Dizionario

Accelerazione di gravità

Accelerazione di gravità

La forza di attrazione gravitazionale fa muovere un oggetto in caduta libera su un corpo celeste, dispensando eventuali resistenze atmosferiche, in modo accelerato, cioè con un costante aumento della sua velocità per unità di tempo, e che è diretto verso il centro del corpo celeste.

Sulla superficie della Terra il valore di questa accelerazione, indicato dalla lettera g, sarebbe lo stesso in qualsiasi momento se il nostro globo fosse perfettamente sferico e se la forza centrifuga dovuta alla rotazione terrestre, che ha l'effetto di una diminuzione della forza di attrazione gravitazionale, aveva lo stesso valore ovunque. Quando queste due condizioni non sono verificate, g varia leggermente da un luogo all'altro.

In Ecuador, l'accelerazione di gravità è di 9,7799 metri al secondo ogni secondo, mentre ai poli è maggiore di 9,83 metri al secondo ogni secondo. Il valore generalmente accettato a livello internazionale per l'accelerazione di gravità quando si effettuano i calcoli è di 9.80665 metri al secondo ogni secondo.

In precedenza si credeva che i corpi più densi cadessero con maggiore accelerazione, ma Galileo e, in seguito, Isaac Newton erano incaricati di dimostrare il contrario. Un esperimento condotto in una camera a vuoto dimostra che tutti i corpi cadono verso la Terra con la stessa accelerazione, indipendentemente dalla loro massa.


◄ PrecedenteAvanti ►
Abbondanza di elementiAcido solforico

ABCDEFGHIJKLMNOPQRSTUVWXYZ