Terra e luna

Acqua sotterranea

Acqua sotterranea

In precedenza si credeva che acqua sotterranea venivano dal mare e avevano perso la loro salinità filtrando attraverso le rocce. Oggi si sa che è l'acqua della pioggia.

Le acque sotterranee formano grandi depositi che in molti luoghi costituiscono l'unica fonte di acqua potabile disponibile.

A volte, quando circolano sottoterra, formano grandi sistemi di grotte e gallerie. In alcuni punti ritornano in superficie, spuntando dalla terra sotto forma di fontane o sorgenti. Altri, devi andare a raccoglierli a diverse profondità scavando pozzi.

Falde acquifere

La differenza tra la quantità di precipitazioni e la quantità di acqua trasportata dai fiumi penetra sottoterra e forma le falde acquifere. La filtrazione dipende dalle caratteristiche fisiche delle rocce. La porosità non è sinonimo di permeabilità, poiché alcune rocce come l'argilla, sebbene abbiano una grande porosità, sono praticamente impermeabili poiché non hanno condotti che comunicano.

Se lo strato impermeabile forma una depressione, potrebbe apparire un lago sotterraneo. D'altra parte, se lo strato impermeabile è inclinato, può formarsi un fiume sotterraneo.

Quando uno strato permeabile è disposto tra due strati impermeabili, forma quella che viene chiamata una falda acquifera in cattività o confinata. In queste condizioni l'acqua è soggetta a notevole pressione. Se, in qualsiasi circostanza, si crea una crepa nello strato impermeabile, allora l'acqua sale rapidamente alla falda per bilanciare le differenze di pressione.

D'altra parte, se lo strato permeabile non trova limiti oltre alla profondità, viene chiamato una falda acquifera libera.

Pozzi e sorgenti

Una sorgente è un flusso naturale di acqua che proviene dall'interno della terra da un singolo punto o attraverso una piccola area. Possono apparire sulla terra ferma o andare a corsi d'acqua, lagune o laghi. Le sorgenti possono essere permanenti o intermittenti e avere la loro origine nell'acqua piovana che viene filtrata o avere un'origine ignea, dando origine a sorgenti calde.

La composizione dell'acqua delle sorgenti varia a seconda della natura del terreno o del substrato roccioso. Il flusso delle sorgenti dipende dalla stagione dell'anno e dal volume delle precipitazioni. Le molle di filtrazione vengono spesso essiccate in periodi asciutti o con scarse precipitazioni; tuttavia, altri hanno un flusso abbondante e costante che fornisce un importante approvvigionamento idrico locale.

I pozzi artesiani, dove l'acqua sgorga superficialmente come un beccuccio, sono il risultato della perforazione di una falda acquifera confinata il cui livello delle acque sotterranee è più alto del livello del suolo. Quando queste fonti sono sorgenti calde (acqua calda), vengono chiamate calde o sorgenti calde. I sali minerali che hanno sciolto i brodi sono riconosciute proprietà medicinali, motivo per cui sono state costruite molte spa in queste aree. Questa pratica è antica e in epoca romana i bagni pubblici con acque minerali erano molto apprezzati.

◄ PrecedenteAvanti ►
Acque superficiali: fiumiAcque superficiali: Lagos


Video: CAFC - Le acque superficiali e sotterranee (Gennaio 2022).