Dizionario

Spostamento verso il rosso

Spostamento verso il rosso

Separazione delle linee spettrali, emesse da un oggetto celeste che si allontana dall'osservatore, rispetto alla posizione in cui apparirebbero se fosse a riposo.

L'astronomo americano Edwin Powell Hubble riferì, nel 1929, lo spostamento verso il rosso osservato negli spettri delle galassie con l'espansione dell'Universo. Ha suggerito che questo spostamento è causato dall'effetto Doppler e, di conseguenza, indica la velocità di rinculo delle galassie. Utilizzando la legge di Hubble è possibile calcolare la distanza delle galassie.

Un secondo meccanismo di spostamento verso il rosso è lo spostamento verso il rosso gravitazionale, chiamato anche spostamento di Einstein. Fu predetto da Albert Einstein nella teoria della relatività generale, secondo la quale i processi periodici rallentano in un intenso campo gravitazionale. Lo spostamento di Einstein è notevole nello spettro di stelle massicce compatte, come le nane bianche.

È generalmente accettato che gli ampi spostamenti verso il rosso osservati nei quasar siano cosmologici. Alcuni scienziati ritengono, tuttavia, che i redshift nei quasar siano causati dallo spostamento di Einstein o da un altro meccanismo sconosciuto.


◄ PrecedenteAvanti ►
densitàgiorno

ABCDEFGHIJKLMNOPQRSTUVWXYZ

Video: Spostamento verso il rosso - Redshift (Aprile 2020).