Terra e luna

Le 4 stagioni dell'anno

Le 4 stagioni dell'anno

Sul pianeta Terra ci sono ampie aree il cui clima ha quattro stagioni all'anno. A seconda della latitudine e dell'altitudine, i cambiamenti meteorologici possono essere minimi, come nelle zone tropicali basse, o massimi, come nelle medie latitudini.

In queste regioni centrali del pianeta il clima sta cambiando. L'anno è diviso in stazioni meteorologiche, con caratteristiche più o meno simili, che incidono sul paesaggio, sugli esseri viventi e sulle attività umane.

In generale, ci sono quattro stagioni di circa tre mesi ciascuna, anche se ci sono aree della Terra in cui ci sono solo due, il bagnato e il secco; per esempio, nelle aree monsoniche.

Cause ed effetti delle stagioni

L'asse della Terra è inclinato rispetto al piano dell'orbita che il pianeta viaggia intorno al Sole. Pertanto, alcune regioni ricevono diverse quantità di luce solare in base alle date dell'anno. Le variazioni climatiche di cui soffre la Terra sono più pronunciate nelle zone fredde e temperate e più morbide o addirittura impercettibili tra i tropici.

La tabella seguente mostra le date di inizio, la durata e l'inclinazione dell'asse terrestre dei quattro stazioni astronomiche. Le stagioni climatiche, d'altra parte, sono di solito conteggiate per interi mesi, dal primo giorno del mese in cui inizia la corrispondente stazione astronomica.

iniziazioneH. nordH. sudDurata dei giorniinclinazione
20-21 marzoprimaveraautunno92,90 º
21-22 giugnoestateinverno93,723.5 º Nord
22-24 settembreautunnoprimavera89,60 º
21-22 dicembreinvernoestate89,023.5 º sud

Le quattro stagioni sono: primavera, estate, autunno e inverno. I primi due compongono il semestre in cui i giorni durano più a lungo delle notti, mentre negli altri due le notti sono più lunghe dei giorni.

Poiché le variazioni del clima sono dovute all'inclinazione dell'asse terrestre, non si verificano contemporaneamente nell'emisfero settentrionale (boreale) come nell'emisfero meridionale (meridionale), ma sono invertite l'una rispetto all'altra. Quando in un emisfero è estate, nell'altro è inverno e quando in uno inizia l'autunno, nell'altro la primavera.

Mentre la Terra si muove con l'asse del Polo Nord inclinato verso il Sole, quello del Polo Sud è nella direzione opposta e le regioni settentrionali ricevono più radiazioni solari di quelle meridionali. Questo processo viene successivamente invertito e le aree dell'emisfero settentrionale ricevono meno calore, quando i giorni si accorciano e i raggi del sole cadono più inclinati.

Solstizi ed equinozi

il stazioni astronomiche sono determinati dalle quattro posizioni principali nell'orbita terrestre, opposte da due a due, che sono chiamate solstizi ed equinozi. Solstizio d'inverno, equinozio di primavera, solstizio d'estate ed equinozio di autunno.

Negli equinozi, l'asse di rotazione della Terra è perpendicolare ai raggi del sole, che cadono verticalmente sull'equatore. Nei solstizi, l'asse terrestre è inclinato di circa 23,5 °, in modo che i raggi del sole cadano verticalmente sul Tropico del Cancro (estate nell'emisfero settentrionale) o del Capricorno (estate nell'emisfero meridionale).

Non tutte le stagioni durano allo stesso modo poiché, a causa dell'eccentricità dell'orbita terrestre, il nostro pianeta viaggia intorno al Sole a velocità variabile. La Terra va più veloce più si avvicina al Sole e più lenta è la distanza.

Il rigore di ciascuna stazione non è lo stesso per entrambi gli emisferi. La Terra è più vicina al Sole all'inizio di gennaio (perielio) rispetto all'inizio di luglio (afelio), il che le fa ricevere il 7% di calore in più nel primo mese dell'anno rispetto alla metà di esso. Per questo motivo, insieme, oltre ad altri fattori, l'inverno boreale è meno freddo di quello australiano e l'estate australe è più calda di quella boreale.

D'altra parte, a causa dei vari disturbi che la Terra sperimenta mentre ruota attorno al Sole, non attraversa esattamente i solstizi e gli equinozi, il che motiva che le diverse stagioni non iniziano sempre nella stessa data e ora precise.

Devi prestare attenzione ai media o consultare a calendario astronomico se vuoi sapere esattamente quando iniziano le quattro stagioni ogni anno.

Scopri di più:
• Differenza tra stazioni meteorologiche e astronomiche
• Movimenti terrestri: traslazione, rotazione, precessione e svuotamento
• Le stagioni dell'anno secondo Wikipedia


◄ PrecedenteAvanti ►
Meteorologia e climatologiaMeteo: temperatura, umidità, pressione