Dizionario

Laboratorio spaziale

Laboratorio spaziale

Nome della prima stazione spaziale orbitale americana, realizzata e resa operativa nel corso del 1973, in cui tre equipaggi di tre uomini si alternarono per un periodo variabile da 29 a 84 giorni.

Con lo Skylab, gli americani, che a causa del programma lunare Apollo avevano trascurato il lavoro e gli esperimenti in orbita terrestre, condussero una serie di importanti studi relativi alla fisiologia umana in condizioni di assenza di gravità, osservazioni geologiche, geofisiche e di risorse Terra, osservazioni astronomiche ed esperimenti di tecniche industriali da sviluppare nello spazio.

Lo Skylab è stato preso dalla terza sezione del supermissile Satumo V, senza i motori e i carri armati di serie. Pesava 75 tonnellate e aveva una lunghezza di 35,6 m (compresi i motori) e un volume di 331 metri cubi.

La loro missione è durata oltre l'inizio del 1974: sono tornati felicemente sulla terra l'8 febbraio, dopo 84 giorni di permanenza in orbita. Dopo queste tre missioni, la NASA ha deciso che Skylab non era più in grado di ospitare nuovi equipaggi: erano necessarie sostituzioni e forniture che un equipaggio inviato ad Apollo non sarebbe stato in grado di effettuare, nemmeno per i limiti di trasporto di L'astronave stessa.

A causa della massima attività solare e dell'espansione dell'atmosfera terrestre, la stazione spaziale americana entrò in contatto prematuro con le molecole d'aria rarefatte, interruppe lentamente la sua velocità orbitale, perse progressivamente altezza e, nell'estate del 1979, concluse la sua esistenza con una spettacolare caduta sulla Terra, non senza aver innescato allarmi prima in molti paesi del mondo. La struttura di Skylab si disintegrò in migliaia di pezzi sopra l'Oceano Indiano, alcuni dei quali caddero a terra e furono recuperati nei territori desertici dell'Australia.


◄ PrecedenteAvanti ►
sismografosol

ABCDEFGHIJKLMNOPQRSTUVWXYZ


Video: Le mie piantine: laboratorio spaziale (Gennaio 2022).