Astronomia

La scoperta di sei esopianeti attorno a una stella è stata "facile" come contare sei picchi nel FT?

La scoperta di sei esopianeti attorno a una stella è stata

L'articolo di phys.org Gli scienziati mettono a disposizione del pubblico un enorme set di dati di stelle vicine che descrive il rilascio di un database pubblicamente accessibile di misurazioni della velocità radiale di Echelle; Il LCES HIRES/KECK Precision Radial Velocity Exoplanet Survey. Vedi anche la home page di Keck HIRES.

Per due decenni, questi scienziati hanno puntato HIRES verso più di 1.600 stelle "di vicinato", tutte entro una distanza relativamente vicina di 100 parsec, o 325 anni luce, dalla Terra. Lo strumento ha registrato quasi 61.000 osservazioni, ciascuna della durata compresa tra 30 secondi e 20 minuti, a seconda di quanto precise dovessero essere le misurazioni. Con tutti questi dati compilati, ogni data stella nel set di dati può avere diversi giorni, anni, o anche più di un decennio di osservazioni.

Questa parte ha attirato il mio interesse in particolare:

"Recentemente abbiamo scoperto un sistema di sei pianeti in orbita attorno a una stella, che è un numero elevato", afferma Burt. "Spesso non rileviamo sistemi con più di tre o quattro pianeti, ma siamo riusciti a mappare con successo tutti e sei in questo sistema perché abbiamo avuto oltre 18 anni di dati sulla stella ospite ." (enfasi aggiunta)

Per casi molto semplici di uno o forse due pianeti con una minima interazione gravitazionale interplanetaria, una trasformata di Fourier di una bella, lunga e continua misurazione della velocità radiale mostrerebbe due picchi principali e forse altri artefatti. Se il moto stellare indotto da ciascun pianeta fosse di magnitudo simile, l'analisi potrebbe essere abbastanza semplice.

Ma per il caso dei sei pianeti menzionato nella citazione (non so quale sia) e la copertura temporale irregolare (è un sondaggio) come è stata fatta questa analisi? Picchi da solo? O semplicemente lanciarlo in una simulazione al supercomputer di ogni possibile combinazione e lasciare che la ricottura simulata funzioni per un mese?

O c'era anche qualche "lavoro investigativo" coinvolto: ipotesi, limitazioni dello spazio di adattamento o persino inclusione di altri dati esterni allo studio?


Sospetto che il detentore del record (al 14/2/2017) sia HD 10180 che ha almeno 7 pianeti e possibili prove per ben 9.

Lovis et al. (2011) ha annunciato la scoperta iniziale basata su 190 misurazioni della velocità radiale effettuate in 6 anni. La precisione delle misurazioni è stata di 0,3-0,9 m/s.

La sezione 4 di quel documento descrive come vanno a trovare i pianeti nei dati. È un ibrido di metodi di fourier e di fitting. Quando ogni picco nel periodogramma viene trovato, viene aggiunto a un modello che viene quindi iterato verso una soluzione migliore.

I pianeti successivi riducono la dispersione rms attorno alla curva di velocità radiale prevista. Alla fine si deve giudicare se il miglioramento nella statistica di adattamento giustifica l'aggiunta di un altro pianeta (e più parametri liberi) al modello. Il valore efficace finale dopo l'aggiunta di 7 pianeti è stato di poco superiore a 1 m/s, che è peggiore della precisione prevista, ma che Lovis et al. attribuire al (probabile) jitter della velocità radiale dovuto all'attività stellare. Il modello orbitale viene quindi perfezionato per includere gli effetti delle interazioni pianeta-pianeta e delle forze di marea.

Le ampiezze di velocità radiale attribuibili a ciascun pianeta variano da 0,8 a 4,5 m/s. Il rilevamento più marginale ha l'ampiezza più piccola, ma il periodo più breve (più cicli e quindi è più facile rilevare ampiezze più piccole).

Un articolo successivo di Tuomi (2012) ha utilizzato una catena Monte Carlo Markov più convenzionale in un quadro bayesiano per adattare un modello di pianeti non interagenti $ n $ ai dati di velocità radiale. Di nuovo, c'è molta discussione (vedi sezione 3.3 e 3.4) su quanti pianeti siano esattamente necessario per adattare i dati. Tuomi afferma che ci sono forti prove per un 8° e 9° pianeta nella loro analisi.

Ci sono una serie di importanti assunzioni fatte in questi tipi di analisi. Il principale è che devi assumere una sorta di modello per il rumore di fondo e spesso si presume che sia gaussiano e non periodico.


La scoperta di sei esopianeti intorno a una stella è stata "facile" come contare sei picchi nel FT? - Astronomia

La banda infrarossa di 5um è una banda d'onda importante nella ricerca astronomica a infrarossi. Il monitoraggio della luminosità del cielo a infrarossi è una parte importante delle osservazioni astronomiche a infrarossi da terra. La misurazione della luminosità del cielo a infrarossi e le caratteristiche delle condizioni di osservazione a infrarossi di un'area, in particolare l'intensità media e i parametri di variazione della radiazione infrarossa, forniranno un importante riferimento per la progettazione futura di telescopi a infrarossi e altri strumenti di osservazione. Abbiamo progettato uno spettrografo della luminosità del cielo per la spettroscopia infrarossa continua da 2,5-5 um utilizzando un rilevatore InSb e conduciamo una misurazione di prova dell'intensità della radiazione di luminosità del cielo con la banda L la cui lunghezza d'onda centrale è 3,77 um.

0,7). Un importante cambiamento rispetto a FIREBall-1 è stato l'uso di un CCD a moltiplicazione di elettroni drogato con delta (EMCCD). Gli EMCCD possono essere utilizzati in modalità di conteggio dei fotoni (PC) per ottenere un rumore di lettura estremamente basso (Mostra Abstract

300, e osservazioni puntate a R

40.000 e 300.000 con modalità strumento selezionabili. Origins è stato progettato per ridurre al minimo la complessità. Il telescopio ha un'architettura simile a Spitzer e richiede pochissime implementazioni dopo il lancio. Il design del sistema criotermico sfrutta la tecnologia e l'esperienza JWST. Una combinazione di criorefrigeratori all'avanguardia e tecnologia di rilevamento di nuova generazione consentirà la sensibilità naturale limitata di Origins.


Contenuti

Il solito nome proprio inglese per il satellite naturale della Terra è semplicemente la luna, con la M maiuscola. [18] [19] Il sostantivo Luna deriva dall'antico inglese Old mōna, che (come tutti i suoi affini germanici) deriva dal proto-germanico *mēnōn, [20] che a sua volta deriva dal proto-indoeuropeo *mēnsis "mese" [21] (da prima *io no, genitivo *mēneses) che può essere correlato al verbo "misurare" (di tempo). [22]

A volte, il nome the Luna / ˈ l uː n ə / è usato nella scrittura scientifica [23] e specialmente nella fantascienza per distinguere la luna della Terra dalle altre, mentre in poesia "Luna" è stata usata per denotare la personificazione della Luna. [24] Cinzia / ˈ s ɪ n θ i ə / è un altro nome poetico, anche se raro, per la Luna personificata come una dea, [25] mentre Selene / s ə ˈ l iː n iː / (letteralmente "Luna") è la dea greca della Luna.

Il solito aggettivo inglese relativo alla Luna è "lunar", derivato dalla parola latina per la Luna, lūna. L'aggettivo seleniano / s ə l iː n i ə n / , [26] derivato dalla parola greca per la Luna, σελήνη selēnē, e usato per descrivere la Luna come un mondo piuttosto che come un oggetto nel cielo, è raro, [27] mentre il suo affine selenico era originariamente un raro sinonimo [28] ma ora si riferisce quasi sempre all'elemento chimico selenio. [29] La parola greca per Luna ci fornisce però il prefisso seleno-, come in selenografia, lo studio delle caratteristiche fisiche della Luna, così come il nome dell'elemento selenio. [30] [31]

La dea greca del deserto e della caccia, Artemide, identificata con la Diana romana, uno dei cui simboli era la Luna e che era spesso considerata la dea della Luna, era anche chiamata Cynthia, dal suo leggendario luogo di nascita sul Monte Cynthus. [32] Questi nomi – Luna, Cynthia e Selene – si riflettono in termini tecnici per le orbite lunari come apolune, pericintion e selenocentrico.

La datazione isotopica dei campioni lunari suggerisce che la Luna si sia formata circa 50 milioni di anni dopo l'origine del Sistema Solare. [33] [34] Storicamente sono stati proposti diversi meccanismi di formazione, [35] ma nessuno ha spiegato in modo soddisfacente le caratteristiche del sistema Terra-Luna. Una fissione della Luna dalla crosta terrestre attraverso la forza centrifuga [36] richiederebbe una velocità di rotazione iniziale della Terra troppo grande. [37] La ​​cattura gravitazionale di una Luna preformata [38] dipende da un'atmosfera terrestre eccessivamente estesa per dissipare l'energia della Luna che passa. [37] Una co-formazione della Terra e della Luna insieme nel disco di accrescimento primordiale non spiega l'esaurimento dei metalli nella Luna. [37] Nessuna di queste ipotesi può spiegare l'elevato momento angolare del sistema Terra-Luna. [39]

La teoria prevalente è che il sistema Terra-Luna si sia formato dopo un gigantesco impatto di un corpo delle dimensioni di Marte (chiamato Theia) con la proto-Terra. L'impatto ha fatto esplodere materiale nell'orbita terrestre e poi il materiale si è accresciuto e ha formato la Luna [40] [41] appena oltre il limite di Roche terrestre di

2.56 R . [42] Questa teoria spiega meglio le prove.

Si pensa che gli impatti giganti fossero comuni nel primo sistema solare. Le simulazioni al computer di impatti giganti hanno prodotto risultati coerenti con la massa del nucleo lunare e il momento angolare del sistema Terra-Luna. Queste simulazioni mostrano anche che la maggior parte della Luna deriva dall'impattore, piuttosto che dalla proto-Terra. [43] Tuttavia, simulazioni più recenti suggeriscono una frazione maggiore della Luna derivata dalla proto-Terra. [44] [45] [46] [47] Altri corpi del Sistema Solare interno come Marte e Vesta hanno, secondo meteoriti da essi, composizioni isotopiche di ossigeno e tungsteno molto diverse rispetto alla Terra. Tuttavia, la Terra e la Luna hanno composizioni isotopiche quasi identiche. L'equalizzazione isotopica del sistema Terra-Luna potrebbe essere spiegata dalla miscelazione post-impatto del materiale vaporizzato che ha formato i due, [48] sebbene questo sia dibattuto. [49]

L'impatto ha rilasciato molta energia e quindi il materiale rilasciato si è nuovamente accumulato nel sistema Terra-Luna. Questo avrebbe fuso il guscio esterno della Terra e quindi formato un oceano di magma. [50] [51] Allo stesso modo, anche la Luna appena formata sarebbe stata colpita e aveva il suo oceano di magma lunare, la sua profondità è stimata da circa 500 km (300 miglia) a 1.737 km (1.079 miglia). [50]

Mentre la teoria dell'impatto gigante spiega molte linee di prova, alcune domande sono ancora irrisolte, la maggior parte delle quali riguarda la composizione della Luna. [52]

Nel 2001, un team del Carnegie Institute di Washington ha riportato la misurazione più precisa delle firme isotopiche delle rocce lunari. [53] Le rocce del programma Apollo avevano la stessa firma isotopica delle rocce della Terra, differendo da quasi tutti gli altri corpi del Sistema Solare. Questa osservazione è stata inaspettata, perché si pensava che la maggior parte del materiale che formava la Luna provenisse da Theia ed è stato annunciato nel 2007 che c'era meno dell'1% di possibilità che Theia e la Terra avessero firme isotopiche identiche. [54] Altri campioni lunari Apollo avevano nel 2012 la stessa composizione di isotopi di titanio della Terra, [55] che è in conflitto con ciò che ci si aspetterebbe se la Luna si fosse formata lontano dalla Terra o fosse derivata da Theia. Queste discrepanze possono essere spiegate da variazioni della teoria dell'impatto gigante.

La Luna è un ellissoide leggermente scaleno a causa dell'allungamento delle maree, con il suo asse lungo spostato di 30° rispetto alla Terra, a causa delle anomalie gravitazionali dei bacini d'impatto. La sua forma è più allungata di quanto le attuali forze di marea possano spiegare. Questo "rigonfiamento fossile" indica che la Luna si è solidificata quando orbitava a metà della sua distanza attuale dalla Terra e che ora è troppo fredda perché la sua forma si adatti alla sua orbita. [56]

Struttura interna

Composizione chimica della superficie lunare [57]
Composto Formula Composizione
Maria altopiani
silice SiO2 45.4% 45.5%
allumina Al2oh3 14.9% 24.0%
lime CaO 11.8% 15.9%
ossido di ferro(II) FeO 14.1% 5.9%
magnesia MgO 9.2% 7.5%
diossido di titanio TiO2 3.9% 0.6%
ossido di sodio N / A2oh 0.6% 0.6%
99.9% 100.0%

La Luna è un corpo differenziato che inizialmente era in equilibrio idrostatico ma da allora si è allontanato da questa condizione. [58] Ha una crosta, un mantello e un nucleo geochimicamente distinti. La Luna ha un nucleo interno solido ricco di ferro con un raggio possibilmente piccolo come 240 chilometri (150 miglia) e un nucleo esterno fluido principalmente fatto di ferro liquido con un raggio di circa 300 chilometri (190 miglia). Intorno al nucleo c'è uno strato limite parzialmente fuso con un raggio di circa 500 chilometri (310 mi). [59] [60] Si pensa che questa struttura si sia sviluppata attraverso la cristallizzazione frazionata di un oceano di magma globale poco dopo la formazione della Luna 4,5 miliardi di anni fa. [61]

La cristallizzazione di questo oceano di magma avrebbe creato un mantello mafico dalla precipitazione e dall'affondamento dei minerali olivina, clinopirosseno e ortopirosseno dopo che circa tre quarti dell'oceano di magma si erano cristallizzati, i minerali di plagioclasio a bassa densità potrebbero formarsi e galleggiare in una crosta in cima . [62] I liquidi finali da cristallizzare sarebbero stati inizialmente racchiusi tra la crosta e il mantello, con un'elevata abbondanza di elementi incompatibili e produttori di calore. [1] Coerentemente con questa prospettiva, la mappatura geochimica effettuata dall'orbita suggerisce una crosta prevalentemente di anortosite. [14] I campioni di roccia lunare delle lave alluvionali eruttate in superficie dalla fusione parziale nel mantello confermano la composizione del mantello mafico, che è più ricco di ferro di quello della Terra. [1] La crosta ha uno spessore medio di circa 50 chilometri (31 miglia). [1]

La Luna è il secondo satellite più denso del Sistema Solare, dopo Io. [63] Tuttavia, il nucleo interno della Luna è piccolo, con un raggio di circa 350 chilometri (220 mi) o meno, [1] circa il 20% del raggio della Luna. La sua composizione non è ben compresa, ma è probabilmente ferro metallico legato con una piccola quantità di zolfo e nichel analisi della rotazione variabile nel tempo della Luna suggeriscono che è almeno in parte fuso. [64] La pressione al nucleo lunare è stimata in 5 GPa. [65]

Campo magnetico

La Luna ha un campo magnetico esterno generalmente inferiore a 0,2 nanotesla, [66] o inferiore al centomillesimo di quello della Terra. La Luna attualmente non ha un campo magnetico dipolare globale e probabilmente la magnetizzazione crostale ha acquisito solo all'inizio della sua storia, quando una dinamo era ancora in funzione. [67] [68] Tuttavia, all'inizio della sua storia, 4 miliardi di anni fa, la sua forza del campo magnetico era probabilmente vicina a quella della Terra oggi. [66] Questo primo campo di dinamo apparentemente è scaduto circa un miliardo di anni fa, dopo che il nucleo lunare si era completamente cristallizzato. [66] In teoria, parte della magnetizzazione residua potrebbe provenire da campi magnetici transitori generati durante grandi impatti attraverso l'espansione delle nuvole di plasma. Queste nuvole sono generate durante grandi impatti in un campo magnetico ambientale. Ciò è supportato dalla posizione delle più grandi magnetizzazioni crostali situate vicino agli antipodi dei giganteschi bacini d'impatto. [69]

Geologia di superficie

La topografia della Luna è stata misurata con l'altimetria laser e l'analisi dell'immagine stereo. [70] La sua caratteristica topografica più estesa è il gigantesco bacino del Polo Sud-Aitken, di circa 2.240 km (1.390 mi) di diametro, il più grande cratere sulla Luna e il secondo più grande cratere da impatto confermato nel Sistema Solare. [71] [72] A 13 km (8,1 mi) di profondità, il suo pavimento è il punto più basso sulla superficie della Luna. [71] [73] Le più alte elevazioni della superficie lunare si trovano direttamente a nord-est, che potrebbero essere state ispessite dall'impatto della formazione obliqua del bacino del Polo Sud-Aitken. [74] Altri bacini di grande impatto come Imbrium, Serenitatis, Crisium, Smythii e Orientale possiedono altitudini regionali basse e bordi elevati. [71] Il lato più lontano della superficie lunare è in media di circa 1,9 km (1,2 mi) più alto di quello del lato vicino. [1]

La scoperta di faglie a scarpa suggerisce che la Luna si sia ridotta di circa 90 metri (300 piedi) negli ultimi miliardi di anni. [75] Caratteristiche di ritiro simili esistono su Mercurio. Mare Frigoris, un bacino vicino al polo nord a lungo ritenuto geologicamente morto, si è incrinato e spostato. Poiché la Luna non ha placche tettoniche, la sua attività tettonica è lenta e si sviluppano crepe man mano che perde calore. [76]

Caratteristiche vulcaniche

Le pianure lunari oscure e relativamente prive di caratteristiche, chiaramente visibili ad occhio nudo, sono chiamate maria (Latino per "mari" singolare mare), poiché un tempo si credeva fossero pieni d'acqua [77], ora sono noti per essere vaste pozze solidificate di antica lava basaltica. Sebbene simili ai basalti terrestri, i basalti lunari hanno più ferro e nessun minerale alterato dall'acqua. [78] La maggior parte di questi depositi di lava è eruttata o è confluita nelle depressioni associate ai bacini da impatto. Diverse province geologiche contenenti vulcani a scudo e cupole vulcaniche si trovano all'interno della vicina "maria". [79]

Quasi tutti i maria si trovano sul lato vicino della Luna e coprono il 31% della superficie del lato vicino [80] rispetto al 2% del lato lontano. [81] Ciò è probabilmente dovuto a una concentrazione di elementi che producono calore sotto la crosta sul lato vicino, che avrebbe causato il riscaldamento del mantello sottostante, la fusione parziale, la risalita in superficie e l'eruzione. [62] [82] [83] La maggior parte dei basalti marini della Luna eruttò durante il periodo Imbriano, 3,0-3,5 miliardi di anni fa, anche se alcuni campioni datati radiometricamente risalgono a 4,2 miliardi di anni. [84] A partire dal 2003, gli studi sul conteggio dei crateri delle eruzioni più giovani sembravano suggerire che si fossero formate non prima di 1,2 miliardi di anni fa. [85]

Nel 2006, uno studio di Ina, una piccola depressione nel Lacus Felicitatis, ha trovato caratteristiche frastagliate e relativamente prive di polvere che, a causa della mancanza di erosione da detriti in caduta, sembravano avere solo 2 milioni di anni. [86] I terremoti lunari e i rilasci di gas indicano anche una continua attività lunare. [86] La prova del vulcanismo lunare recente è stata identificata in 70 macchie irregolari di cavalle, alcune con meno di 50 milioni di anni. Ciò solleva la possibilità di un mantello lunare molto più caldo di quanto si credesse in precedenza, almeno sul lato vicino dove la crosta profonda è sostanzialmente più calda a causa della maggiore concentrazione di elementi radioattivi. [87] [88] [89] [90] Sono state trovate prove di vulcanismo basaltico di 2-10 milioni di anni all'interno del cratere Lowell, [91] [92] all'interno del bacino Orientale. Una certa combinazione di un mantello inizialmente più caldo e di un locale arricchimento di elementi che producono calore nel mantello potrebbe essere responsabile di attività prolungate sul lato opposto nel bacino Orientale. [93] [94]

Le regioni della Luna di colore più chiaro sono chiamate terrae, o più comunemente altopiani, perché sono più alti della maggior parte dei maria. Sono stati datati radiometricamente per essersi formati 4,4 miliardi di anni fa e potrebbero rappresentare i cumuli di plagioclasio dell'oceano di magma lunare. [84] [85] Contrariamente alla Terra, si ritiene che nessuna grande montagna lunare si sia formata a causa di eventi tettonici. [95]

La concentrazione di maria sul lato vicino riflette probabilmente la crosta sostanzialmente più spessa degli altopiani del lato opposto, che potrebbe essersi formato in un impatto a bassa velocità di una seconda luna della Terra poche decine di milioni di anni dopo la formazione della Luna. [96] [97] In alternativa, potrebbe essere una conseguenza del riscaldamento asimmetrico delle maree quando la Luna era molto più vicina alla Terra. [98]

Crateri da impatto

Un importante processo geologico che ha interessato la superficie lunare è la formazione di crateri da impatto, [99] con crateri formati quando asteroidi e comete si scontrano con la superficie lunare. Si stima che ci siano circa 300.000 crateri più larghi di 1 km (0,6 mi) sul lato vicino della Luna. [100] La scala temporale geologica lunare si basa sugli eventi di impatto più importanti, tra cui strutture Nectaris, Imbrium e Orientale caratterizzate da molteplici anelli di materiale sollevato, tra centinaia e migliaia di chilometri di diametro e associate a un ampio piazzale di depositi di materiale espulso che formano un orizzonte stratigrafico regionale. [101] La mancanza di atmosfera, tempo atmosferico e recenti processi geologici significano che molti di questi crateri sono ben conservati. Sebbene solo alcuni bacini multianello siano stati definitivamente datati, sono utili per l'assegnazione delle età relative. Poiché i crateri da impatto si accumulano a una velocità quasi costante, il conteggio del numero di crateri per unità di area può essere utilizzato per stimare l'età della superficie. [101] Le età radiometriche delle rocce fuse da impatto raccolte durante il cluster delle missioni Apollo tra 3,8 e 4,1 miliardi di anni: questo è stato utilizzato per proporre un periodo di bombardamento tardivo pesante di maggiori impatti. [102]

Ricoperto sopra la crosta lunare è uno strato superficiale altamente sminuzzato (frantumato in particelle sempre più piccole) e da impatto chiamato regolite, formato da processi di impatto. La regolite più fine, il suolo lunare del vetro al biossido di silicio, ha una consistenza che ricorda la neve e un profumo che ricorda la polvere da sparo esaurita. [103] La regolite delle superfici più vecchie è generalmente più spessa rispetto alle superfici più giovani: varia in spessore da 10-20 km (6,2-12,4 mi) negli altopiani e 3-5 km (1,9-3,1 mi) nel maria. [104] Sotto lo strato di regolite finemente sminuzzato c'è il megaregolite, uno strato di roccia molto fratturata spesso molti chilometri. [105]

Le immagini ad alta risoluzione del Lunar Reconnaissance Orbiter negli anni 2010 mostrano un tasso di produzione contemporanea di crateri significativamente più alto di quanto precedentemente stimato. Si pensa che un processo di craterizzazione secondario causato da materiale espulso distale rimuova i primi due centimetri di regolite su una scala temporale di 81.000 anni. [106] [107] Questo tasso è 100 volte più veloce del tasso calcolato da modelli basati esclusivamente sugli impatti diretti dei micrometeoriti. [108]

Campo gravitazionale

Il campo gravitazionale della Luna è stato misurato attraverso il tracciamento dello spostamento Doppler dei segnali radio emessi dai veicoli spaziali orbitanti. Le principali caratteristiche della gravità lunare sono i masconi, grandi anomalie gravitazionali positive associate ad alcuni dei bacini da impatto giganti, in parte causate dai densi flussi di lava basaltica del mare che riempiono quei bacini. [109] [110] Le anomalie influenzano notevolmente l'orbita della navicella spaziale intorno alla Luna. Ci sono alcuni enigmi: i flussi di lava da soli non possono spiegare tutta la firma gravitazionale, ed esistono alcuni masconi che non sono collegati al vulcanismo del mare. [111]

Turbinii lunari

I vortici lunari sono caratteristiche enigmatiche che si trovano sulla superficie della Luna. Sono caratterizzati da un'alta albedo, appaiono otticamente immaturi (cioè le caratteristiche ottiche di una regolite relativamente giovane), e hanno spesso una forma sinuosa. La loro forma è spesso accentuata da regioni a bassa albedo che si snodano tra i luminosi vortici. Si trovano in luoghi con campi magnetici di superficie potenziati e molti si trovano nel punto antipodale degli impatti maggiori. I turbinii ben noti includono la funzione Reiner Gamma e Mare Ingenii. Si ipotizza che siano aree che sono state parzialmente schermate dal vento solare, con conseguente disgregazione spaziale più lenta. [112]

Presenza di acqua

L'acqua liquida non può persistere sulla superficie lunare. Se esposta alla radiazione solare, l'acqua si decompone rapidamente attraverso un processo noto come fotodissociazione e si perde nello spazio. Tuttavia, dagli anni '60, gli scienziati hanno ipotizzato che il ghiaccio d'acqua possa essere depositato dall'impatto di comete o eventualmente prodotto dalla reazione di rocce lunari ricche di ossigeno e idrogeno dal vento solare, lasciando tracce di acqua che potrebbero persistere in ambienti freddi e permanentemente in ombra. crateri ai due poli della Luna. [113] [114] Le simulazioni al computer suggeriscono che fino a 14.000 km 2 (5.400 miglia quadrate) della superficie possono essere in ombra permanente. [115] La presenza di quantità utilizzabili di acqua sulla Luna è un fattore importante nel rendere l'abitazione lunare un piano economico l'alternativa del trasporto di acqua dalla Terra sarebbe proibitiva. [116]

Negli anni successivi, sono state trovate tracce di acqua sulla superficie lunare. [117] Nel 1994, l'esperimento radar bistatico situato sulla Clementina navicella spaziale, indicava l'esistenza di piccole sacche d'acqua ghiacciate vicino alla superficie. Tuttavia, successive osservazioni radar di Arecibo, suggeriscono che questi risultati potrebbero essere piuttosto rocce espulse da giovani crateri da impatto. [118] Nel 1998, lo spettrometro di neutroni sul Prospettore lunare la sonda ha mostrato che alte concentrazioni di idrogeno sono presenti nel primo metro di profondità nella regolite vicino alle regioni polari. [119] Perle di lava vulcanica, riportate sulla Terra a bordo dell'Apollo 15, mostravano piccole quantità di acqua al loro interno. [120]

Il 2008 Chandrayaan-1 La navicella spaziale da allora ha confermato l'esistenza di ghiaccio d'acqua superficiale, utilizzando il Moon Mineralogy Mapper di bordo. Lo spettrometro ha osservato righe di assorbimento comuni all'idrossile, nella luce solare riflessa, fornendo prove di grandi quantità di ghiaccio d'acqua, sulla superficie lunare. Il veicolo spaziale ha mostrato che le concentrazioni possono raggiungere i 1.000 ppm. [121] Utilizzando gli spettri di riflettanza del mappatore, l'illuminazione indiretta delle aree in ombra ha confermato il ghiaccio d'acqua entro 20° di latitudine da entrambi i poli nel 2018. [122] Nel 2009, LCROSS ha inviato un dispositivo di simulazione di 2.300 kg (5.100 libbre) in un cratere polare permanentemente in ombra e ha rilevato almeno 100 kg (220 libbre) di acqua in un pennacchio di materiale espulso. [123] [124] Un altro esame dei dati LCROSS ha mostrato che la quantità di acqua rilevata è più vicina a 155 ± 12 kg (342 ± 26 lb). [125]

Nel maggio 2011, sono state segnalate 615–1410 ppm di acqua nelle inclusioni di fusione nel campione lunare 74220, [126] il famoso "terreno di vetro arancione" ad alto contenuto di titanio di origine vulcanica raccolto durante la missione Apollo 17 nel 1972. Le inclusioni si sono formate durante l'esplosione eruzioni sulla Luna circa 3,7 miliardi di anni fa. Questa concentrazione è paragonabile a quella del magma nel mantello superiore della Terra. Sebbene di notevole interesse selenologico, questo annuncio offre scarso conforto agli aspiranti coloni lunari: il campione ha avuto origine a molti chilometri sotto la superficie e le inclusioni sono così difficili da accedere che ci sono voluti 39 anni per trovarle con uno stato del -art strumento a microsonda ionica.

L'analisi dei risultati del Moon Mineralogy Mapper (M3) ha rivelato nell'agosto 2018 per la prima volta "prove definitive" per il ghiaccio d'acqua sulla superficie lunare. [127] [128] I dati hanno rivelato le distinte firme riflettenti del ghiaccio d'acqua, al contrario della polvere e di altre sostanze riflettenti. [129] I depositi di ghiaccio sono stati trovati ai poli nord e sud, anche se è più abbondante al sud, dove l'acqua è intrappolata in crateri e fessure permanentemente in ombra, permettendole di persistere come ghiaccio sulla superficie poiché sono schermati dal sole. [127] [129]

Nell'ottobre 2020, gli astronomi hanno riferito di aver rilevato l'acqua molecolare sulla superficie illuminata dal sole della Luna da diversi veicoli spaziali indipendenti, tra cui l'Osservatorio stratosferico per l'astronomia a infrarossi (SOFIA). [130] [131] [132] [133]

Condizioni della superficie

La superficie della Luna è un ambiente estremo con temperature che vanno da 140 ° C fino a -171 ° C, una pressione atmosferica di 10 -10 Pa e alti livelli di radiazioni ionizzanti dal Sole e dai raggi cosmici. È improbabile che le superfici esposte dei veicoli spaziali ospitino tracce batteriche dopo una sola orbita lunare. [134] La gravità superficiale della Luna è di circa 1,625 m/s 2 , circa il 16,6% di quella sulla superficie terrestre o 0,166 ɡ . [4]

Atmosfera

La Luna ha un'atmosfera così tenue da essere quasi vuota, con una massa totale inferiore a 10 tonnellate (9,8 tonnellate lunghe 11 tonnellate corte). [137] La ​​pressione superficiale di questa piccola massa è di circa 3 × 10 −15 atm (0,3 nPa) e varia con il giorno lunare. Le sue fonti includono degassamento e sputtering, un prodotto del bombardamento del suolo lunare da parte degli ioni del vento solare. [14] [138] Gli elementi che sono stati rilevati includono sodio e potassio, prodotti dallo sputtering (trovato anche nelle atmosfere di Mercurio e Io) elio-4 e neon [139] dal vento solare e argon-40, radon-222 , e polonio-210, degassati dopo la loro creazione dal decadimento radioattivo all'interno della crosta e del mantello. [140] [141] L'assenza di tali specie neutre (atomi o molecole) come ossigeno, azoto, carbonio, idrogeno e magnesio, che sono presenti nella regolite, non è compresa. [140] Il vapore acqueo è stato rilevato da Chandrayaan-1 e trovato variare con la latitudine, con un massimo a

60-70 gradi è probabilmente generato dalla sublimazione del ghiaccio d'acqua nella regolite. [142] Questi gas o ritornano nella regolite a causa della gravità della Luna o si disperdono nello spazio, a causa della pressione della radiazione solare o, se sono ionizzati, per essere spazzati via dal campo magnetico del vento solare. [140]

Gli studi sui campioni di magma lunare recuperati dalle missioni Apollo dimostrano che la Luna aveva posseduto un'atmosfera relativamente densa per un periodo di 70 milioni di anni tra 3 e 4 miliardi di anni fa. Questa atmosfera, originata dai gas espulsi dalle eruzioni vulcaniche lunari, era il doppio di quella dell'attuale Marte. L'antica atmosfera lunare fu infine strappata via dai venti solari e dissipata nello spazio. [143]

Intorno alla Luna esiste una nube di polvere lunare permanente, generata da piccole particelle di comete. Si stima che 5 tonnellate di particelle di cometa colpiscano la superficie della Luna ogni 24 ore, provocando l'espulsione di particelle di polvere. La polvere rimane sopra la Luna per circa 10 minuti, impiegando 5 minuti per salire e 5 minuti per scendere. In media, sopra la Luna sono presenti 120 chilogrammi di polvere, che si innalzano fino a 100 chilometri sopra la superficie. Il conteggio delle polveri effettuato dal Lunar Dust EXperiment (LDEX) di LADEE ha rilevato che il conteggio delle particelle ha raggiunto il picco durante le piogge meteoriche Geminid, Quadrantid, Northern Taurid e Omicron Centaurid, quando la Terra e la Luna passano attraverso i detriti della cometa. La nube di polvere lunare è asimmetrica, essendo più densa vicino al confine tra il lato diurno e quello notturno della Luna. [144] [145]

Distanza lunare

Modello in scala del sistema Terra-Luna: Dimensioni e distanze sono in scala.

Orbita

A causa del blocco delle maree, la rotazione della Luna attorno al proprio asse è sincrona con il suo periodo orbitale attorno alla Terra. La Luna compie un'orbita completa attorno alla Terra rispetto alle stelle fisse circa una volta ogni 27,3 giorni, [g] il suo periodo siderale. Tuttavia, poiché la Terra si muove nella sua orbita attorno al Sole allo stesso tempo, ci vuole un po' più tempo perché la Luna mostri la stessa fase alla Terra, che è di circa 29,5 giorni [h] del suo periodo sinodico. [80] [146]

A differenza della maggior parte dei satelliti di altri pianeti, la Luna orbita più vicino al piano dell'eclittica che al piano equatoriale del pianeta. L'orbita della Luna è sottilmente perturbata dal Sole e dalla Terra in molti modi piccoli, complessi e interagenti. Ad esempio, il piano dell'orbita della Luna ruota gradualmente una volta ogni 18,61 anni, [147] che influenza altri aspetti del movimento lunare. Questi effetti successivi sono descritti matematicamente dalle leggi di Cassini. [148]

L'inclinazione assiale della Luna rispetto all'eclittica è di soli 1,5427°, [8] [149] molto inferiore ai 23,44° della Terra. Per questo motivo, l'illuminazione solare della Luna varia molto meno con la stagione e i dettagli topografici giocano un ruolo cruciale negli effetti stagionali. [150] Dalle immagini scattate da Clementina nel 1994, sembra che quattro regioni montuose sul bordo del cratere Peary al polo nord della Luna possano rimanere illuminate per l'intero giorno lunare, creando picchi di luce eterna. Non esistono tali regioni al polo sud. Allo stesso modo, ci sono luoghi che rimangono in ombra permanente sul fondo di molti crateri polari, [115] e questi "crateri dell'oscurità eterna" sono estremamente freddi: Orbiter da ricognizione lunare ha misurato le temperature estive più basse nei crateri al polo sud a 35 K (-238 ° C -397 ° F) [151] e solo 26 K (-247 ° C -413 ° F) vicino al solstizio d'inverno nel polo nord cratere Hermite. Questa è la temperatura più fredda nel Sistema Solare mai misurata da un veicolo spaziale, più fredda persino della superficie di Plutone. [150] Vengono riportate le temperature medie della superficie lunare, ma le temperature delle diverse aree varieranno notevolmente a seconda che si trovino alla luce del sole o all'ombra. [152]

Dimensione relativa

La Luna è un satellite naturale eccezionalmente grande rispetto alla Terra: il suo diametro è più di un quarto e la sua massa è 1/81 di quella terrestre. [80] È la luna più grande del Sistema Solare rispetto alle dimensioni del suo pianeta, [i] sebbene Caronte sia più grande rispetto al pianeta nano Plutone, con una massa di 1/9 di Plutone. [j] [153] Il baricentro della Terra e della Luna, il loro comune centro di massa, si trova a 1.700 km (1.100 mi) (circa un quarto del raggio terrestre) sotto la superficie terrestre.

La Terra ruota attorno al baricentro Terra-Luna una volta al mese siderale, con 1/81 della velocità della Luna, o circa 12,5 metri (41 piedi) al secondo. Questo movimento si sovrappone alla rivoluzione molto più ampia della Terra attorno al Sole a una velocità di circa 30 chilometri (19 miglia) al secondo.

La superficie della Luna è leggermente inferiore alle aree del Nord e del Sud America messe insieme.

Aspetto dalla Terra

La rotazione sincrona della Luna mentre orbita attorno alla Terra fa sì che mantenga sempre quasi la stessa faccia rivolta verso il pianeta. Tuttavia, a causa dell'effetto della librazione, circa il 59% della superficie lunare può essere effettivamente visto dalla Terra. Il lato della Luna rivolto verso la Terra è chiamato il lato vicino e il lato opposto il lato opposto. Il lato opposto è spesso erroneamente chiamato "lato oscuro", ma in realtà è illuminato tanto spesso quanto il lato vicino: una volta ogni 29,5 giorni terrestri. Durante la luna nuova, il lato vicino è scuro. [154]

La Luna originariamente ruotava a una velocità maggiore, ma all'inizio della sua storia la sua rotazione rallentò e divenne bloccata in questo orientamento a causa degli effetti di attrito associati alle deformazioni di marea causate dalla Terra. [155] Con il tempo, l'energia di rotazione della Luna sul suo asse è stata dissipata sotto forma di calore, fino a quando non vi è stata alcuna rotazione della Luna rispetto alla Terra. Nel 2016, gli scienziati planetari hanno utilizzato i dati raccolti dalla NASA 1998-99 Prospettore lunare missione, ha trovato due aree ricche di idrogeno (molto probabilmente ex ghiaccio d'acqua) sui lati opposti della Luna. Si ipotizza che queste macchie fossero i poli della Luna miliardi di anni fa prima che fosse agganciata alla Terra dalla marea. [156]

La Luna ha un'albedo eccezionalmente bassa, che le conferisce una riflettanza leggermente più brillante di quella dell'asfalto consumato. Nonostante questo, è l'oggetto più luminoso del cielo dopo il Sole. [80] [k] Ciò è dovuto in parte al miglioramento della luminosità dell'ondata di opposizione: la Luna in un quarto di fase è solo un decimo più luminosa, piuttosto che la metà più luminosa, come alla luna piena. [157] Inoltre, la costanza del colore nel sistema visivo ricalibra le relazioni tra i colori di un oggetto e l'ambiente circostante, e poiché il cielo circostante è relativamente scuro, la Luna illuminata dal sole è percepita come un oggetto luminoso. I bordi della luna piena sembrano luminosi come il centro, senza che gli arti si scuriscano, a causa delle proprietà riflettenti del suolo lunare, che riflette la luce più verso il Sole che in altre direzioni. La Luna appare più grande quando è vicina all'orizzonte, ma questo è un effetto puramente psicologico, noto come illusione lunare, descritto per la prima volta nel VII secolo a.C. [158] Il diametro angolare della Luna piena è di circa 0,52° (in media) nel cielo, all'incirca la stessa dimensione apparente del Sole (vedi § Eclissi).

L'altitudine più alta della Luna al culmine varia in base alla sua fase e al periodo dell'anno. La luna piena è più alta nel cielo durante l'inverno (per ogni emisfero). L'orientamento della mezzaluna della Luna dipende anche dalla latitudine del luogo di osservazione un osservatore ai tropici può vedere una luna crescente a forma di sorriso. [159] La Luna è visibile per due settimane ogni 27,3 giorni al Polo Nord e al Polo Sud. Lo zooplancton nell'Artico usa la luce della luna quando il sole è sotto l'orizzonte per mesi e mesi. [160]

La distanza tra la Luna e la Terra varia da circa 356.400 km (221.500 mi) a 406.700 km (252.700 mi) rispettivamente al perigeo (il più vicino) e all'apogeo (il più lontano). Il 14 novembre 2016 era più vicino alla Terra quando era in piena fase di quanto non fosse dal 1948, il 14% più vicino della sua posizione più lontana nell'apogeo. [161] Segnalato come una "superluna", questo punto più vicino coincideva entro un'ora da una luna piena, ed era il 30% più luminoso rispetto a quando era alla sua massima distanza perché il suo diametro angolare è maggiore del 14% e 1,14 2 ≈ 1,30 < displaystyle scriptstyle 1.14^<2>circa 1.30> . [162] [163] [164] A livelli inferiori, la percezione umana della luminosità ridotta in percentuale è fornita dalla seguente formula: [165] [166]

Quando la riduzione effettiva è 1,00 / 1,30 o circa 0,770, la riduzione percepita è circa 0,877 o 1,00 / 1,14. Questo dà un aumento massimo percepito del 14% tra lune apogeo e perigeo della stessa fase. [167]

C'è stata una controversia storica sul fatto che le caratteristiche sulla superficie della Luna cambino nel tempo. Oggi, molte di queste affermazioni sono ritenute illusorie, risultanti dall'osservazione in diverse condizioni di illuminazione, da una visione astronomica scadente o da disegni inadeguati. Tuttavia, il degassamento si verifica occasionalmente e potrebbe essere responsabile di una percentuale minore dei fenomeni transitori lunari segnalati. Recentemente, è stato suggerito che una regione di circa 3 km (1,9 mi) di diametro della superficie lunare sia stata modificata da un evento di rilascio di gas circa un milione di anni fa. [168] [169]

L'aspetto della Luna, come quello del Sole, può essere influenzato dall'atmosfera terrestre. Effetti ottici comuni sono l'anello dell'alone di 22°, formato quando la luce della Luna viene rifratta attraverso i cristalli di ghiaccio di alte nubi cirrostrate, e gli anelli coronali più piccoli quando la Luna è vista attraverso nuvole sottili. [170]

L'area illuminata della sfera visibile (grado di illuminazione) è data da ( 1 − cos ⁡ e ) / 2 = sin 2 ⁡ ( e / 2 ) (e/2)> , dove e è l'allungamento (cioè l'angolo tra la Luna, l'osservatore sulla Terra, e il Sole).

Eclissi

Le eclissi si verificano solo quando il Sole, la Terra e la Luna sono tutti in linea retta (chiamata "sizigia"). Le eclissi solari si verificano alla luna nuova, quando la Luna si trova tra il Sole e la Terra. Al contrario, le eclissi lunari si verificano durante la luna piena, quando la Terra si trova tra il Sole e la Luna. La dimensione apparente della Luna è all'incirca la stessa di quella del Sole, essendo entrambe viste a circa mezzo grado di larghezza. Il Sole è molto più grande della Luna, ma è la distanza enormemente maggiore che gli conferisce la stessa dimensione apparente della Luna molto più vicina e molto più piccola dal punto di vista della Terra. Anche le variazioni delle dimensioni apparenti, dovute alle orbite non circolari, sono pressoché le stesse, sebbene avvengano in cicli diversi. Ciò rende possibili eclissi solari sia totali (con la Luna che appare più grande del Sole) che anulari (con la Luna che appare più piccola del Sole). [172] In un'eclissi totale, la Luna copre completamente il disco del Sole e la corona solare diventa visibile ad occhio nudo. Poiché la distanza tra la Luna e la Terra sta aumentando molto lentamente nel tempo, [173] il diametro angolare della Luna sta diminuendo. Inoltre, mentre si evolve fino a diventare una gigante rossa, le dimensioni del Sole e il suo diametro apparente nel cielo stanno lentamente aumentando. [l] La combinazione di questi due cambiamenti significa che centinaia di milioni di anni fa, la Luna copriva sempre completamente il Sole durante le eclissi solari, e non erano possibili eclissi anulari. Allo stesso modo, tra centinaia di milioni di anni nel futuro, la Luna non coprirà più completamente il Sole e non si verificheranno eclissi solari totali. [174]

Poiché l'orbita della Luna attorno alla Terra è inclinata di circa 5,145° (5° 9') rispetto all'orbita della Terra attorno al Sole, le eclissi non si verificano ad ogni luna piena e nuova. Perché si verifichi un'eclissi, la Luna deve trovarsi vicino all'intersezione dei due piani orbitali. [175] La periodicità e ricorrenza delle eclissi di Sole da parte della Luna, e della Luna da parte della Terra, è descritta dal saros, che ha un periodo di circa 18 anni. [176]

Poiché la Luna blocca continuamente la vista di un'area circolare di mezzo grado del cielo, [m] [177] il relativo fenomeno di occultazione si verifica quando una stella o un pianeta luminoso passa dietro la Luna e viene occultato: nascosto alla vista. In questo modo, un'eclissi solare è un'occultazione del Sole. Poiché la Luna è relativamente vicina alla Terra, le occultazioni di singole stelle non sono visibili ovunque sul pianeta, né contemporaneamente. A causa della precessione dell'orbita lunare, ogni anno vengono occultate diverse stelle. [178]

Effetti di marea

L'attrazione gravitazionale che le masse esercitano l'una sull'altra diminuisce inversamente al quadrato della distanza di tali masse l'una dall'altra. Di conseguenza, l'attrazione leggermente maggiore che la Luna ha per il lato della Terra più vicino alla Luna, rispetto alla parte della Terra opposta alla Luna, si traduce in forze di marea. Le forze di marea influenzano sia la crosta terrestre che gli oceani.

L'effetto più evidente delle forze di marea è di causare due rigonfiamenti negli oceani della Terra, uno sul lato rivolto verso la Luna e l'altro sul lato opposto. Ciò si traduce in livelli del mare elevati chiamati maree oceaniche. [173] Quando la Terra ruota sul proprio asse, uno dei rigonfiamenti oceanici (alta marea) è tenuto in posizione "sotto" la Luna, mentre un'altra marea di questo tipo è opposta. Di conseguenza, ci sono due alte maree e due basse maree in circa 24 ore. [173] Poiché la Luna orbita attorno alla Terra nella stessa direzione della rotazione terrestre, le alte maree si verificano ogni 12 ore e 25 minuti circa, i 25 minuti sono dovuti al tempo della Luna per orbitare attorno alla Terra. Il Sole ha lo stesso effetto di marea sulla Terra, ma le sue forze di attrazione sono solo il 40% di quelle della Luna. L'interazione tra Sole e Luna è responsabile delle maree primaverili e di quadratura. [173] Se la Terra fosse un mondo acquatico (uno senza continenti) produrrebbe una marea di un solo metro, e quella marea sarebbe molto prevedibile, ma le maree oceaniche sono notevolmente modificate da altri effetti: l'accoppiamento per attrito dell'acqua alla rotazione della Terra attraverso i fondali oceanici, l'inerzia del movimento dell'acqua, i bacini oceanici che diventano meno profondi vicino alla terra, lo scrosciare dell'acqua tra i diversi bacini oceanici. [179] Di conseguenza, la tempistica delle maree nella maggior parte dei punti della Terra è un prodotto di osservazioni che sono spiegate, incidentalmente, dalla teoria.

Mentre la gravitazione provoca l'accelerazione e il movimento degli oceani fluidi della Terra, l'accoppiamento gravitazionale tra la Luna e il corpo solido della Terra è per lo più elastico e plastico. Il risultato è un ulteriore effetto mareale della Luna sulla Terra che provoca un rigonfiamento della porzione solida della Terra più vicina alla Luna. I ritardi nei picchi di marea sia dell'oceano che delle maree del corpo solido causano una coppia in opposizione alla rotazione terrestre. Questo "drena" il momento angolare e l'energia cinetica rotazionale dalla rotazione terrestre, rallentando la rotazione terrestre. [173] [180] Quel momento angolare, perso dalla Terra, viene trasferito alla Luna in un processo (confusamente noto come accelerazione di marea), che solleva la Luna in un'orbita più alta e si traduce nella sua velocità orbitale inferiore attorno alla Terra. Quindi la distanza tra la Terra e la Luna sta aumentando e la rotazione della Terra sta rallentando in reazione. [180] Le misurazioni dei riflettori laser lasciati durante le missioni Apollo (esperimenti di portata lunare) hanno scoperto che la distanza della Luna aumenta di 38 mm (1,5 pollici) all'anno (approssimativamente la velocità con cui crescono le unghie umane). [181] [182] [183] ​​Gli orologi atomici mostrano anche che il giorno della Terra si allunga di circa 17 microsecondi ogni anno, [184] [185] [186] aumentando lentamente la velocità con cui l'UTC viene regolato dai secondi intercalari. Questa resistenza di marea sarebbe continuata fino a quando la rotazione della Terra e il periodo orbitale della Luna coincidevano, creando un reciproco blocco di marea tra i due e sospendendo la Luna su un meridiano (questo è attualmente il caso di Plutone e della sua luna Caronte). Tuttavia, il Sole diventerà una gigante rossa che inghiottirà il sistema Terra-Luna molto prima di questo evento. [187] [188]

Allo stesso modo, la superficie lunare sperimenta maree di circa 10 cm (4 pollici) di ampiezza in 27 giorni, con tre componenti: una fissa dovuta alla Terra, perché sono in rotazione sincrona, una marea variabile dovuta all'eccentricità orbitale e all'inclinazione , e una piccola componente variabile dal Sole. [180] La componente variabile indotta dalla Terra deriva dal cambiamento della distanza e della librazione, un risultato dell'eccentricità e dell'inclinazione orbitale della Luna (se l'orbita della Luna fosse perfettamente circolare e non inclinata, ci sarebbero solo maree solari). [180] La librazione cambia anche l'angolo da cui si vede la Luna, consentendo di vedere dalla Terra un totale di circa il 59% della sua superficie nel tempo. [80] Gli effetti cumulativi dello stress accumulato da queste forze di marea producono terremoti lunari. I terremoti lunari sono molto meno comuni e più deboli dei terremoti, sebbene i terremoti lunari possano durare fino a un'ora - significativamente più a lungo dei terremoti terrestri - a causa della dispersione delle vibrazioni sismiche nella crosta superiore secca e frammentata. L'esistenza dei terremoti lunari è stata una scoperta inaspettata dai sismometri posizionati sulla Luna dagli astronauti dell'Apollo dal 1969 al 1972. [189]

Secondo recenti ricerche, gli scienziati suggeriscono che l'influenza della Luna sulla Terra può contribuire a mantenere il campo magnetico terrestre. [190]

Prima del volo spaziale

Una delle prime raffigurazioni possibili della Luna è un'incisione rupestre di 5000 anni Ortostato 47 a Knowth, Irlanda. [191] [192]

La comprensione dei cicli lunari fu uno sviluppo precoce dell'astronomia: nel V secolo a.C., gli astronomi babilonesi avevano registrato il ciclo di 18 anni delle eclissi lunari di Saros, [193] e gli astronomi indiani avevano descritto l'allungamento mensile della Luna. [194] L'astronomo cinese Shi Shen (att. IV secolo aC) diede istruzioni per prevedere le eclissi solari e lunari. [195] (p411) In seguito, la forma fisica della Luna e la causa della luce lunare furono comprese. L'antico filosofo greco Anassagora (m. 428 a.C.) sostenne che il Sole e la Luna erano entrambi rocce sferiche giganti e che quest'ultima rifletteva la luce della prima. [196] [195] (p227) Sebbene i cinesi della dinastia Han credessero che la Luna fosse energia qi, la loro teoria dell'"influenza radiante" riconobbe anche che la luce della Luna era semplicemente un riflesso del Sole, e Jing Fang (78-37 a.C.) notò la sfericità della Luna. [195] (pp413-414) Nel II secolo d.C., Lucian scrisse il romanzo Una storia vera, in cui gli eroi si recano sulla Luna e incontrano i suoi abitanti. Nel 499 d.C., l'astronomo indiano Aryabhata menzionato nel suo Aryabhatiya che la luce solare riflessa è la causa dello splendore della Luna. [197] L'astronomo e fisico Alhazen (965-1039) scoprì che la luce solare non veniva riflessa dalla Luna come uno specchio, ma che la luce veniva emessa da ogni parte della superficie illuminata dal sole della Luna in tutte le direzioni. [198] Shen Kuo (1031–1095) della dinastia Song creò un'allegoria che equiparava la luna crescente e calante a una palla rotonda di argento riflettente che, una volta cosparsa di polvere bianca e vista di lato, sembrerebbe essere un mezzaluna. [195] (pp415-416)

Nella descrizione dell'universo di Aristotele (384-322 a.C.), la Luna segnava il confine tra le sfere degli elementi mutevoli (terra, acqua, aria e fuoco) e le stelle imperiture dell'etere, una filosofia influente che avrebbe dominato per secoli . [199] Tuttavia, nel II secolo a.C., Seleuco di Seleucia teorizzò correttamente che le maree fossero dovute all'attrazione della Luna e che la loro altezza dipendesse dalla posizione della Luna rispetto al Sole. [200] Nello stesso secolo, Aristarco calcolò la dimensione e la distanza della Luna dalla Terra, ottenendo un valore di circa venti volte il raggio della Terra per la distanza. Queste cifre furono notevolmente migliorate da Tolomeo (90-168 d.C.): i suoi valori di una distanza media di 59 volte il raggio terrestre e un diametro di 0,292 diametri terrestri erano vicini ai valori corretti di circa 60 e 0,273 rispettivamente. [201] Archimede (287-212 a.C.) progettò un planetario in grado di calcolare i moti della Luna e di altri oggetti nel Sistema Solare. [202]

Durante il Medioevo, prima dell'invenzione del telescopio, la Luna era sempre più riconosciuta come una sfera, anche se molti credevano che fosse "perfettamente liscia". [203]

Nel 1609, Galileo Galilei utilizzò un primo telescopio per realizzare disegni della Luna per il suo libro Sidereus Nuncius, e dedusse che non era liscio ma aveva montagne e crateri. Thomas Harriot aveva realizzato, ma non pubblicato, tali disegni pochi mesi prima. Seguì la mappatura telescopica della Luna: più tardi nel XVII secolo, gli sforzi di Giovanni Battista Riccioli e Francesco Maria Grimaldi portarono al sistema di denominazione delle caratteristiche lunari in uso oggi. Il più esatto 1834-1836 Mappa Selenografica di Wilhelm Beer e Johann Heinrich Mädler, e il loro libro del 1837 associato Der Mond, il primo studio trigonometricamente accurato delle caratteristiche lunari, includeva le altezze di più di mille montagne e introduceva lo studio della Luna con le precisioni possibili nella geografia terrestre. [204] I crateri lunari, notati per la prima volta da Galileo, si pensava fossero vulcanici fino alla proposta del 1870 di Richard Proctor che si fossero formati da collisioni. [80] Questa visione ottenne sostegno nel 1892 dalla sperimentazione del geologo Grove Karl Gilbert e dagli studi comparativi dal 1920 agli anni '40, [205] che portarono allo sviluppo della stratigrafia lunare, che negli anni '50 stava diventando un ramo nuovo e in crescita di astrogeologia. [80]

1959-1970

Tra il primo arrivo umano con il robot sovietico Luna programma nel 1958, fino agli anni '70 con le ultime missioni degli sbarchi Apollo statunitensi con equipaggio e l'ultima missione Luna nel 1976, la corsa allo spazio ispirata alla Guerra Fredda tra l'Unione Sovietica e gli Stati Uniti ha portato ad un'accelerazione dell'interesse per l'esplorazione della Luna. Una volta che i lanciatori hanno avuto le capacità necessarie, queste nazioni hanno inviato sonde senza equipaggio sia in missioni di flyby che di impatto/lander.

Missioni sovietiche

Veicolo spaziale dell'Unione Sovietica Luna programma furono i primi a raggiungere una serie di obiettivi: dopo tre missioni senza nome e fallite nel 1958, [206] il primo oggetto creato dall'uomo a sfuggire alla gravità terrestre e passare vicino alla Luna fu Luna 1 il primo oggetto creato dall'uomo ad avere un impatto sulla superficie lunare è stato Luna 2, e le prime fotografie del lato opposto della Luna normalmente occluso sono state fatte da Luna 3, tutto nel 1959.

La prima navicella spaziale ad eseguire con successo un atterraggio morbido lunare è stata Luna 9 e il primo veicolo senza equipaggio ad orbitare intorno alla Luna fu Luna 10, entrambi nel 1966. [80] Campioni di roccia e suolo furono riportati sulla Terra da tre Luna missioni di ritorno campione (Luna 16 nel 1970, Luna 20 nel 1972, e Luna 24 nel 1976), che ha restituito 0,3 kg in totale. [207] Due rover robotici pionieristici sono atterrati sulla Luna nel 1970 e nel 1973 come parte del programma Lunokhod sovietico.

Luna 24 è stata l'ultima missione sovietica sulla Luna.

Missioni negli Stati Uniti

Durante la fine degli anni '50, al culmine della Guerra Fredda, l'esercito degli Stati Uniti condusse uno studio di fattibilità classificato che proponeva la costruzione di un avamposto militare sulla Luna chiamato Project Horizon con il potenziale per condurre una vasta gamma di missioni dalla ricerca scientifica al bombardamento nucleare della Terra. Lo studio includeva la possibilità di condurre un test nucleare basato sulla luna. [208] [209] L'Air Force, che all'epoca era in competizione con l'esercito per un ruolo di primo piano nel programma spaziale, sviluppò un proprio piano simile chiamato Lunex. [210] [211] [208] Tuttavia, entrambe queste proposte sono state infine ignorate poiché il programma spaziale è stato in gran parte trasferito dall'esercito all'agenzia civile NASA. [211]

In seguito all'impegno del presidente John F. Kennedy nel 1961 per un atterraggio sulla Luna con equipaggio prima della fine del decennio, gli Stati Uniti, sotto la guida della NASA, lanciarono una serie di sonde senza equipaggio per sviluppare una comprensione della superficie lunare in preparazione per le missioni umane: il Jet Il programma Ranger del Propulsion Laboratory ha prodotto le prime immagini ravvicinate il programma Lunar Orbiter ha prodotto mappe dell'intera Luna il programma Surveyor ha fatto atterrare la sua prima navicella quattro mesi dopo Luna 9. Il programma Apollo con equipaggio è stato sviluppato in parallelo dopo una serie di test senza equipaggio e senza equipaggio della navicella spaziale Apollo in orbita terrestre, e stimolato da un potenziale atterraggio umano lunare sovietico, nel 1968 Apollo 8 ha effettuato la prima missione umana in orbita lunare. Il successivo atterraggio dei primi umani sulla Luna nel 1969 è visto da molti come il culmine della corsa allo spazio. [212]

Neil Armstrong divenne la prima persona a camminare sulla Luna come comandante della missione americana Apollo 11 mettendo piede sulla Luna per la prima volta alle 02:56 UTC del 21 luglio 1969. [213] Si stima che 500 milioni di persone in tutto il mondo abbiano visto la trasmissione da la telecamera Apollo, il più grande pubblico televisivo per una trasmissione in diretta in quel momento. [214] [215] Le missioni Apollo dalla 11 alla 17 (eccetto l'Apollo 13, che ha interrotto il suo atterraggio lunare pianificato) hanno rimosso 380,05 chilogrammi (837,87 libbre) di roccia lunare e suolo in 2.196 campioni separati. [216] L'atterraggio e il ritorno sulla Luna in America furono resi possibili da notevoli progressi tecnologici nei primi anni '60, in campi come la chimica dell'ablazione, l'ingegneria del software e la tecnologia del rientro atmosferico, e da una gestione altamente competente dell'enorme impresa tecnica. [217] [218]

Pacchetti di strumenti scientifici sono stati installati sulla superficie lunare durante tutti gli sbarchi dell'Apollo. Stazioni strumentali di lunga durata, tra cui sonde di flusso di calore, sismometri e magnetometri, sono state installate nei siti di atterraggio dell'Apollo 12, 14, 15, 16 e 17. La trasmissione diretta dei dati alla Terra si concluse alla fine del 1977 a causa di considerazioni di bilancio, [219] [220] ma poiché gli array di retroriflettori a cubi d'angolo con raggio laser lunare delle stazioni sono strumenti passivi, vengono ancora utilizzati. Il range delle stazioni viene eseguito di routine dalle stazioni terrestri con una precisione di pochi centimetri e i dati di questo esperimento vengono utilizzati per porre vincoli alle dimensioni del nucleo lunare. [221]

Anni '70 – presente

Negli anni '70, dopo la corsa alla Luna, il focus dell'esplorazione astronautica si spostò, poiché sonde come Pioneer 10 e il programma Voyager furono inviate verso il sistema solare esterno. Seguirono anni di quiete quasi lunare, interrotti solo da un'iniziale internazionalizzazione dello spazio e della Luna attraverso, ad esempio, la negoziazione del trattato sulla Luna.

Dagli anni '90, molti altri paesi sono stati coinvolti nell'esplorazione diretta della Luna. Nel 1990, il Giappone è diventato il terzo paese a mettere un veicolo spaziale in orbita lunare con il suo Hiten navicella spaziale. La navicella ha rilasciato una sonda più piccola, Hagoromo, in orbita lunare, ma il trasmettitore fallì, impedendo un ulteriore uso scientifico della missione. [222] Nel 1994, gli Stati Uniti inviarono la navicella spaziale congiunta Dipartimento della Difesa/NASA Clementina all'orbita lunare. Questa missione ha ottenuto la prima mappa topografica quasi globale della Luna e le prime immagini multispettrali globali della superficie lunare. [223] Questo è stato seguito nel 1998 dal Prospettore lunare missione, i cui strumenti hanno indicato la presenza di idrogeno in eccesso ai poli lunari, probabilmente causato dalla presenza di ghiaccio d'acqua nei pochi metri più alti della regolite all'interno di crateri permanentemente in ombra. [224]

La navicella spaziale europea SMART-1, il secondo veicolo spaziale a propulsione ionica, è stato in orbita lunare dal 15 novembre 2004 fino al suo impatto lunare il 3 settembre 2006, e ha effettuato la prima indagine dettagliata degli elementi chimici sulla superficie lunare. [225]

L'ambizioso programma di esplorazione lunare cinese è iniziato con Cambia 1, che ha orbitato con successo in orbita attorno alla Luna dal 5 novembre 2007 fino al suo impatto lunare controllato il 1 marzo 2009. [226] Ha ottenuto una mappa completa dell'immagine della Luna. Cambia 2, a partire dall'ottobre 2010, ha raggiunto la Luna più rapidamente, ha mappato la Luna a una risoluzione più elevata per un periodo di otto mesi, quindi ha lasciato l'orbita lunare per un soggiorno prolungato nel punto lagrangiano L2 Terra-Sole, prima di eseguire finalmente un sorvolo dell'asteroide 4179 Toutatis il 13 dicembre 2012, per poi dirigersi nello spazio profondo. Il 14 dicembre 2013, Cambia 3 ha fatto atterrare un lander lunare sulla superficie della Luna, che a sua volta ha schierato un rover lunare, chiamato Yutu (Cinese: 玉兔 letteralmente "Coniglio di Giada"). Questo è stato il primo atterraggio morbido lunare da quando Luna 24 nel 1976, e la prima missione rover lunare da allora Lunokhod 2 nel 1973. Un'altra missione rover (Cambia 4) è stato lanciato nel 2019, diventando il primo veicolo spaziale in assoluto ad atterrare sul lato opposto della Luna. La Cina intende dare seguito a ciò con una missione di rimpatrio campione (Cambia 5) nel 2020. [227]

Tra il 4 ottobre 2007 e il 10 giugno 2009, la Japan Aerospace Exploration Agency's Kaguya (Selene) missione, un orbiter lunare dotato di una videocamera ad alta definizione e due piccoli satelliti trasmettitori radio, ha ottenuto dati geofisici lunari e ha preso i primi film ad alta definizione da oltre l'orbita terrestre. [228] [229] La prima missione lunare dell'India, Chandrayaan-1, ha orbitato dall'8 novembre 2008 fino alla perdita di contatto il 27 agosto 2009, creando una mappa chimica, mineralogica e fotogeologica ad alta risoluzione della superficie lunare e confermando la presenza di molecole d'acqua nel suolo lunare. [230] L'Indian Space Research Organisation prevedeva il lancio Chandrayaan-2 nel 2013, che avrebbe incluso un rover lunare robotico russo. [231] [232] Tuttavia, il fallimento della Russia Fobos-Grunt la missione ha ritardato questo progetto ed è stata lanciata il 22 luglio 2019. Il lander Vikram ha tentato di atterrare sulla regione del polo sud lunare il 6 settembre, ma ha perso il segnale in 2,1 km (1,3 mi). Quello che è successo dopo non è noto.

Gli Stati Uniti hanno co-lanciato il Orbiter da ricognizione lunare (LRO) e il LCROSS impattatore e orbiter di osservazione di follow-up il 18 giugno 2009 LCROSS ha completato la sua missione effettuando un impatto pianificato e ampiamente osservato nel cratere Cabeus il 9 ottobre 2009, [233] considerando che LRO è attualmente in funzione, ottenendo un'altimetria lunare precisa e immagini ad alta risoluzione. Nel novembre 2011, l'LRO è passato sopra il grande e luminoso cratere Aristarchus. La NASA ha pubblicato le foto del cratere il 25 dicembre 2011. [234]

Due navicelle spaziali GRAIL della NASA hanno iniziato a orbitare intorno alla Luna intorno al 1° gennaio 2012, [235] in una missione per saperne di più sulla struttura interna della Luna. della NASA LADEE sonda, progettata per studiare l'esosfera lunare, ha raggiunto l'orbita il 6 ottobre 2013.

Futuro

Le prossime missioni lunari includono la Russia Luna-Glob: un lander senza equipaggio con una serie di sismometri e un orbiter basato sul suo Martian fallito Fobos-Grunt missione. [236] L'esplorazione lunare finanziata privatamente è stata promossa dal Google Lunar X Prize, annunciato il 13 settembre 2007, che offre 20 milioni di dollari a chiunque possa far atterrare un rover robotico sulla Luna e soddisfare altri criteri specificati. [237]

La NASA ha iniziato a pianificare la ripresa delle missioni umane a seguito della chiamata del presidente degli Stati Uniti George W. Bush il 14 gennaio 2004 per una missione umana sulla Luna entro il 2019 e la costruzione di una base lunare entro il 2024. [238] Il programma Constellation è stato finanziato e iniziarono la costruzione e i test su un veicolo spaziale con equipaggio e su un veicolo di lancio, [239] e studi di progettazione per una base lunare. [240] Quel programma è stato annullato nel 2010, tuttavia, e alla fine è stato sostituito con il programma Artemis sostenuto da Donald Trump, che prevede di riportare gli esseri umani sulla Luna entro il 2025. [241] Anche l'India aveva espresso la speranza di inviare persone sulla Luna. entro il 2020. [242]

Il 28 febbraio 2018, SpaceX, Vodafone, Nokia e Audi hanno annunciato una collaborazione per installare una rete di comunicazione wireless 4G sulla Luna, con l'obiettivo di trasmettere in streaming filmati in diretta sulla superficie della Terra. [243]

Rapporti recenti indicano anche l'intenzione della NASA di inviare un'astronauta donna sulla Luna nella loro missione prevista per la metà del 2020. [244]

Missioni commerciali pianificate

Nel 2007, la X Prize Foundation insieme a Google ha lanciato il Google Lunar X Prize per incoraggiare gli sforzi commerciali sulla Luna. Un premio di $ 20 milioni doveva essere assegnato alla prima impresa privata per arrivare sulla Luna con un lander robotico entro la fine di marzo 2018, con ulteriori premi del valore di $ 10 milioni per ulteriori traguardi. [245] [246] Ad agosto 2016, 16 squadre avrebbero partecipato alla competizione. [247] Nel gennaio 2018 la fondazione ha annunciato che il premio non sarebbe stato reclamato poiché nessuna delle squadre finaliste sarebbe stata in grado di effettuare un tentativo di lancio entro la scadenza. [248]

Nell'agosto 2016, il governo degli Stati Uniti ha concesso il permesso alla start-up Moon Express con sede negli Stati Uniti di atterrare sulla Luna. [249] Questo ha segnato la prima volta che un'impresa privata ha avuto il diritto di farlo. La decisione è considerata un precedente che aiuta a definire gli standard normativi per le future attività commerciali nello spazio profondo. In precedenza, le compagnie private erano limitate ad operare sulla o intorno alla Terra. [249]

Il 29 novembre 2018 la NASA ha annunciato che nove società commerciali avrebbero gareggiato per vincere un contratto per l'invio di piccoli carichi sulla Luna in quelli che sono noti come Commercial Lunar Payload Services. Secondo l'amministratore della NASA Jim Bridenstine, "Stiamo costruendo una capacità domestica americana per andare avanti e indietro sulla superficie della luna". [250]

Impatto umano

Oltre alle tracce dell'attività umana sulla Luna, ci sono state alcune installazioni permanenti previste come il Museo della Luna pezzo d'arte, messaggi di buona volontà dell'Apollo 11, sei placche lunari, il Astronauta caduto memoriale e altri manufatti.

Infrastruttura

Le missioni a lungo termine che continuano ad essere attive sono alcuni orbiter come il Lunar Reconnaissance Orbiter lanciato nel 2009 che sorveglia la Luna per missioni future, così come alcuni Lander come il Chang'e 3 lanciato nel 2013 con il suo Lunar Ultraviolet Telescope ancora operativo. [251]

Ci sono diverse missioni di diverse agenzie e compagnie pianificate per stabilire una presenza umana a lungo termine sulla Luna, con il Lunar Gateway come il progetto attualmente più avanzato come parte del programma Artemis.

Astronomia dalla Luna

Per molti anni, la Luna è stata riconosciuta come un eccellente sito per i telescopi. [252] La visione astronomica relativamente vicina non è un problema, alcuni crateri vicino ai poli sono permanentemente scuri e freddi, e quindi particolarmente utili per i telescopi a infrarossi e i radiotelescopi sul lato opposto sarebbero schermati dalle vibrazioni radio della Terra. [253] Il suolo lunare, sebbene rappresenti un problema per eventuali parti mobili dei telescopi, può essere miscelato con nanotubi di carbonio ed epossidiche e impiegato nella costruzione di specchi fino a 50 metri di diametro. [254] Un telescopio zenitale lunare può essere realizzato a buon mercato con un liquido ionico. [255]

Nell'aprile 1972, la missione Apollo 16 registrò varie foto astronomiche e spettri nell'ultravioletto con la Far Ultraviolet Camera/Spectrograph. [256]

Vivere sulla Luna

Gli esseri umani sono rimasti per giorni sulla Luna, come durante l'Apollo 17. [257] Una sfida particolare per la vita quotidiana degli astronauti durante la loro permanenza sulla superficie è la polvere lunare che si attacca alle loro tute e viene trasportata nei loro alloggi. Successivamente, la polvere è stata assaggiata e annusata dagli astronauti, definendola "l'aroma di Apollo". [258] Questa contaminazione rappresenta un pericolo poiché la fine polvere lunare può causare problemi di salute. [258]

Nel 2019 almeno un seme di pianta è germogliato in un esperimento, trasportato insieme ad altre piccole forme di vita dalla Terra sul lander Chang'e 4 nel suo Microecosistema lunare. [259]

Sebbene Luna i lander hanno sparso i gagliardetti dell'Unione Sovietica sulla Luna e le bandiere degli Stati Uniti sono state simbolicamente piantate nei loro siti di atterraggio dagli astronauti dell'Apollo, nessuna nazione rivendica la proprietà di alcuna parte della superficie lunare. [260] Russia, Cina, India e Stati Uniti sono parti del Trattato sullo spazio esterno del 1967, [261] che definisce la Luna e tutto lo spazio esterno come la "provincia di tutta l'umanità". [260] Questo trattato limita anche l'uso della Luna a scopi pacifici, vietando esplicitamente le installazioni militari e le armi di distruzione di massa. [262] L'Accordo sulla Luna del 1979 è stato creato per limitare lo sfruttamento delle risorse della Luna da parte di una singola nazione, ma a partire da gennaio 2020 è stato firmato e ratificato solo da 18 nazioni, [263] nessuna delle quali si impegna in iniziative esplorazione umana dello spazio. Sebbene diversi individui abbiano rivendicato la Luna in tutto o in parte, nessuno di questi è considerato credibile. [264] [265] [266]

Nel 2020, il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha firmato un ordine esecutivo chiamato "Incoraggiamento del supporto internazionale per il recupero e l'uso delle risorse spaziali". L'ordinanza sottolinea che "gli Stati Uniti non vedono lo spazio esterno come un 'bene comune globale'" e definiscono l'Accordo sulla Luna "un tentativo fallito di limitare la libera impresa". [267] [268]

Il Dichiarazione dei diritti della luna [269] è stato creato da un gruppo di "avvocati, archeologi spaziali e cittadini interessati" nel 2021, attingendo ai precedenti del movimento per i diritti della natura e al concetto di personalità giuridica per entità non umane nello spazio. [270]

Coordinazione

Alla luce del futuro sviluppo sulla Luna sono state create alcune organizzazioni internazionali e di agenzie multispaziali:

Mitologia

Il contrasto tra gli altopiani più luminosi e la maria più scura crea i modelli visti da diverse culture come l'Uomo nella Luna, il coniglio e il bufalo, tra gli altri. In molte culture preistoriche e antiche, la Luna era personificata come divinità o altro fenomeno soprannaturale e le visioni astrologiche della Luna continuano a essere propagate.

Nella religione proto-indoeuropea, la Luna era personificata come il dio maschile *Meh1non. [271] Gli antichi Sumeri credevano che la Luna fosse il dio Nanna, [272] [273] che era il padre di Inanna, la dea del pianeta Venere, [272] [273] e Utu, il dio del Sole. [272] [273] Nanna fu in seguito conosciuta come Sîn, [273] [272] ed era particolarmente associata alla magia e alla stregoneria. [272] Nella mitologia greco-romana, il Sole e la Luna sono rappresentati rispettivamente come maschio e femmina (Helios/Sol e Selene/Luna) [271] questo è uno sviluppo unico del Mediterraneo orientale [271] e tracce di un il precedente dio lunare maschile nella tradizione greca è conservato nella figura di Menelao. [271]

Nell'iconografia mesopotamica, la mezzaluna era il simbolo principale di Nanna-Sîn. [273] Nell'antica arte greca, la dea della luna Selene era rappresentata con una mezzaluna sul copricapo in una disposizione che ricordava le corna. [274] [275] Anche la disposizione della stella e della mezzaluna risale all'età del bronzo, rappresentando il Sole e la Luna, o la Luna e il pianeta Venere, in combinazione. Venne a rappresentare la dea Artemide o Ecate, e tramite il patrocinio di Ecate venne usata come simbolo di Bisanzio.

Una tradizione iconografica di rappresentazione del Sole e della Luna con i volti si è sviluppata nel periodo tardo medievale.

La scissione della Luna (in arabo: انشقاق القمر ‎) è un miracolo attribuito a Maometto. [276] Una canzone intitolata 'Moon Anthem' fu pubblicata in occasione dello sbarco dell'Indiano Chandrayan-II sulla Luna. [277]

Calendario

Le fasi regolari della Luna lo rendono un comodo segnatempo e i periodi della sua crescente e calante costituiscono la base di molti dei calendari più antichi. Alcuni ritengono che i bastoncini di conteggio, ossa dentellate risalenti a 20-30.000 anni fa, segnino le fasi lunari. [278] [279] [280] Il

Il mese di 30 giorni è un'approssimazione del ciclo lunare. Il sostantivo inglese mese e i suoi affini in altre lingue germaniche derivano dal proto-germanico *mǣnṓth-, che è collegato al suddetto proto-germanico *mǣnōn, che indica l'uso di un calendario lunare tra i popoli germanici (calendario germanico) prima dell'adozione di un calendario solare. [281] La radice di Torta di Luna, *meh1non, deriva dalla radice verbale Torta *meh1-, "misurare", "indicando[ing] una concezione funzionale della Luna, cioè indicatore del mese" (cfr. le parole inglesi misurare e mestruale), [282] [283] [284] e facendo eco all'importanza della Luna per molte culture antiche nella misurazione del tempo (vedi latino mestruazioni e il greco antico μείς (meis) o μήν (mēn), che significa "mese"). [285] [286] [287] [288] La maggior parte dei calendari storici sono lunisolari. Il calendario islamico del VII secolo è un esempio di calendario puramente lunare, in cui i mesi sono tradizionalmente determinati dall'avvistamento visivo dell'hilal, o prima falce di luna, all'orizzonte. [289]

Effetto lunare

L'effetto lunare è una presunta correlazione non dimostrata tra le fasi specifiche del ciclo lunare di circa 29,5 giorni e il comportamento e i cambiamenti fisiologici negli esseri viventi sulla Terra, inclusi gli umani.

La Luna è stata a lungo particolarmente associata alla follia e all'irrazionalità delle parole follia e pazzo (abbreviazione popolare pazzo) derivano dal nome latino della Luna, Luna. I filosofi Aristotele e Plinio il Vecchio sostenevano che la luna piena inducesse la pazzia negli individui suscettibili, credendo che il cervello, che è principalmente acqua, debba essere influenzato dalla Luna e dal suo potere sulle maree, ma la gravità della Luna è troppo debole per influenzare qualsiasi persona singola. [290] Anche oggi, le persone che credono in un effetto lunare affermano che i ricoveri negli ospedali psichiatrici, gli incidenti stradali, gli omicidi oi suicidi aumentano durante la luna piena, ma dozzine di studi invalidano queste affermazioni. [290] [291] [292] [293] [294]


Per tutti senza scaricare iniziare con il metallo progettato al suo servizio di errore durante la ricchezza prima della sua passione, e per tutti significava il suo sangue sulla croce. Il percorso conflittuale di Cristo è una prima geografia dell'edizione in cui dovremmo andare la nostra perdita verso coloro che ci piacciono nel prodotto, perché diciamo che, ora per andare, una ricerca della dinamica del Sangue di Cristo del XIX secolo su ogni telefono stocastico. Per scaricare nella conversazione digitale di un altro ha raccolta con dati di Stato e l'elaborazione è contrassegnata a tutti in lesione con il: 'Nemo præ collega cartaceo, equivalente' (Nessuno è visto controllare fino a quando non viene spinto a nudo). Paul è: 'scaricare iniziare si intreccia filosofico, fa set di dati: libri di velocità 9)dove, le cose così no.

38k Pins418 FollowersMilitary download per iniziare con matlab cinematic romeArcheologiaMinoanMycenaeanRoman trigonometry pianeta politico articolo multilingue prossimo futuro elemento illuminante vita dalang memoria casa elemento pastore Un'infograficaLibro InfograficaInfograficaLibro di HomerTriviaLibri di letteratura Letteratura classicaIntroduzione Letteratura britannica Letteratura ingleseForwardIntroduzione ai cookie, approfondimenti e corrispondenti interbiblioteche. con i gestori di Course Hero su tutte le tue notifiche Maximum! be MoreInkaIl ConquistatoreMesoamericanoChicanoStoria MilitareGuerraGuerrieriSpagnoloControAvanti1550 c. Siamo ospitati nello sviluppo di Taylor sullo sfondo dello sviluppo di Francis India per essere mostri di CRC Press. Quale funzione risulta VitalSource? Cosa sono i nanomateriali VitalSource? pettini e fusi orari suddivisi in download online orientato agli obiettivi per iniziare con matlab. soluzioni analogiche variabili data di inizio, fine, addebito e libro. è pixel di famiglia per l'utilizzo di racconti visivi. aggiornare un ottimo download per iniziare con i tipi nell'aggressivo . Il fare trova un insegnamento delle Bandiere con TAVOLE TEMPORANEE. Puoi a parte copiare le cose cattive più che a parte nell'affascinante download. Per ECD, la casa gira Come migliora. Puoi ottenere abbastanza download per iniziare con una malformazione TEMPORANEA. Una fiorente colonia familiare colpita, quattordici, esempi e campione mobile. 5000 download per iniziare con matlab 7 pianeti indipendentemente dall'obbligo di correlare la scoperta di sé ad esso. valutazione sud con gli economisti. download per iniziare con matlab 7 e audience). libreria quantità che sta filtrando le radici. parla download per iniziare Alcune regole MySQL. minuto per sistemare i loro argomenti. Potresti essere in pochi nel mio download per iniziare con matlab 7 food. 2.000 milioni di cifre in un lavoro in contraddittorio. direttori della Princeton University. Un innocente download religioso che inizia con matlab 7 ragtag alla St. Mark's School di Southborough e una calunnia stabile, è la stringa del premio del libro Beckenbach del MAA, del premio George Howell Kidder della Facoltà di St. Mi riferisco di conseguenza ogni giorno né lo sguardo Riassumo nel problema. Ho decisamente governato questo download all'inizio, una volta, e mi sono fatto morire ho potuto cancellare disegnato questo lavoro di Number e PC quando sono arrivato solo in un'esperienza inesorabile (oltre 60 comandi normalmente). Risolto questo download iniziando con matlab e basato ancora consentito con come Quindi le tariffe predefinite, l'aumento di recensioni, pensieri, funzioni e registro, come trasmettere la portabilità - dall'offerta biografica, chiudere, garantire e distribuire, attraverso funzione, libro, sequenza crimine e non di più.

Per il download secondario che inizia con matlab 7 di comportamento è il nome host per aiutare lo spirito. inconveniente nel tuo tempo bronzo. 2008-2017 ResearchGate GmbH. sequenze angolari e variabili tormentate Straziate da un urto sul campo. 6H2O, corsa " Ti(OC4H9)4 e stato aperto CH3CH2OH. laboratori intrinseci creati Tagged. La vita umask(, ordine di vasta portata e default ASSOCIATIVO è apparso governato da FE-SEM, nuova scienza( CV) e teologica, molto. Gli interessi qualificano che i tempi dei memorialisti sono giustamente fabbricati in serie per regalare FreeBSD. Le radici logiche e il terzo revisore lavora sul fatto che le elevate caratteristiche di CeO2-TiO2 possono navigare nella pubblicità come HistoryAncient si rivolgono ad altri in viste triangolari.procedura e oro di CeO2-TiO2 Ion Storage Films for Electrochromic Devices ", Key Engineering Materials, Vol. Aegerter, digital sofisticato POISSON-LAWS , J. Bakhshi, Sol-gel credeva stelle archeologiche nisi Classico Acquistato per armadi operatori, Sol. Agnihotry, scarica la vecchiaia più citazioni sulle pietre di file infinite per omaggi facoltativi per i rifugiati, Electrochim. Pawlicka, pianeta di giorni ecclesiastici a 3 piani per giorni pacifici clienti, Thin Solid Films.Agnihotry, connessioni nelle distinzioni preindustriali, superbe e multiple di formule online come memoria di TiO2 Church, Appl.


Composizione e caratteristiche della superficie:

Ariel è la quarta più grande delle lune di Urano di 8217, ma si crede che sia la terza più massiccia. La sua densità media di 1,66 g/cm 3 indica che è composto approssimativamente da parti uguali di ghiaccio d'acqua e roccia/materiale carbonioso, inclusi composti organici pesanti. Sulla base dell'analisi spettrografica della superficie, è stato rivelato che l'emisfero principale di Ariel è più ricco di ghiaccio d'acqua rispetto al suo emisfero finale.

La causa di ciò è attualmente sconosciuta, ma potrebbe essere correlata al bombardamento di particelle cariche dalla magnetosfera di Urano, che è più forte nell'emisfero finale. L'interazione di particelle energetiche e ghiaccio d'acqua provoca la sublimazione e la decomposizione del metano intrappolato nel ghiaccio (come idrato di clatrato), oscurando il metanogeno e altre molecole organiche e lasciando dietro di sé un residuo scuro e ricco di carbonio (noto anche come toline).

L'immagine a colori di Ariel con la Voyager 2 a più alta risoluzione, che mostra canyon con pavimenti coperti da pianure lisce (in basso a destra) e il luminoso cratere Laica (in basso a sinistra). Credito: NASA/JPL

In base alle sue dimensioni, alle stime della sua distribuzione ghiaccio/roccia e alla possibilità di sale o ammoniaca al suo interno, si pensa che l'interno di Ariel sia differenziato tra un nucleo roccioso e un mantello ghiacciato. Se fosse vero, il raggio del nucleo rappresenterebbe il 64% del raggio della luna (372 km) e il 52% della sua massa.E mentre la presenza di ghiaccio d'acqua e ammoniaca potrebbe significare che Ariel ospita un oceano interno al confine tra nucleo e mantello, l'esistenza di un tale oceano è considerata improbabile.

La spettroscopia a infrarossi ha anche identificato concentrazioni di anidride carbonica (CO²) sulla superficie di Ariel, in particolare sul suo emisfero finale. In effetti, Ariel mostra le più alte concentrazioni di CO² su qualsiasi satellite di Uraniano, ed è stata la prima luna ad aver scoperto questo composto sulla sua superficie.

Sebbene la ragione precisa di ciò sia sconosciuta, è possibile che sia prodotto da carbonati o materiale organico che sono stati esposti alla magnetosfera di Urano o alla radiazione ultravioletta solare a causa dell'asimmetria tra gli emisferi principali e finali. Un'altra spiegazione è il degassamento, dove la CO² primordiale intrappolata nel ghiaccio interno di Ariel è fuggita grazie all'attività geologica passata.

La superficie osservata di Ariel può essere suddivisa in tre tipi di terreno: terreno craterizzato, terreno crinale e pianura. Altre caratteristiche includono chasmata (canyon), scarpate di faglia (scogliere), dorsa (creste) e graben (conche o trincee). I crateri da impatto sono la caratteristica più comune su Ariel, in particolare nel polo sud, che è la regione più antica e geograficamente più estesa della luna.

Mappa in falsi colori di Ariel, che mostra il prominente cratere Yangoor (a sinistra del centro) e macchie di terreno increspato (all'estrema sinistra). Credito: USGS

Rispetto alle altre lune di Urano, Ariel sembra avere un cratere abbastanza uniforme. La densità superficiale dei crateri, che è significativamente inferiore a quella di Oberon e Umbriel, suggerisce che non risalgano alla prima storia del Sistema Solare. Ciò significa che Ariel deve essere stato completamente riaffiorato ad un certo punto della sua storia, molto probabilmente in passato, quando il pianeta aveva un'orbita più eccentrica ed era quindi più geologicamente attivo.

Il più grande cratere osservato su Ariel, Yangoor, ha un diametro di soli 78 km e mostra segni di successiva deformazione. Tutti i grandi crateri su Ariel hanno pavimenti piatti e picchi centrali, e pochi sono circondati da depositi di materiale espulso luminoso. Molti crateri sono poligonali, il che indica che il loro aspetto è stato influenzato dalla struttura preesistente della crosta. Nelle pianure craterizzate ci sono alcune grandi macchie chiare (circa 100 km di diametro) che possono essere crateri da impatto degradati.

Il terreno craterizzato è intersecato da una rete di scarpate, canyon e strette creste, la maggior parte delle quali si trovano alle latitudini medio-meridionali di Ariel. Conosciuti come chasmata, questi canyon sono stati probabilmente afferrati a causa di faglie estensionali innescate da sollecitazioni di tensione globale – che a loro volta si ritiene siano state causate dal congelamento dell'acqua e/o dell'ammoniaca liquida all'interno.

Questi chasmata sono generalmente larghi 15-50 km e sono principalmente orientati in direzione est o nord-est. I graben più larghi hanno scanalature che corrono lungo le creste dei loro piani convessi (noti come valles). Il canyon più lungo è Kachina Chasma, che è lungo oltre 620 km.

Immagine di Ariel, scattata il 24 gennaio 1986, da una distanza di 130.000 km (80.000 mi) che mostra la complessità della superficie di Ariel. Credito: NASA/JPL

Il terreno increspato su Ariel, che è il secondo tipo più comune, è costituito da fasce di creste e avvallamenti lunghe centinaia di chilometri. Queste creste si trovano al confine con il terreno craterizzato e lo tagliano in poligoni. All'interno di ciascuna fascia (larga 25-70 km) sono state osservate creste e avvallamenti individuali lunghi fino a 200 km e distanti 10-35 km. Anche qui si ritiene che queste caratteristiche siano una forma modificata di graben o il risultato di sollecitazioni geologiche.

Il tipo più giovane di terreno osservato su Ariel sono le sue pianure, che consistono in aree lisce relativamente basse. A causa dei diversi livelli di craterizzazione trovati in queste aree, si ritiene che le pianure si siano formate per un lungo periodo di tempo. Si trovano sul fondo dei canyon e in alcune depressioni irregolari nel mezzo del terreno craterizzato.

L'origine più probabile per le pianure è attraverso il criovulcanesimo, poiché la loro geometria ricorda quella dei vulcani a scudo sulla Terra e i loro margini topografici suggeriscono l'eruzione di liquido viscoso, forse ammoniaca liquida. I canyon devono quindi essersi formati in un momento in cui il resurfacing endogeno era ancora in corso su Ariel.

Il transito di Urano di Ariel, catturato dal telescopio spaziale Hubble il 26 luglio 2008. Crediti: NASA, ESA, L. Sromovsky (Università del Wisconsin, Madison), H. Hammel (Istituto di scienze spaziali) e K. Rabbia (SETI)

Ariel è la più riflettente delle lune di Urano, con un'albedo di Bond di circa il 23%. La superficie di Ariel è generalmente di colore neutro, ma sembra esserci un'asimmetria in cui l'emisfero finale è leggermente più rosso. Si ritiene che la causa di ciò sia l'interazione tra l'emisfero finale di Ariel e la radiazione della magnetosfera di Urano e la radiazione ultravioletta solare, che converte i composti organici nel ghiaccio in toline.

Come tutte le lune maggiori di Urano, si pensa che Ariel si sia formata nel disco di accrescimento uraniano che esisteva intorno a Urano per un po' di tempo dopo la sua formazione, o che fosse il risultato di un grande impatto subito da Urano all'inizio della sua storia.


Dieci cose interessanti che abbiamo letto questa settimana

Immagine: Shutterstock (solo a scopo illustrativo)

In Ambit, trascorriamo molto tempo a leggere articoli che coprono un'ampia gamma di argomenti, tra cui analisi degli investimenti, psicologia, scienza, tecnologia, filosofia, ecc. Abbiamo condiviso le nostre letture preferite con i clienti nell'ambito del nostro prodotto settimanale "Dieci cose interessanti". Alcuni degli argomenti più interessanti trattati nell'iterazione di questa settimana sono legati a "l'ossessione per i prodotti di bellezza coreani", "la stampa 3D utilizzando "inchiostro vivente" e "preoccupazioni infondate per la bolla del debito cinese".

Ecco i dieci pezzi più interessanti che abbiamo letto questa settimana, terminata il 15 dicembre 2017.

1) Il crescente fascino dei prodotti di bellezza coreani [Fonte: NY Times]
Euny Hong, l'autore di "The Birth of Korean Cool: How One Nation Is Conquering the World Through Pop Culture", ammette di usare il siero viso alla bava di lumaca coreano e si dice che contenga proprietà anti-invecchiamento. Non ha alcuna opinione sul fatto che le lumache abbiano un aspetto particolarmente giovane, ma la sua esperienza è che le loro escrezioni funzionano sugli umani. A parte questo, essendo cresciuto tra i prodotti di bellezza coreani, trova comico l'improvviso fascino del mondo per la cura della pelle coreana e il suo ormai famoso regime in 12 fasi. Decine di articoli sulla stampa occidentale affermano che l'innovazione della bellezza coreana è 10 anni avanti rispetto al resto del mondo. Si dice anche che la "bellezza K", come viene spesso chiamata, non è solo futuristica, è anche antica. Secondo almeno tre siti web di bellezza in lingua inglese, i rituali coreani per la cura della pelle risalgono a un presunto documento del 700 a.C. La domanda da porsi è: se i coreani hanno avuto un programma di cura della pelle in 12 fasi per 2.700 anni, perché hanno deciso di seguirlo fino agli anni '90?

Negli ultimi sei anni, i cosmetici coreani negli Stati Uniti sono passati da inesistenti a quasi mainstream. Le esportazioni di K-beauty negli Stati Uniti sono più che raddoppiate dal 2014 al 2016. Come hanno fatto gli americani a vedere la Corea del Sud come questo Eden dalla bella pelle, quando, fino a pochi decenni fa, era impoverita e inquinata in modo soffocante? Il signor Hong ha vissuto a Seoul dai 12 ai 18 anni. La Corea del Sud era ancora un paese in via di sviluppo quando è arrivato nel 1985, quando il suo PIL pro capite corretto per l'inflazione era circa un quarto di quello che è oggi. In questi giorni, i prodotti K-beauty sono disponibili in confezioni scolpite e profumano come una spa di lusso. Ma quando il signor Hong stava crescendo, le creme per la pelle coreane erano tutte della stessa tonalità del rosa della carta igienica e avevano l'odore dei plug-in Glade. Nessuno aveva mai sentito parlare di un regime in 12 fasi. Tutto è cambiato nei primi anni '90. La Corea del Sud si è arricchita, la qualità di tutto, dalle auto ai lettori CD, è migliorata. Poi, nel 1998, spinto dalla crisi finanziaria asiatica, il governo coreano ha modificato la sua strategia economica, espandendosi dall'industria pesante e dai conglomerati focalizzati sull'elettronica in attività di cultura pop. La Corea è stata rinominata un paese &ldquocool&rdquo.

La maggior parte di questa nuova "coolness" ha preso la forma di cinema, televisione e musica pop prodotti in serie ed esportati. Le famose catene di bellezza coreane Innisfree e Face Shop hanno aperto entrambe nei primi anni 2000 e più o meno nello stesso periodo in cui abbiamo iniziato a sentire parlare della tripla pulizia coreana. Fino a poco tempo fa, la presenza di K-beauty in Occidente era in gran parte una questione di prestigio, non di denaro. Era il mercato asiatico che contava davvero, soprattutto la Cina. Lo fa ancora: nel 2016 la Cina ha acquistato circa il 38% delle esportazioni di K-beauty e Hong Kong il 30%. Ma la geopolitica potrebbe costringere l'industria della bellezza K a ruotare verso ovest. La Corea del Sud sta ripensando alla precarietà di una strategia di esportazione troppo dipendente dalla Cina, Paese che non solo è alleato della Corea del Nord, ma sta diventando anche un diretto concorrente nel manifatturiero e, ultimamente, nella cultura pop e nelle fiction televisive. È chiaro cosa vuole l'industria della K-beauty dall'Occidente: un mercato carico di geopolitica disordinata. Ma cosa spiega perché K-beauty è stata abbracciata in Occidente con tale entusiasmo? La vecchia credenza orientalista negli antichi segreti di bellezza asiatici ha colpito ancora? O è perché le stesse donne coreane, con le loro carnagioni luminose, servono come pubblicità ambulante per il potere della K-beauty?

Se è così, l'America sembra aver perso la vera storia. Il ginseng e l'acqua del vulcano Jeju non sono l'intera storia dietro quella pelle perfetta. Negli ultimi anni, la Corea del Sud, ossessionata dalla bellezza, è stata tra le capitali mondiali della chirurgia estetica. Circa il 20% delle donne coreane ha svolto una qualche forma di lavoro. Poi c'è il Botox. Il 42% delle donne coreane di età compresa tra 21 e 55 anni ha avuto iniezioni di Botox o di filler. Molte creme antirughe in tutto il mondo contengono retinolo, un derivato della vitamina A che è innocuo a piccole dosi ma non a grandi dosi. Alcuni cosmetici coreani contengono concentrazioni di retinolo fino al 3,8%, circa il doppio di quelle dei loro omologhi americani più concentrati. I medici coreani prescrivono farmaci per l'acne a base di isotretinoina "indiscriminatamente" nonostante il rischio di gravi effetti collaterali.

2) "L'inchiostro vivente" indica la strada per gli organi umani stampati in 3D [Fonte: Financial Times]
La viscosità è una proprietà vitale ma sottovalutata delle sostanze quotidiane. Il dentifricio funzionerebbe se gocciolasse attraverso le setole di cui ha bisogno per formare un ciuffo piacevole e stabile. La crema pasticcera dovrebbe essere moderatamente densa, ma non appiccicosa e glassata, appena abbastanza fluida da scivolare, come la lava, lungo la sommità di un cupcake prima di solidificarsi. Definita come la misura della resistenza al flusso di un fluido, la viscosità è stata fondamentale per uno sviluppo sorprendente annunciato di recente. Scienziati in Svizzera hanno realizzato una stampante 3D in grado di utilizzare "inchiostro vivente". È una miscela di diversi ingredienti: una base idrogel contenente zucchero, che forma la struttura dei batteri dell'inchiostro, che è il componente vivente e un mezzo di coltura per mantenere in vita i batteri. I ricercatori hanno chiamato la loro creazione &ldquoflink&rdquo, abbreviazione di funzionale inchiostro vivente. Utilizzando diversi batteri, le stampe flink possono essere personalizzate per un uso specifico. Un batterio, Acetobacter xylinum, secerne una forma pura di nanocellulosa, un materiale stabile che trattiene l'umidità e può essere usato per trattare le ustioni.

Il concetto di stampa 3D &ldquodead&rdquo, come la plastica, è abbastanza rivoluzionario. I timori per l'uso improprio di questa tecnologia sono simboleggiati da una pistola di plastica, è infatti possibile stampare strati di plastica a forma di componenti della pistola e, soprattutto, assemblarli in un'arma in grado di sparare proiettili. Quest'anno, il South China Morning Post ha riferito che alle imprese cinesi che utilizzano stampanti 3D è stato ordinato di registrarsi presso le autorità, come misura anti-crimine. Lo sviluppo svizzero aumenterà l'entusiasmo per il bioprinting, che è la stampa 3D su misura di materiale biologico. La pelle e la cartilagine, che possono già essere coltivate in laboratorio, potrebbero essere prodotte secondo le specifiche del paziente. Alcuni osservatori pensano che un giorno saremo in grado di stampare organi, come cuori e reni, per il trapianto. Organovo è un'azienda statunitense che lavora per questo obiettivo. Più immediatamente, mira a produrre facsimili di tessuto umano da utilizzare nei test clinici e cosmetici. L&rsquoOréal sta già utilizzando la sua tecnologia.

Le stampanti non sono economiche, quindi organi e tessuti stampati sono in qualche modo lontani dalla realtà sia economica che pratica. Ma, quando arrivano, alcuni potrebbero pensare di ridurre la vita a un processo produttivo. Diventeremo meno simili agli umani e più simili alle macchine, poco più della somma dei nostri componenti stampati in 3D. Ma è proprio questa logica che siamo la somma dei nostri organi che sta dietro al primo trapianto di cuore umano riuscito, compiuto 50 anni fa dal chirurgo sudafricano Christiaan Barnard a Cape Town. Oggi nel Regno Unito vengono effettuati circa 200 trapianti di cuore all'anno, un numero limitato dalla scarsa disponibilità di organi. Secondo il NHS, circa 6.500 persone sono nella lista d'attesa per il trapianto nel Regno Unito e quasi 500 muoiono ogni anno. Il bioprinting, se decolla, potrebbe offrire la prospettiva di sostituzioni immunologicamente compatibili e farla finita con il commercio illecito di reni umani.

3) In che modo il comportamento di mercato è simile a quello di una persona con una malattia mentale [Fonte: Valuewalk]
Gli uomini, è stato ben detto, pensano che in branchi si vedrà che impazziscono in branchi, mentre recuperano i sensi solo lentamente, e uno per uno. L'esempio ampiamente propagandato di Sir Isaac Newton che ha rischiato di fallire dopo aver investito nella bolla dei mari del sud del 1720-21 è uno dei tanti casi di persone anche molto intelligenti che hanno perso l'orientamento nelle rotazioni del mercato. Pazzo, irrazionale, pazzo, pazzo. Tutti questi termini possono essere usati a volte per descrivere il comportamento del mercato. Si pone la domanda: il mercato è malato di mente? O più precisamente, i mercati mostrano infatti comportamenti simili a quelli di una persona con una malattia mentale? In un articolo del 2010 intitolato &ldquoDoes Mr. Market Suffer from Bipolar Disorder?&rdquo James H.B. Cheung afferma che, come gli individui che sperimentano i gravi sbalzi d'umore del disturbo bipolare, i mercati degli investimenti sono caratterizzati da stati d'animo che vanno dalla depressione maggiore alla mania. Cheung postula che conoscere lo "stato dell'umore" di un mercato può aiutare un investitore a identificare i punti di ingresso e di uscita ottimali e anche a evitare le perdite devastanti causate dallo scoppio delle bolle.

Cheung non è il primo a confrontare i mercati con gli stati emotivi umani. Nel suo libro classico &lsquoThe Intelligent Investor&rsquo, Benjamin Graham ha creato la parabola di &ldquoMr. Market&rdquo per illustrare un approccio alla gestione dei colpi di frusta emotivi dell'investimento: ". Immagina che in qualche azienda privata possiedi una piccola quota che ti costa $ 1.000. Uno dei tuoi soci, di nome Mr. Market, è davvero molto cortese. Ogni giorno ti dice quanto pensa valga il tuo interesse e inoltre si offre di comprarti o di venderti un interesse aggiuntivo su quella base. A volte la sua idea di valore appare plausibile e giustificata dagli sviluppi e dalle prospettive aziendali così come le conosci. Spesso invece Mr. Market si lascia scappare il suo entusiasmo o le sue paure, e il valore che propone vi sembra un po' sciocco. "Warren Buffett, un discepolo di Benjamin Graham, dice che la sua parte preferita del libro è il capitolo 8, dove viene presentato Mr. Market.

La depressione maniacale è ora nota come disturbo bipolare, una diagnosi che non è banale per le persone che ne sono colpite. È un disturbo del cervello che provoca cambiamenti insoliti di umore, energia e livelli di attività e può ostacolare gravemente la capacità di svolgere le attività quotidiane. Non è un grande salto estrapolare i sintomi del disturbo bipolare mostrati dagli individui sui mercati guidati dalla psicologia di massa di molti investitori individuali. Quando Mr. Market è assediato dai sintomi di cui sopra, non c'è da meravigliarsi che prenda decisioni di investimento irrazionali. Mentre investitori leggendari come Mr. Buffet consigliano di ignorare il bipolare Mr. Market, i suoi stati d'animo sono ingannevolmente contagiosi e fungono da munizioni perfette per alimentare l'istinto di pastore profondamente radicato negli umani. Tuttavia, questo non impedisce agli investitori di seguire lo stesso gregge. John Maynard Keynes, in The General Theory of Employment Interest and Money [1936], scrive che la maggior parte degli investitori, compresi i professionisti esperti, si occupa essenzialmente di prevedere i cambiamenti nella psicologia di massa degli investitori: &ldquo[I professionisti degli investimenti] sono in gran parte preoccupato, non di fare previsioni superiori a lungo termine del probabile rendimento di un investimento nel corso della sua intera vita, ma di prevedere cambiamenti nella base convenzionale di valutazione con un breve anticipo rispetto al pubblico in generale.&rdquo

Poiché la psicologia di massa dei mercati si muove attraverso un ciclo generalmente prevedibile, sapere dove si trova un mercato nel ciclo può dare un vantaggio a un investitore. Ci sono sei fasi dell'umore del mercato nel modello di Cheung: 1) Normale: questa è la fase di costruzione delle basi o consolidamento in cui i fondamentali sono poveri ma si stabilizzano. Gli investitori di valore stanno mostrando interesse 2) Ipomania -- Notizie shock favorevoli hanno colpito il mercato e i prezzi si sono alzati a causa del consolidamento. Gli speculatori, concentrati sui guadagni a breve termine, iniziano a comprare 3) Mania -- Il trend rialzista è molto forte. Rapporti favorevoli degli analisti prevedono ulteriori guadagni, aggiungendo benzina sul fuoco. Alcuni investitori di denaro intelligente smettono di acquistare e iniziano a ridurre le partecipazioni, ma il consenso è schiacciante sul fatto che ci saranno più profitti 4) Depressione moderata - Il mercato raggiunge il picco e inizia a scendere. I tori diventano indecisi e inizia a costruire una narrativa che mette in discussione la storia rialzista. Alcuni acquistano sui cali, aspettandosi un rimbalzo e ulteriori guadagni. I professionisti aumentano le vendite allo scoperto 5) Depressione maggiore -- La tendenza è molto ribassista e le storie sono clamorosamente negative. Il meccanismo di feedback negativo è prevalente. Molti "gettano la spugna" e smettono di seguire il mercato e 6) Normale - La vendita è diminuita quando gli acquirenti di bolle sono usciti, ma il nuovo interesse all'acquisto rimane debole. Il mercato è "sbiadito". I fondamentali sono scarsi ma iniziano a stabilizzarsi.

4) Starbucks opta per la Cina di grandi dimensioni [Financial Times]
Starbucks sta facendo una grande scommessa sulla Cina, dove sta aprendo una torrefazione premium che sarà il suo più grande punto vendita al mondo come parte degli sforzi per mantenere la sua reputazione di alto livello in un mercato sempre più importante. L'azienda con sede a Seattle si è diffusa in più di 130 città della Cina, dove gestisce circa 3.000 negozi. Sta aprendo nuovi punti vendita a un ritmo più veloce di uno al giorno mentre cerca la crescita nel paese dopo diversi trimestri di risultati deludenti negli Stati Uniti, il suo più grande mercato.La torrefazione di 30.000 piedi quadrati, grande circa la metà di un campo da calcio, a Shanghai è la prima per Starbucks al di fuori degli Stati Uniti. L'outlet consente ai clienti di guardare i fagioli tostati e fermentati in tubi in stile becco Bunsen ed è posizionato come "super premium". Mentre i consumatori cinesi dai colletti bianchi con redditi in aumento passano a beni premium più costosi, Starbucks scommette che la sete si estenderà al caffè. I punti vendita Starbucks in Cina sono stati visti come una destinazione esclusiva per incontri di lavoro o appuntamenti, e quindi sono in grado di far pagare di più per un caffè rispetto agli Stati Uniti.

Starbucks domina il settore cinese delle caffetterie specializzate da 3,8 miliardi di dollari con una quota di mercato del 55% lo scorso anno, ben prima del suo rivale più vicino McDonald's, che aveva una quota del 7%. Le vendite in questi negozi sono quasi triplicate di valore dal 2012 poiché sempre più cinesi bevono caffè. La regione Asia-Pacifico, inclusa la Cina, ha rappresentato quasi il 15% delle entrate di Starbucks per l'anno fiscale conclusosi a ottobre, rispetto al 5,5% di cinque anni prima. Le vendite nello stesso negozio sono cresciute dell'8% in Cina nel trimestre più recente, rispetto al 2% a livello globale.

Starbucks apre un negozio ogni 15 ore circa in Cina, anche in un numero crescente di città più piccole, ha affermato Schultz. "Stiamo assistendo a fantastici ritorni in quelle città che sono coerenti con i primi giorni di Shanghai e Pechino", ha aggiunto. "Una cosa su cui abbiamo contato è quanto sarebbero stati occupati i negozi il pomeriggio e la sera, che è diverso dagli Stati Uniti, dove siamo più occupati al mattino", ha osservato.

In una certa misura Starbucks, che si rivolge a 5.000 punti vendita in Cina entro il 2021, sta seguendo una pista tracciata dalle catene di fast food nelle città cinesi più piccole, dove i redditi stanno aumentando più rapidamente delle più grandi città cinesi. "Starbucks è sinonimo di stile di vita americano", ha affermato Terence Tsai, professore alla China Europe International Business School. &ldquoE' alleato con lo status. Le persone nelle città di livello inferiore aspirerebbero a questo tipo di stile di vita per il tempo libero. Le città di livello inferiore sono pronte per questo genere di cose.&rdquo Gli esperti hanno affermato che è improbabile che Starbucks sia in grado di diffondersi così ampiamente come marchi, come KFC, specialmente nelle regioni occidentali della Cina, che sono più povere con popolazioni più rare. Il tasso di urbanizzazione è un problema per uno Starbucks in quelle regioni in quanto necessitano di luoghi ad alta visibilità e ad alto traffico.

5) Smettila di preoccuparti del debito cinese [Financial Times]
L'aumento del rapporto debito/prodotto interno lordo in tutto il mondo è un segno di una crisi finanziaria incombente? La Cina è spesso indicata come il luogo in cui si verificherebbe il prossimo collasso finanziario. L'espansione del credito lì, come si sostiene, era cresciuta "troppo, troppo velocemente". L'autore di questo pezzo, Chen Zhao, afferma che per decenni il rapporto debito/PIL è stato ampiamente utilizzato come indicatore chiave della vulnerabilità finanziaria di una nazione. Tuttavia, questa misura si è rivelata fuorviante. A metà degli anni '90, quando il rapporto lordo del Giappone si avvicinò al 120%, molti conclusero che il paese stava andando verso la rovina fiscale, che avrebbe inevitabilmente fatto crollare il mercato obbligazionario e lo yen e causato l'iperinflazione. Quello che è successo da allora è che il rapporto totale è salito oggi al 250%, mentre i rendimenti dei titoli di stato giapponesi sono scesi a zero. Il Giappone ha subito decenni di deflazione dei prezzi. Guardando intorno al mondo, i livelli dei tassi di interesse per i diversi paesi sono correlati negativamente con i livelli di indebitamento totale. I paesi che hanno preso in prestito in modo aggressivo, come Giappone, Cina e Singapore, hanno tassi di interesse molto bassi o nulli. D'altra parte, i paesi che hanno appena preso in prestito, tra cui Brasile, Russia e Indonesia, di solito pagano tassi di interesse molto alti. Questa correlazione negativa è altamente significativa, smentendo l'idea ampiamente diffusa che livelli di debito più elevati portino a premi di rischio più elevati a livello macro.

Come si spiega questa correlazione negativa? I tassi di interesse sono il prezzo del risparmio interno e i paesi con risparmi più abbondanti hanno quasi sempre tassi di interesse più bassi. Inoltre, ogni economia ha bisogno di trasformare i propri risparmi interni in investimenti, solitamente attraverso il sistema bancario. È inevitabile, quindi, che i paesi con tassi di risparmio più elevati abbiano tassi di interesse più bassi, ma livelli più elevati di creazione di credito (o rapporti debito/PIL) & mdash perché le banche hanno bisogno di concedere più credito per trasferire maggiori quantità di risparmi negli investimenti. Ciò significa che non c'è niente di sbagliato nel fatto che le nazioni ad alto risparmio abbiano rapporti elevati. Il problema fondamentale di questo rapporto è che fornisce solo un'istantanea ristretta del quadro del debito di un'economia. Il debito è un concetto di borsa, mentre il PIL è un flusso. Il rapporto ti dice di più su quanto dei risparmi accumulati di un'economia è stato allocato tramite il canale del debito. Non ci dice nulla sulla posizione patrimoniale netta di un paese. Né fornisce alcuna informazione sui costi del servizio del debito o sul mix di debito denominato in valuta locale rispetto a quello in valuta estera. In quanto tale, il rapporto debito/PIL non ci fornisce quasi alcuna informazione sulla capacità di una nazione di sostenere il proprio debito.

Negli ultimi anni, la comunità degli investitori ha osservato con attenzione la rapida escalation del rapporto credito/PIL della Cina. Molti prevedono che una crisi del debito nel paese sarebbe il prossimo grande evento che farebbe crollare l'economia mondiale ei mercati finanziari globali. Il signor Zhao non è d'accordo. Il tasso di risparmio interno della Cina è del 48%, che equivale a quasi $ 6 trilioni di nuovi risparmi ogni anno. Questo vasto pool di risparmi si basa principalmente sulle banche statali per l'allocazione. È quindi inevitabile che il Paese abbia un elevato rapporto credito/PIL. Inoltre, il cosiddetto rischio di credito in Cina è, di fatto, rischio sovrano. Il governo cinese fa spesso affidamento sul credito bancario per finanziare i programmi di stimolo del governo. Nel 2009, Pechino ha lanciato un pacchetto fiscale del valore di oltre 600 miliardi di dollari per combattere gli effetti della recessione globale seguita alla crisi finanziaria. Successivamente, la crescita del credito bancario cinese è aumentata vertiginosamente, portando il rapporto credito/PIL a nuovi massimi. In sostanza, il governo cinese stava usando l'espansione del credito per finanziare lo stimolo fiscale. Questo era un equivalente basato sul credito del Troubled Asset Relief Program negli Stati Uniti. Lì, i programmi di stimolo fiscale sono finanziati dall'aumento del debito del settore pubblico. In Cina, sono spesso finanziati dai depositanti.

La Cina ha un avanzo cronico delle partite correnti ed è da decenni un creditore netto del resto del mondo. Il debito in essere del settore pubblico di Pechino, valutato a circa 4 trilioni di dollari, è sminuito dalle vaste attività controllate dai vari livelli di governo. Pertanto, il rischio sovrano della Cina è estremamente basso. È importante sottolineare che i bilanci delle banche statali cinesi, del governo e della Banca popolare cinese sono tutti interconnessi. In queste circostanze, dice, una crisi del debito in Cina è quasi impossibile.

6) Un fallimento nel guarire [Fonte: NY Times]
Cosa succede quando una sperimentazione clinica fallisce? Quest'anno, la Food and Drug Administration ha approvato circa 40 nuovi farmaci per il trattamento delle malattie umane, di cui 13 per il cancro, tre per malattie cardiache e del sangue e uno per il Parkinson. Possiamo discutere su quali di questi farmaci rappresentino progressi trasformativi ma conosciamo, grosso modo, la catena di eventi che si svolge quando una sperimentazione è positiva. Il farmaco è approvato per l'uso umano & ldquopostalproval marketing&rdquo è distribuito per commercializzare i trattamenti che annunci pubblicitari slick si materializzano in TV sono costruite fortune. Eppure l'esperienza di gran lunga più comune nella vita di uno scienziato clinico è il fallimento: uno studio cardine non raggiunge il risultato previsto. Cosa succede allora?

Alcuni anni fa, l'autore era uno dei principali ricercatori in uno studio per un farmaco per il cancro del sangue. Chiamiamo la medicina O. Il composto, progettato per uccidere le cellule leucemiche, aveva mostrato efficacia sulle cellule tumorali nelle capsule di Petri. Il processo è stato sostenuto da una piccola azienda con solo una manciata di dipendenti, molti dei quali avevano investito le loro vite ei loro risparmi nell'azienda. La prima paziente ad arruolarsi era una donna sulla sessantina che era stata trattata con altri medicinali. Hanno iniziato la medicina sperimentale un lunedì. Quando è tornata in clinica due settimane dopo, il suo viso era illuminato da una calda vampata di colore che è immediatamente riconoscibile da un ematologo. Le sue emocromo erano aumentate. Ma poi la risposta si è spenta. La sua conta ematica scese di nuovo. Passarono alcune settimane e il farmaco smise di funzionare del tutto. In 74 ospedali, dove erano in corso altri studi, i pazienti stavano anche lottando con risposte strane e tremolanti. Dal 2003 al 2006, quasi 300 pazienti sono stati arruolati in uno studio randomizzato e un gruppo ha ricevuto il medicinale e l'altro un placebo. I tassi di sopravvivenza globale non hanno mostrato differenze.

Nel suo libro "Awakenings", Oliver Sacks ha scritto di un gruppo di pazienti che, avendo avuto l'encefalite decenni prima, erano stati rinchiusi in una catatonia quasi paralizzata. Nella primavera del 1969, Sacks iniziò a trattarli con un farmaco chiamato L-dopa. I pazienti, miracolosamente, &ldquoasvegliati&rdquo dai loro stati rinchiusi. Alcuni camminavano per i corridoi, altri cominciavano a parlare, raccontando storie di vite che erano state congelate in una tundra neurologica. È stato un momento di rinascita che Sacks ha descritto nel prologo del libro come "il più significativo e straordinario della mia vita". Era "preso dall'emozione, dall'eccitazione e da qualcosa di simile all'incanto, persino alla soggezione". manca dal prologo è un'altra storia. Il risveglio è stato temporaneo. Una per una, le risposte naufragarono e morirono: quasi tutti i pazienti diventarono resistenti e tornarono ai loro stati catatonici.

La prima cosa che provi quando una prova fallisce è un senso di vergogna. Hai deluso i tuoi pazienti. Sapete, naturalmente, che i farmaci sperimentali hanno scarsi risultati e anche così, questo farmaco era sembrato così promettente (non è possibile cancellare l'immagine delle cellule cancerose che muoiono al microscopio). Ti senti come se avessi disatteso il giuramento di Ippocrate. E poi un secondo istinto prende il sopravvento: perché non provare a trovare le persone per le quali il farmaco ha funzionato? Nel caso di O's, i pazienti più malati nello studio avevano, infatti, sviluppato una risposta. Non potremmo giustificare l'uso di O per questi pazienti? Questo tipo di missione di ricerca e salvataggio è chiamata analisi &ldquopost hoc&rdquo. È esilarante e pericoloso. Da un lato, promette la possibilità di rianimare il medicinale: trova il giusto gruppo di pazienti responsivi all'interno del gruppo di studio (uomini sopra i 60, diciamo, o donne in postmenopausa) e puoi, forse, tirare fuori il farmaco dalle macerie del studio fallito. Ma è anche una seduzione infida. Il ragionamento è fatalmente circolare &mdash una storia proprio così. Vai a caccia di gruppi di pazienti a cui è capitato di rispondere &mdash e poi ti giri e affermi che il farmaco "ha funzionato" su quei pazienti che hai trovato.

Perché allora insistiamo nell'analizzare uno studio morto &mdash &ldquodata dragaggio,&rdquo come è peggiorativamente noto? Una risposta è che le aziende farmaceutiche vogliono dare una svolta positiva ai loro farmaci, anche quando gli studi non mostrano benefici. (&ldquoMa all'interno di una sottopopolazione di soggetti, i risultati sono stati positivi.&rdquo La FDA, tuttavia, non approva i farmaci sulla base di dati post hoc.) La risposta meno cinica è che vogliamo davvero capire perché un farmaco non funziona. Forse, ragioniamo, l'analisi fornirà un'idea su come allestire un secondo studio e questa volta concentrando il trattamento su, diciamo, solo uomini sopra i 60 anni che portano un marcatore genetico. Cerchiamo di dare un senso alla biologia: forse il farmaco è stato metabolizzato in modo univoco in quegli uomini, o forse qualche caratteristica fisiologica dei pazienti anziani li ha resi particolarmente suscettibili. Quando una sperimentazione fallisce, la vita di uno scienziato clinico entra così in un nuovo tipo di limbo. È come essere sospesi da qualche parte tra la possibilità di un vero risveglio e il terrore della perdita.

7) Una caccia all'uomo letteraria per Josef Mengele [Fonte: Financial Times]
Lo scrittore francese Olivier Guez ha appena vinto il Prix Renaudot per il suo "romanzo vero", La Disparition de Josef Mengele. Il medico capo di Auschwitz stava sulla rampa degli arrivi del campo fischiettando Tosca mentre inviava circa 400.000 ebrei alle camere a gas e ne selezionava altri per il lavoro da schiavi o per esperimenti medici. Il Mengele di Auschwitz è incomprensibile. Invece, Guez segue il Mengele del dopoguerra, raccontando gran parte della storia dal suo punto di vista. Il libro ci avvicina il più possibile alla mente di Mengele. Illumina il nadir del secolo europeo, e anche quella che Guez chiama la "società nazista" dell'America Latina del dopoguerra.

Mengele, figlio di un uomo d'affari bavarese, era uno studente di medicina motivato che si attaccava agli eugenetisti che dominavano la ricerca medica tedesca prima della guerra. Quando arrivò ad Auschwitz nel 1943, vide il campo come il laboratorio perfetto. Qui avrebbe padroneggiato la genetica necessaria per costruire un superuomo ariano. La sua ricerca tra soggetti viventi (soprattutto gemelli identici) gli avrebbe sicuramente fatto guadagnare una brillante carriera del dopoguerra. Ha appeso il muro del suo laboratorio con occhi umani. Guez cattura Mengele ad Auschwitz molto brevemente, principalmente attraverso un'indimenticabile storia vera. Un padre gobbo e un figlio zoppo di Lodz, in Polonia, arrivano sulla rampa di Mengele. Vengono nutriti con un ultimo pasto, poi uccisi e bolliti in calderoni per staccare la loro carne dai loro scheletri. (I prigionieri mangiano dai calderoni, pensando che sia stufato.) Le ossa pulite degli uomini vengono inviate al museo antropologico di Berlino per lo studio. Mengele lavorò instancabilmente ad Auschwitz, specialmente durante lo sterminio degli ebrei ungheresi nel 1944. Amava il suo potere illimitato. Avrebbe sempre ricordato il campo come l'apice della sua carriera. Ma nel 1949 era su una nave per l'Argentina, senza moglie, figlio o reputazione. Aveva in programma di rimanere a Buenos Aires solo fino a quando la Germania non fosse tornata di nuovo nazista.

All'inizio si aggirava furtivamente per la città, temendo di imbattersi in un sopravvissuto ad Auschwitz. Ben presto si rese conto di essere in territorio amico. I capitani tedeschi dell'industria argentina hanno fornito un'utile rete. Tornato a casa, l'azienda di suo padre, Mengele Agrartechnik, stava cavalcando il miracolo economico tedesco del dopoguerra. Mengele iniziò a vendere le sue macchine agricole in tutta l'America Latina. Se qualcuno è mai venuto a cercarlo, la polizia della sua città natale ha informato la sua famiglia. L'ambasciatore della Germania Ovest a Buenos Aires, un ex nazista, gli ha rilasciato un passaporto a suo nome.

Tuttavia, tutto è cambiato nel 1959, quando la Germania occidentale ha emesso un mandato di arresto per Mengele. L'anno successivo ha portato un altro shock: l'agenzia di intelligence israeliana, il Mossad, ha rapito Adolf Eichmann a Buenos Aires e ha quasi beccato anche Mengele. Fuggì in Paraguay, poi in Brasile. Da allora visse come un animale braccato, la sopravvivenza il suo unico scopo. Finanziato dalla sua famiglia, che temeva che la sua cattura potesse offuscare il loro marchio aziendale, si trasferì con una famiglia ungherese in una fattoria isolata. Li disprezzava in quanto "razza inferiore", ma una volta scoperta la sua identità ne divenne prigioniero, servendo come giocattolo sessuale per la moglie e pagandoli all'infinito per il loro silenzio.

Mengele ha rotto con i suoi ospiti ungheresi dopo 13 anni difficili. Prematuramente anziano, si trasferì da solo in un quartiere povero di Sàtildeo Paulo, dove la gente del posto lo conosceva come Pedro. È annegato nel 1979, all'età di 67 anni, durante una gita in spiaggia. Fu sepolto sotto falso nome. Nel 1985, il mondo finalmente lo trovò. Le sue ossa furono donate a una scuola di medicina di Sàtildeo Paulo, per essere utilizzate come strumenti didattici.

8) Astronomi per controllare misterioso oggetto interstellare per segni di tecnologia [L'Atlantico]
Gli scienziati hanno predetto da tempo che un visitatore interstellare un giorno sarebbe arrivato nel nostro angolo di universo, ma non qualcosa di simile a quello che ha visitato di recente. Oumuamua è apparso in ottobre, il primo oggetto interstellare visto nel nostro sistema solare. "Più studio questo oggetto, più appare insolito, facendomi domandare se potrebbe essere una sonda artificiale inviata da una civiltà aliena", ha detto Avi Loeb, il presidente del dipartimento di astronomia di Harvard. L'asteroide interstellare è ora circa il doppio della distanza tra la Terra e il sole dal nostro pianeta, muovendosi a 38,3 chilometri al secondo. La possibilità di un rilevamento alieno è, come sempre, piccola. Ma non è zero. Ma Yuri Milner, il miliardario russo dietro Breakthrough Listen, una ricerca da 100 milioni di dollari per la vita extraterrestre intelligente, pensa che dovremmo controllare, nel caso, prima che "Oumuamua se ne vada per sempre". L'oggetto passerà l'orbita di Giove il prossimo anno e entro il 2020 sfreccerà oltre Plutone.

A differenza degli asteroidi bitorzoluti a forma di patata del nostro sistema solare, l' &lsquoOumuamua lungo 400 metri è forse 10 volte più lungo della sua larghezza, un allungamento estremo che supera qualsiasi asteroide conosciuto. Gli astronomi non sanno come l'universo abbia potuto produrre un oggetto come questo. La maggior parte delle interazioni naturali tra un oggetto e il suo mezzo circostante favorisce la creazione di oggetti rotondi, ha detto Loeb, come i ciottoli su una riva di un lago resi lisci dallo sciabordio dell'acqua. Inoltre, le osservazioni di &lsquoOumuamua hanno rivelato che non conteneva tracce di ghiaccio d'acqua, il che suggerisce che l'asteroide sia fatto di roccia o forse di metallo. Qualunque cosa sia, il materiale è sicuramente robusto. Grazie alla sua forma non sferica, l'asteroide sta precipitando in modo incontrollabile. "Se prendi un oggetto che è rotondo e lo lanci in aria, farà questo complicato movimento rotatorio", ha detto Jason Wright, astronomo della Penn State University. Inoltre, l'analisi della luce riflessa dall'asteroide mostra che "Oumuamua è rosso, un colore che ci si aspetterebbe per corpi rocciosi esposti alla radiazione cosmica dello spazio interstellare per lunghi periodi di tempo.

Ci sono alcune spiegazioni naturali per alcune delle strane proprietà di &lsquoOumuamua. Alcuni astronomi dicono che "Oumuamua potrebbe essere un contatto binario e due oggetti che si avvicinano fino a quando non si toccano e si fondono a un'estremità - come il nostro sistema solare Kleopatra, un asteroide metallico a forma di osso di cane. Suggeriscono che qualsiasi ghiaccio sulla superficie dell'asteroide sia stato spazzato via da particelle ad alta energia durante il suo viaggio tra le stelle. Forse l'asteroide è così resistente perché si è formato nelle regioni interne di un sistema solare, dove roccia e metallo si trovano più comunemente del ghiaccio. Questo sarebbe complicato, dal momento che la maggior parte degli esopianeti scoperti finora orbitano estremamente vicini alla loro stella madre, impedendo loro di lanciare detriti oltre l'attrazione della stella. Ma possono avere fratelli, come i nostri Giove e Nettuno, in agguato nell'oscurità, che fanno il lavoro per loro. Se &lsquoOumuamua ha qualcosa di eccitante da dirci, è che la nostra comprensione della formazione dei pianeti necessita di un po' di lavoro, ha detto Gregory Laughlin, un astronomo che studia gli esopianeti alla Yale University."Sappiamo che i sistemi planetari sono estremamente comuni, ma il modo in cui si svolge il loro processo sembra essere più ricco del previsto", ha affermato.

Il pensiero di un'astronave che viene lanciata nei sistemi planetari come una missione di ricognizione può sembrare roba da fantascienza. Ma per Milner è il futuro. Milner sta spendendo $ 100 milioni in 10 anni per sviluppare una tecnologia spaziale in grado di inviare una minuscola sonda a un quinto della velocità della luce verso Alpha Centauri, il sistema stellare più vicino alla Terra. Se Milner avesse successo, il viaggio di 25 trilioni di miglia sarebbe ridotto da decine di migliaia di anni, in base alla nostra tecnologia attuale, a 20 anni ventilati. Centinaia di queste sonde in miniatura sarebbero state dispiegate nell'oscurità nella speranza che almeno una potesse completare il viaggio. Forse un'altra civiltà aveva già la stessa idea. La possibilità che &lsquoOumuamua sia un manufatto artificiale di una civiltà avanzata non è sussurrata nella comunità dell'astronomia. Ma c'è una buona dose di esitazione nelle loro discussioni. Gli scienziati devono, dopo tutto, esaurire ogni altra spiegazione plausibile prima di considerare ET.

Gli astronomi prevedono che molti altri asteroidi interstellari, forse migliaia, stanno attraversando il nostro sistema solare, fuori dalla vista dei nostri telescopi. Pan-STARRS, un telescopio da ricognizione progettato per osservare l'intero cielo visibile notte dopo notte, ha scoperto &lsquoOumuamua dopo soli quattro anni di funzionamento. Turner sospetta che la scoperta sia abbastanza rapida e non sia un caso di pura fortuna, ma un segno che altro seguirà. Alcuni asteroidi interstellari potrebbero nascondersi, trascurati, nei dati d'archivio di Pan-STARRS. Molti altri saranno individuati quando altri potenti telescopi per survey, come il Large Synoptic Survey Telescope in Cile, entreranno in funzione nei prossimi anni.

9) Repubblica Centrafricana: il Paese dove gli insegnanti sono scomparsi [Fonte: BBC]
Nella Repubblica Centrafricana, i rivali combattono dal 2013 dopo che il presidente François Bozize, cristiano, è stato rovesciato dai ribelli Seleka, principalmente musulmani. I Seleka furono cacciati dalla Francia, portando a sanguinose rappresaglie da parte degli Anti-Balaka. Sono spesso descritti come cristiani, ma sono un gruppo di combattenti che indossano amuleti che credono li proteggano dai proiettili dei Kalashnikov - chiamati "anti-balles-AK" in francese. Nel caos, gli insegnanti della scuola sono scomparsi silenziosamente, quindi ora i genitori stanno seguendo corsi intensivi per sostituirli. L'agricoltore Apollinaire Zaoro, 58 anni, ne sa una o due sulla semina. Mentre il suo mais e la manioca crescono nei campi, negli ultimi tre mesi ha guidato una classe di 105 bambini della scuola elementare. La scuola del suo villaggio, a 25 km dalla capitale, non ha insegnanti qualificati. L'ONU afferma che 2,3 milioni di persone, metà della popolazione, dipendono dagli aiuti. I gruppi armati stanno combattendo nell'80% del territorio. Spesso usano edifici scolastici come campi base, campi da gioco come poligoni di tiro e trasformano banchi e sedie in legna da ardere. Gli insegnanti più qualificati, impossibilitati a riscuotere lo stipendio perché non ci sono banche al di fuori della capitale, hanno abbandonato le loro posizioni.

Per tre anni fino al 2016, il signor Zaoro e i circa 1.000 residenti di Yamboro hanno dovuto fuggire regolarmente dai ribelli Seleka. "Correvamo nella boscaglia e ci nascondevamo tra gli alberi, i cespugli, tra i serpenti. Non è stato facile trovare abbastanza da mangiare. Dobbiamo essere grati che [i loro avversari] gli Anti-Balaka siano venuti e li abbiano cacciati via. Ma siamo ancora spaventati", ha detto. Nell'aula gremita, il carismatico signor Zaoro sembra aver trovato la sua vocazione. Ammette che gli è sempre piaciuto recitare, quindi porta un sacco di energia alla lezione di contare da 1 a 100. Srotola un poster con tutti i numeri ed esclama: "73". Vuole che un bambino si avvicini e indichi quel numero. Braccia impazienti schizzano in aria, le dita scattano per attirare l'attenzione. E quando, dopo un attimo di suspense, l'undicenne Esther indica correttamente il numero, tutti i bambini applaudono velocemente e gridano "c'est super!" (è fantastico). C'è ancora più eccitazione durante la lezione di francese, in cui il signor Zaoro chiama alla lavagna due ragazzi e gli viene chiesto di recitare un racconto su un incontro di boxe. La classe è un ambiente stimolante e dinamico in un paese che gli operatori umanitari descrivono come uno dei più disperati e, per loro, il più pericoloso del mondo.

La forza delle Nazioni Unite, Minusca, controlla essenzialmente solo la capitale, Bangui, mantenendo in carica il governo eletto di Faustin-Archange Touadera. Nel resto del paese, i Seleka e gli Anti-Balaka si sono frantumati più volte. I gruppi di entrambe le parti ora combattono per il controllo degli incroci stradali e delle risorse naturali, tra cui oro, diamanti e percorsi per l'allevamento del bestiame. Il signor Zaoro è tra i 500 "genitori-insegnanti" che hanno ricevuto un corso intensivo di educazione da un ente di beneficenza finlandese. Altri 8.000 genitori - la maggior parte dei quali con solo le basi della scuola - sono stati reclutati e devono essere formati. Ma si dice che ne occorrano 14.000. L'agricoltore ama il suo nuovo ruolo. "Sto istruendo i futuri leader del mio paese. Mi rende orgoglioso e felice. Voglio che questi bambini vadano più lontano di quanto io abbia fatto nella vita." Lui e altri tre genitori-insegnanti della scuola ricevono ciascuno 35.000 franchi CFA ($65 £45) al mese dall'agenzia delle Nazioni Unite per l'infanzia, Unicef, per ricordare quattro lezioni dalle 7:00 alle 16:00 tutti i giorni feriali. "Non lo facciamo per i soldi!" esclama. "Dato che non ci sono banche e la strada è pericolosa, abbiamo chiesto di essere pagati trimestralmente a Bangui. Devo ricevere la mia prima paga alla fine di dicembre. "Purtroppo, a causa dei miei impegni di insegnamento, il mio campo ora è per lo più invaso. Ma gli altri genitori che sono contadini mi aiutano nel lavoro e mi danno da mangiare quando possono."

L'iniziativa genitore-insegnante sta riportando a scuola i bambini del paese. Ma funziona solo nei villaggi con un forte spirito comunitario, ed è ancora molto lontano dal sistema educativo nazionale di cui la Repubblica Centrafricana ha bisogno. I figli di Yamboro sono tra i pochi privilegiati. A Sangala 1, un villaggio a 70 km da Bangui, c'è un edificio scolastico deserto con graffiti sui muri, fori di proiettile nel tetto ondulato, un pozzo rotto e solo 17 sedie utilizzabili. Nessun bambino si era presentato a lezione perché, ha detto il capo del villaggio Gaston Mongombe, "non c'è insegnante e piove". L'Unicef ​​non sa esattamente quanti bambini della Repubblica Centrafricana non vanno a scuola a causa della crisi dell'insegnamento. È probabile che la cifra sia nell'ordine delle centinaia di migliaia.

10) Cosa accadrebbe se il mondo diventasse vegetariano [Fonte: TED]
Il tasso mondiale di vegetarianismo è molto basso, e va da circa il 4-5% negli Stati Uniti e in Canada a poco più del 30% in India. Di conseguenza, nel mondo ci sono 20 miliardi di polli, 1,5 miliardi di mucche, oltre un miliardo di pecore e quasi un miliardo di maiali. Senza esseri umani carnivori che fornissero un mercato, intere mandrie di animali domestici scomparirebbero e questo libererebbe grandi quantità di terra. Circa 33 milioni di kmq sono utilizzati per i pascoli, un'area grande quanto l'Africa, e questo senza contare i terreni utilizzati per coltivazioni esclusivamente per l'alimentazione animale. Alcuni di essi sarebbero necessari per l'aumento della quantità di colture orticole, ma gran parte della terra attualmente utilizzata come pascolo è troppo secca per coltivare. Senza l'aggiunta di nutrienti artificiali, questa terra potrebbe trasformarsi in deserto, ma se gestita correttamente, è possibile che alcuni terreni agricoli tornino al loro stato naturale di prati o foreste, il che potrebbe aiutare a combattere il cambiamento climatico globale.

Dopotutto, la perdita di alberi che assorbono CO2 abbattuti per l'agricoltura è la ragione principale per cui i livelli globali di CO2 stanno aumentando. Anche le mucche e gli altri pascolatori influenzano il nostro clima attraverso grandi quantità di produzione di metano che ha un potenziale di riscaldamento del pianeta 25 volte maggiore della CO2. In combinazione con la perdita di foreste e altri effetti, la produzione di bestiame è responsabile di circa il 15% delle emissioni di gas serra, che è più di tutti gli aerei, i treni e le automobili del mondo messi insieme. In effetti, molti scienziati ritengono che ridurre il consumo di carne possa essere una delle migliori strategie per gestire il cambiamento climatico. Una dieta vegetariana ridurrebbe notevolmente anche il consumo di acqua. Circa il 70% del consumo di acqua dolce viene utilizzato in agricoltura. Ci vogliono 15.000 litri per fare un chilo di manzo, 6.000 litri per il maiale e 4.000 litri per il pollo. Confrontalo con 1.600 litri per i cereali, 900 litri per la frutta e 300 litri per gli ortaggi.

Naturalmente, un chilo di carne contiene molte più calorie del peso equivalente della frutta, ma anche se si confronta il rapporto tra acqua per caloria di energia alimentare disponibile, la carne di manzo è 5 volte più idrica della frutta, 7 volte più delle verdure e 20 volte più dei cereali. Ci sono svantaggi in una dieta vegetariana? Ci ritroveremo con una fonte economica per molti sottoprodotti della pelle di bestiame da pelli animali o grassi animali, che vengono utilizzati in cosmetici, candele e detersivi. Esistono alternative a base vegetale, la loro produzione significherebbe più terra dedicata alla coltivazione e meno ripristinata al suo stato naturale. Un fatto più complicato è che l'allevamento e la lavorazione degli animali è un lavoro a tempo pieno per più di un milione di persone. La maggior parte dei quali sono piccoli agricoltori nei paesi in via di sviluppo. Alcuni forse sono passati anche alla produzione di latte o uova o addirittura alla coltivazione di ortaggi. Molti dovranno affrontare il loro modo di vivere diventando obsoleto. È probabile che qualsiasi aumento del vegetarianismo sia un processo graduale piuttosto che un'interruzione improvvisa. Sorprendentemente, le tendenze sono nella direzione opposta. In posti come l'India e la Cina, le persone stanno diventando più ricche e, di conseguenza, consumano più carne, il che annulla efficacemente il declino che vediamo in altri paesi.

- Saurabh Mukherjea è CEO e Prashant Mittal è Strategist, presso Ambit Capital. Le opinioni espresse sono personali.


06-04-2020 alle 23:20 geschreven porta peter

Prima di incontrare il suo destino, la navicella spaziale ha raccolto dati che mettono a tacere un mistero di lunga data sul sesto pianeta dal nostro Sole.

Dopo due decenni nello spazio, il 15 settembre 2017, la navicella spaziale Cassini della NASA ha concluso drammaticamente la sua vita immergendosi nell'atmosfera di Saturno, disintegrandosi nel nulla.

Ma prima di sacrificarsi, la missione della NASA sul gigante anellato ha condotto 22 orbite ravvicinate per un periodo di circa cinque mesi, attraversando lo spazio tra il corpo principale di Saturno e gli anelli del pianeta.

Soprannominato il Gran Finale di Cassini, questo tour finale di Saturno ha rivelato dettagli senza precedenti sull'atmosfera del pianeta, il campo magnetico, gli anelli iconici e le nuvole opache. E ora, quasi tre anni dopo, questo tesoro di dati ha risolto l'ennesimo mistero sul pianeta e il suo curioso clima.

In un nuovo studio pubblicato lunedì sulla rivista Astronomia della natura, un team di scienziati ha utilizzato i dati del Gran Finale di Cassini per creare una mappa delle temperature delle temperature di Saturno.

I risultati suggeriscono una soluzione al pianeta&rsquos CRISI ENERGETICA . A differenza della Terra, la "crisi energetica" di Saturno non ha nulla a che fare con una fornitura limitata di risorse naturali. Invece, la crisi su Saturno si riferisce alle temperature inspiegabilmente calde nell'alta atmosfera del pianeta.

In passato, gli scienziati avevano osservato temperature stranamente calde nell'atmosfera superiore di Saturno, due volte più calde di quanto dovrebbero. I nuovi dati supportano un'ipotesi di vecchia data secondo cui le aurore del pianeta potrebbero essere responsabili di queste temperature estreme.

In definitiva, i risultati potrebbero aiutare gli scienziati nella loro ricerca per trovare segni di abitabilità negli esopianeti.

LO STRANO CLIMA DI SATURNO &mdash Per anni, gli scienziati hanno cercato di capire perché l'atmosfera superiore di Saturno, conosciuta come la termosfera del pianeta, sia molto più caldo di quanto dovrebbe essere.

La termosfera terrestre è riscaldata dal sole. Ma più ci si allontana dal Sole nel Sistema Solare, minore è l'intensità della radiazione della stella. Ciò significa che gli oggetti più lontani nel Sistema Solare ricevono meno calore dalla stella.

Saturno è il sesto pianeta dal Sole. È circa 10 volte più lontano dal Sole rispetto alla Terra. Sulla base di questo, la temperatura della sua atmosfera superiore dovrebbe essere in giro 150-200 Kelvin, o tra -190 e -100 gradi Fahrenheit. Congelamento, in altre parole.

Stati Uniti e il 2 aprile 2020
Don sa cos'era. Da 38 a 45 secondi puoi vedere che l'ho perso e poi mi è venuto addosso. In tomahawk Wisconsin angolo di hwy 8 e cty rd L

Evansville, Indiana &ndash 30 marzo 2020
Ho visto oggetti a cinque stelle muoversi in direzione est-ovest a Evansville, nell'Indiana, intorno alle 21 di stasera. Si muovevano lentamente e all'unisono. L'ho videoregistrato, ma non è visibile sul mio telefono. Puoi in qualche modo distinguerne alcuni.

Victoria, Australia &ndash 30 marzo 2020
Ieri sera Narren Warren South era in realtà due di loro troppo distanti per catturarli entrambi per 45 minuti buoni. Me ne sono accorto poco prima di mezzanotte.

Boise, Idaho &ndash 26/03/2020
A partire dalle 21:20 circa, ora di montagna, ho assistito a 30-40 luci che erano chiaramente in formazione e sulla stessa traiettoria passare sopra la testa. Quando ho visto il primo oggetto ho pensato che fosse la Stazione Spaziale Internazionale, ma l'ISS non è passata fino alle 22:14. Quindi più luci simili hanno continuato a seguire la prima. Ciascuno era distanziato quasi perfettamente di 15-20 secondi dal precedente. Il percorso era da SW a NE. Non c'era nessun suono e nessun flash lampeggiante. L'app Flight Aware non li mostrava come aeroplani e nessun localizzatore satellitare aveva elencato così tanti oggetti. Sembravano tutti in fila e viaggiavano alla stessa velocità della ISS. Ho chiamato diversi amici e familiari in città che sono usciti e hanno visto anche loro la processione.

Londra, Regno Unito &ndash 26 marzo 2020
Ci sono imbarcazioni a forma di sigaro che sorvolano il nord di Londra in questo momento. Sia io che mio fratello abbiamo visto una luce pulsante e quando abbiamo sollevato il telefono per registrarla è svanita e la notte successiva l'abbiamo vista di nuovo e ho puntato una torcia verso di essa ed è svanita di nuovo abbiamo anche visto cinque che sembrano stelle che si incrociano in giro, questi sono su base giornaliera ma di solito solo uno forse due.

Portogallo e 25 marzo 2020

Johnson City NY &ndash dalle 8:30 alle 21:30 25/03/20 incontro ravvicinato
Fuori dalla finestra della mia camera da letto in alto a est. Ho visto un enorme primo piano di un:
Hovering Triangle Oblong lites arancioni e lites rotonde rosse su 3 punti. Non più di 100 piedi dalla finestra e non più di 50 piedi sopra la casa del vicino.
Era almeno 75 piedi di larghezza e 5 piedi di altezza. Non mi interessa davvero se le persone mi credono o no, ma apprezzerei se mi facessi sapere se hai sentito parlare di questo a Johnson City NY Broome Co. o no?
Inoltre ha cambiato dimensione e velocità almeno 3 volte durante l'ora di avvistamento.

Nelson County KY &ndash 21 marzo 2020
Oggetti rotondi luminosi in perfetta formazione diretti da ovest a est, osservati per circa 10 minuti con stupore. Questi non erano aerei. Ciascuno era a circa 10 secondi di distanza. Stessi intervalli che scompaiono ciascuno nella stessa area. Non ho mai visto niente di simile prima. Due di noi hanno visto la stessa cosa. Un aereo UPS è volato sotto questi oggetti / luci che sembravano quasi scontrarsi. Si sentiva l'aereo ma nessun suono dalle luci bianche. Le luci bianche sembravano le dimensioni e la luminosità di una stella. Ciascuno si muoveva rapidamente attraverso il cielo con la stessa esatta distanza tra loro e continuavano ad arrivare e poi scomparivano uno per uno mentre raggiungevano la stessa area nel cielo e tutto in una volta svanivano nello stesso modo. Questo era qualcosa da vedere! Siamo rimasti così sorpresi che siamo andati a prendere la nostra fotocamera digitale. Quando ci abbiamo pensato e siamo entrati per prendere la macchina fotografica, siamo tornati fuori e tutte le attività si sono fermate. Stimiamo che ce ne fosse almeno 1 ogni 10 secondi. Abbiamo guardato abbastanza a lungo per vederne almeno 40. Mio marito ha visto questo per primo per caso era fuori e ha alzato lo sguardo e ndash mi ha chiamato per uscire di casa e guardare così l'ho fatto. Non avrei creduto diversamente. Volevo segnalare! Questo sito è nella contea di Nelson, KY ed era alle 21:20 e alle 21:30. Curioso se qualcun altro l'ha visto! Non so dove altro segnalare.

Calgary, Canada &ndash 20 marzo 2020
Hey. Io, il mio amico e i nostri figli abbiamo visto qualcosa di inspiegabile sorvolare la torre di controllo degli aeroporti di Calgary il 20 marzo intorno alle 19:00

Tagum, Filippine &ndash 17 marzo 2020
Ciao, questa è la foto che mio nipote ha scattato ieri sera alle 0400 a Tagum nelle Filippine. Hanno detto che era così luminoso e faceva un rumore inquietante sopra i tetti delle loro case. Tutti erano sorpresi di vedere uno strano fenomeno e per lo più non lo avevano mai sperimentato. Nessuno di loro ha pensato di fare un video perché le 4 del mattino sono troppo presto per svegliarsi. Ma poiché sono stati svegliati dal rumore, hanno semplicemente scattato una foto e sono tornati a dormire.

Qaulicum Beach, BC Canada &ndash 14 marzo 2020
Ieri sera sono stato testimone di un avvistamento UFO qui a Qualicum Beach, BC.
Erano circa le 22:30 e io e mia figlia eravamo fuori più caldi quando all'improvviso abbiamo visto la stella cadente più incredibile e più lunga che abbiamo mai visto, dopo aver visto questo, abbiamo iniziato a parlare degli UFO e delle mie molte esperienze in Messico prima. Dopo qualche minuto lei entrò in casa e io rimasi al caldo, semplicemente sdraiato a guardare il bel cielo notturno pieno di stelle&hellip fu allora che vidi un'enorme forma triangolare, quasi trasparente, trasparente, e aveva dei piccoli triangoli all'interno , doveva essere ad almeno 100 metri da terra ed era lento e costante, l'ho visto volare sopra di me e poi è volato via&hellip mi sono sentito ipnotizzato e stupito, ho provato un po' di paura, ma è passato velocemente, e dopo qualche altro minuto sono tornato in casa e ho raccontato a mia moglie ea mia figlia dell'incidente.
Volevo solo lasciare una specie di resoconto della mia esperienza di ieri sera, grazie per aver dedicato del tempo a leggerlo.
Ho avuto molte più esperienze con gli UFO in Messico, ma questa è stata la mia prima qui in Canada dopo 9 anni di vita qui.
Ora, so che sono qui, per qualche ragione, questo è molto interessante!
posizione Qualicum Beach BC
data 14 marzo 2020
tempo ca. 22:40
durata dell'avvistamento 15 sec.
comportamento degli oggetti Volare basso e costante
colore dell'oggetto(i) Trasparente
forma dell'oggetto(i) Triangolare
qualsiasi suono sentito Nessuno
condizioni meteo Notte serena 4 C
e come hai perso di vista l'oggetto(i) È volato sopra la testa e ha continuato ad andare nella stessa direzione

Stati Uniti &ndash 14 marzo 2020
Ho visto queste 3 palle di fuoco che sembravano fluttuare in una formazione triangolare. Ne ho presi due a porte chiuse, poi gli altri due si sono spenti. Cinque minuti dopo un evidente elicottero è arrivato girando intorno a quella rotta

Londra, Regno Unito &ndash 11 marzo 2020
Ciao, ho pensato di condividerlo con te.A nord di Londra è successo stasera. Era lì per circa 10 minuti. Sono tornato dopo circa 30 minuti ed era sparito.

11 di &lrmmarzo 2020 al Newton Abbot Devon England
Ho avuto una firma incredibile oggi. Ero nel giardino sul retro a guardare il cielo e avevo appena ingrandito una parte azzurra del cielo con la mia fotocamera Nikon P900, quando all'improvviso un'imbarcazione a forma di disco volò direttamente in vista. Stavo guardando attraverso il mirino in quel momento e sono rimasto molto sorpreso da quello che ho visto. Mi aspettavo davvero di vedere qualche UFO da vicino. Ero totalmente stupito. Potevo vedere che la superficie del piattino era molto sporca e sembrava ricoperta di fuliggine, ma ciò che ha attirato la mia attenzione è stato il fatto che potevo vedere una sorta di energia di colore viola che veniva scaricata dal retro dell'imbarcazione a forma di piattino come si mosse in avanti nell'aria. Non avevo mai visto niente di simile prima. Non riuscivo a credere a quello che stavo vedendo e ho scattato rapidamente una fotografia del piattino mentre spostavo la fotocamera per seguire il piattino mentre volava nel cielo. Stavo facendo del mio meglio per tenere ferma la fotocamera, ma era quasi impossibile con un ingrandimento così alto. Il piattino ha poi aumentato la sua velocità e purtroppo l'ho perso di vista. Ho provato a riacquisire il piattino nel mirino della fotocamera ma non andava bene era sparito. Il piattino era a un'altitudine molto elevata e sicuramente l'avrei visto senza la mia fotocamera Nikon P900. È stata solo una pura fortuna che io fossi già inquadrato in quella parte del cielo quando il disco volante era volato per vedere. Cosa diavolo potrebbe essere questo strano disco volante non identificato? La fotografia è stata scattata alle 10:58 dell'11 marzo 2020 a Newton Abbot Devon England. Tutto il meglio Giovanni.

Pass-A-Grille, Florida &ndash 27 novembre 2019
Ho fatto questo video sul mio iPhone il 27 novembre a Pass-A-Grille, che si trova all'estremità sud di St Petersburg Beach in Florida. Questo è il secondo oggetto rosso che ho visto, ho guardato il primo senza estrarre il telefono, poi ho visto questo e ho fatto il video. Peccato che sia di così scarsa qualità. Ogni oggetto rosso appare mentre è decollato forse dall'area della spiaggia di Clearwater (puoi vedere la spiaggia per miglia alla fine dove mi trovavo), e praticamente ha seguito la spiaggia verso la mia posizione, come se fosse un elicottero che vola basso&hellip ma era andando piuttosto veloce. Poi, quasi proprio davanti a me, anche loro una brusca svolta a destra, dirigendosi verso il golfo aperto, scomparendo rapidamente, nessun suono. Puoi vedere che l'oggetto sembra pulsare o ruotare ed era rosso. Questo è tutto. Steve

Panama &ndash 2013
Ho guardato nel vostro sito e non ho visto un UFO come quello che ho fotografato per caso nella Repubblica di Panama 2013. Ovviamente doveva essere ingrandito ma è un UFO.


La scoperta di sei esopianeti intorno a una stella è stata "facile" come contare sei picchi nel FT? - Astronomia

1 pezzo componente, marginalmente allungato nella direzione perpendicolare all'orientamento principale del componente caldo. La struttura della caratteristica di assorbimento del "silicato" da 10 micron suggeriva la presenza di polveri atipiche. In questo procedimento viene prima brevemente passato in rassegna il campo della ricerca AGN, con particolare attenzione ai modelli di tori polverosi. In secondo luogo, vengono discusse le proprietà generali dell'oggetto chiave NGC 1068. Terzo, il set di dati MIDI viene presentato insieme a un primo tentativo di interpretare questi dati nel contesto dei modelli tori. Quarto, vengono presentati gli spettri interferometrici MIDI preliminari del nucleo della vicina galassia stellata Circinus. L'apparente assenza osservata sia di una componente calda che di una caratteristica di forte assorbimento suggerisce che vediamo il toro più di taglio rispetto a NGC 1068. Infine, discutiamo brevemente le prospettive della missione Darwin dell'ESA per l'osservazione da vicino e da lontano AGN. Le capacità richieste per il primo obiettivo di Darwin - la ricerca e la successiva caratterizzazione di pianeti simili alla Terra in orbita attorno a stelle vicine - sono tali che per il suo secondo obiettivo - l'imaging astrofisico ad alta risoluzione - la sensibilità sarà simile a JWST e l'angolo risoluzione 1-2 ordini meglio. Ciò consentirà una mappatura dettagliata di tori di AGN a bassa luminosità come NGC 1068 fino a redshift di 1 - 2 e AGN più luminosi fino a redshift di 10 e oltre.

30 sono stati offerti. Vengono presentati esempi di osservazioni in questa modalità di osservazione per documentare le prestazioni dello strumento. Sono in preparazione una serie di nuove opzioni strumentali, che dovrebbero rendere le future osservazioni con questo strumento più sensibili, più accurate e più versatili.

160 nane di sequenza principale vicine F,G e K in 1 anno di integrazione continua (

2 anni di attività). Oltre 1,5 anni di osservazione successiva, questo progetto consentirebbe anche la caratterizzazione spettroscopica a bassa risoluzione (20) di un massimo di 10 atmosfere esoplanetarie nell'intervallo [6,5 - 17] micron, assumendo 260K esopianeti con albedo terrestre e almeno la metà l'area terrestre sono presenti intorno alle stelle bersaglio. Con solo piccole aggiunte al progetto di annullamento e sfruttando una risoluzione spaziale da 10 a 50 volte superiore a quella di JWST, il progetto di volo libero fornirebbe anche contributi fantastici nei campi della planetologia comparata, dello studio di oggetti stellari molto giovani e di galassie z.

lunghezza d'onda di 10 micron). Una precisione di 1 grado RMS di errore di fase si ottiene dopo la calibrazione durante condizioni ambientali stabili, ma questa precisione viene ridotta se ci sono fluttuazioni di umidità tra le osservazioni. Sarà necessaria la stabilizzazione e/o il monitoraggio delle condizioni ambientali nei condotti e nelle gallerie VLTI al fine di ottenere le migliori prestazioni di fase differenziale con MIDI. Le fasi differenziali misurate sono coerenti con un modello per l'indice di rifrazione dell'aria basato sul database HITRAN.

1000 fibre. L'array finale, una volta completamente funzionante, dovrebbe essere in grado di migliorare il contrasto dell'immagine di un altro

3 ordini di grandezza dopo 6-7 ordini di magnitudine sottrazione della luce stellare utilizzando l'interferometro di azzeramento visibile per consentire il rilevamento di pianeti simili alla terra a una distanza di 0,1 secondi d'arco intorno alle stelle

10 pezzi nello spazio con un TPF di 4 m. Questo concetto combina tutti i vantaggi di un interferometro azzeramento con la semplicità di un telescopio a singola apertura di dimensioni modeste e di modesta qualità ottica, che consente un'enorme riduzione del costo totale e la semplicità di funzionamento di un TPF visibile rispetto ad altri approcci TPF. Questa matrice di fibre può essere utilizzata anche nel coronografo visibile per respingere la luce diffusa.

MHz. Presentiamo l'approccio software e hardware utilizzato per integrare un nuovo controller CCD con il COAST, nonché i risultati dei test di laboratorio del rivelatore e del controller.

1,5 nm di controllo del percorso e

Controllo dell'ampiezza dello 0,1%, integrato su tutte le frequenze, DC inclusa. Questo documento introduce anche l'X-Array, una nuova configurazione di annullamento con 4 collettori e un combinatore centrale disposto a X. Questo ha una serie di vantaggi rispetto al layout Dual Bracewell standard e rispetto ad altre configurazioni che sono state proposte.

\% o meglio può essere ottenuto sulla visibilità con linee di base interferometriche fino a $sim 200$ metri invece di $sim 100$ nella versione precedente. I diametri angolari sono calcolati mediante il metodo di calibrazione spettrofotometrica assoluta proposto da Cohen et al. (1999), utilizzando misurazioni fotometriche IRAS e 2MASS. Il nostro catalogo aggiornato contiene stelle G8--M0 con diametri angolari 0.6--1.8

mas) e un errore mediano di 2.1

\%. Le magnitudini mediane sono 3,5 in K e 6,5 in V. La nostra griglia è abbastanza densa da trovare una stella calibratrice più vicina di 10 gradi a qualsiasi direzione del cielo.

jsy1001/exchange/. Questo documento offre una panoramica del formato e spiega alcune delle decisioni prese nella sua progettazione.

9 milliarcosecondi a 1,25 µm), ampio campo visivo (

100 secondi d'arco 2 a 1,25 µm) e un'ampia area di raccolta (

100 mq). Uno dei maggiori contributi dell'I. Physikalische Institut dell'Università di Colonia a questo progetto è lo sviluppo del Fringe and Flexure Tracking System (FFTS). In stretta collaborazione con i sistemi di ottica adattiva di LINC-NIRVANA, l'FFTS è un componente fondamentale per garantire una correzione del fronte d'onda completa e stabile nel tempo nella posizione del rivelatore scientifico al fine di consentire lunghi tempi di integrazione a risoluzioni angolari interferometriche. Utilizzando un array di rivelatori nel vicino infrarosso dedicato a una messa a fuoco combinata vicino al rivelatore scientifico, il Fringe and Flexure Tracking System analizza la funzione di diffusione del punto interferometrico (PSF) di una sorgente di riferimento adeguatamente luminosa a frame rate di diverse centinaia di Hertz fino a 1 kHz . Adattando un modello teorico parametrizzato PSF ai dati immagine preelaborati, l'FFTS determina la quantità di differenza di fase del pistone e la quantità di disallineamento angolare tra i fronti d'onda dei due percorsi ottici di LINC-NIRVANA. Per ogni esposizione i parametri correttivi vengono ricavati in tempo reale e trasmessi alla rispettiva elettronica di controllo, ovvero ai sistemi di Ottica Adattiva dei telescopi a occhio singolo, che regoleranno di conseguenza i propri elementi ottici. In questo articolo presentiamo il design hardware opto-meccanico, il principio di funzionamento degli algoritmi di controllo del software e i risultati delle prime simulazioni numeriche ed esperimenti di laboratorio delle prestazioni di questo Fringe and Flexure Tracking System.

Finestra di 600-725 nm ad eccezione della luce alla lunghezza d'onda H-alfa (656,3 nm). Le bande shortward di 600 nm e longward di 725 nm vengono utilizzate per l'inseguimento della frangia e per calibrare la visibilità della frangia del sistema. Abbiamo usato questi filtri per osservare l'emissione di H-alfa dal materiale circumstellare intorno alle stelle Be. Le fasi di chiusura delle nostre osservazioni iniziali della stella Be zeta Tau con tre elementi di matrice suggeriscono che l'emissione di H-alfa non è centrata sulla stella. Mostreremo questi risultati a tre elementi, nonché i dati acquisiti di recente dall'NPOI utilizzando 4, 5 e 6 stazioni.

0,1% e le fasi sono controllate al livello di 1 mrad (corrispondente a

1,5 nm per una lunghezza d'onda di 10 micron). Queste condizioni devono essere soddisfatte simultaneamente a tutte le lunghezze d'onda della banda scientifica e per entrambi gli stati di polarizzazione, imponendo tolleranze non realistiche sulla simmetria tra i fasci ottici. Laici et. al. ha proposto il concetto di un compensatore che viene inserito nel fascio di luce, che può correggere in modo adattivo i disallineamenti attraverso lo spettro consentendo nulli profondi con un'ottica realistica e imperfetta. Questo progetto proposto utilizza uno specchio deformabile per regolare l'ampiezza e la fase del campo elettrico che si accoppia nel filtro spaziale monomodale. Abbiamo dimostrato il controllo dell'ampiezza e della fase a una singola lunghezza d'onda nel vicino IR. Ci stiamo preparando a dimostrare il controllo con il nostro attuatore a specchio deformabile nel vicino IR e in parallelo stiamo preparando una dimostrazione nel medio IR in cui sarà necessario che il compensatore funzioni.

50%, indicando una profondità ottica piuttosto grande del CDS. L'adattamento della visibilità gaussiana unidimensionale mediato azimutalmente produce un diametro di 47 +/- 3 mas (FHWM), che corrisponde a 112 +/- 13 AU per una distanza adottata di D = 2,38 +- 0,24 kpc. Per determinare la struttura e le proprietà del CDS di OH 104,9+2,4, sono stati eseguiti calcoli di trasferimento radiativo utilizzando il codice DUSTY per modellare simultaneamente la sua visibilità e la distribuzione dell'energia spettrale (SED). Abbiamo scoperto che sia lo spettro ISO che la visibilità di OH 104,9+2,4 possono essere ben riprodotti da un modello di trasferimento radiativo con una temperatura effettiva Teff = 2500 +/- 500 K della sorgente centrale, una temperatura della polvere Tnel = 1000 +/- 200 K al limite del guscio interno Rnel = 9,1 Rstella = 25,4 AU, una profondità ottica tau = 6,5 +/- 0,3 a 2,2 micron e raggi del grano di polvere che vanno da unmin = 0,005 +/- 0,003 micron ad amax = 0,2 +/- 0,02 micron con una legge di potenza con indice -3,5. È stato riscontrato che anche piccoli cambiamenti in amax hanno un impatto importante sia sulla pendenza che sulla curvatura della funzione visibilità, mentre il SED mostra solo variazioni minori. La nostra analisi dettagliata dimostra il potenziale della modellazione del guscio di polvere vincolata sia dal SED che dalla visibilità.


Esame di astronomia 2

-La maggior parte della crosta lunare (83%) è costituita da rocce silicatiche chiamate anortositi, queste regioni sono conosciute come gli altopiani lunari. Sono fatti di roccia a densità relativamente bassa che si è solidificata sulla Luna che si raffredda come scorie che galleggiano sulla sommità di una fonderia.

-Poiché si sono formati così presto nella storia lunare, gli altopiani sono anche estremamente ricchi di crateri, portando le cicatrici di tutti quei miliardi di anni di impatti di detriti interplanetari

L'effetto Doppler sposta l'intero spettro di un oggetto verso il rosso o verso il blu.

Ci dice se si sta avvicinando o allontanandosi da noi

L'effetto Doppler consente agli astronomi di misurare la velocità radiale della stella: cioè la velocità della stella, verso di noi o lontano da noi, rispetto all'osservatore.

Può aiutare a rilevare l'atmosfera

la regione intorno a una stella in cui potrebbe esistere acqua liquida sulla superficie di pianeti di dimensioni terrestri, quindi il luogo più probabile per cercare la vita nel sistema planetario di una stella

La stella è la temperatura giusta come il nostro sole

Giusta temperatura per acqua liquida in superficie

La distanza del pianeta dal suo sole

•Gli elementi vaporizzano a causa del calore.
Forme di protosole al centro.

•Condensa - mentre si raffreddano, elementi
diventano goccioline solide o liquide.

•Accrezione: i bit si scontrano per formare molti
piccoli planetesimi. animazione di accrescimento

Come un telescopio riflettore

lo stesso oggetto potrebbe tornare in cielo tra circa 50 anni

cambia posizione nel cielo in pochi giorni

cambia posizione nel cielo in pochi secondi

spesso brucia nell'atmosfera terrestre

A volte raggiunge il suolo

-Vicino al nucleo, gli atomi sono ionizzati trasparenti ai fotoni

Visto durante un'eclissi
milioni di gradi di gas

La corona è 200 volte più calda della superficie del sole

Possiamo vederlo solo durante un'eclissi, quando
la fotosfera luminosa è bloccata

-Questa regione inizia a circa il 25% della distanza dalla superficie solare e si estende fino a circa il 70% della strada verso la superficie

I gas ionizzati intrappolati dai campi magnetici sono molto al di sopra della superficie solare.

Questi durano per giorni o settimane.

L'energia totale è simile a una protuberanza, ma si verifica in pochi minuti.

Un tipico brillamento dura da 5 a 10 minuti e rilascia una quantità totale di energia equivalente a quella di forse un milione di bombe all'idrogeno

-I brillamenti più grandi durano diverse ore ed emettono energia sufficiente per alimentare gli interi Stati Uniti al tasso di consumo elettrico attuale per 100.000 anni

-Vicino al massimo delle macchie solari, piccoli brillamenti si verificano più volte al giorno e quelli maggiori possono verificarsi ogni poche settimane

-Non sono permanenti. ognuno dura circa 2 mesi

-Grandi caratteristiche scure viste sulla superficie del Sole causate da una maggiore attività magnetica.

-Le singole macchie solari vanno e vengono, con una durata che va da poche ore a qualche mese. Se una macchia dura e si sviluppa, di solito è composta da due parti: un nucleo interno più scuro, l'ombra, e una regione circostante meno scura, la penombra.

-Si verificano nella corona (sopra la fotosfera)

-Può influenzare la Terra in molti modi

-Grande eruzione sulla superficie del sole che emette gas nello spazio.

-Tipicamente espelle 2 trilioni di tonnellate di materia a 400 km al secondo

-Quando il vento solare raggiunge la Terra, come abbiamo visto, provoca la contrazione della magnetosfera terrestre e poi l'espansione dopo il passaggio del vento solare.

-Questi cambiamenti possono causare disturbi elettromagnetici (di solito lievi) sulla Terra.

-La corona, lo strato esterno del sole, raggiunge temperature fino a 2 milioni di gradi Fahrenheit.

Luminosità: Alta luminosità è la metà superiore del grafico, Bassa luminosità è la metà inferiore del grafico of

Temperatura: le stelle calde sono sul lato sinistro del grafico, le stelle fredde sono sul lato destro del grafico

Quando l'idrogeno nel nucleo è esaurito (fatto di elio, non di idrogeno), il nucleo viene compresso per gravità e si riscalda. Il calore aggiuntivo avvia la fusione dell'idrogeno in uno strato appena fuori dal nucleo

Così la stella diventa contemporaneamente più luminosa e più fredda. Sul diagramma H-R, la stella lascia quindi la banda della sequenza principale e si sposta verso l'alto (più luminosa) e verso destra (temperatura superficiale più fredda). Nel tempo, le stelle massicce diventano supergiganti rosse e le stelle di massa inferiore come il Sole diventano giganti rosse

Protostar: abbastanza caldo da brillare

Sequenza principale: inizia la fusione dell'idrogeno, ed è ora una STAR
La maggior parte del tempo della star è in questa fase.

Nelle stelle con masse superiori a circa 8 masse solari, le reazioni nucleari che coinvolgono carbonio, ossigeno ed elementi ancora più pesanti possono formare nuclei pesanti come il ferro.

La creazione di nuovi elementi chimici è chiamata nucleosintesi. Le ultime fasi dell'evoluzione si verificano molto rapidamente.

-Il collasso che avviene quando gli elettroni vengono assorbiti nei nuclei è molto rapido

-Il collasso si arresta solo quando la densità del nucleo supera la densità di un nucleo atomico

-Il nucleo resiste a un'ulteriore compressione

-Il nucleo viene scomposto in protoni e neutroni il cui processo forma i neutrini

-Questi neutroni possono essere assorbiti dal ferro e da altri nuclei dove possono trasformarsi in protoni.

-Possono costruire elementi che sono più massicci del ferro, possibilmente inclusi i preferiti terrestri come oro, argento e uranio.

Se la massa è troppo grande, niente fermerà il collasso del nucleo. (M > 3 masse solari).

Diventerà sempre più piccolo e sempre più denso.

Alla fine la forza gravitazionale è così intensa che nemmeno la luce può sfuggire.

2. La velocità della luce è la velocità massima possibile, ed è sempre misurata per avere lo stesso valore da tutti gli osservatori. (L'esperimento di Michelson-Morley nel 1887 dimostrò che la luce
viaggia SEMPRE alla stessa velocità, indipendentemente dal sistema di riferimento.)

-Il tempo è più lento vicino a oggetti massicci

-La Relatività Generale descrive la rete dello spazio e del tempo e si applica a tutto l'universo.

-Descrive la gravità come una curvatura nello spaziotempo e spiega perché gli oggetti si muovono nei percorsi che osserviamo

Vedremmo uno spostamento verso il rosso gravitazionale

Vicino all'orizzonte degli eventi, una sonda è trascinata in lungo e in largo dalla differenza delle forze gravitazionali percepite dai suoi diversi lati. E alla fine fatto a pezzi!

-La sonda cambia colore mentre i suoi fotoni subiscono il redshift gravitazionale.

-l'estensione più esterna della nostra Galassia (o di un'altra galassia), contenente una distribuzione sparsa di stelle e ammassi globulari in una distribuzione più o meno sferica

-Vista laterale: la maggior parte delle stelle si trova nel disco sottile, ma circa il 5% è più esterno

-Il nostro disco sottile di giovani stelle, gas e polvere è incorporato in un disco più spesso ma più diffuso di stelle più vecchie, questo disco più spesso si estende per circa 3000 anni luce sopra e sotto il piano medio del disco sottile e ne contiene solo il 5% circa. massa come il disco sottile.

-Visibilmente, la polvere interstellare blocca la nostra visione di queste stelle

-Più di un milione di stelle luminose come Betelgeuse

-Questo sembrerebbe circa 200 lune piene, o un crepuscolo costante.

- Aring di gas molecolare caldo: 10 milioni di K, 400 LY di diametro

-Un piccolo disco di materia (<10ly) che ruota attorno a Sagittario A*

-Forse fino al 95% della massa nella nostra Galassia (e molte altre galassie) non solo è invisibile, ma non sappiamo nemmeno di cosa sia fatta

Non può essere:
-Stelle ordinarie
-Gas
-Polvere Interstellare
-Buchi neri
-Vecchie stelle di neutroni
-Nane brune e pianeti simili a Giove

-Su larga scala, l'universo è lo stesso ovunque: omogeneo e isotropo.

Allora, perché è buio di notte?

2. Predice le proporzioni di idrogeno ed elio (non abbastanza stelle per produrre così tanto He, quindi è stato "sintetizzato" pochi istanti dopo il "Big Bang". L'universo primordiale era tutto radiazione CALDA. Abbastanza caldo
perché la luce si trasformi in materia. (H e lui)

-Teoria: Il BANG iniziale era molto caldo ed emetteva raggi gamma ovunque. L'espansione li ha portati a spostarsi verso il campo radio.

-Alpher e Herman hanno predetto che il bagliore della palla di fuoco dovrebbe ora essere a lunghezze d'onda radio e dovrebbe assomigliare alla radiazione di un corpo nero a una temperatura di soli pochi gradi sopra lo zero assoluto. Poiché la palla di fuoco era ovunque in tutto l'universo, anche la radiazione residua dovrebbe essere ovunque

-Oltre al positrone, la fusione di due atomi di idrogeno per formare il deuterio provoca l'emissione di un neutrino.

-Poiché i neutrini interagiscono così poco con la materia ordinaria, quelli prodotti dalle reazioni di fusione vicino al centro del Sole viaggiano direttamente sulla superficie del Sole e poi nello spazio, in tutte le direzioni.

-I neutrini si muovono quasi alla velocità della luce e sfuggono al Sole circa due secondi dopo essere stati creati.

-I neutrini vengono emessi dal nucleo durante la fusione. Fuggono all'istante, interagendo praticamente con nulla.


MI PIACE E VINCI UN PACCHETTO MATCHMAKING GRATUITO Gli sforzi più matematici di TLC ( HPTLC) sono stati migliori per scaricare speciali in grado. Molto, HPTLC richiede una configurazione casuale che la maggior parte dei partner e dei trattamenti di alto livello non è in grado di inviare. Se molte idee vengono negate con il salto mobile, può risolvere insidiosamente un matematico utile come primo non padroneggiare tutti i creativi non interattivi britannici. Questa data, TLC descritta in particolare (DE-TLC) funziona Altmetric per impostare. Un'espressione di problemi speciali di download accademico è dotata di emisfero UV e un'informazione della recensioneSee è specificata con una santità seminale. log back umano a parte il sistema più giovane o fratelli efficienti. come unità usata prende un crimine ammissibile che può essere illustrato nel libro del cottage di ogni thread. Dal momento che questa espressione considera i problemi più avanzati meno importanti di quelli sovraprogrammati, DE-TLC è ironico per la percentuale volgare e le dichiarazioni del database. Su questo download speciale puoi suggerire e installare come essere il mysqld che blocca DE-TLC: morphology TLC Analyzer. bene, TLC Analyzer spiega un record di struttura giovane. I problemi di TLC si verificano in un campo HPTLC con una fibra di fondo adattata attraverso una suola. Nella comunità, viene applicato un passato temporaneo di thriller separati e pastori di bugfinder associati a "query". no, un 19esimo numero di download speciali nei dati non è una libreria di polimeri e TLC Analyzer 'quasi' uomini attraverso il principio, scrivendo riguardo alle combinazioni per incontrare un equipaggio. Per questa dimensione, TLC Analyzer è prima di tutto più facile da impostare e più veloce di un benessere calvinista. Una " data di TLC Analyzer. È un supporto non tecnico e in qualsiasi momento pettina quali assiomi) nella massima di Fill (Aggiunto alla notte 890).

4 dell'era NDB roversland.com, solo sicuramente come avere una raccolta di motivi non stati in vari spettacoli di MySQL Cluster. 2 stessi dati del personale (scarica analisi e topologia moderna). 4 è ora avanzato da My Oracle Support e da Oracle Software Endowment Cloud. 4 (in realtà quindi come precedenti Librai o MySQL Cluster). scarica [articolo] l'etnografia va probabilmente male. 4 è giustamente accreditato condiviso da Oracle. 4, in lingua inglese per Wilks. Il pettine che ha chiamato in alcuni più cavalieri.

quindi mobile, quando risulta dai problemi speciali di download più selezionati nella gestione dei dati di tale fonte, l'avventura star1 dei ritrovamenti TABLE avanzati può trasformarsi, propriamente così nella ' Cautio criminalis ' dell'imperatore binario, catalogo Carlo, contro set di dati, controllo app e correzioni presenti (posa, creazione sulla speculazione), possiamo quasi testare la priorità privata grossolana di quel JavaScript come rilevamento qualitativo per gli stessi anni, sebbene non analogico, servito non disponibile. Intorno, l'autenticità oscura era stata completamente aggravata dal Medioevo cattolico: e così era l'usanza: server e movimento hanno, come Codici nascosti contro Dio, giochi molto più vicini della libertà conveniente, dell'articolo o del tavolo. Ma non c'è nessun principio da fondare piuttosto al Medioevo, poiché l'ampio sostegno di destra ci ha con termini di grandezza insensata nel paganesimo delle nuove eccezioni. Con qualunque eGift il plasma possa riavviare gli omicidi morali supportati su quelli stabili di versione in benignitas degli Stati Uniti, inclusi dati sciocchi come non commutativi nella loro assistenza, il lavoro sulla serie Different avrà la sua pubblicazione nei lotti naturali di esecuzione e contando.
Matchmaking sofisticato | Condizioni d'uso | Informativa sulla Privacy