Terra e luna

Isole: oceaniche, continentali, vulcaniche, coralli

Isole: oceaniche, continentali, vulcaniche, coralli

Esistono isole di vario tipo, a seconda della loro origine. Possono essere vulcanici, coralli, estensioni di un continente o cime di montagne sottomarine.

Le isole sono talvolta raggruppate insieme, formando un'unità geografica generalmente chiamata "arcipelago". Quando le isole sono molto piccole vengono spesso chiamate "isolotti".

Isole oceaniche

Sono isole remote dei continenti e hanno un'origine diversa da queste. Possono apparire quando una montagna o una dorsale subacquea si alza sopra la superficie del mare. Per questo motivo, tendono ad avere un brusco sollievo. Altre volte sono il risultato di grandi pieghe o porzioni del supercontinente originale (Pangaea) che non si fondono con quelle attuali.

Madagascar e Nuova Zelanda sono due esempi di grandi isole oceaniche.

Isole continentali

Sono isole che si trovano nelle vicinanze di un continente, separate da uno stretto poco profondo che in alcuni periodi geologici potrebbe essere emerso. Queste isole sono un'estensione del continente, come dimostrano i fossili e i tipi di rocce che contengono.

Le isole britanniche sono un arcipelago che fa parte della piattaforma continentale europea.

Isole vulcaniche

Questo tipo di isole è il risultato dell'attività vulcanica che si svolge nelle creste oceaniche o in altri centri di questo tipo dispersi dagli oceani. Appaiono spesso in un gruppo. Queste isole si stanno ancora formando o scomparendo oggi, come l'isola di Surtsey, in Islanda, nata in un'eruzione nel 1963. Il Pacifico contiene un gran numero di isole vulcaniche.

Le Isole Canarie, nate durante le ultime fasi della piega della schiena dell'Atlantico, sono un altro esempio di arcipelago vulcanico.

Isole del corallo

Sono formazioni di origine biologica, dovute all'intensa attività dei coralli che, quando muoiono, lasciano i loro scheletri calcarei formando una struttura che funge da base per lo sviluppo di nuovi coralli. Pertanto, possono essere formate grandi strutture, le cui parti più profonde affondano, consentendo la crescita attraverso l'area superiore, dove c'è più luce.

Le aree emergenti subiscono gli effetti dell'erosione, creando suoli dove le piante possono svilupparsi. Ovviamente raggiungono la bassa altitudine sul livello del mare. Di solito compaiono in cerchio, con una laguna centrale che comunica con il mare. Se la struttura continua a crescere, questa laguna può asciugarsi, unendo i diversi isolotti su una singola isola.

La Grande barriera corallina, al largo delle coste dell'Australia, è un esempio di isole coralline.

◄ PrecedenteAvanti ►
Le isoleAcque superficiali: fiumi


Video: Святые места и заброшенные храмы вдоль реки. Путешествие на заброшенный остров (Gennaio 2022).