Astronomia

Quanto tempo impiega il sole a percorrere il suo diametro al polo?

Quanto tempo impiega il sole a percorrere il suo diametro al polo?

Poiché il sole sorge una volta all'anno al polo nord/sud, il tempo impiegato per sorgere (e tramontare) deve anche impiegare molto più tempo per completare il sorgere (e tramontare).

Quanto tempo ci vuole in entrambi i poli?

Interessato a sapere se è la stessa percentuale di un giorno come in qualsiasi altro posto sulla terra (il giorno al polo è lungo diversi mesi).


Il moto giornaliero del Sole non influisce sulla sua altitudine ai poli, perché ruota attorno allo zenit (e lo zenit coincide con il polo celeste). Ciò significa che l'altitudine del Sole viene modificata solo dal suo movimento sull'eclittica. L'eclittica è inclinata di circa 23,5 gradi rispetto all'equatore (che è l'orizzonte se l'osservatore è al polo nord), e solo la componente verticale del suo moto annuale contribuisce al suo aumento di altitudine. Pertanto, per stimare quanto tempo impiega il Sole a sorgere/tramontare sul polo Nord, supponiamo che il Sole si muova attraverso l'eclittica a velocità costante e che la geometria euclidea valga per la piccola area sulla sfera celeste attorno al Sole . Se il Sole impiega un anno tropicale per attraversare 360 ​​gradi, la sua "velocità" sarà" $ ho=0.98565 frac{circ}{d}$, e la componente verticale $ hosin(epsilon)=0.39frac{circ}{d}$. Il tempo necessario per attraversare un diametro solare è (circa $0.5^circ$) è $ 0,5/0,39 sim 1,25 $ giorni. Lo stesso vale per il polo sud, tutto ruota intorno all'equatore. Puoi trovare maggiori dettagli sull'argomento qui.
Per quanto riguarda il rapporto tra la durata dell'alba e la durata diurna, questi sono influenzati da diversi fenomeni e il rapporto tra la durata dell'alba e la durata diurna non è costante durante tutto l'anno e dipende dalla latitudine dell'osservatore, quindi confrontarli è piuttosto ambiguo.


Misura il diametro solare

In questa attività, hai misurato quanto tempo impiega il Sole a percorrere una distanza pari al proprio diametro attraverso il cielo. Il Sole impiegherà 24 ore per percorrere 360 ​​gradi intorno al cielo e tornare nella stessa posizione in cui si trovava il giorno precedente. La velocità a cui viaggia è:

= 0.00416 gradi al secondo o 1/240 gradi al secondo

Calcola la dimensione del Sole come angolo:
Durata media (in secondi) × 1/240 (gradi al secondo) = ___ gradi

Congratulazioni! Hai calcolato la dimensione angolare del Sole.

Calcola la dimensione fisica del Sole

Puoi usare il tuo valore per la dimensione angolare del Sole per calcolare la dimensione fisica del Sole.

Il tuo numero per la dimensione angolare convertita in radianti × distanza dalla Terra al Sole = dimensione del Sole

Dimensione angolare × (pi/180) × 92 955 887,6 miglia = ___ miglia OPPURE

Dimensione angolare × (pi/180) × 149 598 000 km = _______km

Congratulazioni! Hai misurato e calcolato il diametro del Sole in miglia/chilometri!


Quanto tempo impiega il sole a percorrere il suo diametro al polo? - Astronomia

La Terra rotante

Visto da un piano di riferimento tangente alla superficie terrestre, il sole sorge e il sole tramonta. Visto dalla stella polare, il piano di riferimento attaccato alla terra ruota attorno all'asse di rotazione attraverso la terra, questo fa sorgere e tramontare il sole su questo piano. Entrambi i punti di vista sono usati dai fisici, ma spesso gli insegnanti delle scuole elementari etichettano l'idea che il sole sorge o tramonta come sbagliata.

Quanto dura un giorno?

A che velocità ruota la terra? Velocità lineare contro velocità angolare.

Usando misure approssimative, la circonferenza equatoriale della terra è di 24.000 miglia e la terra ruota una volta ogni 24 ore, quindi la velocità di rotazione all'equatore è

24.000 miglia/24 ore = 1.000 miglia/ora.

Ma possiamo anche misurare la velocità angolare di rotazione.

360 gradi/24 ore = 15 gradi all'ora.

Il sole sottende è 1/2 grado quanto tempo impiega il sole a muoversi di un angolo uguale al suo diametro angolare?

(L'angolo sotteso dal sole è l'angolo da un bordo del sole al bordo opposto)

(Il sole ha all'incirca la stessa dimensione angolare di un pisello tenuto alla lunghezza delle braccia.) (La dimensione angolare della luna)

1/2 grado/15 gradi/ora = 1/30 ora = 2 minuti.

Quindi, quando la parte inferiore del sole tocca l'orizzonte mentre tramonta vicino all'equatore, svanirà in 2 minuti.

Puoi misurare la rotazione della terra guardando una stella lontana, e usando un orologio per cronometrare quanto tempo impiega la stella a fare il giro del cielo e tornare nello stesso posto in cui di solito osservo una stella mentre passa dietro un nord-sud linea elettrica. Questo è noto come giorno siderale.

Potresti essere sorpreso dalla risposta. Non sono 24 ore.

Allora perché diciamo che la lunghezza del giorno è di 24 ore?

Devi cronometrare il movimento del sole attraverso una linea nord-sud. Se lo fai usando le ombre o un visore solare e una linea elettrica nord-sud scoprirai che ci vogliono 24 ore (più o meno 20 secondi a seconda del tempo dell'anno)

La danza della terra e del sole. Chiedi a una persona di puntare un braccio direttamente davanti a sé e di ruotarlo intorno per tutto il tempo, iniziando con il braccio rivolto verso una persona vicina e finendo con il braccio rivolto verso la stessa persona. Ruotano attraverso un cerchio completo di 360 gradi. Questa rotazione rappresenta un giorno.

Poi chiedi alla persona che rappresenta la terra di camminare in cerchio attorno a una persona ferma. Questa si chiama rivoluzione, non rotazione, e rappresenta un anno.

Ora combina i movimenti cammina in cerchio attorno alla persona centrale, il sole, e ruota allo stesso tempo. Inizia con un braccio rivolto verso il sole, cammina in senso antiorario ruotando in senso antiorario. Completa una rotazione completa ruotando per 1/4 del giro intorno al cerchio. In questo modello di sistema solare quanti giorni ci sono in un anno?

Ora misura l'angolo di rotazione della persona terrestre quando il suo braccio punta verso il sole per la prima volta. La risposta è più di 360 gradi. In realtà è 360 + 90 o 450 gradi. Quindi la lunghezza del giorno solare è maggiore della lunghezza del giorno siderale. Il giorno solare è 1 + 1/4 di rotazione che impiega il 125% di un giorno siderale.

La terra ruota 365 volte all'anno. Quindi in un giorno la terra deve ruotare di 1 + 1/365 di rotazione. che impiega circa 1/365 di 24 ore che risulta essere di 4 minuti. Ecco perché il giorno solare è più lungo del giorno siderale.

Cambiando le cose se guardi il sole sullo sfondo delle stelle (OK per farlo devi aspettare un'eclissi solare totale che accadrà ogni 300 anni se stai semplicemente in piedi e aspetti.) Vedrai che il sole sembra muoversi intorno a te nel mio modello di 1/4 del cerchio ogni giorno.

Gli antichi babilonesi sapevano che il sole si muoveva nel campo stellare di circa 1/365 di cerchio ogni giorno. http://en.wikipedia.org/wiki/Degree_(angolo)

I Sumeri e i Babilonesi usavano un sistema numerico sessagesimale basato sul numero 60. http://en.wikipedia.org/wiki/Sexagesimal

Sembravano odiare le frazioni e amavano12, perché si può dividere per 2,3,4,6, senza resto frazionario, amavano anche 60 perché si può dividere equamente per 2,3,4,6,10,12 . e hanno adorato 360 calcola i suoi divisori da solo.

Hanno scelto 360 gradi per il cerchio, che è un'approssimazione del movimento del sole attraverso le stelle ogni giorno. Il cerchio a 360 gradi è stato tramandato ai greci ea noi. Lo usiamo per dividere i cerchi e il tempo.

Quando volevano dividere uno dei 360 gradi di un cerchio in parti più piccole o minute, lo spezzavano in 60 parti chiamate minuti d'arco.
Considera il giorno e la notte, gli egizi dividono i giorni in 12 parti e le notti in 12 parti, dandoci i moderni 24 giorni al giorno. I nostri quadranti sono divisi in 12 parti uguali.

E vogliamo dividere un grado d'arco in pezzi più piccoli, lo dividiamo in 60 minuti d'arco. Dividiamo anche un'ora in 60 minuti.

Dividiamo un minuto d'arco in 60 secondi d'arco e un minuto di tempo in 60 secondi-minuti, che abbiamo abbreviato in secondi.

Ci sono terzi minuti ma sono usati raramente, abbastanza interessante che un terzo minuto è 1/60 di secondo. La frequenza delle linee elettriche negli Stati Uniti è di 60 hertz.

Il vero giorno solare

Il cielo è attraversato da un meridiano che corre da nord a sud direttamente sopra la tua testa, possiamo iniziare il nostro timer della durata del giorno quando il sole attraversa il meridiano. Prima che il sole attraversi il meridiano è AM, ante meridiano e dopo averlo attraversato è PM post meridiano. Quando attraversa è mezzogiorno solare. Il tempo da mezzogiorno a mezzogiorno è la lunghezza del vero giorno solare.

L'orbita terrestre non è circolare, è ellittica con il sole in un fuoco. Il 4 gennaio la terra è più vicina al sole, al perielio, il 4 luglio è la più lontana dal sole, all'afelio. In un'orbita ellittica, i pianeti viaggiano più velocemente quando sono più vicini al sole e quando i pianeti sono più vicini al sole una distanza fissa dell'arco copre più di un angolo. Quindi al perielio la terra si muove di un angolo maggiore nella sua orbita, questo significa che deve ruotare di un piccolo angolo per far sì che il sole attraversi nuovamente il meridiano. Quindi un giorno al perielio è più lungo di un giorno all'afelio.

Il giorno solare medio

Ogni giorno dell'anno ha un vero giorno solare di lunghezza leggermente diversa. Fare un orologio è già abbastanza difficile, ma crearne uno che accelera e rallenta durante l'anno è ancora più difficile. Quindi i produttori di orologi fanno ruotare un orologio in modo che un giorno dell'orologio abbia una lunghezza che è la media su un intero anno del vero giorno solare. Questo è noto come il giorno solare medio.

L'inclinazione è la ragione delle stagioni

La situazione peggiora. L'asse di rotazione terrestre non è perpendicolare al piano della sua rivoluzione. È inclinato di 23,5 gradi rispetto alla perpendicolare. Nel corso di un anno l'asse di rotazione terrestre rimane puntato verso il polo nord celeste, vicino alla stella polare. Quando la terra gira intorno al sole, mantiene il suo asse puntato vicino alla polaris. Ciò significa che per una parte dell'anno l'emisfero settentrionale è inclinato verso il sole, l'estate, e per un'altra parte dell'anno è inclinato verso il basso, l'inverno.

Ciò significa che i punti di sorgere e tramontare del sole si spostano all'orizzonte e l'altezza del sole sopra l'orizzonte cambia di giorno in giorno. La lunghezza del giorno dall'alba al tramonto cambia nel corso dell'anno. Le culture antiche seguivano i punti del sorgere e del tramonto del sole per creare un calendario. Stonehenge, ad esempio, può essere utilizzato come calendario.

C'è di peggio.

Il sole e la luna esercitano forze di torsione sul rigonfiamento equatoriale della terra. Queste forze di torsione, note come coppie, fanno sì che l'asse del giroscopio rotante chiamato terra preceda, cambi la sua direzione attraverso un grande cerchio nel corso di 19.600 anni. Durante questo periodo altre stelle sono la stella polare. Per la maggior parte del tempo non c'è nessuna stella polare, proprio come in questo momento non abbiamo nessuna stella polare.

La luna gira intorno alla terra mantenendo una faccia verso la terra. Descrivi come ruota la luna mentre ruota intorno alla terra.


Proprietà fisiche

Il raggio del Sole, R, è 109 volte quella della Terra, ma la sua distanza dalla Terra è 215 R, quindi sottende un angolo di solo 1 /2 ° nel cielo, grosso modo uguale a quello della Luna. In confronto, Proxima Centauri, la prossima stella più vicina alla Terra, è 250.000 volte più lontana e la sua relativa luminosità apparente è ridotta del quadrato di quel rapporto, o 62 miliardi di volte. La temperatura della superficie del Sole è così elevata che non possono esistere né solidi né liquidi, i materiali costituenti sono prevalentemente atomi gassosi, con un numero molto piccolo di molecole. Di conseguenza, non esiste una superficie fissa. La superficie vista dalla Terra, chiamata fotosfera, è lo strato da cui arriva la maggior parte della radiazione, la radiazione dal basso viene assorbita e riirradiata e l'emissione dagli strati sovrastanti diminuisce bruscamente, di circa un fattore sei ogni 200 chilometri (124 miglia). Il Sole è così lontano dalla Terra che questa superficie leggermente sfocata non può essere risolta, quindi il lembo (il bordo visibile) appare nitido.

La massa del Sole, M, è 743 volte la massa totale di tutti i pianeti del sistema solare e 330.000 volte quella della Terra. Tutti i fenomeni gravitazionali planetari e interplanetari interessanti sono effetti trascurabili rispetto alla forza esercitata dal Sole. Sotto la forza di gravità, la grande massa del Sole preme verso l'interno, e per evitare che la stella collassi, la pressione centrale verso l'esterno deve essere abbastanza grande da sostenerne il peso. La densità al centro del Sole è circa 100 volte quella dell'acqua (circa sei volte quella al centro della Terra), ma la temperatura è di almeno 15.000.000 K, quindi la pressione centrale è almeno 10.000 volte maggiore di quella al centro di Terra, che è 3.500 kilobar. I nuclei degli atomi sono completamente privati ​​dei loro elettroni e a questa temperatura elevata si scontrano per produrre le reazioni nucleari responsabili della generazione dell'energia vitale per la vita sulla Terra.

Mentre la temperatura del Sole scende da 15.000.000 K al centro a 5.800 K alla fotosfera, sopra quel punto si verifica un'inversione sorprendente la temperatura scende ad un minimo di 4.000 K, poi inizia a salire nella cromosfera, uno strato di circa 7.000 chilometri alta ad una temperatura di 8.000 K. Durante un'eclissi totale la cromosfera appare come un anello rosa. Sopra la cromosfera c'è un alone debole ed esteso chiamato corona, che ha una temperatura di 1.000.000 K e raggiunge molto oltre i pianeti. Oltre una distanza di 5R dal Sole, la corona scorre verso l'esterno ad una velocità (vicino alla Terra) di 400 chilometri al secondo (km/s) questo flusso di particelle cariche è chiamato vento solare.

Il Sole è una fonte di energia molto stabile, la sua emissione radiativa, chiamata costante solare, è di 1.366 kilowatt per metro quadrato sulla Terra e varia di non più dello 0,1 percento. Tuttavia, sovrapposto a questa stella stabile, c'è un interessante ciclo di 11 anni di attività magnetica manifestato da regioni di forti campi magnetici transitori chiamati macchie solari.


Un'immagine irreale del tramonto al polo nord

Ogni pochi mesi, come un orologio, qualcuno mi manda un'e-mail dicendomi di una bella foto che hanno visto. Questa foto, si dice, mostra un tramonto al polo nord con la luna crescente che incombe enormemente sull'orizzonte. Forse l'hai visto via e-mail o un social network, l'immagine è davvero sbalorditiva, come puoi vedere di persona:

È carino, non è vero? Ma ha un piccolissimo problema: non è una fotografia! È un disegno, chiamato "Hideaway", creato da Inga Nielsen. È un disegno davvero, davvero bello, ben fatto, così realistico che può indurre le persone a pensare che sia una foto. Ho visto persone pensarlo nelle bacheche per anni, e in effetti è appena apparso di nuovo, questa volta su Google+. E, come al solito, molte persone pensavano che fosse reale.

Non posso biasimarli, dal momento che è fotorealistico, come lo sono molti disegni digitali in questi giorni. E se vedi questo senza attribuzione all'artista e non conosci l'astronomia dietro le quinte, è difficile dire se sia reale o meno.

Quindi come posso dire che è un disegno? Ah. Felice che tu l'abbia chiesto.

Subito, la dimensione della Luna nella foto rispetto alla dimensione del Sole è un chiaro indizio, questa non è una vera fotografia. Nel cielo reale, la Luna e il Sole sembrano avere le stesse dimensioni.

La dimensione angolare di un oggetto, ovvero quanto grande appare nel cielo, dipende dalla sua dimensione fisica e dalla sua distanza. Le cose sembrano più grandi quanto più sono vicine, e se due oggetti sono alla stessa distanza, quello fisicamente più grande sembrerà più grande. C'è una semplice matematica che governa questo: la dimensione angolare di un oggetto è in realtà il suo diametro diviso per la sua distanza † . Quindi facciamo i conti per il Sole e la Luna:

Dimensioni della luna / distanza lunare = 3474 km / 384.000 km = 0,00905

Dimensione del sole / distanza del sole = 1,4 milioni di km / 150 milioni di km = 0,0093

Come puoi vedere, i due rapporti sono quasi esattamente gli stessi! Il Sole è circa 400 volte più grande della Luna, ma è anche 400 volte più lontano. Per questo motivo, sembrano avere le stesse dimensioni ai nostri occhi.

Ma nell'immagine originale, la Luna è circa 20 volte più grande del Sole! Quindi, ancora una volta, sappiamo subito che questa immagine non deve essere reale.

In effetti, la Luna e il Sole hanno la stessa dimensione apparente è il motivo per cui possiamo avere eclissi solari così belle. Se la Luna fosse molto più grande del Sole come raffigurato nel disegno, non vedremmo mai la corona spettrale del Sole durante un'eclissi, l'enorme Luna la bloccherebbe completamente. E quando guardi le eclissi solari parziali, come quella mostrata qui, puoi vedere dalla sagoma del lembo della Luna che esso e il Sole hanno all'incirca le stesse dimensioni.

Pertanto, l'immagine non è in realtà una fotografia del tramonto al Polo Nord.

Nel disegno, puoi vedere il Sole sopra l'orizzonte, quindi tecnicamente è giorno. La Luna può essere visibile durante il giorno - è un malinteso comune che sia sveglia solo di notte - ma non è questo il vero problema. Il vero problema è quanto sia difficile individuare la sottile falce di luna quando è giorno. È incredibilmente difficile, ma il disegno lo mostra chiaramente come, beh, giorno.

In realtà è così difficile vedere la Luna così sottile che c'è una competizione informale tra gli astronomi per individuarla, ci vuole un occhio attento e un'attrezzatura abbastanza buona per vederla!

Nel disegno, la Luna è così vicina al Sole che semplicemente non potresti vederla in modo così nitido e pulito. Ci vorrebbe almeno un telescopio per distinguere la luce della Luna dal cielo luminoso, e quindi non vedresti le altre cose nel disegno come il Sole o il paesaggio.

Inoltre, nota che a destra ci sono le stelle raffigurate nel cielo! Durante il giorno, semplicemente non è possibile vedere le stelle in una fotografia come questa. Questo è un altro campanello d'allarme che questo non è reale.

Un altro aspetto più sottile di questo disegno è l'angolo della Luna, del Sole e dell'orizzonte. La Luna orbita attorno alla Terra mentre la Terra orbita attorno al Sole, e il modo in cui la geometria di queste orbite funziona fa in modo che il percorso che la Luna sembra seguire nel cielo sia abbastanza vicino al percorso che fa il Sole. Se dovessi segnare la posizione del Sole nel cielo ogni ora circa, e collegarli per creare un arco attraverso il cielo, scopriresti che la Luna segue più o meno lo stesso percorso * .

Tuttavia, al polo nord (o su a latitudini molto elevate) il Sole non diventa mai molto alto sopra l'orizzonte. Il percorso che prende è basso, formando un angolo poco profondo rispetto all'orizzonte. E ricorda, il percorso della Luna è simile. Eppure, nel disegno, vediamo la Luna sopra il Sole, la linea che li collega perpendicolarmente all'orizzonte. In realtà, la falce di luna così vicina al Sole verrebbe spostata di lato e non al di sopra del Sole. Nell'immagine qui, nota come la mezzaluna sia quasi verticale, non orizzontale. Questo perché alla latitudine del fotografo il percorso della Luna e del Sole nel cielo interseca l'orizzonte con un angolo relativamente basso. Al polo nord, questo è molto più vicino a quello che vedresti quando la luna tramonta. Meno le luci della città!

Questo mostra ancora una volta che il disegno non è una vera fotografia.

È anche divertente: certo, posso evidenziare tutte le caratteristiche fisiche che tradiscono il fatto che questa non sia una foto reale… ma anche, quando la guardo, posso solo dire che non è reale. Dà la sensazione di un'immagine creata digitalmente come appare il paesaggio, i riflessi nell'acqua, il modo in cui il cielo è perfettamente liscio. Quelle non sono davvero prove quantitative o fisiche, ma ho imparato a fidarmi dei miei sensi quando vedo qualcosa che il mio istinto mi dice che non è reale, e ad esaminarlo ulteriormente. A volte quell'istinto è sbagliato, ovviamente, motivo per cui non mi limito a saltare a una conclusione basata su di esso! Ma è un buon modo per iniziare un'indagine. Chiamalo il mio senso di ragno.

Ma in questo caso abbiamo altro da fare! Le dimensioni comparate della Luna e del Sole, l'angolo tra loro, la chiarezza della falce lunare: tutti indicano che questo è un disegno intelligente e adorabile, e non una foto di una scena boreale. È anche chiaro, dal sito della signora Nielsen che ospita il disegno, che non ha mai voluto che fosse pensato in quel modo ha una didascalia che (tradotta dal tedesco) dice: "Un posto dove puoi scappare, se i tempi diventano troppo stressanti ... ”. Questo mi fa pensare che questo dovrebbe essere un paesaggio alieno, una grande luna vicina vista da un pianeta terrestre in orbita attorno a un'altra stella, da qualche parte lontano anni luce.

Amo il lavoro come questo (il mio amico Dan Durda è un altro artista spaziale di talento)! Ci mostra luoghi che non possiamo ancora visitare, luoghi che non possiamo ancora vedere, e ci mostra come potrebbero apparire se fossimo lì. Ci ispira, ci solleva e accende la nostra immaginazione.

E la parte migliore? Un posto come questo potrebbe davvero esistere! Anche se non possiamo mai vedere qualcosa di simile sulla Terra, non c'è motivo fisico per cui un altro pianeta non possa avere qualcosa di simile a questo spettacolo drappeggiato nel suo cielo una volta al mese, poiché la sua luna e la stella si avvicinano l'una all'altra nel cielo (assumendo che la luna è ghiacciato, rendendolo più riflessivo e più facile da vedere rispetto alla nostra Luna). Ci sono quasi certamente centinaia di miliardi di pianeti solo nella nostra galassia, e se anche una piccola parte di essi è come il nostro mondo, potrebbero esserci centinaia di milioni di pianeti simili alla Terra là fuori nel buio. Anche le lune sono comuni e l'acqua è ovunque. E se il pianeta è vicino ad alcune stelle molto luminose, potrebbero essere visibili anche durante il giorno. Gli ingredienti di base per questa scena esistono nella nostra galassia, e probabilmente in abbondanza.

A volte, la vita imita davvero l'arte. Quando quell'arte si basa sulla scienza, tutto ciò che dobbiamo fare è continuare a cercare e alla fine troveremo la realtà che corrisponde a essa.

Crediti: Hideaway: Inga Nielsen eclipse: Graham Parker thin Moon: Thierry Legault Moon set: Ed Yourdon.


Quanto tempo impiega il sole a percorrere il suo diametro al polo? - Astronomia

Qual è il diametro del nostro sistema solare e quante volte il nostro sistema solare starebbe tra noi e la stella più vicina?

Definire la dimensione del Sistema Solare è una cosa difficile da fare perché non ha un confine chiaro. Risponderò alla domanda calcolandola in due modi. Primo, usando l'orbita di Plutone come confine, e secondo usando l'orbita delle comete più lontane che conosciamo.

1 - Orbita di Plutone Per calcolarlo useremo l'orbita di Plutone come limite del sistema solare. Un problema è che l'orbita di Plutone non è circolare, è piuttosto un'ellisse. Tutti i pianeti orbitano attorno al Sole su ellissi. Per la maggior parte dei pianeti le ellissi sono quasi dei cerchi, ma non per Plutone. Ciò significa che la distanza da Plutone al Sole varia parecchio. Infatti, a un certo punto, è più vicino al Sole di Nettuno! Quindi prenderemo la distanza media tra il Sole e Plutone come raggio del Sistema Solare (che è 5.913.520.000 km, o 39,5 AU, dove AU sta per Astronomical Unit)

2 - Orbita delle comete Oltre l'orbita di Plutone, ci sono oggetti che orbitano attorno al Sole. Queste sono le comete. Sono state identificate due popolazioni di comete: la fascia di Kuiper e la nuvola di Oort. La nuvola di Oort ha un raggio più ampio, stimato in circa 50.000 AU (o 7,5x10 12 km). Come puoi vedere, le comete si trovano molto più lontane dal Sole di qualsiasi altro pianeta!

Ora la stella più vicina al Sole è Proxima Centauri che si trova a una distanza di 4,3 anni luce (un anno luce è la distanza percorsa dalla luce in un anno). Ora, 1 anno luce è 63.270 AU, il che significa che la distanza dalla stella più vicina è 272.061 AU.

Abbiamo preso il raggio del sistema solare di 39,5 AU, il che significa che ha un diametro di 79 AU. Ciò significa che potresti mettere il Sistema Solare circa 3440 volte tra il Sole e la stella più vicina prendendo questa definizione.

Se includi tutte le comete come abbiamo fatto nella seconda parte, il Sistema Solare ha un diametro di circa 100.000 UA, il che significa che si adatterebbe 2,7 volte tra il Sole e la stella più vicina.

Aggiornamento: un altro modo per definire le dimensioni del sistema solare è attraverso il posizione dell'eliopausa (collegamento). Questo è lo strato in cui il vento solare e il mezzo interstellare si spingono l'uno sull'altro con uguale pressione. Vicino al Sole, il vento solare è denso. Ciò consente di esercitare una grande pressione e di espellere il mezzo interstellare a bassa densità. Man mano che ci allontaniamo dal Sole, la densità del vento solare diminuisce e, di conseguenza, anche la sua pressione. Alla fine, ci sarà un luogo in cui la pressione esercitata dal vento solare diventerà abbastanza piccola da corrispondere a quella esercitata dal mezzo interstellare.

Questa pagina è stata aggiornata l'ultima volta il 28 gennaio 2019.

Circa l'autore

Amelie Saintonge

Amelie sta lavorando su come rilevare i segnali delle galassie dalle mappe radio.


Quanto tempo impiega il sole a percorrere il suo diametro al polo? - Astronomia

Se un ammasso di galassie oggi viene osservato con un redshift netto di, diciamo z=0.20 e il diametro osservato dell'ammasso è x Megaparsec, in futuro se il redshift netto dello stesso ammasso viene misurato come z=0.22 ( a causa dell'espansione cosmica) il suo diametro osservato sarebbe ancora x Megaparsecs? So che i movimenti delle galassie membro di un ammasso sono descritti dalla Meccanica Newtoniana e i diametri effettivi non cambieranno, ma cosa osserveremmo dal nostro fotogramma di riposo qui sulla terra per quanto riguarda il redshift rispetto al diametro apparente dell'ammasso?

La mia incapacità di trovare una risposta a quanto sopra nasce dal fatto che all'interno di un ammasso la maggior parte dello spaziotempo è privo di materia barionica che emette luce, e come ci apparirebbe allora questo spazio apparentemente "vuoto" di fronte a un'espansione universo?

La risposta alla tua domanda è "più o meno sì". Il motivo è che in un ammasso di galassie, la gravità reciproca tra le varie galassie è in grado di superare l'espansione cosmica e restare insieme come un sistema gravitazionalmente legato. Quindi all'interno dell'ammasso, le galassie non si espanderanno l'una dall'altra. I loro moti saranno invece governati dal complesso potenziale gravitazionale dell'ammasso stesso.

Come semplice esempio di ciò, la galassia a spirale di Andromeda, che è un membro del gruppo locale insieme alla Via Lattea, sta attualmente venendo verso di noi piuttosto che allontanarsi da noi come dovrebbe essere se il suo movimento è dominato dall'espansione cosmica. Anche in questo caso, poiché i membri di un gruppo sono legati gravitazionalmente, non obbediranno all'espansione cosmica.

Tecnicamente, le velocità delle singole galassie in un ammasso diverse dalla recessione congiunta (poiché l'ammasso nel suo insieme si sta allontanando da noi a causa dell'espansione) sono chiamate "velocità particolari". La nostra galassia sta cadendo verso l'ammasso della Vergine in questo momento. Quindi, un ammasso manterrà più o meno le sue dimensioni piuttosto che espandersi con l'espansione dell'Universo. Di conseguenza, quando l'ammasso si allontana da noi, solo la sua dimensione angolare diminuirà.

Questa pagina è stata aggiornata l'ultima volta il 27 giugno 2015

Circa l'autore

Jagadheep D. Pandian

Jagadheep ha costruito un nuovo ricevitore per il radiotelescopio di Arecibo che funziona tra i 6 e gli 8 GHz. Studia i maser a metanolo a 6,7 ​​GHz nella nostra Galassia. Questi maser si verificano nei siti in cui stanno nascendo stelle massicce. Ha conseguito il dottorato di ricerca presso la Cornell nel gennaio 2007 ed è stato borsista post-dottorato presso il Max Planck Institute for Radio Astronomy in Germania. Successivamente, ha lavorato presso l'Institute for Astronomy presso l'Università delle Hawaii come Submillimeter Postdoctoral Fellow. Jagadheep è attualmente all'Indian Institute of Space Scence and Technology.


Quanto tempo impiega il sole a percorrere il suo diametro al polo? - Astronomia

Se il sole consuma "x" quantità di massa al secondo durante la fusione nucleare e si ritiene che abbia "y" anni, quanto grande (diametro) si credeva fosse quando è stato "acceso" per la prima volta?

Non posso darti una stima quantitativa delle dimensioni del sole, ma era più piccolo di oggi. Una stella nasce quando iniziano le reazioni nucleari nel nucleo della protostella che sta collassando. Una volta che la stella inizia la fusione nucleare, la sua dimensione rimane pressoché costante per tutta la sua vita nella sequenza principale. Come forse saprai, la stella è supportata dall'equilibrio idrostatico e la temperatura del nucleo è quasi costante attraverso la sequenza principale.

Ma ci sono lievi variazioni nelle dimensioni e nella luminosità della stella durante la sequenza principale. Man mano che la stella invecchia, la temperatura del nucleo diventa leggermente più calda (il nucleo si restringe leggermente), facendo sì che le reazioni nucleari procedano a un ritmo più rapido, causando un aumento della produzione di energia. Di conseguenza, per mantenere l'equilibrio idrostatico, l'involucro della stella si espande un po' e la luminosità aumenta leggermente. Inoltre, la temperatura della superficie della stella scende leggermente (anche se il nucleo è più caldo).

Quindi, anche se si pensa che il sole doveva essere più grande in passato perché aveva più massa, non è così, ed è in realtà più grande ora di quanto non fosse in passato.

Questa pagina è stata aggiornata l'ultima volta il 28 giugno 2015.

Circa l'autore

Jagadheep D. Pandian

Jagadheep ha costruito un nuovo ricevitore per il radiotelescopio di Arecibo che funziona tra i 6 e gli 8 GHz. Studia i maser a metanolo a 6,7 ​​GHz nella nostra Galassia. Questi maser si verificano nei siti in cui stanno nascendo stelle massicce. Ha conseguito il dottorato di ricerca presso la Cornell nel gennaio 2007 ed è stato borsista post-dottorato presso il Max Planck Institute for Radio Astronomy in Germania. Successivamente, ha lavorato presso l'Institute for Astronomy presso l'Università delle Hawaii come Submillimeter Postdoctoral Fellow. Jagadheep è attualmente all'Indian Institute of Space Scence and Technology.


Il Sole

Il Sole è una stella. È una stella molto tipica, non è né la più luminosa né la più fioca, la più grande o la più piccola, la più calda o la più fredda. C'è molto poco di insolito nel Sole. In termini stellari, è una stella gialla di tipo G2 con una temperatura superficiale appena sotto i 6000 °C.

Il Sole
Massa 1.989 × 10 30 kg
Massa (Terra = 1) 332,830
Diametro equatoriale 1.390.000 km
Diametro Equatoriale (Terra = 1) 108.97
Densità media 1.410 × 10 3 kg m -3
Densità media (Terra = 1) 0.255
Periodo di rotazione da 25 a 36 giorni
Velocità di fuga 618,02 km s -1
Velocità di fuga (Terra = 1) 55.23
Luminosità 3.827 × 10 26 W
Magnitudine visiva apparente -26.8
Temperatura superficiale media 6.000°C
Età 4.5 × 10 9 anni
Composizione chimica Idrogeno Elio Ossigeno Carbonio Azoto Neon Ferro Silicio Magnesio Zolfo Tutti gli altri
92.1 %
7.8 %
0.061 %
0.030 %
0.0084 %
0.0076 %
0.0037 %
0.0031 %
0.0024 %
0.0015 %
0.0015 %

Diametro equatoriale

Densità

Periodo di rotazione

Il numero di macchie solari varia in un ciclo di 11 anni che influenza il clima e le proprietà magnetiche della Terra.

Velocità di fuga

Luminosità

Magnitudo apparente

Più una stella è luminosa, minore è la sua magnitudine. Molte stelle sono più luminose della prima magnitudine. Alcune stelle sono così luminose da avere magnitudini negative. Su questa scala, Giove ha una magnitudine (nella sua massima luminosità) di -2,6, Venere -4,4. Le stelle più deboli visibili ad occhio nudo sono di sesta magnitudine. Plutone ha una magnitudine di +14, troppo debole per essere visibile senza un potente telescopio. Su questa scala il Sole è così luminoso che la sua magnitudine è l'alto valore negativo di -27.

Temperatura superficiale media

Il primo metodo prevede lo studio della distribuzione dell'energia nello spettro del Sole (Legge di Wein)

Il secondo metodo per misurare la temperatura è l'applicazione della legge di Stefan: la temperatura è correlata alla luminosità.

Un terzo metodo esamina lo spettro solare per la condizione di vari elementi. Osservando quali elementi sono ionizzati e quali assorbono particolari lunghezze d'onda di energia, si può trovare la temperatura.


Come misurare le staffe per aste per tende

Selezionando il tuo staffe per tende inizia con la determinazione dello spazio, del ritorno e della proiezione appropriati.

Per iniziare, ecco un'illustrazione per aiutarti a capire i tre.

A = Gioco

Lo spazio libero è lo spazio aperto/libero tra il retro del drappeggio e il muro/finestra. Viene misurato dal retro dell'asta/drappeggio per tende alla parete/finestra.

Il ritorno è il punto in cui il tuo drappeggio sarà appeso una volta posizionato sull'asta, il numero di pollici da quel punto alla parete. Viene misurato dal centro della tazza della staffa della tenda alla parete. Questo è il punto in cui penderanno i tuoi tendaggi

C = Proiezione

La proiezione è la misura dell'intera estensione della staffa dell'asta per tende, dalla parte anteriore a quella posteriore, dalla piastra di montaggio al punto/estremità esterna. Viene misurato dalla parte anteriore della staffa alla parete. Questa è l'estensione complessiva della staffa, dalla parte anteriore a quella posteriore.

SUGGERIMENTI CWF PRO: Numero di parentesi richieste.

Per Pali in legno di diametro 1 3/8 pollici In: Due staffe per aste per tende sono sufficienti fino a una larghezza di 60 pollici (5 piedi). For poles over 60 inches, we recommend the third bracket in the center to serve as a center support.

  • Having said that, a 2 inch or 3-inch diameter pole può span a distance up to a full 12-feet without flexing or bowing using only two end brackets. However, if you choose this type of installation, you or your installer need to make certain that the end brackets are installed in a manner sufficiently secure to carry the weight of the pole and draperies.

In other words, whilst covering a long span, two brackets installed with anchors or molly bolts is not enough! Please make sure that the end brackets are installed into a stud . It is very dangerous to install this type of drapery in any other manner.

  • Always keep in mind that what keeps your drapery pole up securely are not the brackets themselves but the way the brackets are installed and secured to the wall.

Metal telescoping rods such as the Kirsch Designer Metals 1 3/8 inch diameter curtain rods are sold with an appropriate number of brackets required for its installation. Additional brackets are not necessary but recommended if you are concerned about the weight of your drapery, or you want to make your rod more secure.

  • For metal curtain rods ranging from 1 inch per 1 ½ inch diameters, two brackets up to a 60-inch (5 feet) span are sufficient. Over 60 inches, three brackets are recommended.

Wrought Iron curtain rods, such as Kirsch 1 inch diameter wrought iron curtain rods, o LJB Drapery Hardware wrought iron 1 1/2 inch and 1 inch diameters can cover a span of up to 8-foot with only two end brackets!

Still have questions or concerns? Give us a holler and we will take care of you right quick!


Guarda il video: In quale verso ruota la Terra? E perchè? (Gennaio 2022).