Sistema solare

Plutone è un pianeta nano

Plutone è un pianeta nano

Plutone È il pianeta più piccolo (ora, di moemento, ex pianeta o pianeta nano) e quello che si allontana dal Sole.

Plutone fu scoperto nel 1930, ma è così lontano che, fino a poco tempo fa, avevamo poche informazioni.

In generale, Plutone era il pianeta più lontano. Ma la sua orbita è molto eccentrica e, durante 20 dei 249 anni necessari per realizzarla, è più vicina al Sole che a Nettuno.

L'orbita di Plutone è anche la più inclinata, 17º. Ecco perché non c'è pericolo di incontrare Nettuno. Quando le orbite si intersecano lo fanno vicino alle estremità. In verticale, una grande distanza li separa.

Dati di basePlutoneLa terra
Dimensione: raggio equatoriale1.160 km.6.378 km.
Distanza media dal sole5.913.520.000 km.149.600.000 km.
Giorno: periodo di rotazione sull'asse 153 ore23.93 ore
Anno: orbita attorno al sole248,54 anni1 anno
Temperatura superficiale media-230 º C *15 º C
Gravità superficiale nell'equatore0,4 m / s29,78 m / s2

Fece la massima approssimazione nel settembre 1989 e proseguì nell'orbita di Nettuno fino al marzo 1999. Ora si allontana e non attraverserà più questa orbita fino al settembre 2226.

Nell'Assemblea Generale dell'Unione Astronomica Internazionale (UAI) tenutasi a Praga il 24 agosto 2006 è stata creata una nuova categoria chiamata plutoide, che comprende Plutone.

Plutone ha almeno quattro piccoli satelliti e uno più grande, molto speciale: Caronte. Misura 1.172 km di diametro e dista meno di 20.000 km dal pianeta. Nel tempo, la gravità ha rallentato le sue rotazioni e ora viene sempre presentata la stessa faccia.

In effetti, la rotazione di questa coppia è unica nel sistema solare. Sembra che fossero uniti da una barra invisibile e ruotassero attorno a un centro situato nella barra, più vicino a Plutone, che ha una massa 7 volte maggiore di Caronte. Il telescopio Hubble ha catturato queste tre immagini che mostrano la rotazione di Plutone.

A causa della sua densità, Plutone sembra fatto di rocce e ghiaccio. Invece, il suo satellite è molto più leggero. Questa differenza suggerisce che si sono formati separatamente e poi si sono riuniti.

Plutone ha una bella atmosfera, formata da azoto, metano e monossido di carbonio, che si congela e cade sulla superficie mentre si allontana dal Sole.

Nel luglio 2015 la missione Nuovi orizzonti La NASA si avvicinò a Plutone. Il 13 luglio ha scattato fotografie a 768.000 chilometri dalla superficie. Le osservazioni hanno permesso di conoscere meglio Plutone e alcuni dei suoi satelliti.

La temperatura di Plutone può variare notevolmente tra il punto dell'orbita più vicino al Sole e il più lontano. La differenza è di oltre 2.500 milioni di km.

◄ PrecedenteAvanti ►
Plutone e oltreLa cintura di Kuiper