Storia

Programma Gemelli della NASA

Programma Gemelli della NASA

Nel 1965, due anni dopo la fine del Progetto Mercury, la NASA lanciò il Programma Gemini. Sebbene non avesse avuto tanto seguito nell'opinione pubblica quanto il primo, era definitivo per il successivo e riuscito programma Apollo, che riuscì a mettere un uomo sulla Luna.

Il programma Gemini era finalizzato a diversi obiettivi. Innanzitutto, le attività note come EVA (Attività extra-veicolari), che consistevano nella permanenza dell'astronauta fuori dalla capsula spaziale, in questo caso sulla Luna. Il secondo obiettivo era acquisire esperienza negli incontri spaziali tra navi. Cioè, le operazioni di separazione tra il modulo che è rimasto in orbita attorno alla Luna e quello che è atterrato su di esso, e il suo successivo accoppiamento per tornare sulla Terra.

È stato anche studiato l'obiettivo di mantenere gli astronauti nello spazio per un massimo di due settimane. In 20 mesi, 10 missioni Gemini sono decollate da Cape Canaveral in Florida, trasformando il volo spaziale in qualcosa di quasi abituale.

Miglioramenti delle capsule Gemini in relazione a Mercurio

Per quanto riguarda la capsula del Progetto Mercury, le navi del Programma Gemini sono state notevolmente migliorate. Tra i principali miglioramenti, un aumento del 50 percento della capacità è stato raggiunto nella cabina, permettendo la permanenza di due astronauti. Anche la capacità di carico è stata aumentata, i sedili di espulsione sono stati incorporati e la manovrabilità è stata migliorata. L'aumento della capacità di stoccaggio ha permesso alle missioni di essere più lunghe, grazie alla possibilità di caricare celle a combustibile di ricambio per la generazione di energia elettrica.

Le missioni Gemelli servivano agli astronauti per imparare a lavorare e vivere al di fuori delle navi, nello spazio. Ha anche permesso loro di eseguire i loro primi passi nello spazio e di essere in grado di lavorare le operazioni di incontro e accoppiamento. L'ultima missione del Programma Gemini iniziò l'11 novembre 1966 e terminò il 15 dello stesso mese. A bordo c'erano gli astronauti in viaggio James A. Lovell, Jr. e Edwin E. Buzz Aldrin.

◄ PrecedenteAvanti ►
Mercury Project della NASAIl programma Apollo

Video: Il pianeta gemello, speciale Tg2000 sullo storico annuncio della Nasa (Ottobre 2020).