Terra e luna

Il Neogen: Miocene e Pliocene

Il Neogen: Miocene e Pliocene

Neo è il secondo dei tre periodi in cui il Era Cenozoica. È iniziato 23 milioni di anni fa, è terminato 2,59 milioni di anni fa ed è il tempo delle scimmie e degli ominidi.

Precedentemente i periodi Paleogene e Neogene erano raggruppati come "Terziario" o addirittura "Era Terziaria". il Periodo Neogenico era conosciuto come Tomaia terziaria con limiti leggermente diversi da quelli accettati oggi.

Il Neogen: mammiferi, uccelli, erba ed ominidi

Mammiferi e uccelli si sono sviluppati abbastanza durante questo periodo. Il tempo, moderato all'inizio, si è raffreddato. All'inizio del Neogen apparvero le scimmie e, verso la fine, gli ominidi. Ciao!

Il Neogen è distribuito in due epoche, Miocene e pliocene. Tuttavia, esiste una proposta del Commissione internazionale di stratigrafia (ICS) che intende aggiungere il Pleistocene e l'Olocene, che attualmente formano il Quaternario e che raggiungono il presente.

• »Il miocenico È iniziato 23 milioni di anni fa e si è concluso 5,3 milioni di anni fa. Il clima era più fresco e più secco rispetto all'era precedente perché in Antartide si formava una grande calotta di ghiaccio che accumulava umidità.

In tutto il pianeta, vaste aree precedentemente coperte da fitte foreste sono diventate praterie. Nelle zone aride apparve una nuova vegetazione, il chaparral. Le foreste iniziarono a chiarire dove cresceva l'erba. Le piante erbacee si adattarono meglio al clima di questo periodo, che potrebbe ben essere chiamato The Herb Age.

La fauna mammifero del Miocene contempla l'aspetto del mastodonte, del procione, della donnola, della iena e degli orsi. C'erano rinoceronti, gatti, cammelli e cavalli nelle loro forme primitive. Le grandi scimmie, legate all'orangutan, vivevano in Africa, in Asia e nell'Europa meridionale. I primi ominidi iniziarono ad evolversi nell'Africa orientale.

Nei mari progredivano le balene, la definizione, gli squali e le foche. Grazie al declino delle foreste, alcuni piccoli animali, come roditori, rane, serpenti e uccelli, hanno avuto molto successo.

L'elevazione delle grandi catene montuose, iniziata durante l'Oligocene, proseguì, avendo appena modellato le Alpi in Europa, l'Himalaya in Asia e le catene montuose del continente americano. I sedimenti prodotti dall'erosione di questi sistemi furono depositati in bacini marini poco profondi, per poi essere convertiti in ricchi giacimenti petroliferi in California, Romania e sulla costa occidentale del Mar Caspio.

L'ingresso orientale del Mare di Teti si è chiuso tra 19 e 12 milioni di anni fa, quando l'Africa si è scontrata con l'Eurasia in Medio Oriente. Poi le montagne sorsero nel Mediterraneo occidentale. Tutto ciò, insieme alla discesa del mare, fece asciugare il Mediterraneo alla fine del Miocene. Questo fenomeno è noto come Crisi salina del Messiniano.

Questi eventi hanno avuto un altro effetto: aprendo rotte terrestri, molte specie animali sono state in grado di migrare e diffondersi in altre aree, il che ha avuto un grande impatto sulla fauna dell'Africa, dell'Eurasia e del Nord America.

• »Il Pliocene Si estende da 5,3 milioni di anni fa a 2,59 milioni di anni fa. Nell'America del Nord occidentale, la subduzione della placca tettonica del Pacifico ha contribuito all'elevazione della catena montuosa vulcanica della Sierra Nevada e della Cascades. In Europa, le Alpi hanno continuato la loro ascesa sostenute dal movimento della tettonica a zolle che ha spinto e pettinato la crosta in un'ampia regione di questo continente.

il istmo di Panama, formato dalla collisione del Sud America con il Nord America, portò alla scomparsa dell'antica fauna marsupiale sudamericana. Oltre a unire le terre, l'istmo separava gli oceani Atlantico e Pacifico, interrompendo le calde correnti equatoriali. Di conseguenza, entrambi gli oceani si sono raffreddati, in particolare le acque dell'Atlantico e, in particolare, dell'Artico e dell'Antartico. Le calotte polari hanno continuato ad accumulare ghiaccio.

Il declino del livello del mare ha rivelato un ponte terrestre tra l'Alaska e la Siberia (ora stretto di Bering), che ha facilitato la migrazione. Pertanto, tutti i continenti erano uniti, tranne l'Australia, l'Antartide e le isole. La Gran Bretagna era ancora una penisola d'Europa.

Alla fine del Miocene, si era formato il sistema Betic-Rifeño e il passaggio tra Atlantico e Mediterraneo era stato interrotto. Questo mare si prosciugò, il tempo divenne arido e si depositarono grandi quantità di sali. All'inizio del Pliocene, fu aperto lo Stretto di Gibilterra e il Mediterraneo fu nuovamente riempito.

Il clima più freddo e più secco ha ridotto le piante tropicali a una stretta fascia equatoriale. Inoltre, avendo la Terra stazioni molto marcato, le latifoglie aumentarono. Le foreste di conifere e la tundra occupavano le aree fredde, mentre le praterie colonizzavano vaste aree. Aumentarono i fogli asciutti e si formarono deserti in Africa e in Asia.

Con il raffreddamento globale, molti animali a sangue freddo sono scomparsi dalle medie e alte latitudini. Coccodrilli e alligatori si estinsero in Europa. Invece, uccelli e roditori si sono evoluti e hanno continuato ad espandersi. E, quando c'è cibo, sorgono i predatori: i generi velenosi del serpente si moltiplicano nel Pliocene.

In Africa abbondavano gli animali con gli zoccoli. La popolazione di elefanti aumentò e apparvero le prime giraffe. La proliferazione di nuovi predatori, in particolare i felini, ha motivato le iene a diventare spazzini. Nel frattempo, i primati hanno continuato ad evolversi. Sono emerse varie specie di ominidi, dal australopithecine Homo habilis e Homo erectus, che sono considerati antenati diretti dell'Homo sapiens.

In Eurasia prosperarono tapiri, rinoceronti, antilopi e mucche. Alcune specie di cammelli arrivarono in Asia dal Nord America. Apparvero i primi gatti dai denti a sciabola, in competizione con altri predatori come orsi, cani e donnole. Le specie nordamericane hanno invaso il Sud America, mentre in Australia, isolate dal resto, hanno continuato a dominare i marsupiali.

Scopri di più:
• La crisi del sale messiniano
• I Mastodon erano molto abbondanti nella penisola iberica
• The Cenozoic era (parte 2): The Neogenic Period (Video)


◄ PrecedenteAvanti ►
Il Paleogene: Paleocene, Eocene e OligoceneIl Quaternario: Pleistocene e Olocene


Video: When Did The Neogene Period End? (Gennaio 2022).