Terra e luna

Difetti della crosta terrestre

Difetti della crosta terrestre

I guasti sono un tipo di deformazione della crosta terrestre che termina con la rottura, provocando un'ampia varietà di strutture geologiche.

Uno degli incidenti del terreno che possono essere osservati più facilmente sono questi guasti o rotture di una piega, specialmente se il terreno è di tipo sedimentario.

Quando questa interruzione si verifica bruscamente, si verifica un terremoto. A volte, la linea di faglia consente, in alcuni punti, il magma degli strati inferiori di emergere e formare un vulcano.

Parti di un guasto

il piano di faglia è la superficie su cui si è verificato il movimento, orizzontale, verticale o obliquo. Se le fratture sono fragili, hanno superfici lisce e levigate a causa dell'abrasione. Frammenti di dimensioni diverse possono essere rilasciati durante lo spostamento di rocce fratturate.

il labbra fallite Sono i due bordi o blocchi che si sono spostati. Quando si verifica uno spostamento verticale, i bordi sono chiamati labbro incavato (o interno) e rialzato (o superiore), a seconda della posizione di ciascuno di essi rispetto al relativo orizzontale. Quando è inclinato, uno dei blocchi scorre sopra l'altro. Il blocco che si trova sopra il piano di faglia è chiamato "tetto" e quello sotto il "muro".

il salto di guasto è la distanza verticale tra due strati che originariamente formava un'unità, misurata tra i bordi del blocco rialzato e quello infossato. Questa distanza può essere solo di pochi millimetri (quando si verifica la rottura), fino a diversi chilometri. Quest'ultimo caso è generalmente il risultato di un lungo processo geologico nel tempo.

Tipi di guasti

In uno fallimento normale, prodotto dalle tensioni, l'inclinazione del piano di faglia coincide con la direzione del labbro sommerso. Il risultato è un allungamento o allungamento dei materiali, quando il labbro sommerso si muove a causa della forza di gravità.

Nel difetti lacrimaliOltre al movimento verso l'alto, i blocchi si muovono anche in orizzontale. Se passa un tempo sufficiente, l'erosione può appiattire le pareti distruggendo qualsiasi traccia di rottura, ma se il movimento è recente o molto grande, può lasciare una cicatrice visibile o una scogliera a forma di scogliera di fallimento. Un esempio speciale di questi tipi di guasti sono quei trasformatori che muovono le creste oceaniche.

In uno difetto inverso, prodotto dalle forze che comprimono la crosta terrestre, il labbro affondato nella faglia normale, sale sul piano di faglia e, in questo modo, le rocce degli strati più antichi appaiono posizionate sugli strati più moderni, dando origine a l'equitazione

il errori di rotazione oppure le forbici sono formate dall'effetto dell'oscillazione dei blocchi sul piano di faglia, cioè un blocco ha un movimento rotatorio rispetto all'altro. Mentre una parte del piano di errore sembra essere un errore normale, nell'altra sembra un errore inverso.

un massiccio tettonico o il pilastro tettonico, chiamato anche "Horst", è una regione elevata limitata da due normali faglie parallele. Può succedere che ai lati del terrore ci siano una serie di fallimenti normali; in questo caso, le pendici delle montagne saranno formate da una successione di livelli a più livelli. In generale, i massicci tettonici sono catene montuose allungate, che non sembrano isolate, ma sono associate a fosse tettoniche. Ad esempio, il centro della penisola iberica è occupato dai massicci tettonici che formano la Sierra de Gredos e Guadarrama.

Infine, a fossa tettonica o Graben è un'associazione di faglie che si traduce in una regione depressa tra due blocchi sollevati. Le tombe tettoniche si verificano in aree in cui sono raggruppati almeno due difetti normali. Le tombe formano valli che possono misurare decine di chilometri di larghezza e diverse migliaia di chilometri di lunghezza. Le valli sono piene di sedimenti che possono raggiungere centinaia di metri di spessore. È il caso, ad esempio, della valle del fiume Tago, nella penisola iberica.

◄ PrecedenteAvanti ►
Formazione montuosa: le pieghevulcani


Video: VULCANO KRAKATOA - PARTE 27 (Dicembre 2021).