Biografie

Léon Foucault e la rotazione della Terra

Léon Foucault e la rotazione della Terra

Léon Foucault era un prestigioso fisico francese. È noto per aver dimostrato la rotazione della Terra grazie al cosiddetto "pendolo di Foucault". Misurò anche la velocità della luce, inventò il giroscopio, scattò la prima foto del Sole e scoprì le correnti di Foucault.

Jean Bernard Léon Foucault nacque a Parigi il 18 settembre 1819 e morì anche nella capitale francese l'11 febbraio 1868, probabilmente a causa di una rapida forma di sclerosi multipla.

Ha studiato medicina, sebbene presto si sia interessato a vari campi della fisica e anche alla tecnica incipiente per catturare immagini di Louis Daguerre, che ora chiamiamo fotografia

Foucault iniziò il suo famoso esperimento intorno al 1850 osservando che un pendolo oscillava sempre sullo stesso piano mentre il dispositivo ruotava. Usò questo pendolo per dimostrare il movimento di rotazione della Terra nel 1851, affermando un'equazione che collegava il periodo di rotazione del piano e la latitudine della Terra.

Così, Foucault fece una mostra pubblica in cui sospese da un cavo d'acciaio lungo 67 metri una sfera di ferro del peso di 28 chilogrammi dalla stessa cupola del Pantheon di Parigi. Il loro comportamento ha confermato i loro calcoli in relazione alla rotazione della Terra. Il pendolo impiegò 16 secondi per andare e venire.

Durante il movimento, lo stiletto posto nella parte inferiore della sfera fece diversi segni sulla sabbia situata sul pavimento del Pantheon, ciascuno ad una distanza di due millimetri dalla precedente, a causa del movimento di rotazione della Terra. Grazie a questo, gli è stata assegnata la medaglia Copley della Royal Society di Londra, anche nominata assistente fisico all'Osservatorio Imperiale di Parigi.

Tuttavia, questo non è stato il suo unico contributo alla scienza. Ha dato importanti contributi sulla velocità della luce. In questo modo, nel 1850, stabilì che la velocità nell'acqua è molto più bassa che nell'aria. Questo era un supporto per la teoria ondulatoria della luce, in contrapposizione alle teorie che difendevano la sua natura corpuscolare.

Inoltre, Foucault riuscì a misurare con precisione la velocità della luce nel 1862 grazie a uno specchio rotante. Alla fine, ha scoperto quelle conosciute come "correnti parassite" quando un disco di rame si muove quando si muove in un campo magnetico di grande intensità.

◄ PrecedenteAvanti ►
Anders Jonas Angstrom e spettroscopia solarePercival Lowell e i canali di Marte