Astronomia

Determinazione delle distanze nello spazio

Determinazione delle distanze nello spazio

Sospetto che lo scopo di questa domanda possa essere troppo ampio, ma: quali sono alcuni metodi per determinare le distanze tra due oggetti nello spazio? Si prega di presentare i metodi in ordine storico, in modo da rendere chiara l'evoluzione dai metodi primitivi a quelli moderni.


Esistono alcuni metodi che potrebbero essere utilizzati per misurare le distanze dagli oggetti nello spazio. Non sono sicuro dell'età di questi metodi, ma in molti casi i metodi su scala più piccola tendono ad essere più vecchi (come semplicemente non sapevamo della scala più grande).

La scala del sistema solare è stata inizialmente calcolata utilizzando l'effetto di parallasse, misurando la posizione di Venere rispetto al Sole in momenti diversi da diversi punti della Terra, durante un transito. Oggigiorno possiamo usare le velocità orbitali per calcolare le distanze medie dal Sole. In alcuni casi, possiamo usare anche il tempo di viaggio della luce verso i satelliti in orbita per calcolare le distanze in modo molto accurato.

Per le stelle vicine, il metodo principale è misurare il cambiamento di posizione della stella mentre la Terra si muove lungo la sua orbita. Questo utilizza anche l'effetto di parallasse.

Per le stelle più lontane, gli scienziati hanno spesso bisogno di utilizzare stelle variabili specifiche (come le Cefeidi e le stelle di tipo RR Lyrae), le cui variazioni sono correlate alla loro massa. Gli scienziati possono quindi utilizzare questi dati per calcolare la distanza.

Le variabili Cefeidi vengono utilizzate anche per misurare le distanze delle galassie vicine.

Per le galassie più distanti, gli scienziati possono utilizzare il redshift per calcolare la distanza, poiché le galassie più distanti si stanno allontanando più velocemente di quelle più vicine, causando un effetto doppler maggiore.

Un altro metodo per misurare oggetti estremamente distanti è cercare le supernove di tipo 1a, che, poiché hanno sempre la stessa luminosità (la loro massa è sempre il limite di Chandrasekhar, ovvero circa 1,4 masse solari). Questo è stato usato per calcolare che l'espansione dell'universo stava accelerando. Tuttavia, questo metodo non viene utilizzato molto spesso, poiché queste supernove non si verificano molto spesso.


In generale, i pollici e i pugni delle persone riguardano:
dimensione la distanza è (angolo)
cazzotto x 6 10°
pollice x 30
½ pollicex 60
¼ pollicex 120½°
Oppure puoi semplicemente ricordare che il tuo pollice è x30 e ogni volta che dimezzi il pollice, è grande il doppio.
  • Le auto sono lunghe circa 4 metri (12 piedi).
    Un'auto parcheggiata dall'altra parte della strada che è lunga circa 3 pollici lo è. 40 metri (120 piedi) di lunghezza. (12 / 3 x 30)
  • Le auto sono alte circa 1,5 metri (5 piedi).
    La stessa macchina parcheggiata è alta circa 1 pollice, quindi. 45 metri (150 piedi). (1,5 m (o 5 piedi) x 30)
    Nota che questo è solo all'incirca lo stesso della stima precedente.
    Come approssimativamente è discusso nella sezione successiva.
  • Le auto sono larghe circa 2 metri (6 piedi).
    Quindi l'auto, davanti a te sulla strada, che è larga 1/2 pollice, è all'incirca 120 metri (360 piedi) di distanza.
  • Le persone sono alte circa 1-2 metri (3-6 piedi) (bambini/adulti).
  • I piani degli edifici per uffici sono alti circa 4 metri (10 piedi).
    Quindi se un edificio di 30 piani è alto 6° (due dita), allora è di circa 30 x 4 (o 10) x 20 = 2400 metri (6000 piedi). quindi qualcosa come un miglio di distanza.
  • I jet delle compagnie aeree sono lunghi circa 40 metri (150 piedi).fonte[collegamento interrotto]
    Quindi un jet che vola vicino e largo 1/4 di pollice è a circa 150 x 120 = 18000 piedi (3+ miglia).
    Se dice 3 pugni in alto (30°) [descritto sotto], allora è 1/2 x 18000 = a circa 9000 piedi di altitudine, e circa le stesse 3'ish miglia di distanza sul terreno.
  • Quanto è lontana quella nuvola?
    Le nuvole possono arrivare a diverse altitudini, quindi devi conoscere la corrente soffitto di nuvole (quanto è alto il parte inferiore delle nuvole sono). Se le nuvole sono a 1500 piedi, e la nuvola che ti interessa è, diciamo, a un pugno da terra, allora si trova a circa 10 x 1500 = 15000 piedi (3ish miglia) di distanza.
  • A WeatherNet, ad esempio in Massachusetts, le osservazioni Surface/METAR per Boston, in fondo (il più recente) dicono qualcosa come
    KBOS 251756Z 10014KT 10SM FEW110 BKN250 04/M05 A3040 RMK AO2 SLP292 ACSL SE BKN LYR MSTLY THN T00441050 10050 20006
    dove BKN250 significa nuvole rotte a 25.0oo piedi.
  • Gopher UIUC[collegamento interrotto] (gopher?! Sì. Al momento (1997.Mar.25), è il modo migliore che ho trovato per ottenere informazioni sul soffitto.)[collegamento interrotto] ma dice "Ci sono un certo numero di problemi qui", e che hanno smesso di lavorare sulla loro roba gopher.
  • L'Università del Wyoming[collegamento interrotto], per esempio ha una linea nel rapporto MAssachusets dove CeILing è 250oo piedi.
  • È possibile chiamare un numero meteo registrato per i piloti. Nella parte posteriore della rubrica White Pages, ci sono le pagine blu del governo, dove dovrebbe essere il governo degli Stati Uniti, T, Dipartimento dei trasporti, Federal Aviation Admin, Pilot Automatic Terminal Information Service.

Perché si usano gli anni luce per misurare le distanze nello spazio?

L'anno luce viene utilizzato per misurare le distanze nello spazio perché le distanze sono così grandi che è necessaria una grande unità di distanza.

Spiegazione:

Le distanze nello spazio sono enormi. Le unità di misura che usiamo di giorno in giorno sono troppo piccole per misurare distanze nello spazio senza aggiungere un gran numero di zeri.

Ad esempio, il metro è stato originariamente definito come un milionesimo della lunghezza del quarto di cerchio massimo dall'equatore a un polo. Ciò significa che la circonferenza della Terra è di circa 40.000 chilometri.

Consideriamo ora la distanza dalla Terra al Sole. Sono circa 150.000 chilometri. Il numero sta già diventando grande.

Abbiamo aggiunto una nuova misura l'Unità Astronomica (AU) che si basa sulla distanza media tra la Terra e il Sole. Questa unità è utile per misurare le distanze tra i pianeti.

Consideriamo ora la stella più vicina a noi, Proxima Centauri. È 40 trilioni di chilometri via che è un numero ridicolmente grande. Espresso in AU questo è 268,770 AU. Tuttavia alcune stelle sono molto più lontane e anche i numeri dell'AU diventano enormi.

L'anno luce, come suggerisce il nome, è la distanza percorsa dalla luce in un anno. Sono circa 10 trilioni di chilometri!

Proxima Centauri è a 4,25 anni luce di distanza, un numero molto più gestibile.

Quindi l'anno luce è un'unità di distanza comoda e gestibile per misurare la distanza tra gli oggetti nello spazio.


Linguaggio

  • Tipo di supporto: Digitale/altro
  • Caratteristiche: Figure Riferimenti Tabelle
  • Impaginazione: pp 280-290
  • Seriale:
    • Trasporto
    • Volume: 33
    • Numero di emissione: 1
    • Editore: Vilnius Gediminas Technical University (VGTU) Press
    • ISSN: 1648-4142
    • EISSN: 1648-3480
    • URL seriale: https://journals.vgtu.lt/index.php/Transport

    Tabella delle distanze

    Le normative federali sugli esplosivi richiedono che i magazzini di stoccaggio di esplosivi siano situati a determinate distanze minime da edifici abitati, autostrade pubbliche, ferrovie passeggeri e altri magazzini in base alla quantità di materiali esplosivi in ​​ciascun magazzino. Queste tabelle delle distanze sono state adottate per proteggere il pubblico in caso di esplosione di una rivista.

    Le tabelle delle distanze si applicano allo stoccaggio all'aperto di materiali esplosivi.

    Quando si determina la distanza da un caricatore a un'autostrada, un individuo deve misurare dal bordo più vicino del caricatore al bordo più vicino dell'autostrada.

    Se due o più caricatori sono separati da una distanza inferiore a quella specificata, i pesi nei caricatori devono essere combinati e considerati come uno.

    Ogni tipo di esplosivo ha una tabella di distanza specifica.

    Tabelle delle distanze

    Esplosivi

    Fuochi d'artificio

    Esplosivi

    Applicazione della tabella delle distanze a § 555.218 e § 555.220

    Le chiavi per applicare queste tabelle alle relazioni donatore/accettore sono il peso esplosivo netto (NUOVO) del donatore le distanze tra i caricatori il tipo di materiali nel caricatore donatore e il tipo di materiale nel caricatore accettore. Quando si immagazzinano esplosivi ad alto potenziale (HE), agenti esplosivi (BA) e nitrato di ammonio (AN):

    Moltiplicare la distanza minima per 6 se non barricata.

    Utilizzare la colonna corretta per l'accettore (AN) (la sensibilità ridotta dell'accettore AN è spiegata dalla tabella)? AN non può essere il donatore in questa relazione

    Utilizzare la colonna appropriata per l'accettore (BA o AN) (la sensibilità ridotta dell'accettore è spiegata dalla tabella)

    Moltiplicare la distanza per 6 se non barricata.

    Utilizzare la tabella al 555.218 per determinare la distanza richiesta per lo stoccaggio di agenti esplosivi e nitrato di ammonio da edifici abitati, autostrade e ferrovie passeggeri.

    § 555.218 Tabella delle distanze per lo stoccaggio di materiali esplosivi (alto)

    Quando due o più magazzini di stoccaggio si trovano sulla stessa proprietà, ogni magazzino deve rispettare le distanze minime specificate da edifici abitati, ferrovie e autostrade, e, inoltre, devono essere separati tra loro da non meno delle distanze indicate per la "separazione dei caricatori", salvo che la quantità di esplosivi contenuti nei caricatori per berretti determinerà la distanza di detti caricatori per berretti dai caricatori contenenti altri esplosivi. Se due o più caricatori sono separati l'uno dall'altro da distanze inferiori alla "Separazione dei caricatori" specificata, allora tali due o più caricatori, come gruppo, devono essere considerati come un caricatore.

    § 555.219 Tabella delle distanze per lo stoccaggio di esplosivi a basso contenuto di esplosivo

    libbre in più Sterline non oltre Da Distanza Edificio Abitato (piedi) Dalla distanza dalla ferrovia pubblica e dall'autostrada (piedi) Dal caricatore fuori terra (piedi)
    0 1,000 75 75 50
    1,000 5,000 115 115 75
    5,000 10,000 150 150 100
    10,000 20,000 190 190 125
    20,000 30,000 215 215 145
    30,000 40,000 235 235 155
    40,000 50,000 250 250 165
    50,000 60,000 260 260 175
    60,000 70,000 270 270 185
    70,000 80,000 280 280 190
    80,000 90,000 295 295 195
    90,000 100,000 300 300 200
    100,000 200,000 375 375 250
    200,000 300,000 450 450 300
    § 555.220 Tabella delle distanze del nitrato di ammonio e degli agenti esplosivi da esplosivi o agenti esplosivi

    Il nitrato di ammonio, di per sé, non è considerato un donatore quando si applica questa tabella. nitrato di ammonio (AN), nitrato di ammonio-olio combustibile (ANFO) o loro combinazioni sono accettori. Se i depositi di AN si trovano entro la distanza di detonazione simpatica di esplosivi o agenti esplosivi, metà della massa di AN deve essere inclusa nella massa del donatore.

    Utilizzare la tabella al § 555.218 per determinare le distanze minime richieste da edifici abitati, ferrovie passeggeri e autostrade pubbliche.

    Fuochi d'artificio

    Requisiti per spettacoli pirotecnici, composizioni pirotecniche e materiali esplosivi utilizzati nell'assemblaggio di fuochi d'artificio o articoli pirotecnici (esclusi quelli in fase di fabbricazione, assemblaggio, imballaggio o trasporto).

    Non sono consentite più di 500 libbre (227 kg) di composizioni pirotecniche o materiali esplosivi alla volta in qualsiasi edificio che mescola fuochi d'artificio, qualsiasi edificio o area in cui le composizioni pirotecniche o i materiali esplosivi vengono pressati o altrimenti preparati per la finitura o l'assemblaggio, o qualsiasi altro costruzione di finitura o montaggio. Tutte le composizioni pirotecniche o i materiali esplosivi non di immediato utilizzo saranno stoccati in contenitori coperti e non ferrosi.

    La quantità massima di polvere flash consentita in qualsiasi edificio per fuochi d'artificio è di 10 libbre (4,5 kg).

    Tutte le polveri e le miscele esplosive secche, i fuochi d'artificio da spettacolo parzialmente assemblati e i fuochi d'artificio da spettacolo finiti devono essere rimossi dagli edifici del processo di fuochi d'artificio al termine delle operazioni di una giornata e collocati in riviste approvate.

    § 555.222 Tabella delle distanze tra gli edifici del processo di fuochi d'artificio e tra gli edifici del processo di fuochi d'artificio e gli edifici non di processo dei fuochi d'artificio

    Peso netto (libbre) dei fuochi d'artificio, ovvero tutte le composizioni pirotecniche, i materiali esplosivi e solo la miccia Mostra fuochi d'artificio (piedi) - barricata doppia distanza se non barricata Fuochi d'artificio di consumo (piedi) - edifici di processo in cui vengono elaborati fuochi d'artificio di consumo o articoli pirotecnici
    0-100 57 37
    101-200 69 37
    201-300 77 37
    301-400 85 7
    401-500 91 37
    Sopra 500 Non consentito Non consentito

    Costruzione del processo di fuochi d'artificio

    Mentre i fuochi d'artificio di consumo o gli articoli pirotecnici allo stato finito sono esenti, i materiali esplosivi utilizzati per fabbricare o assemblare tali fuochi d'artificio o articoli sono soggetti alla regolamentazione. Gli edifici del processo di fuochi d'artificio in cui vengono fabbricati o lavorati fuochi d'artificio di consumo o articoli pirotecnici devono soddisfare i requisiti della tabella delle distanze.

    Un massimo di 500 libbre di composizioni pirotecniche in lavorazione, sciolte o in fuochi d'artificio parzialmente assemblati, è consentito in qualsiasi edificio del processo di fuochi d'artificio.

    I fuochi d'artificio finiti non possono essere conservati in un edificio del processo di fuochi d'artificio.

    Un massimo di 10 libbre di polvere flash, in forma sfusa o in unità assemblate, è consentito in qualsiasi edificio di lavorazione dei fuochi d'artificio. Le quantità superiori a 10 libbre devono essere conservate in una rivista approvata.

    § 555.223 Tabella delle distanze tra gli edifici del processo di fuochi d'artificio e altre aree specificate

    Peso netto (libbre) dei fuochi d'artificio, ovvero tutte le composizioni pirotecniche, i materiali esplosivi e solo la miccia Mostra fuochi d'artificio (piedi) Fuochi d'artificio di consumo (piedi) - edifici di processo in cui vengono elaborati fuochi d'artificio di consumo o articoli pirotecnici
    0-100 200 25
    101-200 200 50
    201-300 200 50
    301-400 200 50
    401-500 200 50
    Sopra 500 Non consentito Non consentito

    Quando si calcola la distanza da ferrovie passeggeri, autostrade pubbliche, edifici di impianti di fuochi d'artificio utilizzati per conservare i fuochi d'artificio di consumo e articoli pirotecnici, riviste e edifici di spedizione di fuochi d'artificio ed edifici abitati:

    Questa tabella non si applica alle distanze di separazione tra gli edifici del processo pirotecnico (vedi § 555.222) e tra le riviste (vedi le tabelle ai §§ 555.218 e 555.224).

    Le distanze in questa tabella si applicano con o senza barricate artificiali o naturali o transenne. Tuttavia, l'uso di barricate è altamente raccomandato.

    Nessun lavoro di alcun tipo, ad eccezione del collocamento/spostamento di oggetti diversi dai materiali esplosivi dal deposito, può essere svolto in qualsiasi edificio designato come magazzino. I magazzini di impianti di fuochi d'artificio non sono soggetti ai §§ 555.222 o 555.223.

    § 555.224 Tabella delle distanze per la conservazione dei fuochi d'artificio da spettacolo (Per i saluti di massa, utilizzare la tabella al § 555.218)

    Ai fini dell'applicazione di questa tabella, il termine "rivista" comprende anche gli edifici di spedizione dei fuochi d'artificio per spettacoli pirotecnici.

    Peso netto (libbre) dei fuochi d'artificio, ovvero tutte le composizioni pirotecniche, i materiali esplosivi e solo la miccia Distanza tra la rivista e l'edificio abitato, la ferrovia passeggeri o l'autostrada pubblica (piedi) Distanza tra le riviste (piedi)
    0-1000 150 100
    1,001-5,000 230 150
    5,001-10,000 300 200
    Sopra 10.000 Utilizzare la tabella § 555.218

    Per i magazzini di stoccaggio dei fuochi d'artificio in uso prima del 7 marzo 1990, le distanze in questa tabella possono essere dimezzate se adeguatamente barricate tra il magazzino e i potenziali siti di ricezione.


    Misure intergalattiche

    Le distanze dalla Terra alle stelle vicine possono essere convenientemente espresse in parsec, ad esempio, la stella più vicina, Proxima Centauri, è distante 1.295 parsec. Perché un parsec equivale a 3,27 anni luce, cioè 4,225 anni luce. Anche i parsec, tuttavia, si rivelano inadeguati per misurare le distanze all'interno della galassia o le distanze intergalattiche. Gli astrofisici spesso li esprimono in kiloparsec e megaparsec, che equivalgono rispettivamente a 1.000 e 1 milione di parsec. Ad esempio, il centro della galassia è distante circa 8 kiloparsec, che equivalgono a 8.000 parsec, o 26.160 anni luce. Avresti bisogno di 16 cifre per esprimere quel numero con chilometri o miglia.


    Che cos'è esattamente un ‘anno luce’ e perché gli scienziati lo usano per misurare le distanze nello spazio?

    Probabilmente avrai sentito il termine ‘anno luce” un milione di volte ormai e se hai prestato attenzione a scuola saprai che è un'unità di misura usata dagli astronomi per calcolare le distanze nello spazio (non il tempo ). Ma cos'è esattamente un “anno luce” rispetto alle nostre miglia o chilometri conosciuti? E perché gli astronomi usano questa unità di misura davvero strana?

    Bene, poiché tutti noi amiamo questo tipo di informazioni, ecco qui:

    Un anno luce usato dagli astronomi per misurare le distanze nello spazio è, come suggerisce il nome, la distanza percorsa da un raggio di luce in un anno. Rispetto alle nostre unità note di misure lineari, un anno luce equivale a sei trilioni di miglia (10 trilioni di chilometri). Allora perché gli scienziati fanno le cose in questo modo? Perché non usare solo miglia o chilometri? (l'articolo continua dopo l'annuncio)

    Per due ragioni in realtà. Prima di tutto, è 8217s perché le distanze nello spazio sono immersive. Ad esempio, la nostra stella più vicina chiamata Proxima Centauri è a 24 miliardi di chilometri di distanza (sì, è la distanza dal nostro più vicino stella). Quindi puoi facilmente capire che se andiamo oltre, possiamo imbatterci rapidamente in numeri follemente ingombranti. Tuttavia, utilizzando un'unità di misura più grande, i numeri diventano gestibili – Proxima Centauri è a soli 4 anni luce di distanza.

    In secondo luogo, è conveniente poiché la luce viaggia nello spazio esattamente alla stessa velocità: circa 670 milioni di miglia (1.110 milioni di chilometri) all'ora. Di solito non pensiamo alla velocità di viaggio della luce perché tutti supponiamo che sia istantanea: premi l'interruttore e la luce è accesa, giusto? Beh, sì, ma in realtà non è istantaneo, è solo estremamente veloce. Infatti, viaggiando a quella velocità faresti il ​​giro della Terra otto volte, arriveresti sulla luna in un secondo e mezzo e insegneresti al sole in otto minuti (sì, ci vogliono otto minuti perché la luce del sole colpisca la Terra, quindi stiamo effettivamente guardando nel passato – come era il sole 8 minuti fa).

    Se lo prendi su una scala maggiore, però, le cose cambiano: la luce di una stella situata a un'estremità della nostra galassia prende 100.000 anni luce per raggiungere l'altra estremità. Quindi, diventa immediatamente evidente quanto sia conveniente questa unità di misura per gli astronomi per calcolare queste enormi distanze fuori dal mondo (vedi cosa ho fatto lì?) nello spazio.


    Considerare lo spazio di progettazione quando si determina la somiglianza dei progetti

    L'articolo 23 della legge sui brevetti prevede che un design per il quale viene concesso un brevetto deve differire in modo significativo dai design precedenti. Inoltre, la somiglianza tra un brevetto di disegno o modello e un disegno o modello anteriore deve essere determinata dal punto di vista dei consumatori ordinari nel mercato rilevante.

    Per determinare la somiglianza dei modelli è necessario eseguire i seguenti passaggi:

    • identificare tutte le somiglianze e le differenze tra il brevetto di design e il design precedente e
    • valutare le differenze per determinare se influenzano notevolmente l'effetto visivo complessivo del prodotto brevettato e quindi rendono il brevetto del disegno o modello significativamente diverso dal disegno o modello precedente, soddisfacendo così il requisito di brevettabilità.

    Poiché questi passaggi devono essere presi dal punto di vista dei consumatori ordinari, è fondamentale identificare la conoscenza e la capacità cognitiva dei consumatori nel mercato di riferimento. A tal fine, la Corte Suprema del Popolo (SPC) utilizza alcuni parametri, tra cui il cosiddetto 'design space'.

    In una sentenza di riesame relativa alla causa amministrativa su una decisione di annullamento di un brevetto di design, (1) lo SPC &ndash per la prima volta &ndash ha definito lo 'design space' come il margine di manovra che un designer ha quando crea un design specifico per un prodotto.

    Non fino alla promulgazione dell'interpretazione (II) dell'SPC su diverse questioni relative all'applicazione della legge nel processo di controversie in materia di violazione dei brevetti (l'interpretazione dell'SPC), entrata in vigore il 1° aprile 2016, aveva il tribunale introdotto formalmente nella normativa il concetto di spazio di progettazione.

    L'articolo 14 dell'interpretazione del CPC prevede che:

    Il tribunale del popolo, nel determinare la conoscenza e la capacità cognitiva di un consumatore ordinario in termini di design, tiene conto dello spazio di design dei prodotti della stessa o simile categoria in termini di design brevettato, nel momento in cui si verifica il presunto atto illecito. Laddove c'è molto spazio per il design, il tribunale del popolo può stabilire che in generale è improbabile che un normale consumatore noti le piccole differenze tra i diversi design. Laddove non c'è molto spazio per il design, il tribunale del popolo può stabilire che in generale è probabile che un normale consumatore noti le piccole differenze tra i diversi design.

    In altre parole, se la categoria di prodotto ha un notevole spazio di progettazione, la differenza tra il brevetto di design e il design precedente ha un effetto relativamente piccolo sull'aspetto visivo complessivo, rendendo il brevetto di design sostanzialmente simile al design precedente e quindi non brevettabile.

    Il presente articolo analizza l'applicazione delle suddette disposizioni in un recente contenzioso amministrativo in materia di brevetti di design.

    Martell Corp ha avviato un procedimento amministrativo di annullamento contro un brevetto di design ZL201430195369.1 intitolato "bottiglia di vino", che è di proprietà di una persona fisica cinese. Nel procedimento di primo grado, il Tribunale di Pechino IP ha ritenuto il brevetto non significativamente diverso dal disegno o modello precedente e ha revocato la decisione di nullità a favore del titolare del brevetto.

    Il design del brevetto e il design precedente condividono le seguenti caratteristiche:

    • entrambi sono per bottiglie di vetro ialino che comprendono un tappo di bottiglia, bocca della bottiglia, collo della bottiglia e corpo della bottiglia
    • il tappo della bottiglia, la bocca della bottiglia e il collo della bottiglia hanno la stessa forma e
    • il corpo della bottiglia ha nella sua parte anteriore un piano obliquo che si estende dal collo della bottiglia fino alla parte centrale e inferiore del corpo della bottiglia, e le forme dei piani obliqui sono pressoché identiche.

    Le principali differenze tra i due modelli sono le seguenti:

    • le forme dei corpi della bottiglia sono diverse e il corpo della bottiglia del design brevettato ha creste verticali. Tuttavia, il corpo della bottiglia del progetto precedente è una superficie curva liscia ad eccezione del piano obliquo e
    • la parte inferiore del disegno del brevetto è un ottagono regolare, ma la parte inferiore della tecnica anteriore è un cerchio.

    Il design del brevetto e il design precedente sono entrambi design di bottiglie, utilizzate principalmente per contenere liquidi per lo stoccaggio, il trasporto e la vendita. Oltre a soddisfare la funzione di base, rimane ancora uno spazio di progettazione premuroso per la forma della bottiglia. Ad esempio, le bottiglie di vino e le bottiglie di brandy che incorporano il design del brevetto che sono effettivamente utilizzate dal titolare del brevetto variano per forma, stile e colore.

    Alla luce del notevole spazio progettuale dei prodotti, il giudice di primo grado ha ritenuto improbabile che le suddette differenze potessero influenzare significativamente l'aspetto visivo complessivo del prodotto in quanto:

    • più creste verticali sul corpo della bottiglia possono essere chiaramente mostrate solo nelle viste prospettiche dall'alto e dal basso, ma non da altre prospettive, quindi la differenza non produce un notevole effetto visivo rispetto alla superficie girevole del progetto precedente e
    • è altamente improbabile che un consumatore normale presti attenzione al fondo della bottiglia durante l'uso e il fondo della bottiglia non produce un effetto visivo evidente per un consumatore normale.

    La corte ha quindi concluso che il brevetto del disegno o modello, che non era stato significativamente diverso dal disegno o modello precedente, non era brevettabile.

    Considerare lo spazio di progettazione quando si accerta la somiglianza dei progetti potrebbe migliorare l'obiettività della valutazione. Infatti, nelle Disposizioni del CPC su più questioni nei processi di cause amministrative di concessione e affermazione di brevetti (Bozza), il CSP propone i seguenti parametri per la valutazione dello spazio di progettazione:

    • la funzione e l'uso del prodotto
    • la densità di progetto dei progetti precedenti
    • disegni convenzionali
    • le necessarie disposizioni di leggi o regolamenti amministrativi e
    • standard tecnologici nazionali o di settore.

    La bozza, che è stata rilasciata per un commento pubblico il 1° giugno 2018, è ancora in fase di elaborazione. Resta da vedere come questi parametri verranno valutati nel testo finale.

    Per ulteriori informazioni su questo argomento, contattare Hewen Zhao all'indirizzo Proprietà intellettuale di Wanhuida per telefono (+86 10 6892 1000) o e-mail ([email protected]). Il Proprietà intellettuale di Wanhuida è possibile accedere al sito Web all'indirizzo www.wanhuida.com.

    (1) Sentenza amministrativa del nuovo processo SPC 5 (2010).

    I materiali contenuti in questo sito Web sono solo a scopo informativo generale e sono soggetti al disclaimer.

    ILO è un servizio di aggiornamento legale online premium per le principali aziende e studi legali in tutto il mondo. I consulenti aziendali interni e altri utenti di servizi legali, nonché i partner di studi legali, hanno diritto a un abbonamento gratuito.


    Determinazione dei requisiti di spazio del data center

    Il seguente estratto dalla Colocation Survival Guide di Datacate illustra i passaggi necessari per determinare con precisione i requisiti di spazio di colocation, prendendo in considerazione non solo le apparecchiature, ma anche i vincoli che possono essere imposti dal data center. Ottieni la guida completa alla sopravvivenza alla colocation qui.

    Quanto spazio nel data center richiederà la tua colocation? Questo sarà determinato principalmente da:

    • il set di attrezzature che hai intenzione di installare
    • qualunque requisiti minimi di assegnazione dello spazio imposto dal tuo provider
    • qualunque requisiti legali o regolamentari che potrebbe applicarsi alla tua attività o all'applicazione che deve essere ospitata dalla tua colocation.

    Nel data center, lo spazio viene generalmente misurato in unità cabinet/rack standard, denominate &ldquoU&rdquo. Uno spazio 1U è uguale alla larghezza utilizzabile dell'armadio o del rack (=< 19 pollici), la profondità utilizzabile dell'armadio (varia da 30 pollici a 42 pollici, 36 pollici è comune) e un allocazione verticale alta esattamente 1,75 pollici. Le dimensioni della larghezza e della profondità sono costanti, quindi ottieni più spazio complessivo andando in verticale, ad esempio: 2U = L x P x 3,5", 4U = L x P x 7" e così via.

    AGGIUNGERE IL TUO U&rsquoS

    Server e altre apparecchiature progettate specificamente per l'installazione in rack o armadi per data center sarà conforme al fattore di forma U, quindi in genere vedrai server e altri dispositivi descritti dalla loro dimensione U, ad esempio uno switch di rete 1U, un server 2U, ecc. Ciò semplifica la determinazione dei requisiti di spazio minimo: basta sommare i fattori U per tutta la tua attrezzatura Se disponi di due server 4U, tre server 1U e uno switch 1U, non ti serviranno meno di 12U per la tua colocation (potresti averne bisogno di più se stai installando una PDU o altre apparecchiature ausiliarie).

    E se una parte o tutta la tua attrezzatura lo fosse? non progettato per applicazioni con montaggio su rack? Gli esempi includono server tower o desktop, unità desktop esterne e dispositivi di rete desktop? In questi casi, dovrai prendere un metro a nastro e fare un po' di calcoli da solo, tenendo presente la larghezza e la profondità utilizzabili a tua disposizione e l'altezza standard dell'armadio a U. Se disponi di un server tower di 17 pollici di altezza o meno, puoi metterlo su un lato per adattarsi meglio alla distribuzione dello spazio cabinet/rack, il server si adatta a uno spazio 4U-5U. Con tutte le apparecchiature non montate su rack, sarà necessario pianificare un scaffale per armadietto dati, che supporterà l'apparecchiatura e in genere consumerà una U da sola.

    MINIMI DI INCONTRO

    Alcuni fornitori avranno una quantità minima di spazio che devi occupare, indipendentemente dal fatto che tu ne abbia bisogno, quindi informati in quanto ciò influirà sul costo totale. Inoltre, se la tua colocation verrà utilizzata per ospitare Informazioni sanitarie protette elettroniche (e-PHI), informazioni di pagamento come numeri di carta di credito o numeri di conto bancario o qualsiasi altra informazione considerata sensibile o disciplinata dalle leggi sulla privacy o dalle norme di settore (HIPAA, PCI DSS), l'utente devi installare la tua colocation in uno spazio di chiusura privato con accesso controllato. Questo diventa quindi il determinante dello spazio minimo che devi acquistare, poiché gli spazi di chiusura privati ​​sono in genere di dimensioni pari a ½ cabinet (20U), anche se alcuni fornitori offrono spazi di chiusura più piccoli. Infine, se la tua colocation è abbastanza grande da poter essere occupata diversi rack o armadi pieni, il provider potrebbe suggerirti di prendere in considerazione un gabbia privata. Lo spazio della gabbia viene venduto al piede quadrato, con 80 e 100 piedi quadrati in genere come minimo. Oltre allo spazio, il provider fornirà più circuiti di alimentazione, drop di rete e potrebbe fornire rack o armadi all'interno della gabbia per le tue apparecchiature (a volte hai la possibilità di fornirli tu stesso).

    SUGGERIMENTO: qualsiasi armadio dati moderno e decente sarà dotato di coppie di montanti verticali anteriori e posteriori per il montaggio delle apparecchiature. I dispositivi poco profondi, come dispositivi di rete, PDU orizzontali e persino alcuni server più piccoli, possono essere montati in una configurazione back-to-back: un dispositivo montato sui montanti anteriori, l'altro montato direttamente dietro sui montanti posteriori. In questo modo, due dispositivi possono condividere la stessa U, riducendo i requisiti di spazio complessivi.


    Determinazione delle distanze nello spazio - Astronomia

    Aprire uno studio dentistico è un passo significativo nella carriera di un dentista. È anche abbastanza faticoso. Secondo l'ADA Center for Professional Success, fare un passo organizzato alla volta può aiutare ad alleviare parte dello stress.

    Una delle prime cose importanti che devi decidere è la dimensione e la posizione del tuo spazio ideale.

    Le dimensioni e la posizione si basano sul tuo piano decennale. Questo piano è il modo in cui immagini che la tua attività funzionerà tra dieci anni, in termini di massima produzione. Avere un piano decennale ti consentirà di determinare il numero di sale operatorie necessarie per raggiungere i tuoi obiettivi. Alcuni dentisti vogliono semplicemente essere proprietari unici, con un igienista a tempo pieno e possibilmente un altro igienista part-time. Altri potrebbero voler assumere un collaboratore lungo la strada o persino gestire una clinica multi-fornitore.

    Una volta determinato il numero di sale operatorie necessarie per supportare il tuo piano decennale, puoi determinare la metratura necessaria per il tuo nuovo ufficio. Dental Office Design, pubblicato dall'ADA, offre una formula che può essere un ottimo punto di partenza per determinare la metratura richiesta:

    Numero di operatori
    Moltiplicato per metraggio quadrato di Operatories
    Diviso per 0,275

    È possibile trovare un intero capitolo tratto da Come aprire un nuovo studio dentistico o trasferire quello attuale per decidere di quante sale operatorie avrà bisogno uno studio, quanta metratura richiederà uno studio e altre decisioni preliminari quando si sceglie e si costruisce uno spazio dentistico Qui.


    Guarda il video: Ստորգետնյա թունելներից մինչև տիեզերք. Իլոն Մասկի անհավանական թվացող երազանքներն իրականանում են (Gennaio 2022).