Storia

Il programma russo Soyuz

Il programma russo Soyuz

Sotto il nome di Soyuz, che in russo significa unione, navi e razzi sono inclusi in un programma creato nei primi anni '60 dall'ex Unione Sovietica. A differenza del programma Apollo americano contemporaneo, le navi russe Soyuz sono ancora operative oggi.

I Soyuz sono navi con equipaggio che possono avere a bordo fino a tre membri. Sono lanciati nello spazio dal veicolo di lancio Soyuz. Lo stesso veicolo è stato utilizzato anche per inviare nello spazio missioni al di fuori del programma Soyuz. Questo è il caso di alcune missioni scientifiche dell'Agenzia spaziale europea (ESA), come la sonda Mars Express.

Origini del programma Soyuz

Il programma Soyuz è stato progettato dall'ingegnere ucraino Sergey Pávlovich Koroliov. Sebbene sia stato creato anche per missioni con equipaggio sulla Luna, attraverso i programmi Zond e N1 / L3, nessuna delle sue navi è mai atterrata. Il suo primo volo con equipaggio, Soyuz 1, fu un clamoroso fallimento. Nell'aprile 1967, la nave si schiantò a terra dopo il rientro, con la morte del suo unico membro dell'equipaggio, Vladimir Komarov. Nonostante i suoi pochi inizi lusinghieri, il programma Soyuz, a causa della sua continuazione nel tempo, può essere considerato un successo.

Cinque decenni di soia

Da oltre 50 anni, le navi Soyuz si stanno evolvendo e inviando nuove versioni nello spazio. Tra i numerosi modelli che sono decollati dal 1967, la maggior parte del cosmodromo di Baikonur in Kazakistan, alcuni di essi sono stati emblematici. Tra gli altri, la nave Soyuz T, la Soyuz 7K-OK, la Soyuz TM, la Soyuz TMA o la Soyuz LOK.

Le navi Soyuz hanno orbitato attorno alla Terra e alla Luna, hanno viaggiato verso il Mir e la Stazione Spaziale Internazionale e hanno trasportato gli equipaggi in queste stazioni. Il veicolo spaziale Soyuz eTMA-10M è decollato il 25 settembre 2013 con i cosmonauti russi Oleg Kótov e Sergey Riazanski e l'astronauta americano Michael Hopkins a bordo. La tua destinazione, la Stazione Spaziale Internazionale (EEI).

◄ PrecedenteAvanti ►
L'arrivo sulla lunaSonde spaziali


Video: Soyuz MS-10 launch failure (Dicembre 2021).