'estate, giorno più lungo del solstizio d'estate, ultimo tramonto dopo il solstizio d'estate.

Per l'emisfero australe, dove ora è inverno, l'ultima alba – e la prima alba – non arrivano nemmeno il giorno del solstizio. Ancora una volta, le date esatte variano con la latitudine. Ma la sequenza è sempre la stessa: primo tramonto prima del solstizio d'inverno, giorno più corto del solstizio d'inverno, ultima alba dopo il solstizio d'inverno.

Ogni solstizio segna una svolta dell'anno.

Anche se questa estate settentrionale inizia con il solstizio, in tutto il mondo il solstizio rappresenta anche un “svolgimento” dell'anno.

Per molte culture, il solstizio può significare un limite o il culmine di qualcosa. Da tutto il mondo, il sole sta tramontando e sorgendo più a nord che mai. Il solstizio segna quando il sole raggiunge il punto più settentrionale dell'anno.

Dopo il solstizio di giugno, il sole inizierà di nuovo il suo sottile spostamento verso sud sulla cupola del cielo. Così, anche all'inizio dell'estate, troviamo i semi della fine dell'estate.

Visualizza ingrandito. | Nikolaos Pantazis ha scritto: “Ogni anno, nei giorni intorno al solstizio d'estate, il sole al tramonto si allinea con quella roccia, vicino al villaggio di Platanos, nel Peloponneso, in Grecia.” A latitudini molto settentrionali ora, il sole è alto tutta la notte. Ecco il sole alle 3 del mattino visto vicino a un solstizio di giugno dall'amica di Facebook di EarthSky Birgit Boden nel nord della Svezia.

In conclusione: alcune informazioni rapide che ti aiuteranno a connetterti con la natura al solstizio di giugno 2021!


Primo tramonto qualche giorno prima

Se osservi gli orari di alba e tramonto per qualsiasi città dell'emisfero settentrionale intorno al solstizio di dicembre, noterai che il primo tramonto si verifica pochi giorni prima del solstizio e l'ultima alba si verifica pochi giorni dopo il solstizio.

Questo vale anche per le località dell'emisfero australe. Lì, il primo tramonto dell'anno avviene pochi giorni prima e l'ultima alba dell'anno si verifica pochi giorni dopo il solstizio d'inverno a giugno.


Anche se la maggior parte delle persone considera il 21 giugno come la data del solstizio di giugno, può succedere in qualsiasi momento tra il 20 giugno e il 22 giugno. I solstizi del 22 giugno sono rari: l'ultimo solstizio del 22 giugno nell'ora UTC ha avuto luogo nel 1975 e non ci sarà un altro fino al 2203.

L'albero di maggio è un simbolo delle celebrazioni di mezza estate in Svezia.

. a seconda di chi chiedi. Astronomi e scienziati usano la data del solstizio di giugno per segnare l'inizio dell'estate nell'emisfero settentrionale e l'inverno nell'emisfero meridionale. Per i meteorologi, invece, l'estate è iniziata quasi tre settimane fa, il 1° giugno.

In molte culture dell'emisfero settentrionale, il giorno è tradizionalmente considerato il punto centrale della stagione estiva. Le celebrazioni di mezza estate durante o intorno al solstizio d'estate settentrionale sono comuni in molti paesi europei.


No, i Maya non hanno predetto la fine del mondo il 21 giugno 2020

Oh, teorie cospirative del giorno del giudizio ridicole e completamente sbagliate. Morirai mai?

Probabilmente no. Anche quelli morti da tempo risorgono, come zombie, per mangiare il cervello delle persone.

Più cattiva astronomia

Quindi non sorprende che il più nuovo sia, paradossalmente, un vecchio. L'affermazione è questa: il calendario Maya prevede la fine del mondo, vedete, e a causa di una conversione errata del calendario non era il 21 dicembre 2012, come si pensava inizialmente, ma in realtà il 21 giugno 2020. Questo fine settimana.

Prima di tutto, i Maya non hanno mai predetto la fine del mondo. Tutta quella roba del 2012 era sbagliata fin dall'inizio. Il calendario Maya, è stato detto dai mercanti del giorno del giudizio, è terminato il 21 dicembre 2012 e i Maya credevano che il mondo sarebbe finito in quella data.

Non puoi inventare questo. Oh aspetta, lo hanno fatto: ho visto questa rivista alla fine del 2012. Credito: Phil Plait

Solo che il loro calendario non è finito allora. Avevano unità di tempo che contavano, proprio come noi. Non hanno usato settimane, mesi e anni, ma è la stessa idea. Si scopre che il 21 dicembre 2012 una delle loro grandi unità si è ribaltata, in modo simile alla nostra data del 1999 che è diventata 2000. Quindi è come un nuovo decennio o secolo, tutto qui. C'è qualche interpretazione che celebrassero queste cose (come facciamo noi alla mezzanotte del 31 dicembre di ogni anno), ma nulla che indichi che pensavano che il mondo sarebbe finito fisicamente.

E se lo facessero? Molte culture hanno storie da fine del mondo e nella storia dell'umanità nessuna ha mai avuto ragione. Allora perché pensare che sarà questo?

All'epoca avevo previsto che non avevamo visto la fine di questa teoria della cospirazione, e ovviamente avevo ragione.

Questa volta, varie sedi di "notizie" stanno ripetendo una storia secondo cui gli studiosi hanno sbagliato la data e la data effettiva è la prossima settimana, il 21 giugno. Dicono che uno scienziato, Paolo Tagaloguin, abbia twittato a riguardo. In questi tweet (poi cancellati, affermano), Tagaloguin dice:

Seguendo il calendario giuliano, siamo tecnicamente nel 2012... Il numero di giorni persi in un anno a causa del passaggio al calendario gregoriano è di 11 giorni... Per 268 anni utilizzando il calendario gregoriano (1752-2020) volte 11 giorni = 2.948 giorni. 2.948 giorni / 365 giorni (all'anno) = 8 anni.

Ecco la cosa: questo è sbagliato. Il calendario gregoriano non perde 11 giorni all'anno! Fondamentalmente, il calendario giuliano, che era ampiamente utilizzato molto tempo fa, non teneva conto molto bene degli anni bisestili, quindi centinaia di anni fa i paesi hanno iniziato a passare al calendario gregoriano, che fa un lavoro migliore (anche se è un po' complicato) . Quando lo hanno fatto, il calendario ha dovuto saltare in avanti di un mucchio di giorni per compensare i giorni persi, di solito circa 10 o 11 giorni, ma è stato fatto solo una volta. Non tutti gli anni. Quindi l'affermazione che in qualche modo sono stati saltati 8 anni è sbagliata.

In secondo luogo, non importa comunque, perché la data del 21 dicembre 2012 è stata convertita dal calendario Maya a quello gregoriano in primo luogo. Quindi non c'è alcuna ragione per portare anche il calendario giuliano in questo. Non ha senso.

Autoesplicativo. Credito: Phil Plait

Ho cercato lo scienziato citato in questi articoli e non c'è un account Twitter di questo tipo che ho trovato o non è mai esistito o è stato cancellato. Ci sono alcuni successi per quel nome, ma non riesco a trovare nulla che riguardi i Maya. Forse c'erano tweet su questo da questa persona, ma sono stati cancellati quando si sono resi conto di aver sbagliato... ?

Inoltre, gli articoli dei tabloid sembrano tutti collegati tra loro, rendendo difficile rintracciare le informazioni principali. Alcuni citano il tabloid britannico the Specchio giornaliero, ma i link non funzionano mai e una ricerca sul loro sito non dà risultati per Paolo Tagaloguin. Ho cercato su "calendario maya 21 giugno" e ho ottenuto un risultato, ma facendo clic sul collegamento viene visualizzato un errore "nessuna pagina simile".

Quindi ecco qua. Le sciocchezze costruite su sciocchezze sono ancora, beh, sciocchezze. I Maya non hanno mai predetto la fine del mondo, non c'è alcuna base fisica per questo e, significativamente, le nuove affermazioni sono semplicemente sbagliate.

Noto che mi irrita molto che nessuno di questi luoghi si sia preso la briga di cercare cosa significano i calendari giuliano e gregoriano, o chiedere a qualcuno che potrebbe saperlo. Ma poi, stanno promulgando una teoria della cospirazione a lungo smentita, quindi forse il controllo dei fatti è scoraggiato.

Voglio dire, dai. Se sei preoccupato per la fine del mondo, allora <agita vagamente in ogni direzione>. Non c'è bisogno di inventare cose quando c'è molto di cui preoccuparsi in questo momento che è reale.


Perché è ancora chiaro dopo il tramonto?

Anche se il sole va sotto l'orizzonte, c'è ancora luce prima che diventi l'ideale per osservare le stelle.

E questo a causa della forma sferica della Terra e della distanza del Sole di circa 93 milioni di miglia dalla Terra.

Quindi, anche quando il sole è sotto l'orizzonte, il sole è ancora presente nell'atmosfera presente sulla superficie della terra.

Questo fenomeno è possibile poiché la luce solare colpisce le molecole di gas (ad esempio azoto e ossigeno) presenti nell'atmosfera.

La molecola del gas è responsabile dell'effetto di rimbalzo della luce solare che viene poi dispersa.

La luce diffusa capita di colpire gli occhi facendoci vedere la luce in un cielo illuminato anche se il sole è tramontato.

Questo fenomeno è il motivo per cui il crepuscolo ha tre diverse fasi.

Ed è anche questo il motivo per cui vediamo ancora un po' di luce anche dopo il tramonto.

Tutta l'atmosfera che c'è sopra la tua testa sarà ancora illuminata dai raggi del sole al tramonto.

Tuttavia, la quantità di luce diventa meno piuttosto rapidamente durante crepuscolo civile.

Quando il sole raggiunge i 6 gradi sotto l'orizzonte, l'atmosfera che c'è sopra la tua testa non sarà più illuminata come prima.

Solo un terzo dell'atmosfera sarà ancora illuminato dai raggi del sole che conferiscono al cielo una tonalità blu scuro.

Questo è il motivo per cui durante crepuscolo nautico cielo ottiene quel tonalità blu.

Ora, dopo questa fase, cioè durante l'inizio del crepuscolo astronomico, gli strati più alti dell'atmosfera presenti all'orizzonte riceveranno solo la luce.

Gradualmente quando il sole è di 18 gradi sotto l'orizzonte (fine del crepuscolo astronomico), la notte prende il sopravvento poiché a questo punto l'intera atmosfera non è affatto illuminata.


Racconto del solstizio di due città

Simulazione della linea dell'alba mentre colpisce la costa orientale degli Stati Uniti intorno al solstizio di dicembre, tramite l'Osservatorio navale degli Stati Uniti.

Intorno al solstizio di dicembre, il sole sorge contemporaneamente sia per New York City che per St. Augustine, in Florida. Il 21 dicembre 2020, il sole sorge alle 7:16 am Eastern Standard Time (EST). Guarda in alto la vista simulata della Terra mentre il sole sorge sulla costa atlantica degli Stati Uniti durante il solstizio d'inverno di dicembre. Nota che il terminatore - la linea dell'alba - si allinea praticamente con la costa orientale degli Stati Uniti, fornendo un'ora di alba simile per gli abitanti della costa.

Eppure, in questo solstizio, Sant'Agostino ha circa un'ora di luce in più rispetto a New York City. Sebbene l'alba avvenga allo stesso tempo per entrambe le città, il tramonto avviene circa un'ora dopo a St. Augustine. (Vedi la tabella alba/mezzogiorno solare/tramonto di seguito.)

Orari di alba/mezzogiorno solare/tramonto del 21 dicembre 2020

Città Alba mezzogiorno solare Tramonto
New York 07:16 11:54 16:29
Sant'Agostino 07:16 12:23 5:30 di pomeriggio.

St. Augustine si trova a circa 7,5 gradi di longitudine a ovest di New York City. E il nostro pianeta impiega circa 30 minuti per ruotare di 7,5 gradi. Pertanto, in qualsiasi giorno dell'anno, il sole raggiunge la sua posizione di mezzogiorno circa 30 minuti più tardi a St. Augustine rispetto a New York City. Ad esempio, il 21 dicembre 2019, il sole di mezzogiorno raggiunge il suo punto più alto per la giornata alle 11:54 EST a New York City. A Sant'Agostino, il mezzogiorno solare arriva quasi 30 minuti dopo, alle 12:23. EST.

St. Augustine risiede sensibilmente a sud di New York City, quindi la luce del giorno di St. Augustine (dall'alba al mezzogiorno solare) dura circa 30 minuti in più rispetto a New York City il primo giorno d'inverno. Pertanto, il periodo di luce del giorno più lungo a St. Augustine annulla la precedente apparizione del sole a mezzogiorno a New York City, per dare a entrambe le località la stessa ora dell'alba nel giorno del solstizio di dicembre.

Sebbene New York, New York e St. Augustine, in Florida, risiedano entrambi nel fuso orario orientale degli Stati Uniti, il sole di mezzogiorno arriva 30 minuti dopo a St. Augustine perché risiede a 7,5 gradi di longitudine a ovest di New York City.

Entra negli equinozi

Circa tre – e nove – mesi dopo il solstizio di dicembre, St. Augustine e New York ricevono la stessa quantità di luce diurna nei giorni degli equinozi di marzo e settembre. Durante gli equinozi, mezzogiorno, l'alba e il tramonto arrivano circa 30 minuti dopo a St. Augustine rispetto a New York City. La vista simulata della Terra di seguito mostra il terminatore – la linea dell'alba – che corre verso nord e sud durante l'equinozio. Né il terminatore dell'alba né il terminatore del tramonto si avvicinano in alcun modo all'allineamento con la costa orientale degli Stati Uniti all'equinozio.

Orari di alba/mezzogiorno solare/tramonto del 20 marzo 2021

Città Alba mezzogiorno solare Tramonto
New York 6:58 13:03 19:09
Sant'Agostino 07:28 13:32 19:37

Il terminatore – linea del sorgere del sole – corre verso nord e sud durante gli equinozi. La linea del tramonto, sebbene non mostrata, corre anche da nord a sud. Immagine tramite Earth and Moon Viewer.

Alba/mezzogiorno solare/tramonto del 22 settembre 2021 on

Città Alba mezzogiorno solare Tramonto
New York 6:44 12:49 18:54
Sant'Agostino 07:14 13:18 19:22

Entra nel solstizio di giugno

Sei mesi dopo il solstizio di dicembre, è il solstizio d'estate di giugno per l'emisfero settentrionale, che arriva ogni anno il 21 giugno o vicino. Ora, la situazione è invertita rispetto al solstizio di dicembre, con New York che riceve circa un'ora in più di luce del giorno.

Poiché New York City si trova sensibilmente a nord di St. Augustine, la luce del giorno pomeridiana di New York City (dal mezzogiorno solare al tramonto) dura circa 30 minuti in più rispetto a St. Augustine nel giorno del solstizio d'estate di giugno. Pertanto, la luce del giorno in più a New York annulla il tardo mezzogiorno a St. Augustine, per dare a entrambe le località la stessa ora del tramonto al solstizio di giugno. (Vedi la tabella alba/mezzogiorno solare/tramonto di seguito.)

Il terminatore – linea del tramonto – è quasi parallelo alla costa atlantica nel giorno del solstizio di giugno.

Guarda in alto la vista simulata della Terra mentre il sole tramonta sulla costa orientale degli Stati Uniti nel giorno del solstizio d'estate. Nota che il terminatore - la linea del tramonto - coincide praticamente con la costa orientale, dando un tempo simile al tramonto per i residenti lungo la costa atlantica.

Dall'alba al tramonto del giorno del solstizio di giugno, i residenti di New York godono di circa un'ora in più di luce diurna rispetto a quelli di St. Augustine. Sebbene il tramonto avvenga all'incirca alla stessa ora per entrambe le città, l'alba si verifica un'ora prima a New York City il giorno del solstizio d'estate.

Orari di alba/mezzogiorno solare/tramonto del 20 giugno 2021

Città Alba mezzogiorno solare Tramonto
New York 5:25 12:58 20:30
Sant'Agostino 6:25 13:27 20:29

Conclusione: il giorno del solstizio d'inverno di dicembre, il sole sorge contemporaneamente sia a St. Augustine, in Florida, che a New York, a New York, ma St. Augustine gode di un'ora in più di luce del giorno. Sei mesi dopo, il giorno del solstizio di giugno, è il tramonto ciò accade allo stesso tempo in entrambi i luoghi, ma con New York che si gode l'ora in più di luce del giorno.


Alla spina per giugno: rapporto UFO, Giove e il solstizio d'estate | Il ragazzo del cielo

Ken Kopczynski (Foto: file democratici di Tallahassee)

Gli alieni stanno visitando la Terra?

Secondo alcuni piloti di caccia statunitensi ed ex funzionari governativi, potrebbero esserlo. In un recente segmento di "60 Minutes", l'ex direttore dell'Advanced Aerospace Threat Identification Program del dipartimento della difesa ha affermato che "fenomeni aerei non identificati" nello spazio aereo degli Stati Uniti sono motivo di grave preoccupazione.

Il direttore della National Intelligence e il Segretario alla Difesa dovrebbero presentare al Congresso un rapporto non classificato su questo argomento intorno al 1° giugno.

Ecco alcuni problemi che vedo con la capacità degli alieni di percorrere le vaste distanze nello spazio. La luce che viaggia a 186.000 miglia al secondo impiega 4,5 anni per raggiungere la stella più vicina al nostro sistema solare.

Attualmente ci vorrebbero migliaia di anni per raggiungere la stessa stella alle velocità raggiunte dagli umani.

Quindi, Sky Guy, gli alieni sono così avanzati che possono viaggiare più veloci della luce. Il problema qui è secondo la relatività, quando un oggetto si avvicina alla velocità della luce guadagna massa infinita. Più massa guadagni, più energia è necessaria per spingere un veicolo nello spazio.

Come si progettano materiali in grado di non essere lacerati dalle sollecitazioni? E se colpissi una piccola roccia che viaggia alla velocità della luce? Non carino.

Cielo mattutino: Giove e Saturno continuano a governare il cielo mattutino. All'inizio di giugno Saturno sorge intorno all'una di notte seguito da Giove, il più luminoso dei due, intorno alle due di notte. Entro la fine del mese Saturno sorgerà intorno alle 23:00. e Giove a mezzanotte. Mercurio si unisce ai due giganti gassosi in basso a est entro la fine di giugno.

Cielo serale: Venere domina il cielo occidentale anche se sarà basso all'inizio del mese, ma raggiungerà molto rapidamente Marte entro la fine di giugno. Venere è molto luminosa.

A causa del coronavirus non ci saranno proiezioni pubbliche in programma questo mese. Se le cose dovessero cambiare, lo pubblicheremo sul calendario degli eventi di TAS.

1°: Luna sotto Giove con Saturno alla loro destra nel cielo mattutino.

: Luna dell'ultimo quarto, Giove e Saturno formano una linea.

decimo: Nuova luna.

13: Luna sopra Marte vicino all'ammasso dell'alveare nel cielo serale dopo il tramonto a ovest.

15°: Luna nei pressi di stella luminosa Regolo nel Leone il Leone.

18°: Primo quarto di luna.

19 – 20: Luna vicino alla stella luminosa Spica in Vergine la Vergine la sera e nel cielo mattutino.

20: Il solstizio d'estate: inizia l'estate nell'emisfero settentrionale.

21: Venere forma una linea con le stelle luminose Castore e Polluce in Gemelli i gemelli subito dopo il tramonto a ovest.

22 – 23: Luna vicino alla stella luminosa Antares ("Rival of Mars") in Scorpius lo scorpione la sera e nel cielo mattutino.

23: Marte passa davanti all'ammasso dell'alveare. Ottima vista attraverso il binocolo subito dopo il tramonto a ovest.

24: Luna piena.

27: Luna sotto Saturno con Giove alla loro sinistra nel cielo del mattino.

28: Luna tra Giove (a sinistra) e Saturno (a destra).

29: Luna sotto ea sinistra di Giove.

30: Luna, Giove e Saturno formano una linea.

Controlla il calendario degli eventi di TAS su www.stargazers.org.

Ken Kopczynski è presidente della Tallahassee Astronomical Society, un gruppo locale di astrofili.

Non perdere mai una storia: iscriviti al democratico di Tallahassee utilizzando il link nella parte superiore della pagina.


Perché il tramonto del 21 giugno non è l'ultimo? - Astronomia

Lo scorso dicembre ho notato che il sole ha iniziato a tramontare più tardi la sera, diversi giorni prima del solstizio d'inverno. Perché il primo tramonto non si verifica nel giorno più corto dell'anno? Il fatto che la Terra sia al perielio a gennaio ha qualcosa a che fare con il fenomeno?

I nostri orologi sono sincronizzati con il "giorno solare medio", che è il moto del Sole se l'inclinazione dell'asse terrestre (o obliquità) è zero e l'orbita della Terra fosse perfettamente circolare (ovvero zero ellitticità). Quindi, consideriamo prima il caso in cui l'obliquità e l'ellitticità sono zero. Quindi, l'eclittica (il piano del sistema solare e il percorso del Sole nel cielo rispetto alle stelle) coinciderà con l'equatore celeste. Poiché l'orologio è perfettamente sincronizzato con il Sole, sarà sempre sul meridiano alle 12:00.

Ma in realtà l'asse terrestre è inclinato di 23,5 gradi. Quindi, l'eclittica è inclinata rispetto all'equatore celeste di 23,5 gradi. Quindi cosa succede? Considera il punto dell'equinozio d'autunno. Se l'obliquità fosse nulla, di giorno in giorno il Sole si muoverebbe lungo l'equatore celeste (questo è il moto dovuto alla rivoluzione della Terra attorno al Sole non dovuto alla rotazione della Terra sul proprio asse), ma poiché l'obliquità è in realtà di 23,5 gradi, il Sole si sposterà con un angolo di 23,5 gradi rispetto all'equatore celeste, oppure si sposterà sia a sud che a est.

Ora, confronta quanto est si è spostato il Sole nei due casi (il caso in cui l'obliquità è zero e il caso in cui l'obliquità è 23,5 gradi). Si può vedere che il Sole si è spostato più ad est nel caso in cui l'obliquità sia zero. Quindi, il Sole sarà sul meridiano (che significa mezzogiorno locale) prima l'orologio ha indicato le 12:00 da quando il Sole si è spostato meno verso est come avrebbe fatto se l'obliquità della Terra fosse zero. Poiché l'orologio è sempre sincronizzato con il "sole medio", questo errore (tra mezzogiorno locale e le 12:00 dell'orologio) continuerà a crescere.

Ora, mentre il Sole si sposta progressivamente a sud, notate che le linee longitudinali dell'ascensione retta diventano più strette insieme. Inoltre, nota che vicino al punto del solstizio d'inverno, il moto del Sole è lungo la declinazione di -23,5 gradi, il che significa che il Sole si sta muovendo puramente verso est. Combinando i due fatti, si trova che vicino al solstizio, il Sole si muove verso est più velocemente di quello che avrebbe se l'obliquità fosse zero. Quindi, ad un certo punto, la differenza tra il mezzogiorno locale e il mezzogiorno dell'orologio diminuirà e si ridurrà a zero. Questo accade esattamente al momento del solstizio. Oltre il punto del solstizio, il Sole si sta ancora muovendo verso est più velocemente del "Sole medio". Quindi, il mezzogiorno locale accadrà dopo l'orologio è mezzogiorno.

Mentre il Sole passa verso una declinazione più alta mentre passa dal solstizio d'inverno all'equinozio di primavera, l'effetto sopra si inverte e il mezzogiorno locale e il mezzogiorno dell'orologio coincidono di nuovo nel punto dell'equinozio. Così, a causa della sola obliquità,

  • il mezzogiorno locale e il mezzogiorno dell'orologio coincideranno ai solstizi e agli equinozi.
  • Dopo l'equinozio, il mezzogiorno dell'orologio si verificherà dopo il mezzogiorno locale.
  • Dopo il solstizio, il mezzogiorno dell'orologio si verificherà prima del mezzogiorno locale.
  • La deviazione massima tra il mezzogiorno dell'orologio e il mezzogiorno locale risulta essere di circa 9 minuti e 40 secondi.

Quindi a causa della sola obliquità,

  • mezzogiorno locale avverrà successivamente in seguito tra i primi di novembre e l'inizio di febbraio.
  • mezzogiorno locale avverrà successivamente in precedenza tra i primi di febbraio e l'inizio di maggio.
  • mezzogiorno locale avverrà successivamente in seguito tra i primi di maggio e l'inizio di agosto.
  • mezzogiorno locale avverrà successivamente in precedenza tra i primi di agosto e l'inizio di novembre.

Quindi, quando ci si avvicina al solstizio d'inverno, l'alba vuole diventare prima e il tramonto vuole diventare più tardi. Ma poiché il mezzogiorno locale sta diventando più tardi del mezzogiorno dell'orologio, questo sposta l'ora dell'alba e del tramonto più tardi. La combinazione di questi due dà origine al tramonto successivo prima solstizio d'inverno vero e proprio, anche se il giorno si sta ancora accorciando. Nota che abbiamo considerato solo l'obliquità e abbiamo ipotizzato che l'orbita sia circolare.

Ora, vediamo cosa succede a causa dell'ellitticità della sola orbita terrestre. Quindi, poniamo l'obliquità a zero. Se l'orbita della Terra fosse circolare, allora il tempo tra due mezzogiorno locali sarà lo stesso per tutto l'anno. Ma poiché l'orbita della Terra è ellittica, si muove più velocemente della media vicino al perielio (vicino a gennaio) e più lentamente della media vicino all'afelio (vicino a luglio).

Disegna un'immagine del Sole al centro con la Terra che gli gira intorno. Una stella è a distanza infinita in confronto. Ora, disegna la Terra in una posizione e segna la posizione di mezzogiorno. Ora, mentre la Terra ruota, si muove anche nella sua orbita, segnando una posizione sull'orbita in cui il punto che hai segnato sulla Terra ha di nuovo mezzogiorno. Questo periodo è il giorno solare medio. (Come fatto a parte, si noti che il giorno solare medio è diverso dal tempo impiegato dalla Terra per ruotare una volta su se stessa). Ora, se la Terra si fosse mossa più velocemente della media, si sarebbe mossa di più nella sua orbita nel stesso quantità di tempo, e quindi la posizione che hai segnato sulla Terra non avrà mezzogiorno. La Terra avrebbe dovuto ruotare più per la posizione di avere a mezzogiorno. Quindi, il mezzogiorno locale si verificherà dopo il mezzogiorno dell'orologio vicino al perielio. L'effetto opposto si verifica vicino all'afelio quando la Terra si muove più lentamente della media, e quindi il mezzogiorno locale si verifica prima del mezzogiorno dell'orologio. Anche qui gli errori si sommano progressivamente intorno al perielio e si sottraggono progressivamente intorno all'afelio.

Quindi, a causa della sola ellitticità,

  • Il mezzogiorno locale si verifica progressivamente più tardi tra ottobre e aprile.
  • Il mezzogiorno locale si verifica progressivamente prima tra aprile e ottobre.
  • La deviazione massima tra mezzogiorno locale e mezzogiorno dell'orologio risulta essere di circa 8 minuti.

Ora combiniamo i due effetti e vediamo cosa succede vicino al solstizio d'inverno: l'obliquità e l'ellitticità cospirano entrambe per rendere il mezzogiorno locale più tardi del mezzogiorno dell'orologio vicino al solstizio d'inverno. Quindi, questo sposta i tempi di alba e tramonto più tardi (nota che senza questo effetto, l'alba diventerà più tardi e il tramonto diventerà prima). L'effetto complessivo è che il tramonto inizia a diventare più tardi prima del solstizio vero e proprio, anche se il giorno si sta accorciando.

Questa pagina è stata aggiornata l'ultima volta il 27 giugno 2015.

Circa l'autore

Jagadheep D. Pandian

Jagadheep ha costruito un nuovo ricevitore per il radiotelescopio di Arecibo che funziona tra i 6 e gli 8 GHz. Studia 6.7 GHz maser metanolo nella nostra Galassia. Questi maser si verificano nei siti in cui stanno nascendo stelle massicce. Ha conseguito il dottorato di ricerca presso la Cornell nel gennaio 2007 ed è stato borsista post-dottorato presso il Max Planck Institute for Radio Astronomy in Germania. After that, he worked at the Institute for Astronomy at the University of Hawaii as the Submillimeter Postdoctoral Fellow. Jagadheep is currently at the Indian Institute of Space Scence and Technology.


Still no morning Sun

We may have reached our shortest day, but unfortunately it will be a few more weeks before our mornings get any brighter. In fact, sunrise will shift slightly later (by a couple of minutes) and it won’t be until July that the trend will start to shift. Bad news indeed for those of us who struggle to get going in the morning.

But our days are still getting longer, just the extra daylight is added to our afternoons, not our mornings.

It’s a pattern that happens around the time of the solstice. At the winter solstice, the earliest sunset (or shortest afternoon), happens first, then the solstice (shortest day), followed by the latest sunrise (or shortest morning).

It works in the opposite way for the summer solstice in December. The earliest sunrise comes first (or longest morning), then the solstice (longest day), then the latest sunset (longest afternoon).


Astronomy & Observing News

This is your portal to the latest astronomy news, the celestial reports and observing tips that make you say, “wow!” Here you’ll learn about the latest astronomical discoveries, such as first black hole image or the hijinks of Betelgeuse. Find out why the detection of gravitational waves have heralded a new era of astronomy, and why the mysteriously quiet Sun has astronomers scratching their heads. And this is the place to be if you’re seeking the best meteor showers of the year or glimpses of the most recent comet to grace our skies.


Guarda il video: Astronomia: Sorgere e Tramonto del sole con le Effemeridi Esercizio semplice (Gennaio 2022).