Terra e luna

Vulcani

Vulcani

Una delle manifestazioni più spettacolari dell'attività geologica della Terra sono, senza dubbio, i vulcani.

Sono di diversi tipi, secondo il modo in cui la lava lascia, e sono distribuiti da specifiche regioni del pianeta mentre, in altri, non esiste.

I vulcani sono anche gli unici luoghi in cui possiamo entrare in contatto con i materiali all'interno della crosta o del mantello, quindi sono di grande interesse per le scienze.

Eruzioni vulcaniche

Un vulcano è una fessura della crosta terrestre su cui si accumula un cono di materia fusa e solida che viene lanciato attraverso il camino dall'interno della Terra. In cima a questo cono c'è una formazione concava chiamata cratere. Quando si verifica attività su un vulcano, si dice che stia scoppiando.

I vulcani sono generalmente strutture composte da materiale frammentato e flussi di lava. Attraverso il camino, la lava scorre lungo le pendici del cono, che è formato da successivi strati solidificati, tutti inclinati verso l'esterno del camino.

Il materiale roccioso espulso ha una profondità compresa tra 4 e 200 chilometri, dove possono raggiungere temperature superiori a 1000 ° C. Di solito la lava appena emessa delimita temperature comprese tra 700 ° C e 1200 ° C, a seconda della sua composizione chimica.

Le rocce che si formano dal raffreddamento del magma sono chiamate rocce ignee. Se il raffreddamento ha avuto luogo all'interno della terra e le rocce fuse non sono emerse in superficie, sono chiamate rocce ignee intrusive. Quando la roccia si è formata dal raffreddamento della lava in superficie, si chiama roccia ignea estrusiva. Ci sono anche rocce ignee raffreddate a grande profondità che sono chiamate plutoniche.

Magma e lava

Il magma, massa densa e viscosa, è la roccia fusa che si trova nella parte interna del vulcano soggetta a grandi pressioni ed è costituita da gas che si dissolvono, ma al momento del raggiungimento della superficie, la pressione diminuisce, che provoca il suo rilascio esplosivo e spontaneo.

Il materiale fuso che viene espulso dal vulcano contiene meno gas e, per differenziarlo dal magma, si chiama lava.

La lava in un'eruzione viene caricata con vapore e gas come anidride carbonica, idrogeno, monossido di carbonio e anidride solforosa. Questi gas quando escono violentemente salgono nell'atmosfera formando una nuvola nuvolosa che scarica, a volte, forti piogge.

I frammenti di lava sono classificati come bombe, braci e ceneri, che vengono espulsi dal vulcano e sparsi ovunque. Alcune particelle di grandi dimensioni ricadono nel cratere. La velocità della lava dipende in gran parte dalla pendenza della pendenza del vulcano.

Molti vulcani nascono sul fondo del mare, così come il famoso Etna e il Vesuvio, le isole delle Hawaii e molte altre isole vulcaniche dell'Oceano Pacifico.

Enormi bacini, molto simili ai crateri, sono chiamati caldaie e si trovano sulla cima di vulcani estinti o inattivi e sono occupati da laghi profondi. Alcune caldaie si sono formate a seguito di esplosioni catastrofiche che hanno distrutto completamente il vulcano o quando, dopo successive eruzioni, il cono vuoto non supporta il peso delle pareti e dei pozzi.

◄ PrecedenteAvanti ►
Difetti della crosta terrestreTipi di vulcani


Video: 10 vulcani più pericolosi e spaventosi al mondo (Gennaio 2022).