Dizionario

Van Allen (cinture)

Van Allen (cinture)

Sono due cinture, formate da particelle cariche e interpolate nel campo magnetico terrestre che circonda il nostro pianeta.

Furono scoperti nel 1958 dal fisico americano James van Allen, responsabile di un esperimento affidato al primo satellite artificiale americano "Explorer 1".

Per quanto riguarda l'origine delle particelle delle cinture di Van Allen, devono essere ricercati i flussi di elettroni e protoni che ci raggiungono dal Sole sotto forma di vento solare. Le particelle vengono trascinate in percorsi elicoidali sulle linee del campo geomagnetico dalla forza di Lorentz (forza esercitata da un campo elettrico e un campo magnetico su una carica elettrica in movimento). Poiché il campo magnetico aumenta vicino ai poli della Terra, le particelle si muovono da un lato all'altro su percorsi elicoidali tra i poli nord e sud della Terra.

Le cinture sono evitate dalle missioni spaziali con equipaggio, perché le loro radiazioni possono danneggiare l'organismo umano. Questa regione si estende da poche centinaia di chilometri sulla Terra a circa 48.000 a 64.000 km. La maggior parte dei protoni ad alta energia (maggiore di 10 MeV) si trova nella cintura interna ad un'altitudine di 3.200 km; gli elettroni sono più concentrati in una cintura esterna che si estende a molti raggi della Terra nello spazio.


◄ PrecedenteAvanti ►
V-2avanguardia

ABCDEFGHIJKLMNOPQRSTUVWXYZ