Universo

Costellazioni

Costellazioni


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Le stelle che possono essere viste in una notte limpida formano alcune figure che chiamiamo "costellazioni"e che servono per individuare più facilmente la posizione delle stelle.

In totale, ci sono 88 gruppi di stelle che appaiono nella sfera celeste e che prendono il nome da figure religiose o mitologiche, animali o oggetti. Il termine costellazione si riferisce anche a un'area delimitata della sfera celeste che comprende i gruppi di stelle nominate.

I più antichi disegni di costellazioni noti indicano che erano già stati stabiliti intorno al 4000 a.C. I Sumeri diedero il nome alla costellazione dell'Acquario, in onore del loro dio An, che versa l'acqua dell'immortalità sulla Terra. I babilonesi avevano già diviso lo zodiaco in 12 segni uguali nel 450 a.C.

Le attuali costellazioni dell'emisfero settentrionale differiscono poco da quelle conosciute dai caldei e dagli antichi egizi. Omero ed Esiodo menzionarono queste figure e il poeta greco Arato de Soli fece una descrizione in versi di 44 costellazioni nei suoi Fenomeni. Tolomeo, astronomo e matematico greco, ad Almagesto, descrisse 48 costellazioni, di cui 47 sono ancora conosciute con lo stesso nome.

Molte altre culture hanno raggruppato le stelle in figure, sebbene non corrispondano sempre a quelle occidentali. Tuttavia, alcune costellazioni cinesi assomigliano a quelle occidentali, il che ci porta a pensare alla possibilità di un'origine comune.

Alla fine del XVI secolo, i primi esploratori europei dei Mari del Sud disegnarono mappe dell'emisfero meridionale. Il navigatore olandese Pieter Dirckz Keyser, che ha partecipato all'esplorazione delle Indie Orientali nel 1595, ha aggiunto nuove costellazioni. Successivamente, altre figure dell'emisfero meridionale furono aggiunte dall'astronomo tedesco Johann Bayer, che pubblicò il primo vasto atlante celeste.

Nel corso della storia ci furono quelli che proposero nuove costellazioni, ma gli astronomi alla fine concordarono un elenco di 88. Tuttavia, i loro limiti rimasero oggetto di discussione fino al 1930, quando l'Unione Astronomica Internazionale stabilì tali limiti.

Per designare le circa 1.300 stelle luminose, viene utilizzato il genitivo del nome della costellazione, preceduto da una lettera greca; Questo sistema è stato introdotto da Johann Bayer. Ad esempio, la famosa stella Algol, nella costellazione di Perseo, si chiama Beta Persei.

Le costellazioni dello zodiaco

Tra i più noti ci sono quelli che si trovano nel piano dell'orbita terrestre sullo sfondo delle stelle fisse. È il costellazioni dello zodiaco. Oltre a questi, alcuni ben noti sono Cruz del Sur, visibile dall'emisfero meridionale, e Ursa Major, visibile dall'emisfero settentrionale. Questi e altri consentono di individuare la posizione di importanti punti di riferimento come, ad esempio, i poli celesti.

Sebbene lo zodiaco sia di solito diviso in dodici costellazioni, corrispondenti ai 12 segni, l'eclittica della Terra attraversa tredici figure nel cielo. Manca Ofiuco, il cacciatore di serpenti o Serpentarium. Pertanto, il cerchio dello zodiaco completo sarebbe: Ariete, Toro, Gemelli, Cancro, Leone, Vergine, Bilancia, Scorpione, Ofiuco, Sagittario, Capricorno, Acquario e Pesci.

La più grande costellazione della sfera celeste è quella dell'Idra, che contiene 68 stelle visibili ad occhio nudo. La Croce del Sud (Crux) nell'emisfero meridionale è la più piccola. Queste due costellazioni non sono nello zodiaco.

◄ PrecedenteAvanti ►
Osservazione del cosmoMisure dell'Universo


Video: Costellazioni Satelliti Stelle e Nascita della Vita (Giugno 2022).