Storia

Osserva il cielo ad occhio nudo

Osserva il cielo ad occhio nudo

La curiosità e la necessità di sapere cosa stava succedendo in cielo ha portato l'uomo dalle sue origini ad osservarlo attentamente. Molto prima della comparsa del telescopio e di altre tecnologie, i calcoli astronomici erano già stati eseguiti ad occhio nudo o ad occhio nudo. Per questo sono state utilizzate le grandi strutture naturali. Montagne, montagne o grandi rocce servivano come punti di riferimento.

Osservatori naturali

Nel corso degli anni, gli astronomi della preistoria e dell'antichità hanno iniziato a posizionare monoliti allineati per indicare quei luoghi ideali per contemplare il cielo. Emerse così i primi osservatori naturali.

È il caso dell'osservatorio solare di Newgrange in Irlanda, costruito nel XXXIV secolo a.C. Inoltre, tra gli anni 3150-2500 a. C., sull'isola di Malta, fu costruito il complesso megalitico del tempio di Hagar Qim, che mostrava allineamenti solari e lunari.

Primo approccio alla scienza

Verso il VI secolo a.C. Qualcosa ha cominciato a cambiare. Fino ad allora, la volontà degli dei era abbastanza per spiegare tutto. I primi filosofi naturalisti iniziarono a cercare una logica nell'ordine naturale che collegasse i fenomeni tra loro. Secondo quell'idea innovativa, l'uomo potrebbe comprendere e descrivere la natura, incluso il paradiso, usando la mente. Per qualcosa che inizi.

I primi gli scienziati (Talete, Anassimandro, Anassimeno), riuniti a Mileto, osservarono il cielo e la Terra, elaborarono carte nautiche e sollevarono ipotesi sulla Terra, i pianeti, le stelle e le leggi che descrivono i loro movimenti. La scienza, intesa come un'interpretazione razionale di ciò che si osserva, iniziò così il suo viaggio. Naturalmente, la maggior parte dell'umanità ha continuato a credere negli dei e negli spiriti. In questo, abbiamo cambiato poco.

◄ PrecedenteAvanti ►
Origine dell'osservazione celesteUn telescopio fatto a mano


Video: La Luna al telescopio è uno shock: chi lo usa non crede ai suoi occhi (Gennaio 2022).