Storia

Mercury Project della NASA

Mercury Project della NASA

Tre giorni dopo che i sovietici lanciarono il loro primo satellite, Sputnik 1, gli Stati Uniti lanciarono il programma Mercury. Era il 7 ottobre 1958 e la NASA cercò di spezzare la leadership dell'Unione Sovietica nello spazio.

Gli ingegneri americani hanno progettato una capsula a forma di proiettile. Con esso intendevano lanciare un astronauta nell'orbita terrestre. Per la loro sicurezza hanno tenuto conto delle alte velocità, del vuoto, degli sbalzi di temperatura e delle radiazioni nello spazio. Per il rientro in atmosfera hanno progettato uno scudo termico che bruciava durante questa fase.

I razzi del Mercury Project

La propulsione delle navi del Mercury Project era responsabile di due tipi di razzi. Nei primi voli suborbitali hanno usato i razzi Redstone, progettati dalla squadra di Werner von Braun. Successivamente, hanno usato i razzi Atlas-D sui voli orbitali. Era un razzo modificato di un missile balistico.

All'interno della capsula del Progetto Mercury, con capacità per un singolo astronauta, c'erano 120 comandi, 55 interruttori elettrici, 30 fusibili e 35 leve meccaniche.

Gli astronauti del Mercury Project

Una volta progettata, la nave cedette il passo alla selezione del suo equipaggio. Inizialmente sette astronauti furono scelti tra 110 piloti militari selezionati: Alan Shepard, Virgilio I. Grissom, Gordon Cooper, Walter Schirra, Deke Slayton, John Glenn e Scott Carpenter. Alla fine, solo sei di loro hanno potuto volare, dal momento che Deke Slayton è stato rimosso dal progetto a causa di un'infezione all'orecchio.

Il primo programma spaziale con equipaggio negli Stati Uniti, Mercury, fu in corso dal 1961 al 1963. Inizialmente la capsula fu testata con una scimmia e poi con uno scimpanzé di nome Ham. Hanno anche fatto un test con un manichino elettronico che respirava.

Alla fine, il primo americano ad arrivare nello spazio fu Alan Shepard. Lo fece il 5 maggio 1961 a bordo della nave Freedom 7. Shepard fu seguito nove mesi dopo da John Glenn, che divenne il primo astronauta americano ad orbitare attorno alla Terra il 20 febbraio 1962. In totale, il Progetto Mercury ha lanciato sei missioni nello spazio. L'ultima fu quella di Gordon Cooper, il 15 maggio 1963.

◄ PrecedenteAvanti ►
La corsa verso la lunaProgramma Gemelli della NASA


Video: NASA Project Mercury: 1960's Manned Spaceflight Space Documentary S88TV1 (Dicembre 2021).