Fotografie storiche

Propulsione ionica I progressi in astronomia

Propulsione ionica I progressi in astronomia

I viaggi nello spazio sono entrati nell'era della propulsione ionica con il lancio della sonda spaziale Deep Space 1, nel 1998, la cui missione era stata progettata per testare nuove tecnologie.

Sebbene la propulsione ionica in Deep Space 1 le abbia dato un'accelerazione molto più bassa rispetto alla forza di gravità terrestre, ha gradualmente dato alla sonda spaziale la velocità necessaria per viaggiare lungo il nostro Sistema Solare.

Questo sistema di propulsione funziona ionizzando gli atomi di xeno la cui energia è stata data da grandi pannelli che raccolgono la luce solare. Quindi quando questi ioni vengono espulsi dalla sonda spaziale da un forte campo elettrico, l'astronave sta lentamente guadagnando velocità.

In questa fotografia appaiono gli ioni caldi (in blu) che emergono da un prototipo di sistema di propulsione che è stato testato con successo alla JPL nel 1997.

La sonda Deep Space 1 si avvicinò con successo all'asteroide Braille 9969 nel luglio 1999 e poi alla cometa Borrelly nel settembre 2001, ottenendo così la fotografia più dettagliata mai presa del nucleo di una cometa. La sonda è stata rimossa nel dicembre 2001.

◄ PrecedenteAvanti ►
Quadrante KamLANDGravità artificiale
Album: Immagini dalla storia Galleria: Progressi in astronomia

Video: Entro il 2020 Airbus costruirà un aereo con propulsione ibrida (Luglio 2020).