Sistema solare

Forma e dimensioni del pianeta

Forma e dimensioni del pianeta

Il nostro pianeta, la Terra, ha una forma sferica, appiattita verso i poli, chiamata geoide.

Questa forma è determinata dai movimenti sperimentati dalla Terra lungo la sua orbita e dal fatto che, in certe regioni dello spazio che attraversa, c'è abbastanza materia per generare attrito.

Per avere un'idea, immaginiamo un uovo sdraiato e, sebbene non così pronunciato, si avvicina un po 'all'aspetto del pianeta, poiché l'Ecuador si trova a 21,5 km più lontano dal centro della Terra rispetto a entrambi i poli. Pertanto, se credevi che il nostro pianeta avesse una forma simile a una palla ... ti sbagliavi!

Si chiama asse terrestre alla linea immaginaria che collegherebbe i poli attraverso il centro. il Ecuador dividere il pianeta in due metà o emisferi. Mentre il raggio equatoriale è di 6.378,1 km, la polare misura 6.356,8 km.

La Terra ha una superficie stimata di 510.072.000 km2, essendo una piccola stella rispetto ad altri pianeti della galassia. Di questi, circa il 29,2% corrisponde alle terre emergenti. Cioè, 3/4 della superficie terrestre è occupata dall'acqua allo stato liquido, qualcosa di peculiare tra i pianeti del Sistema Solare.

Il geoide

Il geoide è la forma di riferimento per tutte le misurazioni da effettuare sulla Terra poiché considera la superficie più omogenea di quanto non sia in realtà, misurata dal livello del mare, con misure positive o negative a seconda che sia sopra o sotto questo livello

Tuttavia, il geoide manca di rappresentazione matematica, in quanto è un superficie di gravità equipotenziale, cioè una superficie i cui punti hanno lo stesso valore di gravità. Questo è molto complicato da misurare a livello pratico. Pertanto, viene utilizzato l'uso di altri approcci alla forma del pianeta.

L'ellissoide della rivoluzione

Quando un'ellisse viene ruotata di 360º, la figura ottenuta viene chiamata ellissoide della rivoluzione; Questo diventa una palla sgonfia. In Geodesia (scienza che studia la forma del pianeta) si chiama quella forma ellissoide di riferimento.

E perché vogliamo far girare un'ellisse? Perché, come abbiamo detto, la forma appiattita della Terra ricorda un uovo sdraiato che, a sua volta, sembra piuttosto un'ellisse. E poiché il nostro pianeta ruota di 360º rispetto al suo asse, mentre viaggia, diversi scienziati hanno considerato che potrebbe essere un modo per avvicinarsi alla forma reale del nostro pianeta, attraverso ellissoide di riferimento.

Il globo

Sin dal Medioevo, se non prima, il pianeta era rappresentato da una sfera che aveva la forma dei continenti e dei mari disegnati sulla sua superficie. Si chiamava globo terrestre e, sebbene sia noto attualmente che non è accurato, è anche vero che la differenza tra i due semiassi dell'ellissoide terrestre è di soli 22 km, quindi l'errore commesso non è molto.

Naturalmente, sapendo che questo errore esiste e che la morfologia della Terra è davvero quella di un geoide. Ai fini del calcolo, l'uso dell'ellissoide di riferimento, che ha una rappresentazione matematica, è diverso dal geoide. In questo modo, i calcoli saranno più precisi e reali rispetto a quando si utilizza una sfera per la morfologia terrestre.

Un altro aspetto curioso che è diventato evidente una volta che i satelliti artificiali sono stati utilizzati per studiare la Terra è che, a causa di questo appiattimento, le mappe tradizionali che rappresentano i paesi sviluppati - specialmente l'Europa e il Nord America - in larga misura, davvero Erano più piccoli. Allo stesso modo, Africa e Sud America erano più grandi di quanto fossero state attribuite.

◄ PrecedenteAvanti ►
Le finestre sull'universoCi sono altre terre nell'Universo?


Video: Il pianeta Terra: forma, dimensioni, coordinate e orientamento (Gennaio 2022).