Terra e luna

Il Quaternario: Pleistocene e Olocene

Il Quaternario: Pleistocene e Olocene

Il Quaternario è l'ultimo periodo del Cenozoico È iniziato 2,59 milioni di anni fa e comprende fino ad oggi.

Fino a poco tempo fa il quaternario non includeva l'età o piano Gelasiano, che iniziò 2.588 milioni di anni fa, termina 1.806, e fu inquadrato nell'ultima parte del Pliocene. L'adeguamento è stato fatto per coerenza con i principali cambiamenti nella vita, nel clima e negli oceani della Terra, poiché gli episodi di glaciazione gelasiana si adattano meglio in questo periodo.

Il Quaternario, l'era del ghiaccio e dell'uomo

Il Quaternario è diviso in due epoche: Pleistocene, il primo e il più lungo del periodo, che comprende i secoli glaciali, e il Olocene, l'era recente o postglaciale che arriva oggi.

Il Pleistocene è talvolta chiamato "l'era dell'Uomo", perché il genere Homo si è evoluto in questo periodo. Nel periodo successivo, l'Olocene, gli esseri umani furono in grado di sviluppare una vita organizzata in gruppi sociali che chiamiamo civiltà.

• »Il Pleistocene Inizia 2.588 milioni di anni fa e termina circa 12.000 anni fa, nel 10.000 a.C. C. Il ghiaccio si diffuse sotto forma di ghiacciai su oltre un quarto della superficie terrestre, raggiungendo in alcune aree fino al 40 ° parallelo. Il livello dei mari calò di circa 100 metri e la vita dovette adattarsi a nuove condizioni o scompaiono. Nelle regioni senza ghiaccio, la flora e la fauna dominanti erano essenzialmente le stesse di quelle del periodo precedente, il Pliocene.

Un sistema di ghiacciai era incentrato sulla Scandinavia, estendendosi a sud e ad est attraverso la Germania settentrionale e la Russia occidentale e a sud-ovest sulle isole britanniche. Il secondo grande sistema glaciale dell'emisfero settentrionale copriva gran parte della Siberia. Un altro sistema glaciale copriva il Canada e si estendeva agli Stati Uniti.

Naturalmente, anche le regioni artiche e antartiche erano coperte di ghiaccio, così come la maggior parte delle alte montagne del pianeta. Gli effetti topografici causati dall'azione dei ghiacciai durante il Pleistocene sono ancora evidenti in gran parte del mondo.

Sei grandi glaciazioni si sono verificate in tutto il Pleistocene. Tra questi c'erano altrettanti periodi interglaciali in cui il clima si faceva più caldo. Ora siamo nell'ultimo periodo interglaciale. Per ora

Nelle zone fredde vivevano mammut, renne, cervi giganti e orsi polari. La vegetazione era simile alla tundra, con licheni e muschio. Nelle fasi interglaciali c'erano cavalli, rinoceronti e felini con grandi zanne. Una parte della fauna adattata ai cambiamenti climatici, come bisonti, volpi, alci e gatti selvatici. Nel Nord America molte specie di mammiferi si estinsero, tra cui il lama, il cammello, il tapiro, lo yak e il cavallo. Verso la fine del Pleistocene, alcuni grandi mammiferi, come il mastodonte, la tigre dai denti a sciabola, il cervo gigante e il pigro terrestre, si era estinto in tutto il pianeta.

Mentre il ghiaccio e la neve si accumulavano alle alte latitudini, nelle piogge più basse aumentavano, permettendo alla vita di piante e animali di prosperare nelle aree dell'Africa settentrionale e orientale che oggi sono sterili e aride. È stato scoperto che il Sahara era occupato da cacciatori nomadi, nonché da giraffe e altri ruminanti durante il tardo Pleistocene.

Per quanto riguarda l'evoluzione umana, il Pleistocene è equivalente a paleolitico. All'inizio apparve la specie Homo habilis, mietitrice e scavenger, che produceva strumenti in pietra grezza. L'Homo erectus, con un cervello maggiore, è apparso 2 milioni di anni fa. Produsse armi più sofisticate, cacciato in gruppo, parlò e probabilmente imparò a usare il fuoco.

L'homo neanderthalensis era una specie adattata al freddo apparso 230.000 anni fa. Alcuni autori lo considerano una sottospecie o adattamento di Homo sapiens, i cui resti più antichi hanno circa 315.000 anni ed è l'unica specie di Homo che non si è ancora estinta.

• »Il Olocene è il periodo più recente del periodo quaternario e, quindi, dell'era cenozoica, così recente che dura fino ad oggi. È iniziata circa 12.000 anni fa, nel 10.000 a.C. C, quando il disgelo provocò l'innalzamento del livello del mare per oltre trenta metri. Ciò ha causato la separazione tra Gran Bretagna, Indonesia, Giappone, Taiwan, Nuova Guinea e Tasmania dai rispettivi continenti. Lo Stretto di Bering, che separa la Siberia dall'Alaska, si formò e l'area dell'attuale deserto del Sahara iniziò ad asciugarsi lentamente, che fino a quel momento aveva avuto un clima mite, piogge e vegetazione.

L'Olocene in un periodo interglaciale che può concludersi con una nuova glaciazione. È un momento di clima caldo in cui si basano le attuali distribuzioni geografiche di fauna e flora. Si verificano variazioni e cicli in cui la temperatura globale aumenta o scende al di sotto di 1 ° C.

Le estinzioni sono proseguite durante l'Olocene e negli ultimi 100 anni hanno accelerato la presenza umana. Sulla Terra c'erano cinque estinzioni principali, quindi si chiama quella attuale la sesta estinzione.

All'inizio dell'Olocene, gli umani avevano già iniziato a organizzarsi in gruppi sociali situati in caverne o capanne, che hanno fatto evolvere rapidamente la lingua e, con essa, la conoscenza. I lupi furono domati per trasformarli in cani e furono fabbricati nuovi strumenti come archi, frecce, asce, coltelli, arpioni, attrezzatura da pesca o canoe.

Circa 10.000 anni fa, gli abitanti del fertile Medio Oriente iniziarono a combinare caccia e pesca con l'agricoltura e l'allevamento, il che portò all'abbandono della vita nomade. Si stabilirono in luoghi stabili formando città (civitas, in latino) e da lì deriva la parola "civiltà". Realizzarono oggetti in ceramica e iniziarono a dominare i metalli: prima rame, poi bronzo e infine ferro.

Anche se, come periodo geologico, copre fino ad oggi, l'Olocene è di solito studiato fino al invenzione scritta. La prima scrittura conosciuta è attribuita ai Sumeri della Mesopotamia, circa 5.000 anni fa. Da questo momento inizia quello che chiamiamo "storia"Ma questo è un altro storia.

Scopri di più:
• Evoluzione umana
• Glaciazioni quaternarie
• Il grande fiume che è stato dimenticato sotto il Sahara


◄ Precedente
Il Neogen: Miocene e Pliocene


Video: PREHISTORIA: La era Cenozoica 3ª parte: El Periodo Cuaternario - Paleolítico y Neolítico (Gennaio 2022).