Storia

Astronomia del XIX secolo

Astronomia del XIX secolo

Giuseppe Piazza scoprì alla fine dell'anno la notte 1800/1801, nello spazio tra Marte e Giove, il primo piccolo pianeta battezzato con il nome di Cerere. Numerosi piccoli pianeti (asteroidi, planetoidi) sono stati scoperti di seguito.

Le parallasse dei pianeti esterno e interno furono fatte durante i transiti e successivamente furono eseguite le parallasse delle prime stelle come fu 61 del Cigno di Fiedrich Bessel nell'anno 1838, risultando in una distanza di 11 anni luce. Quindi l'Alfa Centauro fu studiata dall'emisfero sud, con una distanza di 4,3 anni luce. In questo modo la dimensione dell'universo si estese all'infinito.

L'interesse degli astronomi per le comete e il calcolo delle loro orbite aumenta con il ritorno, tra gli altri, della famosa cometa di Halley e nel 1835. Schiaparelli, a Milano, scopre la connessione tra sciami meteorologici e comete. Pertanto, avanzano passo dopo passo nella comprensione del nostro sistema planetario e delle stelle fisse.

◄ PrecedenteAvanti ►
Astronomia nel 18 ° secoloAstronomia nel XX secolo (I)


Video: Dipinto francese "Allegoria dell'astronomia" del XIX secolo (Gennaio 2022).