Terra e luna

Erosione marina

Erosione marina

La costa è l'area di confine tra la terraferma e il mare. È costantemente sottoposto all'azione erosiva dell'acqua, quindi acquisisce forme molto diverse, a seconda del tipo di terreno e dell'attività delle onde, delle maree e delle correnti marine.

Ha scogliere e spiagge, delta ed estuari e, a volte, sembra tagliato in vecchie valli allagate. Le correnti marine prendono parte del materiale eroso verso il mare in alcuni punti e lo depositano, consumato, in altri. Così una scogliera si forma in un posto e una spiaggia in un altro.

Scogliere e spiagge

Le coste della scogliera sono quelle che terminano bruscamente sulla linea di costa. Sotto la scogliera stessa, con pendenza ripida o verticale, si trovano il punto di flesso, appena sopra la linea di costa e la piattaforma leggermente inclinata verso il mare, che può essere sabbiosa o cresta o rocciosa.

L'azione delle onde e delle correnti marine raccoglie materiale roccioso, lo accumula ai piedi della scogliera e forma un serbatoio che, inizialmente, è sott'acqua, ma può poi emergere formando una piccola spiaggia. Anche l'azione delle maree è importante, poiché durante un certo tempo introduce acqua tra le rocce, ammorbidendole e durante il resto della giornata le lascia all'aperto in modo che gli agenti atmosferici agiscano. Inoltre, offre diversi livelli di prestazioni delle onde.

Il materiale contribuito all'oceano dai fiumi e rielaborato dall'erosione delle onde è distribuito lungo le coste, dove formano le spiagge, o trasportato dalla corrente del mare alla piattaforma continentale e alle parti più profonde dell'oceano.

Le spiagge sono l'espansione dell'equilibrio tra erosione marina causata da onde, maree e correnti marine e i contributi forniti dall'erosione marina stessa da altre aree e fiumi. Gli agenti della modellistica costiera sono onde, correnti e maree.

Forme costiere

Oltre al rilievo della piattaforma continentale stessa, le differenze nelle forme di erosione marina rendono le forme costiere molto varie.

Cabos: Sono parti della costa che penetrano bruscamente nel mare.

golfi: Un golfo è una grande penetrazione del mare nella costa che forma una curva. Ad ogni estremità di solito ha un mantello.

Bahías: Una baia è come un golfo di dimensioni più piccole e, in generale, più aperta.

insegnato: Questo è il nome di una baia o di un'entrata marina ridotta e protetta.

Calas: Una baia è una baia stretta con pareti scoscese.

Albuferas: Quando una baia viene convertita in un lago, quando la sua unione con il resto del mare è chiusa da una costa, si forma un'albufera.

estuari: È l'area della foce di un fiume in cui penetra l'erosione del mare.

delta: L'ampia area della foce di un fiume in cui i sedimenti si depositano sopra il livello dell'acqua. Questi materiali possono provenire dall'erosione fluviale, marina o di entrambi.

Rias: Sono le aree delle vecchie valli fluviali allagate dalle acque marine. La costa acquisisce una morfologia che può diventare molto ripida.

fiordi: È come un fiume, tranne che in questo caso la valle occupata dalle acque marine è di origine glaciale. Poiché le valli glaciali sono a forma di U, le pareti dei fiordi sono generalmente molto ripide o verticali.

◄ PrecedenteAvanti ►
Erosione glacialeErosione biologica

Video: Allarme erosione marina nel Cilento, Ortolani: "le spiagge scompariranno. " (Aprile 2020).