Biografie

Al-Battani e l'astronomia araba del Medioevo

Al-Battani e l'astronomia araba del Medioevo

Abu Abdullah Al-Battani, noto anche come Albategnius, era un astronomo e matematico arabo del Medioevo.

È nato nell'858 vicino a Battan, nello stato di Harran. Fu educato per la prima volta da suo padre, anche un famoso scienziato di nome Jabir Ibn Sin'an al-Battani. Successivamente si recò a Raqqa per ricevere l'istruzione superiore.

Alla fine del IX secolo si trasferì a Samarra, dove visse e lavorò per il resto della sua vita. Ha fatto molti e importantissimi lavori in astronomia: ha corretto i calcoli orbitali eseguiti da Claudio Tolomeo Usando la trigonometria, calcolò con grande precisione la durata dell'anno solare, con solo una differenza di 2 minuti e 26 secondi rispetto alla misurazione attuale e descrisse l'inclinazione dell'eclittica e il suo rapporto con le stagioni.

Al-Battani fece anche eccellenti osservazioni delle eclissi lunari e solari, scoprì l'esistenza di eclissi solari anulari e scoprì che l'apogeo solare - la massima distanza tra la terra e il Sole - non è costante.

Nel campo della matematica e della trigonometria, ha fornito soluzioni molto ingegnose per alcuni problemi trigonometrici usando metodi di proiezione ortografica. Ha guadagnato grande fama con l'uso delle relazioni trigonometriche che sono ancora in uso oggi ed è stato il primo a sostituire le corde greche con il seno. Ha anche sviluppato il concetto di Cotangente.

Ha scritto molti libri di astronomia e trigonometria. Il più famoso dei suoi libri di astronomia fu "De Scienta Stellarum - De Numeris Stellarum et motibus", usato in tutto il Medioevo come riferimento e libro di studio. Il suo nome fu dato a una regione della Luna: Albategnius. Morì l'anno 929.

◄ PrecedenteAvanti ►
Claudio Tolomeo e la teoria delle sfereMuhammad Al-Idrisi e il Il libro di Roger